Rank
238

Innovation

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,22 su 10 - Basato su 82 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2010 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 60 minuti
Autori:
Carl Chudyk
Categorie gioco:
Card GameCivilization
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Innovation Indice ↑

Articoli che parlano di Innovation Indice ↑

  • [Guide Strategiche] Innovation
    Guide Strategiche
    Articolo originale comparso sul n°22 di ILSA, scritto da Mauro "MDM" Di Marco ILSA (Informazione Ludica a Scatola Aperta, fondata nel 2007) è una piattaforma di informazione creata da giocatori per i giocatori e nasce dalla voglia di dire...
    Autore:
    dimarco70

Eventi riguardanti Innovation Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Innovation: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Innovation Indice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo Innovation in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
Vendo lotto (Agricola, TOAN, ecc...) Offro lotto di giochi indivisibile €0.00 No Consegna a mano, Spedizione Harkon 19/09/2017
Innovation - In vendita alla Play sabato Offro gioco singolo €10.00 No Consegna a mano, Spedizione dudleysmith 25/03/2017
Bundle Innovation Offro lotto di giochi indivisibile €25.00 No Consegna a mano pifs47 24/03/2017
vendo innovation al play (domenica) Offro gioco singolo €15.00 No Consegna a mano pitilporco 23/02/2017

Video riguardanti Innovation Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Innovation: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
14218
Voti su BGG:
11123
Posizione in classifica BGG:
254
Media voti su BGG:
7,25
Media bayesiana voti su BGG:
7,10

Voti e commenti per Innovation

7

Folle, casuale, squilibrato e assolutamente tattico.

Nessuna strategia possibile, in un mazzo di 105 carte diverse, dai poteri più disparati e di cui un terzo abbondante viene rimosso senza essere giocato per utilizzarlo come segnapunti.

Tuttavia la durata contenuta e le combinazioni improbabili che ti permette di fare sono impagabili.

6

Avevo sentito molto parlare di questo gioco e leggendo il regolamento ero perplesso. Non riuscendo a trovare una copia in giro ho deciso di autoprodurmelo (in italiano, vista la quantità di testo su ogni carta) così da poterlo provare con vari amici ed avere così qualche impressione "sul campo".
Purtroppo i pareri sono stati unanimi. Tralasciando la grafica decisamente scarna e poco invitante, tutti hanno concordato con me: il gioco risulta poco governabile, allungato da un sacco di tempi morti (le carte vanno lette, capite ed applicate e sono tutte diverse tra di loro. Inoltre bisogna tenere costantemente d'occhio il numero di icone sul tavolo per capire se attivare una carta porterà più benefici ad altri giocatori che a me) e con poco mordente. Un continuo togli-metti-sposta, ma ci è sembrato abbastanza fine a se stesso. Molto astratto, poco divertente, caotico e difficile da gestire in più di due giocatori.
Alcune carte poi ammazzano il gioco e non puoi far altro che pescare sperando che ti arrivi la carta giusta per controbattere. Ma fino ad allora soffri e speri. Mah, sinceramente l'ho giocato con cinque persone differenti (con partite da 2 e da 4 giocatori) e non è piaciuto a nessuno, la noia si è fatta sentire ben presto. Sicuramente ci sarà anche a chi piace se sono già alla seconda ristampa e sta pure uscendo un'espansione, ma io l'ho trovato noioso e poco stimolante.
Ok, sto a pescare-girare-spostare carte per un'ora, ma non mi diverto mentre lo faccio ^_^'. Peccato.

PREGI: Partite sempre diverse, altissima interazione.

DIFETTI: Poco controllabile, grafica bruttina, fortuna nella pesca delle carte, ambientazione poco sentita.

(Commento basato su 3 partite)

Quando il gioco si fa duro, i duri estraggono i dadi.

5

Totalmente astratto.
Totalmente fortunoso.
Lungo

6

E' un gioco davvero troppo sopravvalutato (prerogativa di molti titoli inizialmente prodotti in quantità limitata? SmallBox Games Docet?) e, sopratutto, inferiore al precedente Glory to Rome sotto molti aspetti (tranne quello del grande disequilibrio di alcune carte). Checché se ne dica in giro, la tattica conta fino ad un certo punto: pescando certe combinazioni di carte si diventa praticamente inarrestabili e si macinano punti su punti. La grafica è estremamente elementare e il gioco è tutto sommato sovra-prezzato (30 dollari per 105 carte e quattro plance di cartone?). I lati positivi più evidenti sono la grande varietà delle partite (non ci sono due carte uguali) e la scalabilità (contando però che giocando in 4 il caos regna sovrano...).

--
Stef - Stefano Castelli

6

Provata la versione "fatta in casa" di Kentervin. E concordo con il parere poco entusiastico: già avevo le mie riserve per la scarsa qualità grafica, il giocarlo mi ha tolto ogni possibile voglia di acquisto. Sebbene la meccanica e il movimento delle carte sia interessante, le combinazioni di alcune carte possono essere devastanti per gli altri giocatori. Non mi dispiace l'imprevedibilità, ma quando è troppa, stanca subito.

6

L'interazione è così forte che può essere molto fastidiosa, ma nel complesso il gioco è divertente... c'è da dire che per giocarlo con un minimo di raziocinio è meglio conoscere le carte... che sono una discreta quantità (tipo un 150).

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

6

commento basato su una sola partita.
mah.. mi ha lasciato molto perplesso: è un gioco incontrollabile e "faticoso", nel senso che le carte, non basandosi su una simbologia intuitiva ma su testi in inglese lunghi e, almeno all'inizio, di non immediata interpretazione, comportano un impegno non indifferente da parte dei giocatori nel tenere sotto controllo, turno per turno, le abilità proprie e quelle degli avversari, nonché il numero totale dei simboli riportati sulle carte stesse, fondamentale per capire se l'azione (dogma) che si vuole svolgere porterà benefici anche agli altri... cosa impossibile da fare, dato che la disposizione delle carte scoperte varia quasi sempre di mossa in mossa... così finisce facilmente che ognuno gioca per sé, cercando di calare carte tali da entrare in qualche combo "lucrosa"
giudizio finale: gioco interessante e originale, ma da rivedere... (dello stesso autore preferisco Glory to Rome)

9

Il gioco è fresco, simpaticissimo e cattivissimo.
I primi turni sono fondamentali e se qualcuno prende il largo diventa molto difficile da raggiungere, ma non impossibile. C'è una base d'alea imponente, ma anche le possibilità per controbatterla sono interessanti. Da provare in due v due perchè promette di aggiungere interessantissimi elementi strategici (in pratica uno dei due corre verso l'evoluzione, mentre l'altro si può fermare a racimolare Achievement). Meccaniche fresche e geniali, lo rendono un gioco notevole. E' necessaria però una ottima conoscenza della lingua inglese. Da mettere uno scalino sotto la triade RFTG Dominion Citadels, ma sopra tutti gli altri filleroni di carte.
Grafica da prototipo.

8

Nessun commento

6

Gioco faticoso per la grande quantità di testo. Le 100 carte sono tutte diverse e tutte contengono parecchio testo. Più si giocano e pescano carte, più sono le cose da leggere e tenere sotto controllo. Per di più bisogna anche tenere d'occhio le carte giocate dagli avversari. La versione inglese è giocabile solo se si ha una buona padronanza della lingua. Fortunatamente Asterion ha pubblicato una versione in Italiano, ma controllare il gioco rimane comunque uno sforzo notevole, specialmente se si gioca in tre o quattro.

Ultimamente ho giocato a...
//www.boardgamegeek.com/jswidget.php?username=pyrytus&numitems=7&text=none&images=small&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1.png)

9

Rivedo al rialzo il mio voto.

Titolo bellissimo, il mio gioco di carte preferito insieme a Glory To Rome (stesso autore, sarà un caso?)

Gioco tatticissimo.. controllare i vari effetti delle carte è davvero appagante.. quando si cominciano a padroneggiare le regole da molta soddisfazione.. in quanto è fondamentale sia giocare al meglio le proprie carte, sia smontare le combo degli avversari. Secondo me chi afferma che è "ingovernabile" non ha colto il vero spirito del gioco. E' ovvio che non si tratta di un titolo strategico.. ma a livello di tattica è difficilmente eguagliabile.

9

Gioco a Sit gloria Romae e ho studiato il regolamento di Innovation. Il gioco è molto bello, forse ancora più bello di Sit gloria romae. Fra un mese ci sarà l'edizione in italiano che aspetto (se ci riesco)

7

Ho giocato alla nuova versione meriterebbe un 8 ma.....
ma una sorta di contatore dei simboli no????
non era difficile da fare e si sarebbe limitato il problema di dover continuamente contare i simboli degli avversari.!!!

9

Dovessi scegliere 5 aggettivi, direi:
Caotico, tattico, cattivo, fresco, snervante.
Uno dei giochi di carte più sottovalutati in assoluto, lo si apprezza solitamente dopo qualche partita di rodaggio.
Provatelo!

8

(versione Iello/asterion press) gioco molto originale nelle meccaniche, con regole semplici ma complesso da giocare. Molto bello in 2 dove la strategia conta più della fortuna, da prendere alla leggera in 4 per fare caciara con gli amici.

8

Il mio voto dipende dal numero di giocatori:
8.5 in 2 giocatori
7 in 3
5 in 4

Il gioco è palesemente tarato per 2, e come tale va considerato.
Tralasciando quindi le altre modalità di gioco, si ha tra le mani un gioco da 2 giocatori MOLTO tattico, vagamente fortunoso, BASTARDISSIMO e anche un po' snervante (tensione altissima). E' un continuo confronto con l'avversario e a volte la paralisi da analisi è inevitabile per le tante cose da tenere in conto.
La soddisfazione rimane comunque tale da invogliare una partita dietro l'altro, anche grazie al centinaio di carte tutte diverse.
Passo ai materiali (versione Iello): grafica molto piacevole e ambientante (il passaggio delle ere si sente ma gli effetti sono piuttosto slegati dai nomi delle carte), costituzione delle carte sufficiente ma non troppo (le carte si rovinano, vanno imbustate), scatola spettacolare(con chiusura magnetica!!!) ma la plastica interna non permette l'imbustinamento massiccio.
Rapporto prezzo/divertimento fantastico, da avere!

Tutti i GIOVEDI', birra&giochi a Roma Ovest: //tinyurl.com/h36zvft)

6

Nessun commento

7

Occorre stare attenti a cosa giocano gli avversari e alla quantità di simboli in possesso a ogni giocatore se no si rischia di trovarsi in una partita sbilanciata.

Alcune carte se usate con intelligenza sono molto forti se non troppo : Combustione ?

7

Un gioco di carte parecchio intrigante, non immediatissimo (alla prima partita ci si sente un po' spaesati, soprattutto nel decidere l'ordine delle carte da giocare e attivare) ma appassionante.
Esistono svariati modi di chiudere la partita, è possibile recuperare terreno nei confronti di chi è più avanti con le Dominazioni e scalare i mazzi è utile e dà soddisfazione. Alcune carte risultano forse un po' troppo potenti, al punto che talvolta più giocatori si coalizzano per neutralizzarle.
Non adatto ad essere giocato in 2, se uno prende il largo è difficilissimo da riacchiappare.
Davvero belle le carte, sia il fronte che il retro. Avrebbero potuto fare la scatola un attimo più grande, le carte imbustate ci stanno a malapena e solo facendo le contorsioniste.

"Siamo esploratori delle più remote regioni dell'esperienza... Demoni per alcuni, Angeli per altri" Hellraiser

8

Giocato fino ad ora solo in due ed è risultato estramente coinvolgente, il gioco diverte molto per la sua competitività e per la sua cattiveria data dal potere di alcune carte che risultano davvero potenti, le partite risultano tesissime fino all'ultima carta, le strategie sono a breve termine per via dell'aleatorietà delle carte pescate. La rimonta è comunque possibile!
Le carte sono di ottima qualità, robuste e ben plastificate, la scatola a libro con chiusura magnetica è una piccola chicca, unica pecca lo spazio per ospitare i mazzi di carte non è sufficientemente largo per consentire l'imbustamento...

7

Nessun commento

VENDO:-Masmorra(kickst)-RailroadRevolution-Thunderstone+esp-CastlesOfMadKingLudwig-Raja-Drako-MiTierra(kickst)-TheseusTDO+Esp-Navegador-Uppsala-Flick'emUp-Kanban-Martinique-La Isla-LeHavreAncoraInPorto-Runewars-SignoreDegliAnelliLaSfida ecc.
8

Nessun commento

8

un gioco di carte con uno spessore piuttosto interessante. massimo 3 giocatori, poi diventa troppo macchinoso.

8

Nessun commento

8

Nessun commento

8

Longevità: 1 per ogni era le carte non sono tantissime per cui dopo un po' potrebbe diventare ripetitivo
Regolamento: 2 Regolamento chiaro e carte tutte diverse ma con poteri sempre ben identificabili.
Divertimento: 2 Gioco molto interattivo, quasi troppo in 4 giocatori...
Materiali: 2 ottimi materiali, il cofanetto a libro è splendido
Originalità: 1 il tema civilizzazione non è sicuramente una novità...

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=melkios&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&imagewidget=1)

9

Nessun commento

5

Nessun commento

5

Nessun commento

8,5

Nessun commento.

7

L'ho provato solo in due, e mi è piaciuto, secondo me in quattro è impegnativo da gestire al meglio, bel gioco da due( e non sono per nulla fan del gioco da due). Strategia e un pizzico di fortuna.

Volley e Boardgame, cocktail perfetto

7

Nessun commento

7

Nessun commento

8

Per il momento ho avuto occasione di provarlo solo in 2 ma non vedo l'ora di provarlo anche in 4.
In tutte le partite che ho fatto con 2 giocatori mi son reso conto che non siamo mai approdati all'era 8-9-10 e questo perchè uno di noi raggiungeva agevolmente l'obiettivo delle 6 dominazioni entro le prime 7 ere. Abbiamo dunque spostato l'obiettivo a 7 ere e devo dire che il gioco mi è sembrato più combattuto..anche perchè entrando nelle ere 8-9-10 iniziano a rendersi disponibili alcune carte che permettono un colpo di coda finale. Consiglio a tutti di aumentare questo obiettivo nel caso di partita a 2 (non so se sia necessario anche a 3 o 4 giocatori). Voto 7.5 (con il cambio di regola applicato...altrimenti sarebbe stato un 6.5). Non appena avrò provato il gioco anche in 3 o 4 e sarò dunque in grado di valutare la scalabilitá capirò se il punteggio va rivisto.

7

Nessun commento

Stiamo crescendo....
Vendo

7

Divertente e avvincente in 2. Molto bello anche in 3. Troppo caotico in 4. Originale e ben fatto.

Si può scoprire di più su una persona in un'ora di gioco, che in un anno di conversazione. [Platone]

7

Gioco che ci ha creato non pochi problemi nella comprensione del regolamento in quanto le dinamiche sono complesse ma le regole sono davvero poche. E' un gioco molto tecnico, di calcolo e ambientato sufficientemente bene.
In queattro ammetto che è un pò caotico ma con calma si riesce a giocare e a divertirsi pure molto.
Dopo aver giocato a questo 7 wonders ci è sembrato molto più sempliciotto di quello che ci ricordavamo, bisogna dare a questo gioco il merito di essere profondo e longevo

Il ferro battuto diventa acciaio
(Proverbio Cinese)

Se volevo piacere a tutti nascevo Nutella

7

Nessun commento

8

Nessun commento

8

Nessun commento

"Non dare mai nulla per scontato"

8

Nessun commento

6

Nessun commento

Vendo con RIBASSI, Samurai di Knizia Prima Edizione 40€, The Foreign King Kickstarter 15€, American Rails 15€, Mamma Mia! 5€, Loony Quest ENG 15€, Il tesoro della giungla 10€

7

Gioco con meccaniche molto interessanti!
Fondamentale la strategia.

7

Da testare compiutamente. La prima impressione è che sia un po' troppo macchinoso. Da rivedere dopo qualche partita in più

6

Nessun commento

8

Nessun commento

8

Gioco con meccanica interessante. Nonostante l'alea sia molto presente il tutto è reso sempre interessante grazie ai continui ribaltamenti di equilibri che si possono verificare. Impossibile in questo senso impostare una strategia nel lungo tempo.

6

nessun commento

8

Gioco strategicamente fantastico ed in attesa dell' espansione, risulta davvero ben fatto e di livello superiore alla media

7

7.5.
A mio avviso in 4 è troppo caotico, al limite della paralisi e con parecchi downtime; mentre in 2 rende la partita più godibile. Ottimo rapporto qualità/prezzo.

7

Nessun commento

8

Nessun commento

6

Giocata una sola partita in 3.

Mah, sì, carino, non cervellotico, non lungo, però non mi ha preso più di tanto (e pensare che ho anche vinto!). Merita sicuramente un'altra partita, una terza valuterò. Per ora senza infamia e senza lode.

Non è un vero scienziato, chi ha timore che la gente lo ritenga pazzo.

6

Giocato in Italiano.
Niente di che per i miei gusti.
Potevano fare le carte con meno testo a mio modo di vedere (ci vuole 1 minuto a carta in media).

...non avro' altro dIO, all'infuori di me!

5

Innovation è un gioco di carte tutto sommato carino ma che non conquista.
Le carte sono abbastanza ben fatte e la piccola scatola che contiene tutti i materiali consente un'ottima trasportabilità.
le meccaniche di gioco consentono un'elevata interazione tra i partecipanti che potranno osteggiarsi a vicenda per riuscire nell'obiettivo di ottenere il controllo delle varie ere.

A suo merito c'è da dire che è facilissimo imparare a giocarci, quindi è adatto davvero a tutti gli amanti dei giochi di carte e anche a chi non si affaccia con assiduità al mondo dei GdT e dei GdC.

Non è mai riuscito a conquistarmi a differenza di altri giochi di carte (vedi Bang o al limite 7 Wonders), e sommando i voti di tutte le sue caratteristiche non gli dò la sufficienza.

Longevità: 1
Regolamento: 1
Divertimento: 0,5
Materiali: 1
Originalità 1,5

6

Nessun commento

Bazinga!

7

Carte sbilanciate, molti poteri da tenere sotto controllo...un mix che produce un gioco tattico, con un pizzico di alea, ma che è longevo ed appagante per la sua longevità e difficoltà nel gestire le molteplici combinazioni (con regole molto dirette e semplici).
Gran bel titolo di carte, filler di un certo peso!
Galletto

5

Gioco di carte molto profondo e con numerose possibili combo da incatenare che però non riesce ad entusiasmare.

Rivedo il mio voto:

Rivenduto perché troppo pesante e casuale.

7

Carino. L'alto numero di carte e la grande varietà di effetti che queste hanno rendono il gioco piuttosto incontrollabile.
Alta componente di fortuna. Specialmente ai livelli alti succede che escano carte dagli effetti che stravolgono il gioco.

7

Molta profondità e materiali con contenuti ben fatti (soprattutto i riassunti delle schede). Curva di apprendimento piuttosto elevata ma già dopo alcuni turni le meccaniche sono più comprensibili. L'alta variabilità delle carte e il numero di variabili rende il gioco molto complesso: da un lato aumenta la longevità, dall'altro scoraggia i giocatori meno hardcore.

9

Nessun commento

Se credi di essere bravissimo in qualcosa ...c'è sempre un bambino asiatico pronto ad umiliarti!!

9

Per me, il miglior gioco di Chudyk finora!
Superato il primo scoglio con una terminologia specifica (splay...che?!), si scopre un gioco sostanzialmente molto semplice, vagamente ambientato, dannatamente divertente ed innovativo. La parola chiave è "duttilità": ad ogni turno tutto è potenzialmente rimesso in gioco per cui potrebbe capitarti una carta molto potente, che ti devi affrettare a sfruttare perchè sicuramente gli avversari stanno già pensando a come bloccartela...
Ho perso partite contro chi era 3 ere sotto di me (!), ho vinto partite rimontando negli ultimi due turni dopo che mi erano stati rubati punti influenza e senza avere un solo colore "splayed", ed ogni volta c'era la voglia di fare una nuova partita e provare a vedere cosa succede: dopo almeno 20 partite non ce ne sono capitate 2 uguali ed ogni volta abbiamo scoperto combinazioni differenti.
Rapido e rigiocabile, bello sia in 2 che in 3: in 4 diventa un po' più complesso tenere sott'occhio le icone di tutti, specie nelle fasi avanzate. Sconsigliato a chi non piace un certo caos e la rincorsa a mitigare posizioni fortemente squilibrate, altrimenti...consigliatissimo!

"Do not infer or imagine more to a rule than is stated in it. When in doubt, interpret strictly."
Alan Emrich

6

Idea molto bella, meccaniche originali, ma è impossibile pianificare strategie. Le carte che si attivano (scoperte o invenzioni) spesso hanno effetti incontrollabili e potenti che stravolgono completamente la partita, facendo rubare l'influenza (strumento per vincere) da giocatore a giocatore riducendo il gioco a un complesso rubamazzo...peccato.

The World changed. Crime did not.

7

Il gioco non riserva grossissime sorprese o novità sostanziali rispetto ad altri della stessa famiglia. E' accattivante il sistema di conteggio delle risorse a disposizione che rende il gioco abbastanza veloce. Ha qualche "baco" apparente che rendono il gioco a tratti "quasi rotto".
Il voto è basato su 3 partite che lo rendono godibile ma non un must-have!

8

Gioco più complicato di ciò che sembra, che risente però di longevità un po' scarsa, consiglio l'uso dell'espansione e un ricambio dei giocatori.

//i1220.photobucket.com/albums/dd448/kaedeNEVERMINDS/Baratheon.png)

9

Interazione altissima e bastardate continue e....non ci sono i punti vittoria!

7

Scala bene in 2, ma è molto più divertente in 3 o 4.
Meccanica particolare ... da provare.
Più si gioca e si imparano le carte, più è divertente!!

7

Nessun commento

6

Nessun commento

Ia mayyitan ma qadirun yatabaqa sarmadi
Fa itha yaji ash-shutahath al-mautu qad
yantahi

CTHULHU FHTAGN

8

Innovation ricorda Glory to Rome, dello stesso autore, soprattutto per essere un gioco di carte con diverse possibilità di combo. Le dinamiche non sono immediate anche a causa di alcuni termini usati come dogma. Molto forte l'interazione ed è importante tener d'occhio gli avversari e le carte da loro giocate; attenzione a non lasciar vita facile a nessuno! Trovo il gioco originale e imprevedibile anche se a volte soggetto alla fortuna (casualità nella pesca di combinazioni fortissime). In 2 giocatori diventa molto strategico ma perde alcuni effetti; in tre giocatori lo trovo perfetto mentre in 4 è ingiocabile tatticamente e anche un po' lento. La durata delle partite può variare da pochi minuti a ore abbondanti. La prima versione (solo in inglese, ha una grafica pessima) leggermente migliorata dalla nuova edizione italiana; il gioco è dipendente dalla lingua essendoci molto testo sulle carte anche se con un paio di partite si prende facilmente confidenza. - [Autore del commento: ottobre31]

8

Bel gioco, c'è molta interazione diretta (quindi attenti con chi giocate) e vengono a formarsi combo che ribaltano la partita. Risulta un pò macchinoso, bisogna prenderci la mano ma merita. Giocato bene sia in 2 che in 3

8

Bel gioco, c'è molta interazione diretta (quindi attenti con chi giocate) e vengono a formarsi combo che ribaltano la partita. Risulta un pò macchinoso, bisogna prenderci la mano ma merita. Giocato bene sia in 2 che in 3

Veramente bello. Originale e piacevole da giocare. Partite mai prevedibili e scontate, ribaltabili fino all'ultimo.

8,5

Uno dei migliori giochi di carte da giocare in 2 che potete trovare. 100 carte che si incastrano tra loro a generare una serie di combinazioni e di partite sempre diverse. Per questo ci vorrà un po' di pazienza all'inizio, ma dopo qualche partita il tutto inizia a girare a meraviglia. La seconda edizione è esteticamente molto più gradevole della prima. Le espansioni invece non sono all'altezza del gioco base, tendono a creare troppa confusione e se ne può fare tranquillamente a meno.

Clear eyes, full heart, can't lose

7

Personalmente il gioco mi piace molto, ma sono il primo ad ammettere che spesso si creano situazioni in cui un giocatore ha una carta potentissima che nessuno riesce a bloccare e che in poco tempo lo porta a vincere in scioltezza la partita.

Mi sono capitate molte partite di questo tipo ma anche altre molto più combattute in cui c'era un continuo ribaltamento della situazione.

Promosso... ma con qualche riserva.

6

Ridistribuire le carte in una direzione rivelando i simboli sottostanti: grande idea!

6,5

Un bel gioco di carte dove la fortuna di possedere le carte "giuste" fa la differenza.
Alcune carte sono particolarmente forti e rendono sbilanciato il gioco a favore di chi riesce ad averle.

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare