Myrmes

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,36 su 10 - Basato su 39 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2012 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 120 minuti
Autori:
Yoann Levet
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Myrmes Indice ↑

Articoli che parlano di Myrmes Indice ↑

  • Tra Ninja, Lama e Formiche
    Ho giocato a...
    Torna in Home Page un goblin di cui già avete avuto modo di leggere in questa rubrica, modenese dai capelli platinati e a punta, ci narra di una serata passata con gli inseparabili compagni di gioco al club 3emme. Ancora una volta Traico7...
    Autore:
    traico7
  • [Guide Strategiche] Myrmes
    Guide Strategiche
    Guida tradotta e integrata a cura di The_Lonewolf a partire dall'originale: https://www.boardgamegeek.com/thread/875226/basic-strategy-advices Myrmes Guida strategica/consigli generali di Thomas Cauet, utente di BGG: Un pò di consigli "...
    Autore:
    The_LoneWolf

Eventi riguardanti Myrmes Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Myrmes: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Myrmes Indice ↑

Video riguardanti Myrmes Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Myrmes: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
4912
Voti su BGG:
3749
Posizione in classifica BGG:
358
Media voti su BGG:
7,35
Media bayesiana voti su BGG:
6,96

Voti e commenti per Myrmes

9

Premetto che ci ho giocato due volte, ma l'ho trovato entusiasmante fin da subito, così come gli altri che ci hanno giocato con me.
La grafica è molto piacevole e la giocabilità molto fluibile.
E' un gioco strategico-gestionale molto intenso (nel senso che la partita non è lunga e ogni cosa si concentra in 9 turni) ed inoltre con una dose di tatticismo che mette in interazione i giocatori. E' un gioco impegnativo, nel senso che basta sbagliare una mossa e si è in pratica quasi fuori gioco. La strategia che si vuole adottare bisogno grossomodo impostarla ad inizio partita. Consiglio, come dice l'autore, per i principianti di iniziare con 4 nutrici anzichè 3...

8

No Comment

"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"

8

Ho gestito di tutto ma un formicaio mi mancava...

L'ambientazione si avverte ed è' strutturata sulla vita reale delle formiche...dagli insetti che mangiano ecc tutto e' reale e quindi credibile.

8

Ottimo gioco, consigliato!

7

Gioco di piazzamento senza grandi novità.
Astratto come non mai, è ambientato in un formicaio, ma poteva essere utilizzata qualsiasi altra ambientazione.
Non credo che lascerà traccia nella storia dei giochi da tavolo....
Bellissime le formichine!!!

La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!

8

Dopo la prima partita ammetto che mi è sembrato un buon gioco anche se, avendo sbagliato un paio di mosse iniziali, mi son trovato molto indietro rispetto agli altri e non ho avuto modo di recuperare!!! Forse ho sbagliato qualcosa io ma temo che certi errori si paghino e pesantemente! Questo non è necessariamente un difetto, anzi!!! E' segno che c'è dello spessore e che richiede un certo impegno e un buon apprendimento per padroneggiare il gioco!

Graficamente è molto bello e le miniature delle formichine sono super! Forse avrei fatto delle miniature per gli insetti piuttosto che quei dischetti di cartoncino...

Voto 7,5. Arrotondo a 8 perchè la prima impressione è stata, nonostante il mio presunto errore, molto buona.
Lo rigiocherò senz'altro!

L'essenziale è invisibile agli occhi.

8

Per ora ci ho fatto una sola partita ma il gioco mi ha colpito molto positivamente per l'aderenza delle meccaniche con l'ambientazione pur trattandosi di un classico "tedesco". Il gioco è tosto, non perdona errori e necessita di pianificare attentamente ogni mossa. Al contrario di altri tedeschi consente anche molta interazione senza che questa sia troppo distruttiva. Inoltre ha componenti davvero carini ed un prezzo inferiore alla media della sua fascia. Insomma per me ha le carte in regalo per essere un vero gioiello. Giocato nuovamente confermo quanto scritto sopra, bel titolo.

8

Myrmes è un buon gioco, solido e funzionante. Un worker placement con un po' di interazione in plancia la cui rigiocabilità è data dagli obiettivi variabili. Le strategie sono molte e non ovvie e il gioco è sempre interessante... Se durasse più tempo emergerebbe qualche difetto di ripetitività che ora non vedo. Merita un otto.

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

6

Sarebbe un sei e mezzo ma arrotondo per difetto perchè se è vero che il gioco funziona, è anche vero che risulta monostrategia per due o tre turni, dopodichè procede senza nessun particolare acuto. Piazzamento lavoratori con un paio di idee originali che però non cambiano il succo del gioco. Ambientazione originale che per la tipologia è anche abbastanza sentita, la grafica però lascia a desiderare con un tabellone parecchio confuso. Le formiche di plastica servono solo a ingolosire il giocatore ma si rivelano totalmente inutili nella partita, gli altri materiali invece sono del tutto anonimi. Negli ultimi turni inoltre diventa freddo e calcoloso rischiando l'analisi-paralisi.

8

concordo abbastanza con il recensore
per quanto sia un gioco di piazzamento l'ambientazione è originale e ben resa
il gioco ha durata contenuta, buona componentistica, forte interazione, assenza di fattore alea (che per me è sempre un .
pregio)
per vincere richiede pianificazione attenta del raggiungimento degli obiettivi definiti ad inizio partita

8

Gioco di piazzamento tessere e lavoratori ben strutturato, onesto e accuratamente progettato. Non brilla per originalità, ma è molto solido.

8

Bel gioco di pianificazione e gestione risorse, con un'ottima grafica e un'altrettanto eccellente componentistica. L'enorme quantità di simboli sul tabellone centrale e su quelli personali dei giocatori all'inizio può lasciare un po' disorentiati, ma già dopo la prima partita tutto risulta abbastanza chiaro. Per essere giocato al meglio è necessario curare più il piano strategico nell'arco dei 9 turni che quello tattico, per cui a chi non è amante di questo genere di giochi, potrebbe risultare un po' troppo pesante e macchinoso.

6

titolo sufficiente, solido, strategico, anche un po' più interattivo di quel che mi aspettavo (senza esagerare però, eh...). Tuttavia non mi ha entusiasmato, nonostante la tematica, sa molto di già visto e di compitino ben eseguito. Buono ma non ottimo.

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

8

Ottimo gestionale, non semplice, ambientazione carina e ben resa, buona interazione diretta sul tabellone, dura il giusto. Più che promosso.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Baol&numitems=10&text=none&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

6

Canto fuori dal coro: non mi è piaciuto. Alquanto astratto, non vedo attinenza con l'ambientazione, se non per il caos da formicaio, del tabellone a fine partita. A suo merito resta la ridotta componente di alea, a fronte dei freddi calcoli di opportunità che richiede nel corso del gioco.

Il Mago

6

un po' delusa nelle aspettative.
un po' corti i tempi di gioco, come se lasciasse la voglia di "fare di più"

Quando smetti di giocare non sei adulta. Sei spenta

7

Nessun commento

8

Gran gioco. originale e per nulla scontato nel suo percorso. Si possono far tante cose. Belli i disegni, potevano esser fatte le formichine. Se cercate qualcosa alla tedesca di originale fa per voi. Davvero notevole.

7

Nessun commento

Vendo con RIBASSI, The Foreign King Kickstarter 15€, American Rails 15€, Britannia FFG 50€, Loony Quest ENG 15€, Il tesoro della giungla 10€

7

Nessun commento

7

Il gioco si presenta molto bene, le illustrazioni sul tabellone e sulle schede dei formicai sono ben curate, e i materiali ottimi e resistenti. l'idea di gestire un formicaio mi è parsa assai innovativa e interessante, dà un sapore nuovo al classico gioco di gestione risorse. sulle meccaniche ho pareri altilenanti: da un lato, una stimolante gestione delle tessere feromone da sparpagliare sul campo, con le risorse che non ti arrivano tutte insieme ma poche alla volta, oppure la divisione tra formiche operaio e soldato, e la caccia ai grossi insetti del giardino; dall'altro lato, tematiche già viste e riviste quali l'avanzamento tecnologico del formicaio, l'accaparramento degli obiettivi, il piazzamento lavoratori e l'immancabile nutrimento nella fase invernale, ormai onnipresente in tutti i giochi alla tedesca (meccanica che mi piace poco, e che mette solo pressione al giocatore, che deve fare mille conti per garantire il giusto approvvigionamento a fine turno) e che in questo caso è veramente spinto, poichè per sfamare il nostro formicaio dovremo letteralmente riempire TUTTA la dispensa di cibo, e la cosa non è facilissima se non si sta bene attenti! giudico mal realizzata l'assegnazione degli obiettivi, che privano permanentemente il giocatore di un lavoratore, e crearne uno nuovo è un'impresa che prende non poche energie. oltretutto, alcuni obiettivi sono veramente costosi ed ottenerli potrebbe richiedere sforzi troppo eccessivi, avendo come risultato la perdita di terreno nei confronti dei nostri avversari. occorre perciò scegliere bene quando (e se) prendere obiettivi che, dulcis in fundo, non regalano neanche molti punti vittoria, perdendo molto dal punto di vista costo/ricompensa. il vero punto debole di questo gioco è però secondo me il fatto che l'assegnazione dei punti vittoria si fa DURANTE la partita, e non vi è nessun punto da calcolare a fine gioco. questo permette ai giocatori di sapere sempre chi è in vantaggio e, se il gioco prende una certa piega, potrebbe facilmente venire meno il mordente degli ultimi turni, specie se il divario tra i giocatori è rilevante. sarebbe stato d'obbligo un'assegnazione post-partita, per rendere il gioco imprevedibile fino all'ultimo. concludo osservando che il gioco non è dei più facili da digerire (il regolamento è semplice, ma tutt'altra cosa è padroneggiare il gioco), e lo consiglio a giocatori navigati ed esperti.

Longevità 1 (bassina a dire il vero)
Regolamento 2
Divertimento 0,5
Materiali 2
Originalità 1,5
Voto finale 7

6

gestione risorse e un po' di piazzamento. Ottimi materiali, formichine di plastica molto accurate....sono un po' troppo grandicello per apprezzare questi aspetti. Nella sostanza non vedo spunti particolarmmente originali, mentre vedo un difetto nel fatto che i costi di mantenimento sono fissi ed indipendenti dalla quantità di azioni che si possono compiere, con la conseguenza di rendere scontata la necessità di accumulare larve per fare più azioni possibile (mentre p.e. in Tzolkin e in una certa misura anche in Agricola i costi crescenti per gli omini/dischi aggiuntivi rendono non banale a scelta di accrescerne il numero)..sull'appropriatezza dell'ambientazione non saprei che dire, non faccio l'entomologo

3

incuriositi dalla folla che lo osannava l'abbiamo provato direttamente ad Essen....e subito scappati. Piatto, poco divertente, la scelta delle azioni è guidata. E' carina solamente l'ambientazione

8

Bel gioco gestionale con un tema molto simpatico. Come spesso capita, niente di particolarmente innovativo, ma tutto gira molto bene. Scala bene da 2 a 4 e la durata è abbastanza contenuta (max 90 minuti in 4). Possibilità di interazione anche diretta rispetto a molti german con la cancellazione dei feromoni avversari che può parecchio infastidire, oltre quella indiretta per il raggiungimento degli obiettivi. Buona rigiocabilità data dagli obiettivi tirati a sorte. Unico difetto: la mappa difficilmente leggibile, soprattutto giocando in meno di 4 le linee di demarcazione dell'area di gioco sono poco evidenti e possono creare confusione.
Voto: 8.5

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

7

Nessun commento

Bazinga!

6

Nessun commento

7

Ambientazione singolare per questo gioco di pura programmazione. Ogni giocatore dovrà espandere e far crescere il proprio formichiere per poter garantirne la sopravvivenza nei prossimi tre anni. Le dinamiche del gioco non sono immediate ma il tutto risulta abbastanza ambientato e i materiali (le formichine) sono simapatici. L'interazione è presente ma non influisce in maniera determinante. Gioco molto strategico ma un po' ripetitivo anche se il lancio dei dadi potrebbe imporre strategie differenti a seconda delle partite.

ho recentemente giocato a //boardgamegeek.com/jswidget.php?username=ottobre31&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1) 

6

Niente da dire. Niente da fare. Niente di speciale. Gioco che ti lascia a bocca asciutta. Ripetitivo e mal strutturato. Componentistica orrenda. Quattro formichine e il resto, cubetti e cilindretti. Ma fatemi anche le larve e le nutrici come le formichine no!?......E che cavolo. Meccanica trasparente come l'area. Metti un pezzo la e cresce qualcosa. Se lo metti dall'altra parte, cresce un altra cosa. Le formiche guerriere stanno a prendere il sole. Spariscono nel nulla appena una formichina normale deve combattere. Ma allora che l'avete fatte a fare. Mettetemi un segnalino sul tabellone che lo scalo ad ogni uso delle formiche guerriere. La formica regina doveva avere un ruolo cruciale e non darti solo qualche punto vittoria. Peccato poteva essere una bella idea ma non è stata sfruttata bene.
A mio avviso da evitare.

8

Nessun commento

non c'è più il futuro di una volta!

8

Nessun commento - [Autore del commento: paolov73]

7,8

Gioco strettissimo, con fastidiosa interazione su mappa e negli obiettivi. 

OFFERTA GobCon (Domenica)

LOTTO INTERO 40€:
I palazzi di Carrara
Thief's Market
Elfenland vecchia ed.Amigo (scatola con segni di usura)
Heimlich & co. Ed. Ravensburger (mancavano due carte così le ho ristampate tutte)
Der elefant im porzellanladen

7

Gioco strategico e stretto, si devono programmare molto bene le azioni per non ritrovarsi fuori dal gioco. Per quanto sia ben fatto, lo riconosco, non l'ho trovato avvincente.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=MichyLo&numitems=10&text=none&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

7,5

Nessun commento

7

gioco stretto e abbastanza cattivo.

Diverso da molti dei soliti gestionali per un magazzino limitatissimo, vera spinta, insieme alla richiesta di cibo per l'inverno, a calcolare ogni mossa.

Un gioco abbastanza sfidante ma non particolarmente entusiasmante.

8,5

Gran gioco e ben ambientato.

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare