Recensioni su The Quest for El Dorado Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Articoli che parlano di The Quest for El Dorado Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti The Quest for El Dorado Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download The Quest for El Dorado: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare The Quest for El Dorado Indice ↑

Video riguardanti The Quest for El Dorado Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

The Quest for El Dorado: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
15882
Voti su BGG:
9929
Posizione in classifica BGG:
181
Media voti su BGG:
7,59
Media bayesiana voti su BGG:
7,29

Voti e commenti per The Quest for El Dorado

8

Una corsa avventurosa per raggiungere la mitica città dell'oro sudamericana. Un gioco semplice, ma non stupido; tutto sommato molto divertente e adatto praticamente a chiunque.

IMAGE(https://boardgamegeek.com/jswidget.php?username=gaborambo&numitems=6&header=1&text=none&images=medium&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

8

Valido gioco di "corsa" strutturato sulla meccanica di deckbuilding, mi ha fatto un'ottima impressione anche se è decisamente leggero per miei gusti.

Degno nominato allo Spiel des Jahres, consigliato a chi cerca un gioco veloce ma non banale, particolarmente indicato come introduttivo.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=odlos&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=top10&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=odlos&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&limitplays=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

6,8

Un buon family. Una corsa su mappa con una meccanica di deckbuilding ben sviluppata. Semplice, ma non banale.

7

Ottimo connubio di gestione mazzo e corsa. Scorre bene, diverte e non è banale. Promosso per un target family

8

Dopo 5 partite posso dire che è veramente un bel gioco e che scala perfettamente. Uno dei migliori deckbuilding in quanto a personalizzazione del mazzo. Nella seconda partita di ieri ho finito la partita con solo 11 carte (il deck iniziale è di 8) di cui solo una del deck iniziale. Insomma si riesce a controllare abbastanza bene la corsa se si gioca con attenzione, quindi è vero che siamo difornte ad un family proponibile a tutti ma un gamer che costruisce il suo deck bene secondo me vince 9 volte su 10. I percorsi modulari lo rendono ogni volta diverso. Per ora ho fatto solo i percorsi consigliati ma immagino che facendoli random cambia anche il modo di costruire il deck perché potrebbere esserci, per esempio, più acqua che in quelli consigliati. La meccanica delle barriere che determinano il vincitore in caso di arrivo nello stesso turno è un piccolo tocco di classe che solo i grandi designer possono concepire. Così semplice ma così efficace e tematico in quanto premia chi è stato mediamente più avanti nella corsa. Per me un piccolo (per modo di dire) grande capolavoro: consigliatissimo

7,5

Gioco di corsa che utilizza una meccanica di deckbuilding. E mai i due aspetti sono stati così rigorosamente fusi. Ma il risultato, sebbene minimale, non da luogo a ripetitività o noia.

In El Dorado le carte fanno compiere soltanto 2 azioni: movimento e acquisto (se volgiamo secondariamente la pesca di carte). Ogni carta viene acquistata (mai a cuor leggero) solo ai fini del movimento futuro, non ci sono strutture da costruire, luoghi da visitare o altre azioni da fare lungo il percorso. Tutto è legato alla mappa e alle tipologie di terreno che si dovranno superare.

Notevole la variabilità degli scenari, con la posizione casuale delle tessere.

In El Dorado il deckbuilding è essenziale; a partire dalle sole 4 carte in mano a turno (a differenza delle usuali 5 dei titoli del genere) per passare al mazzo, che non risulta mai intasato e permette quindi di fare una previsione abbastanza accurata sul momento in cui una data carta dovrebbe uscire.

Nel gioco c’è inoltre un interessante componente di interazione nell’occupazione delle caselle in prossimità del percorso degli avversari.

Per me, dopo una prima prova su strada, promosso. Consigliato a chi piace Knizia e/o i giochi di corsa e/o la meccanica di deckbuilding. Sempre tenendo presente che si tratta di un titolo per famiglie (che può però dare ottime soddisfazioni anche a giocatori più esperti).

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare