Recensioni su Age of Empires III: The Age of Discovery Indice ↑

Articoli che parlano di Age of Empires III: The Age of Discovery Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Age of Empires III: The Age of Discovery Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Age of Empires III: The Age of Discovery Indice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo Age of Empires III: The Age of Discovery in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
Age of Empires III: l'era delle scoperte - Idea Edizioni Offro gioco singolo €100.00 Consegna a mano, Spedizione €9.00 theclapofonehand 28/02/2017

Cercasi gioco: annunci con gioco disponibile per scambio o acquisto

Questo elenco contiene tutti gli annunci di utenti che cercano il gioco da tavolo Age of Empires III: The Age of Discovery sia per acquistarlo che per scambiarlo con altri giochi.

Annuncio Tipo Consegna Utente Data
CERCO A PLAY -> MEDIEVAL GMT - AGE OF EMPIRES III - ASTA DEL PESCE Cerco Consegna a mano Aiyvann 09/03/2017

Video riguardanti Age of Empires III: The Age of Discovery Indice ↑

Gallerie fotografiche Indice ↑

Age of Empires III: The Age of Discovery: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
7613
Voti su BGG:
8937
Posizione in classifica BGG:
118
Media voti su BGG:
7,58
Media bayesiana voti su BGG:
7,36

Voti e commenti per Age of Empires III: The Age of Discovery

8

Allora premetto che ho fatto uno sforzo incredibile a evitare che la mia sensazione di disgusto per il fatto che ormai sembra che un gioco che non assomigli a caylus non sia un gioco, colpisca tremendo voto e commento...

Andiamo avanti.

Per il resto il gioco è davvero ben fatto. Semplice senza troppi fronzoli sul sistema, immediato (troppo simile a Caylus... ops!) e intuitivo. NOn troppo lungo in 4 giocatori, in 5 risulta forse un po troppo pesante.

In generale ci sono dei punti a favore e a sfavore del gioco: primo si ha l'impressione che comunque sia possibile recuperare il terreno perduto, visto che bloccare gli avversari è diretta conseguenza di qualsiasi mossa si faccia (eccezione forse il prendere gli specialisti, ma in realtà è questione di andamento del gioco), molto interessante la "scoperta" e il possesso tramite spedizioni e combattimenti, veramente ottima, da al gioco movimento e non fa ripiangere la staticità di Caylus. Le molte cose a cui fare attenzione e la limitata disponibilità di puzzilli (limitazione uguale per tutti) rende il gioco diffcile ma anche decisamente più fluido. Peccato che nel girare le scoperte si abbia a che fare con il fattore fortuna (gli indiani prsenti indicano la frza necessaria per vincere, ma il numero deli indiani è segreto e variabile) in mdo peraltro alcune decisivo, ma ammetto che la frustrazione che ne segue è minima, certo che sti americani non vanno di copro se onn c'è un po di random...

Oltre ad una componentistica eccezionale (tabellone bellissimo) c'è anche da sottolineare come sia tutto eccezionalmente funzionale, anche se esgerato a volte eccessivo (sui usano solo 5 puzzilli base ma ce ne sono 10 così da avere un ricambio senza reciclo di quelli uisati... gli omini grigi di Pilastri della Terra).

Insomma un giocone alla Calylus, più breve e meno impegnativo, ma sicuramente più godibile perché meno crudele.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

9

Gran bel gioco, coinvolgente, moltissime (forse troppe) variabili da tenere in considerazione; non prende 10 perchè le scoperte son troppo casuali (andare sempre con 6 uomini e trovare sempre scoperte da 3 è frustrante, questo fattore fortuna non mi piace troppo).
Comunque lo consiglio!!!

EX EX Presidente dell'
Associazione Ludica
CarriDisarmati

8

Bel mix tedesco/americano.
Non amo i giochi di maggioranze, ma per fortuna non c'è solo questa componente nel gioco. Ci si da un po' troppo fastidio e l'ordine di gioco è un po' troppo importante. Somiglia per molti versi a Caylus.

The Eagle Goblin

8

Bel gioco in stile Caylus con un po' di El Grande e gli edifici di Puerto Rico.
La fortuna conta nella pesca delle capitali e delle materie, ma soprattutto nelle scoperte.
Giocato: moltissimo
Grafica/Materiali: 5
Longevità: 3
Divertimento: 3
Originalità: 2
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

9

Dopo tre partite dico: bello bello, uno dei migliori giochi in assoluto

In sintesi: ottima interazione fra giocatori, strategie complesse ma si riesce a tenere tutto sotto controllo, fortuna presente ma ridotta ai minimi termini, in dosi perfette.

Anche il tempo di gioco, in quattro, è equilibrato: un paio d'ore, si entra bene nel clima partita senza stancarsi.

Mi ha ricordato molto Puerto Rico, ma ha qualcosa in più, è più vario.

Impressioni in ordine sparso sulle strategie:

- molto importanti i trading goods, i beni (argento, oro, l'immancabile indigo eccetera) che danno soldi e punti alla fine
- fondamentale, all'inizio, comprare edifici che rimpinguino la truppa di 5 coloni con gli specialisti, mercante e missionario in primis. Mettere giù sette/otto uomini già dalla prima fase è decisivo
- la fase di guerra non mi è sembrata decisiva, ma va tenuta sott'occhio

Insomma, gran gioco. Voto 9, ma sarebbe un novemmezzo.

bravi tutti

10

Pensavo non sarebbe mai successo e invece eccolo qua... Il mio primo 10 ! Ero convinto che non avrei mai dato questo voto ad un gioco, ma ho dovuto ricredermi. Questo è il mio gioco ideale e come tale merita il pieno punteggio. Un mix fra "El grande" (calcolo delle maggioranze al termine delle tre fasi), Puerto Rico (risorse, edifici) e Caylus (box eventi, ordine primo giocatore). Una miscela esplosiva, un sistema che coniuga perfettamente gli aspetti di questi tre titoli con delle interessanti aggiunte quali ad esempio la possibilità di intraprendere guerre e battaglie, modificando le maggioranze e rendendolo di fatto meno statico. Scontri tra l'altro svolti senza l'ausilio di dadi. Come già segnalato da altri utenti la casualità delle tessere scoperta non disturba e si integra perfettamente nel contesto del gioco.
La componentistica è fantastica, bellissime le miniature, splendidamente illustrato il tabellone enormi i dobloni in plastica (nulla a che vedere con le monete della prima edizione di Caylus...)
La durata di una partita si attesta sui 120 min. (in quattro giocatori), perfettamente in media per un gioco di questa tipologia.
Sicuramente il miglior gioco di Glenn Dover, a mio avviso un capolavoro !

9

Sicuramente un buon gioco che unisce strategie di diverso tipo e meccaniche ben oliate. Ottime le componenti anche se un tantino eccessive (il tabellone poteva essere grande la metà e la parte che serve di più è troppo piccola!).
Peccato per la componente fortuna che in alcuni casi è un pò pesante....cosa che mi fa dare un voto inferiore.....
Per favore da non confondere con Caylus che è privo di alea e quindi moooolto migliore :D
Giocato mooooolto di più e lo trovo un gioco eccellente!

10

Giocone alla Caylus con un minimo di componente aleatoria (l'ordine di uscita delle carte e le scoperte) che rende ogni partita diversa dalle altre.
Tutto è bilanciatissimo e la partita scorre fluida per gli 8 turni.
Ottimi materiali e tantissime miniature. Forse solo il mercante avrebbe potuto essere un pò diverso dal colono base...
La scatola è enorme anche se non eccessivamente pesante.

8

Nessun commento

7

Divertente. Uno dei tanti giochi che mi sembrano finire troppo in fretta, ma non abbastanza breve per giocarlo due volte di fila. Il suo milior pregio è l'ottima implementazione della scelta multipla, senza dimenticare i materiali sgargianti.

Ogni sistema formale può provare la propria consistenza se e solo se il sistema stesso è inconsistente.

10

Un giocone.

a partire dai materiali a finire alla meccanica di gioco. Certo prende spunto da Caylus , Puerto Rico però prende il meglio.

Tante strategie da applicare , tanti modi per guadagnare Vp.

Sicuramente un gioco che lascia soddisfatti nonostante il prezzo elevato. ;)

9

Grandissimo gioco, il migliore del Sig Glenn.
La molteplicità delle strategie applicabili (tranne quella bellica valida solo per ostacolare in modo specifico i nemici) che vanno dall'esplorazione continua, dal controllo dei territori fino al puro mercantilismo lo rendono notevole davvero.

Funzionale in tutto, aderente all'ambientazione, materiali extra deluxe.

Ferocissimo in 5 o 6, moderato in 4 e riflessivo in 3.

Il migliore mix AMERICAN-GERMAN game che abbia mai visto.

Ben venuta Tropical Games!

Materiali: 2
Regolamento: 2
Longevità: 2
Divertimento: 2
Originalità: 1

6

Il classico tedesco fatto dagli americani. Belli i materiali, ma da un punto di vista di meccaniche, il mix risultante riesce a vanificare le scelte strategiche per colpa di iniezioni di aleatorietà nei momenti sbagliati del turno.

8

Buon gioco.
Pregi: Materiali molto buoni, tattico non basato sulla fortuna. Chi sbaglia paga. Un Puertorico con alcune fasi in più (in particolare la possibilità di fare guerra agli altri)
Difetti: Occorre essere concentrati a giocare. L'errore si paga pesantemente e questo può non piacere. No fortuna ed interazione con gli altri giocatori.

Se una donna ti rifiuta, non significa sia virtuosa.
Vuole di meglio. :)

8

Dopo la prima partita, ottima impressione. Sembra avere buona varietà di tattiche possibili e ben bilanciate. Il manuale delle regole non è chiarissimo, è assolutamente necessario dare uno sguardo alle faq prima di giocare.

8

Notevole. Apprezzo lo stile di scelte delle azioni alla Caylus, la rapità che può avere la partita (90') e la possibilità di strategie diverse per raggiungere la vittoria. Componenti notevoli (anche il tabellone mi piace nonostante i miei dubbi iniziali) (peccato solo per il bordo segnapunti ridicolo). Nella mia compagnia è molto apprezzato

La vita è un grande bel Boardgame...peccato avere le regole solo in tedesco! -MartyParty-

7

Sicuramente un buon, solido gioco che combina una realizzazione grafica "americana" con meccaniche tedesche.

L'ordine di uscita degli edifici, specialmente nell'ultima era, e la parte di esplorazione, possono rendere la partita totalmente dipendente dal caso. Per me non è un difetto... mi fa sorridere che giocatori che normalmente scappino urlando quando vedono un dado non considerino come "pesante fattore di fortuna" la pesca di un edificio piuttosto che un altro.

8

Anche se per il momento l'ho giocato una sola volta, credo di poter valutare correttamente questo titolo inserendolo fra i giochi che vanno assolutamente provati e che molto probabilmente lasceranno un'ottima impressione nella maggioranza dei giocatori. Devo dire che, inizialmente, non ero particolarmente attratto per via della discrepanza che ho riscontrato fra l'impressione da "giocone consuma-cervello" data dalla copertina rispetto a quel che in realtà si rivela essere un gioco semplice, breve, alla portata di tutti e soprattutto divertente.

Concordo con quanti hanno individuato delle similitudini con Puerto Rico e per certi versi con Caylus, tuttavia devo precisare che rispetto a quest'ultimo mi è piaciuto certamente di più. Il mix di german e american style è più che riuscito e contribuisce a una valutazione globale sicuramente positiva. Se da un lato le meccaniche non sono originali e in quasi tutti i casi risultano già viste in altri titoli, il modo in cui esse sono poi accorpate in un'ambientazione finalmente consistente, e quel minimo di fortuna che occorre nelle scoperte, portano ad un gioco meno freddo e cervellotico di quanto si sia visto ultimamente in giro (soprattutto sotto il panorama tedesco). La durata del gioco è assolutamente tollerabile, la complessità lo rende adatto anche a giocatori occasionali e la componentistica è certamente ottima e di buon effetto, adatta a coinvolgere anche chi si lascia convincere particolarmente da questo aspetto più che da altri. Non posso evitare di citare le monete, in assoluto le migliori che abbia mai trovato in un gioco: maneggiarle e sentire il rumore che producono è già di per sé un'esperienza!

Parlando dei difetti, ho trovato invece poco adatte le carte, troppo sottili e delicate, così come il cartoncino usato per la scatola (almeno la copertina) che è a mio parere troppo leggero e si imbarca troppo facilmente. Anche la mappa, nonostante sia molto bella, poteva essere a mio parere più leggibile, ma soprattutto gli spazi sono un po' limitati per contenere tutti i pezzi che vi si accumulano (anche solo le tessere discovery in alcuni casi). In particolare, la traccia segnapunti lungo il bordo è sostanzialmente inutilizzabile, con caselle praticamente inesistenti e in alcuni casi anche poco visibili per via della grafica... un esempio di american style che ha prevalso un po' troppo sul lato german?

The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!

9

Un gioco di grande impatto visivo e alta giocabilità che appartiene alla neo-nata famiglia dei mix fra german e american style.
Le partite non sono molto varie, ma (quel che conta) divertenti; anche se alla lunga si fa sentire il peso del caso e della possibilità di kingmaking, è un gioco dove l'esperienza paga abbastanza.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

9

Dopo 2 sole partite mi pare un gioco rapido e che propone con un'ottima componentistica un sistema di gioco valido, seppur non particolarmente originale.
In realtà il vero punto forte del gioco sono gli edifici: scegliendone uno piuttosto che l'altro indirizzerete il vostro gioco verso un tipo di strategia, da perseguire e esaltare con le scelte successive.
L'unico difetto del gioco mi pare la fase di esplorazione dove la pesca della carta o della tessera può regalare o togliere preziosi punti e soldi a chi rischia una partenza azzardata e riuscita o a chi ne fa una sicura e trova una tessera povera di nemici e bottino.
Mi ha dato comunque meno fastidio di quanto pensassi in prima istanza. Mi riservo la possibilità di abbassare di un punto l'alto giudizio se riscontro difetti nascosti nelle prossime partite.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

8

Nessun commento

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Hogweed&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

9

Bel gioco, davvero bello. Non troppo lungo, avvincente, in cui la vittoria si può ottenere per tante strade diverse. Bisogna bilanciare le risorse, la colonizzazione, la ricerca, il commercio e la guerra. Eccellente davvero, sia in 3 che soprattutto in 5 giocatori, dove dà il massimo. A mio parere il miglior gioco di quest'anno. Peccato che non ci sia la possibilità di commerciare risorse e navi tra i giocatori.

7

Nessun commento

se il nan0 è vivo...
ammazza il nan0!

8

Rivedo il giudizio dopo parecchie partite. Bel gioco da giocare in 4.

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

8

In realta' un 8,5.
Pro : semplice nelle regole ma ( abbastanza ) profondo nelle strategie, non tutti se lo possono permettere; altissima rigiocabilita'.
Contro : la plancia di gioco : la mappa e' bella a vedersi ma non facilita di certo il gioco, il segnapunti e' assurdo.

8

Nessun commento

9

Gran bel gioco! E' un ottimo punto d'incontro tra german e american-game. Grande interazione nel posizionamento dei coloni, molte strade diverse per raggiungere la vittoria, tempo tutto sommato limitato, bellissimo graficamente (le monete sono le più belle mai viste ed inoltre ci sono centinaia di miniature...). Difetti: innazitutto il segnapunti, assolutamente inutile, bisogna usare carta e penna! E poi forse con il tabellone così grande, si potevano fare le colonie un po' più grandi in modo da farci entrare tutti i coloni. Comunque difetti veramente veniali. Aspetto di giocare più partite, ma potrebbe diventare anche un 10.

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

9

Gran bel giocone!!! Ha un mix di regolamenti dei giochi che hanno fatto storia, da Puerto Rico (Edifici) a El Grande (Piazzamento dei coloni) ed altro ancora. Complimenti perchè, secondo me, piluccare tra i vari regolamenti e riuscire a creare un gioco con un meccanismo fluido avvicente bello piacevole e davvero divertente conme AoE III bisogna essere davvero bravi. Poi i componenti danno davvero soddisfazione. Da avere assolutamente. Funziona bene anche in tre giocatori.

9

Senz'altro un gioco fantastico. Meccaniche ben sperimentate. da avere.

10

Ottimo gioco. Riunisce le meccaniche dei giochi più gettonati in modo convincente e divertente. Parecchia interazione tra i giocatori. Da affinare le tessere edificio a volte devastanti.

9

Nessun commento

Se un uomo dedica la propria vita ad atti puri e al bene degli altri, morirà senza ringraziamenti e senza essere ricordato.
Se egli esercita il proprio genio nel portare sofferenza e morte il suo nome rieccheggerà nei millenni, per un centinaio di vite.

7

Purtroppo la casualità degli edifici e il gap di potenza che hanno tra i tanti toglie un po' troppo al gioco che invece voleva essere molto simpatico.

The angel that deserves to die

8

Prima impressione molto positiva.
Molte variabili, buon ritmo, bellissimi materiali. Mi ha ricordato puerto rico, i pilastri della terra ed el grande... beh, gioconi, e il mix sembra ben riuscito.

Conto di riprovarlo presto, ma l'impressione è che il voto possa aumentare.

9

Nessun commento

BARCE, CONTE DELLA LOCANDA DELL'IMPERO

//img122.imageshack.us/img122/6996/sfondocopiabd1sd2.jpg)

9

Fantastico. veramento il giusto connubio tra gioco tedesco e americano!
sarebbe 8.5

8

Ho fatto una sola partita e tra l'altro solo in due ma è stata molto divertente e la meccanica scorre veloce e coerente. Ok in due non c'è stato molto contrasto ma le premesse sono ottime!
Non avendo direttamente Puerto Rico e ricordandolo in parte sono proprio felice di possedere questo gioco.
Il tracciato punti effettivamente è osceno ma non mi tocca più di tanto, l'unica cosa che non sopporto è la scatola!! Ma non potevano suddividerla in settori o almeno regalare le buste richiudibili dove mettere tutte le miniature!!

6

Bho, sarò controcorrente, ma a me un gioco dove cerchi di pianificare il più possibile poi mandate di fortuna nell'esplorazioni o nell'estrazione degli edifici ribaltano la situazione snerva. L'idea è molto carina, ma la fortuna doveva essere tenuta più sotto controllo.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

8

Nessun commento

9

Bello da vedere e soprattutto da giocare!
Solo le monete basterebbero per determinare l'acquisto!!!
Dalla sua ha comunque una buona giocabilità, delle regole chiare e semplici, una buona interazione tra i giocatori e la possibilità di giocarlo fino in 6 (in 6 è veramente bello tosto).
L'unico appunto potrebbe riguardare la track dei punteggi che poteva essere fatta sicuramente meglio.
Da avere!

8

Una delle soddisfazione dell'ultimo anno. Non è possibile annoiarsi per nessun giocatore e fino alla fine non c'è la certezza sul vincitore perchè non ho ancora visto fughe in avanti di giocatori coi punti vittoria.
Influenza della fortuna veramente bassa.

sic transit gloria mundi

7

Ottimo gioco che secondo me ha poco dell'americano e molto del piazzamento a maggioranze!
Ottima meccanica e buona interazione tra i giocatori.
Non troppo lungo e di ottima componentistica...il rumore (e la fattura) delle monete è fantastico! ^^

9

Ottimo titolo

L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!

7

Nessun commento

The Goblin Creative...

Assimilerò ogni vostra peculiarità ludica e sociologica.
La resistenza è inutile.

9

Molto bello, ha le parti migliori di giochi come Caylus, Porto Rico ecc. un po di fortuna forse si sente nelle scoperte (ma ci può stare se non si è un hardplayer). Per il resto molte varianti per vincere. Da giocare 4-5. Da Prendere.

8

Nessun commento

In attesa di Essen...

8

Nessun commento

9

Ottimo gioco di piazzamento, ricca e di ottima qualità la componestica, fluida la meccanica e possibilità di giocare in 6 con l'espansione. E' uno dei miei giochi preferiti.

9

Bel prodotto!!! Finalmente un gioco con delle solide meccaniche principalmente alla tedesca (peraltro niente di nuovo, eh!) ma che non lascia quella sensazione di freddezza tipica dei giochi teutonici. Non è difficile da imparare, è divertente, c'è abbastanza interazione e molteplici scelte conditi da una buona veste grafica. Lo consiglio a tutti.

8

Rivalutato molto dopo i TdG IM 2009, si conferma un gioco notevole e con una grafica decisamente invitante!

8

Dura anche più di 2 ore, ma il gioco non riesce a svilupparsi completamente, Per il resto è ottimo.

6

Confusionario e legatissimo alla fortuna anche se è un gioco senza dadi

9

Nessun commento

Tutto cominciò per colpa di Lord Fiddelbottom... chi l'avrebbe mai detto!
Poi la seduzione di Madame Zsa Zsa ed il rapporto con Colonel Bubble...hanno fatto il resto!

8

Nessun commento

10

Bello da vedere, strategico, semplice e veloce. Un must per gli intermediate del mio calibro.

8

Giocate 1 partita e mezza. E' sicuramente un gioco di difficoltà media tendente al tosto... (almeno per un gruppo di gioco che ha visto i Coloni e Railroad Tycoon e poco altro) però una volta imparati i (abbastanza tanti) meccanismi dei vari box scoperta, guerra, beni commerciali... si capisce che è un gioco che ti permette di costruire il proprio piccolo impero coloniale durante la partita e non è un mero calcolo di punteggi. L'ambientazione si sente molto e non è affatto freddo come altri giochi che ho giocato :)

Concordo sul discorso degli edifici capitali così come enunciato dall'autore: il fatto ke in ogni partita possono essere diverse ti obbliga ad un approccio + stimolante alla strategia da adottare per vincere!

Lo giocheremo spesso :)

EDIT: Giocate 4 partite ormai. La via commerciale mi sembra un pò troppo importante: la maggior parte delle partite le ha vinte chi aveva + beni commerciali e non chi otteneva la maggior parte dei punti nelle colonie... ma forse sono soltanto io ke mi concentro troppo su un solo aspetto mentre il gioco richiede di spaziare :) Cmq confermo che è davvero bello!

8

Bel gioco, divertente, strategico al punto giusto, semplice da spiegare, veloce da giocare e con una valanga di miniature. Il cartone del tabellone mi lascia un po' così, l'interno della scatola quando la si apre idem.
La casualità nella pesca non mi da alcun fastidio, anzi, se non ci fosse, farebbe parte della schiera di quei giochi che mi annoiano a morte. Escluso Go, VOGLIO almeno un elemento casuale nei giochi altrimenti possono rimanere dove sono. Sullo scaffale.
Un piccolo appunto: c'è troppo mare nella mappa e poco spazio di terra, quando le minia sono tante si fa un po' fatica a farle stare entro i confini.

"Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media" (Charles Bukowsky)

8

Nessun commento

10

Ottimo gioco , ottimo il coinvolgimento storico , dinamiche eccezionali , gli investimenti delle risorse coinvolgono a pieno nelle reali conseguenze di un monarca dell'epoca , giocabilissimo e divertente anche in 2. Molto bilanciato, la fortuna non conta solo tattica militare, economica e sviluppo coloniale.

7

Un gioco tedesco in confezione americana, traboccante di materiali e con un tabellone grande il doppio di quello che servirebbe :P
Molto bello come meccaniche, rielaborate da altri successi; le scelte sono intriganti e la competizione serrata, ma c'è qualcosa di approssimativo nel suo "mix di ingredienti".
Ottimo gioco comunque, un 7 tendente all'8.

If the doors of perception were cleansed, everything would appear to man as it is: infinite

9

Mi è piaciuto molto, semplice da apprendere e molto intuitivo, esteticamente appagante.
Si gioca molto velocemente, il dowtime è quasi inesistente...meno nelle fasi finali.
Governarlo non è cosa semplice ma il tutto scorre via liscio ed il divertimento è assicurato.
La meccanica di base ricorda Caylus...forse è proprio per questo che mi è piaciuto molto.
Consigliatissimo!

8

Nessun commento

7

Non ho colto tutto questo entusiasmo. AoE3 è un discreto gioco con qualche toppo soprattutto in fase di punteggio, alcuni edifici se ben accoppiati risultano troppo devastanti e determinanti. Della serie arrivare a macinare 45$ solo con gli edifici a cui appiopparci quello che gira PV ogni 2$, ha generato una disparità indicibile che non mi sarei aspettato da un titolo ben calibrato come sembra leggendo i vari commenti. non è l'unica combo ma è tutto il sistema che avvantaggia gli edifici a discapito dell'esplorazione (cosa che invece avrei messo in primo piano), farcita da una parte bellica decisamente approssimativa. un discreto gioco alla tedesca, veloce e semplice, adatto tantissimo agli occasionali. peccato che della controparte su PC porti solo il nome.

8

Bel giocone, peccato per la mappa piccola e per le belle navi che svolgono solo la funzione di jolly.

Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)

7

Nessun commento

Se credere che il gioco di ruolo rovini la psiche dei giovani potete benissimo pensare che il Monopoli sia alla base dei problemi dell'economica odierna e che il Cluedo sia un generatore di spietati killer, per non parlare del ruolo nefasto del Risiko.

10

Nessun commento

Mr Hobbit

9

Vorrei solo avere più tempo per giocarci di più. E divertentissimo con una interazione fra i giocatori veramente completa. Strrategico quanto basta. Regolamento solo apparentemente semplice ma per incominciare a comprendere tutti i meccanismi devi giocarci almeno 5/6 volte

9

ma che bel gioco!!! facile da imparare e spiegare ma da spazio a molteplici strategie di vittoria, divertente e dall' ottima componentistica. Merita!

"Senza temer Tempesta"

9

Nessun commento

7

Un bel gioco non c'è che dire, anche se alla lunga un po' mi annoia

DarkGabrio The Jester

CIT. "Gabrio, certo che tu non perdi occasione per essere il Re..."

6

Nessun commento

Grand Openings

9

Nessun commento

LUDICI si nasce....Ma F.I.T.A. si diventa. B-M-F forever. Mitico Aledrugo che pur di non far vincere EvD si prostra, si sodomizza e fa diventare RE STEC....che dire tanto temuto e tanto Onore. Grazie di esistere Aledrugo.

7

Nessun commento

9

Gran gioco! Ottimi materiali, due giochi in uno perfettamente integrati! Dal "worker placement" all'"area control" il gioco impone delle tutt'altro che immediate (brain burning). Elevata la necessità di considerare le strategie avversarie e la tentazione (oltre alla possibiità) di ostacolarle seriamente o bloccarle. Molte opzioni strategiche su cui contare per condurre vittoriosamente la partita. Un unico difetto potrebbe essere il nome che, a prima vista, potrebbe indurre in inganno gli EuroGamers: io pensavo si trattasse di un wargame con civilizzazione. In realtà è un gioco da tavolo puro stile German. Stupendo.

L'uomo gioca soltanto quando è uomo nel significato più pieno del termine, ed egli è interamente uomo soltanto quando gioca.

[Friedrich Schiller, "Dell'educazione estetica dell'uomo"]

9

Un gioco molto bello sopratutto per gli amanti di questi strategici/economici come me, regole abbastanza semplici e basta un'ora per fare una partita; gioco di facile apprendimento.

---THE SUPER GUARD, TO YOUR SERVICE--- ---DELLA MIA COLLEZIONE DI GIOCHI NON VENDO NULLA---

9

Non ho mai giocato a Caylus: sarà per questo che apprezzo così tanto il gioco?
Ha tutte le caratteristiche per essere considerato "il gioco perfetto": interazione "forzata" tra i giocatori, numerose strategie per vincere la partita, fortuna presente in piccola quantità per non trasformare tutto in una meccanicistica partita a scacchi, durata ragionevolissima (circa 2 ore e mezza in 5)...
Fenomeni di "brain burning" sempre presenti...ma i turni scorrono via veloci, mentre si posizionano uno dietro l'altro i propri coloni o specialisti.
Possibile inoltre considerare strategie a lungo termine, comprando edifici chiave nelle prime 2 ere che si rivelano fondamentali negli ultimi turni di gioco...ma che apparentemente relegano il giocatore alle ultime posizioni in classifica nel conteggio parziale dei Punti Vittoria: la combinazione di precise strategie di gioco e edifici capitali può determinare devastanti "combo" che ribaltano agli ultimi turni la classifica generale...
Nessun giocatore può mai essere sicuro di vincere... quasi nessuno è tagliato completamente fuori dalla partita.
Un 10 meritato... ma che si rileva ahimè un 9 e mezzo per i seguenti problemi:
-Dubito molto che il gioco in 3 sia entusiasmante come le partite a 5
-Kingmaking possibile in alcune circostanze, senza possibilità di operare valide contromosse
-Potevano mettere da subito nella scatola i pezzi per il sesto giocatore!!!

Da comprare ad occhi chiusi. Finora è il miglior titolo a cui abbia mai giocato.

8

Nessun commento

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare