The Bridges of Shangri-La

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,38 su 10 - Basato su 40 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2003 • Num. giocatori: 3-4 • Durata: 60 minuti
Autori:
Leo Colovini
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su The Bridges of Shangri-La Indice ↑

Articoli che parlano di The Bridges of Shangri-La Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti The Bridges of Shangri-La Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download The Bridges of Shangri-La: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare The Bridges of Shangri-La Indice ↑

Cercasi gioco: annunci con gioco disponibile per scambio o acquisto

Questo elenco contiene tutti gli annunci di utenti che cercano il gioco da tavolo The Bridges of Shangri-La sia per acquistarlo che per scambiarlo con altri giochi.

Annuncio Tipo Consegna Utente Data
Cerco vari titoli Cerco Consegna a mano, Spedizione voltron1978 11/04/2017

Video riguardanti The Bridges of Shangri-La Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

The Bridges of Shangri-La: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
3045
Voti su BGG:
2084
Posizione in classifica BGG:
1078
Media voti su BGG:
6,76
Media bayesiana voti su BGG:
6,36

Voti e commenti per The Bridges of Shangri-La

8

Molto bello. Praticamente un astratto. Moltissime strategie da applicare. Bello anche in 2.

9

Apparentemente un gioco semplice e leggero, invece uno tra i piu' strategici a cui abbia mai giocato ("la citta'" e' uno di questi). La sua continua forma mutevole rende impossibile pianificare una strategia a lungo termine e ti costringe ad una continua rielaborazione delle possibilita'.
Da non giocare come riempitivo.
Concordo con il commento del "bello anche in 2", e aggiungo "ottimo in 3", con 4 giocatori e' estenuante e psicologicamente stressante, sopratutto se i 4 sono giocatori assidui e pensatori.
Comunque i punteggi finali non si discostano mai piu' di 2 o 3 maestri...

Splendido.

There is a fine difference between strategically satisfying and frustratingly difficult. [a game designer]

L'orologio di Chuck Norris segna solo un'ora. La tua.

8

Bel giochino davvero. Ad una prima occhiata sembra semplice semplice, ma poi ci sono diverse scelte da effettuare che possono avvantaggiarti o svantaggiarti a seconda di quello che stanno pensando di fare gli avversari! Scelte quindi da effettuare con una certa logica e da calibrare soprattutto in base ai giocatori che si hanno di fronte...

Complessivamente ben fatto e non è nemmeno così lungo da giocare...

7

Pesantuccio ma bello. Forse non per tutti per la sua sottile difficoltà.

"...vince chi fa più punti vittoria..."

6

Nessun commento

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

8

I ponti di shangri-la... ponti che cadono .. emissari che vagano per i vari villaggi. Un gioco veramente molto bello. Mosse che vanno pianificate in anticipo e che portano a risultati molto appassionanti!

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

6

Nessun commento

8

Nessun commento

7

Molto carino, anche se le prime partite sono un po' disorientanti per il gran numero di segnalini da tenere d'occhio sul tavolo di gioco.

"Se loro sapessero la metà delle cose che so io, io ne saprei il doppio".

7

Gioco bello con un sistema semplice ma efficace, materiali buoni, e componente fortuna annullata completamente. la cosa che non va giù è l'assenza di profondita, cioè il tassellino non da bene l'idea di quello che accade nel gioco.

7

Gioco molto carino per chi ama scervellarsi per superare i propri rivali puntando solo sulla propria abilità. Materiali buoni sia per quanto riguarda la plancia che i vari segnalini. Peccato per l'ambientazione che risulta fredda e non coinvolge al gioco.

7

Nessun commento

8

Nessun commento

8

Nessun commento

7

Bel gioco di piazzamento. La vittoria però dipende anche da quanto gli altri ti ostacolano. Mi è anche capitato di vincere perchè gli altri si sono fatti la guerra tra di loro. Cmq bello e lo consiglio

8

Bellissimo,profondo,forse il miglior Colovini.

10

Boooommm!!! Per me questo gioco è stata una rivelazione, troppo bassi secondo me i voti degli altri; sicuramente il mio voto è condizionato dal fatto che i ponti di shangri la appartiene a quella categoria di giochi di piazzamento figlia di Tigri ed eufrate però devo dire che la semplicità del regolamento nasconde l'immensa profondità del gioco nonchè le svariatissime possibilità strategiche che si possono attuare.

Gioco di piazzamente veramente splendido e penso con una grossa longevità ( commento fatto dopo 3/4 partite) poichè il piazzamento iniziale dei maestri permette partite sempre diverse.

Consigliato a chi piace pensare e a chi piace scambiarsi tiri bassi :)

7

Tanto semplice nelle regole quanto complesso e profondo nel gioco. Scacchistico all'inverosimile. Freddissimo... forse troppo. Per me manca di quel pizzico di mordente per elevarlo all'8.

9

Lo reputo quasi un capolavoro, perché dietro a delle regole fra le più semplici mai viste si svolge uno dei giochi più tattici che esistano, dove la fortuna è completamente inesistente. Parlo di tattica e non di strategia perché in realtà è abbastanza inutile programmare le proprie mosse su larga scala; le azioni degli avversari infatti rischiano spesso di rovinare o almeno compromettere i propri piani, per cui meglio stabilire di turno in turno la mossa più opportuna da compiere. A volte, ad esempio, conviene cercare di impedire qualche mossa agli avversari, facendo saltare anzitempo un ponte che ci avrebbe permesso di raccogliere qualche punto un po’ più avanti, rimettendoci quindi del proprio, pur di impedire a qualcun altro di attuare mire un po’ troppo “espansionistiche”. In conclusione, un gioco di puro ragionamento, che magari a qualcuno può non piacere proprio per l’eccessiva importanza della tattica rispetto agli altri fattori. Il fatto però che la fortuna conti zero (provare per credere) lo rende sicuramente uno dei più interessanti fra quelli in circolazione.

6

Dal punto di vista del regolamento il gioco è valido, semplice, totalmente esente dal fattore fortuna, incentrato sulla logica pura "alla scacchi" e con alta interazione. Purtroppo per il mio gusto questi elementi lo rendono fin troppo asciutto ed astratto (l'ambientazione è puramente formale) ed il divertimento in senso stretto non lo trovo.
Consigliato a chi apprezza i giochi di logica.

6

Nessun commento

7

A proposito di temi incollati... Colovini batte Knizia in un pregevole astratto ad informazione completa, in cui il tema è quanto di più innaturale e falso si possa concepire.

7

Nessun commento

A volte si aprono nuove porte e portoni solo tirando un dado e giocando due carte...

7

Molto cerebrale e comunque appagante per il giocatore.
regolamento relativamente semplice che rende una vasta gamma di possibilità tattiche piuttosto che strategiche.
Piacevole la parte grafica.
sarebbe 7.5 ma non essendoci i mezzi voti....

//www.pisacon.it/images/Loghi/ProssimaEdizione.png)

8

uno dei migliori titoli di Colovini
facile da spiegare (cosa che non guasta mai)
non cosi' semplice da padroneggiare

sarebbe 7.5

7

Nessun commento

8

Perfetto nel suo genere. Bella la grafica e l'ambientazione anche se slegate dalla meccanica di gioco.

7

Ottimo gioco di piazzamento! Un degno rivale di Carcassonne, anche se richiede maggiore riflessione e non è semplice riuscire a pianificare una strategia nel lungo termine.

Non si smette di giocare perché si diventa vecchi, ma si diventa vecchi perché si smette di giocare.

7

Nessun commento

In vino veritas, in ludo levitas

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=lupalberto&numitems=8&header=1&text=none&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

9

Sorpresa stupenda per un gioco di posizionamento profondo e avvincente. Per me un mezzo capolavoro, sicuramente il miglior gioco di Leo Colovini provato finora.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Baol&numitems=10&text=none&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

6

Nessun commento

Vendo con RIBASSI, The Foreign King Kickstarter 15€, American Rails 15€, Britannia FFG 50€, Loony Quest ENG 15€, Il tesoro della giungla 10€

6

mah!

homo ludicus

8

Gioco abbastanza veloce ma che richiede massima concentrazione e valutazione. Secondo me la tattica migliore, come in Medina o Risiko, è quella dell'attesa potenziando i propri territori. Il gioco è strategico, ma al tempo stesso semplicissimo da imparare e giocare. A seconda dei partecipandi o delle strategie adottate la partita può avere andamenti differenti. Da provare.
Il gioco è molto strategico, ma al tempo stesso semplicissimo da imparare e giocare.
A seconda dei partecipandi o delle strategie adottate la partita può avere andamenti molto differenti.

Da provare. - [Autore del commento: ottobre31]

8

8

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare