Recensioni su Risk 2210 A.D. Indice ↑

Articoli che parlano di Risk 2210 A.D. Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Risk 2210 A.D. Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Risk 2210 A.D.: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Risk 2210 A.D. Indice ↑

Video riguardanti Risk 2210 A.D. Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Risk 2210 A.D.: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
9728
Voti su BGG:
5863
Posizione in classifica BGG:
965
Media voti su BGG:
6,70
Media bayesiana voti su BGG:
6,42

Voti e commenti per Risk 2210 A.D.

6

Bella variante di Risiko che include concetti come denaro,più unità,zone marine ecc che ne migliora sicuramente la longevità e permette anche di analizzare qualcosa di strategicamente valido,cose che nel gioco capostipite non esistevano(ma ci volevano 40 anni per migliorare un gioco come Risiko? :P)!! Da provare e per gli amanti del risiko classico

Monopoli?Risiko?Hotel? No grazie,preferisco vivere 8)

7

Direi 7.5.
Non ho mai amato Risiko e questo non si discosta dal genere di certo; però al 2210 A.D. affibbio un punto (e mezzo) in più di quanto darei al suo classico predecessore per via delle varie innovazioni e per il divertimento da 'blastaggio totale' che il gioco offre. Lanciare tonnellate di dadi, anche se non assume completamente un senso, almeno esalta un po' di più...! :)

Peccato che le varie miniature dei Mech non si differenzino per abilità!

Non Cogito, Ergo Digito.

7

Bello: questo e' una variante di Risk che mi e' piaciuta subito.
L' ambientazione per me conta sempre molto e veder quei Dreadnough alla StarQuest mi ha subito fatto tornare in mente bei ricordi.
Pur essendo un Risk ha una personalita' sua, originale, bellissima la componentistica.
Tra le varianti di Risk una di quelle che mi piace di piu' insieme a Futurisiko e dopo il Risk LotR che trovo davvero MOLTO bello sia come minia sia per riuscita evocativa del gioco.

7

L'idea di base chiaramente è sempre quella della conquista dei Territori, ma le modalità di conquista, le possibilità di conquista, le tattiche e le strategie sono significativamente cambiate.
Per quanto riguarda le modalità di conquista, indubbiamente in RISK2210 viene privilegiato l'attaccante che può lanciare 3 dadi a 6 facce contro i 2 del difensore, poi vi è la presenza di 5 differenti tipi di comandanti (Terrestre, Marino, Diplomatico, Nucleare e Spaziale) che lanciano dadi ad 8 facce e tramite i quali possono essere giocate particolari carte comando ed infine esistono le basi spaziali che consentono una particolare difesa alle unità presenti nel territorio dove posizionata.
Inoltre sono aumentate le possibilità di conquista, poichè vi sono svariati continenti marini in cui guerreggiare, senza contare che anche la luna può essere colonizzata grazie alle basi spaziali terrestri da cui partono le armate. Lo stesso mondo dopo secoli di guerre ha cambiato la sua morfologia, ad esempio i "vecchi" Brasile a Africa del Nord, sono collegati da un budello di terra ferma. Interessante anche il fatto che all'inizio del gioco vengono casualmente eliminati 4 Territori con un segnalino di area radioattiva, ciò significa che in tali aree NON possono transitare armate o verificarsi conflitti..........in pratica fungono da ostacoli insormontabili.
Relativamente alla componente tattico/strategica è veramente arduo pianificare a lungo termine, a causa delle continue allenze e repentini volta-faccia che avvengono incessamente nel corso della partita (come da regolamento).
E' palesemente un gioco per "bastardi" dove si può "picchiare" con grande soddisfazione!!!
La partita NON è mai ingessata come spesso avviene nel RISK tradizionale anzi, come detto in precedenza è un gioco per attaccare!!!
La componentistica è superba, sia per ciò che concerne le miniature, bellissime, sia per le carte e la plancia di gioco!! Regolamento semplice da assimilare!!
Il fattore aleatorio è preponderante, a tratti un pò più "incontrollabile" rispetto al RISK tradizionale!!

orsinidan

8

Gran bel Risiko. Molti più spazi da colonizzare e conquistare portano il gioco ad una
mobilità che è anni luce dal vecchio Risiko in cui chi aveva i continenti americani, o australiani
aveva bisogno di pochi presidi per tenerli.Senza contare l'eliminazione dei vecchi obbiettivi
che creavano disparità incredibili. Merita ogni centesimo speso.
Una sola nota stonata...i colori delle truppe potrebbero essere più carini.

8

Colori acidi, una mappa "ironica", pezzi ben fatti, ambientazione stile Terminator: insomma componentistica estremamente curata.
È un Risiko, ma più dinamico, più articolato, sicuramente più divertente. Ha il grande pregio di aver fissato un tempo massimo per la guerra (5 turni/anni) superando lo stallo in cui alcune partite di Risiko classico degenerano. Anche lo sbilanciamento degli obiettivi, dei territori di prtenza e soprattutto del turno di gioco è stato superato. Stranamente però temo che il gioco, alla fine dela fiera, non risulti più strtegico, anzi. L'estrema imprevedibilità e l'ingovernabilità scatenano i giocatori quasi esclusivamente all'ultimo turno: che è quello che decide tutto. Per non sbilanciarsi conviene aspettare e probabilmente essere gli ultimi dell'ultimo turno. Inoltre, qui più che mai si ritrova il paradosso del "king maker", ovvero di un giocatore che può decidere la vittoria di un altro.
Anche la strategia delle alleanze e delle minacce, se introdotta nel Risiko classico, risulta più percorribile: qui spesso non ha tanto senso. Insomma, pur rimanendo un bel titolo, qualche meccanismo di gioco andremme migliorato.

ubi major minor cessat

6

Non so per quale motivo, ma Risk (in qualunque sua variante) riesce sempre a tirare fuori il peggio di chiunque ci giochi. Non è raro vedere una partita terminare con il tavolo rovesciato e qualcuno scaraventato dal quinto piano. Non so perchè, ma fa quest'effetto.
Il gioco in sè è una piacevole variazione sul tema con alcuni spunti interessanti tipo il denaro o il comandante nucleare, le cui carte azione fanno scoppiare macelli incredibili sul tabellone!
Tuttavia, alla fine, siamo sempre di fronte alla solita storia, tiri una cariolata di dadi e vince chi ha più fortuna.
Non ci sono i mezzi voti, ma gli appioppo 6 e mezzo.

...Racca ti bracca...

...viaggia con Racca, ringrazierai di esserci stato...

8

Bel gioco! un risico piu' evoluto e piu' strategico. Penso sia stupendo giocato con l'espansioni ufficiali ( Faction, Amoebas, Tech) e con qualche "taglio" al valore dei Conoly influence!
Poi come sempre vince la più put**na come in tutti i risici! Peccato che l'ultimo turno sia troppo influente!
Componentistica eccezionale

6

Non ho mai amato Risiko classico ma questa edizione si fa apprezzare moltissimo, vuoi per l'ìambientazione, vuoi per la grafica, vuoi perchè i MOD al posto dei carrarmatini sono proprio accattivanti.
Maggiore profondità e meno stallo grazie ai due dadi in difesa, varietà perchè c'è la luna da tenere sotto controllo e i tanti comandanti con le proprie carte più o meno potenti e dura 5 turni, per cui addio a partite eterne.
Perchè un misero 6?
L'ultimo turno è troppo determinante, chi giocha per ultimo (su una base di 15 partite nel gruppo nostro) vince. Poi le colony influence sono troppo pesanti, è ben bilanciato in 4 ma in 5 uno rimane sempre fuori dai giochi ed infine rimane un Risiko potenziato.
Se siete maniaci aggiungete pure 2 punti al globale.

Un consiglio spassionato, giocateci con le espansioni ufficiali AH perchè danno ulteriore equilibrio e ulteriore varietà al gioco, su http://www.belgium2210.be/ troverete tutto il necessario.

7

Una valida variante al risiko tradizionale, anche se sul mercato c'è certamente di meglio.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

6

accettabile.

6

Nessun commento

//www.sloganizer.net/en/image,Seba,white,black.png)

6

Nessun commento

7

Nessun commento

7

Voto 7. Divertente e soprattutto vario. L'uso delle carte fa si che le strategie siano sempre in continuo cambiamento durante la partita. Piacevole l'esclusione iniziale dei territori devastati dalle radiazioni nucleari; fanno si che la mappa sia sempre diversa ad ogni partita. Ovviamente il fattore fortuna è presente parecchio, ma ritengo il dado e la pesca random delle carte componenti piacevoli e di grande suspance almeno in questo gioco. Due difetti: il costo forse troppo elevato e l'ultimo turno troppo importante su tutto il resto della partita. Comunque un buon gioco che ricomprerei tranquillamente soprattutto per l'originalità dell'ambientazione e per i componenti di altissimo livello.

7

Giocato più di 5 volte.

Longevità : 1 (per ora mi piace molto ma non ho voluto sparare il 2)
Regolamento: 1 (in fondo è un gioco di fortuna ma ha un suo perché)
Divertimento: 2 (per serate fracassone alla conquista del mondo)
Materiali : 2 (tutto perfetto...se ci fossero stati i sacchetti richiudibili gli davo 3)
Originalità : 1 (un risiko resta ma che bello)

8

Questa versione di Risk è senza dubbio la più godibile sul mercato. la componentistica è davvero fantastica e l'idea di poter conquistare il suolo lunare è troppo divertente. Per un errore nella lettura del regolamento il mio gruppo di gioco ha giocato per lunghissimo tempo con una variante rispetto al regolamento ufficiale. Quando ci siamo accorti dell'errore, ci siamo resi conto che il gioco scorreva molto più fluido e divertente seguendo la nostra variante, cosicchè abbiamo continuato tranquillamente a giocare con questa.

Variante 1(errore... ma non troppo): Il numero di gettoni energia che si ottengono ogni turno è dato ESCLUSIVAMENTE dal numero di territori posseduti diviso 3 - in questo modo il numero di gettoni energia si mantiene basso nel corso del gioco. questa variante è efficacissima ma va unita
necessariamente alla numero 2 altrimenti il numero di turni è troppo basso.

Variante 2(volontaria): poichè 5 turni di gioco ci sono sembrati davvero troppo pochi abbiamo elevato i turni ad un numero variabile ( di solito 8 - 10 o 12) seguiti da un numero di turni altrettanto variabili per evitare l'orribile e distruttivo turno finale. Mi spiego: optato per i dieci turni al decimo si tira un dado.. con 2+ si continua altrimenti la partita è finita. se si continua il prossimo turno si tirerà di nuovo e si continuerà ancora con 3+ e così via...

Variante 3(volontaria) abbiamo inserito due nuove unità(le miniature potete trovarle in Futurisiko) i Cacciabombardieri tattici e le UMB (Unità Mobili Difensive). Entrambi i tipi di unità possono essere acquistate ad un rate di 3/2 (al posto di tre unità semplici due unità speciali).
I Cacciabombardieri tattici sono come unità normali ma quando combattonono dovete utilizzare dadi diversi da quelli normali. la loro abilità speciale è che in attacco e solo in attacco ribaltano la regola secondo la quale in caso di parità vince il difensore. ES se il DIF tira un 6 e il dado corrispondente al caccia tira anch'esso 6 sarà eliminata l'unità in difesa.
Le UMB (i carri armati di Futurisiko) sono unità che non possono in alcun caso attaccare ma solo difendere. In difesa utilizzano però il dado da 8.

Il gioco comunque si è dimostrato sufficientemente longevo e divertente, riservandoci numerose sessioni di svago. per chi non ama risiko può essere la variante più accattivante

Bran Mak Morn

7

Divertente.

Graficamente curato, buona componentistica (anche se non ci sono le bustine riutilizzabili).

Mi è piaciuta l'intruduzione dei d8, dei comandanti, delle carte comando e del denaro/energia.

Fattore fortuna ampiamente presente, e più per il gran peso che hanno le carte che per i lanci più o meno fortunati.

Come già scritto, l'ultimo turno vale quanto la somma dei precedenti, se si è ben preparati si può capovolgere la partita, ma se si arriva malmesis c'è comunque poco da fare.

Il limite dei 5 turni evita il fastidioso effetto "padrone del mondo" tipico del risiko classico, ovvero il giocatore che lentamente si espande di un territorio costantemente in ogni turno, mentre gli altri aspettano un buon tris, effetto che generalmente prolunga partite già decise.....

Infine, rispetto al risiko classico (il paragone è inevitabile), mi è sembrato molto meno tattico, impostare e portare avanti una strategia è senz'altro difficile, ma ricco di spunti divertenti.

Non un gran bel gioco, ma un gran bel divertentimento.

8

Nessun commento

7

Bella novità. ci voleva qualcos di nuovo nella saga

8

per gli amanti del risiko base,questa versione introduce una maggiore strategia...adesso bisogna stare davvero attenti a come si gioca,la partita non e piu in mano SOLAMENTE ai dadi!

//digilander.libero.it/exilium/exigob.jpg)

Down with the Clown till I'm Dead in the Ground...

7

Commento basato su moltissime (più di 20) partite

Scatola capiente e divisa in comodi comparti, oltre 600 minuature di mech, droidi e comandanti, plancia e accessori robustissimi. Un prodotto molto, molto ben fatto.
Gameplay simile a quello del risiko classico, all'americana (3 dadi in attacco contro 2 in difesa, ma in caso di pareggio vince il difensore), ma con interessanti aggiunte: la possibilità di colonizzare gli oceani e la luna, carte comando che aggiungono un bel po' di tattica e dadi a 8 facce per i comandanti, se si trovano nel loro "elemento" (es, il generale marino se si trova in acqua)... L'ho trovato 100 volte meglio di Risiko senza che perdesse il "flavour" del gioco originale. Fattore fortuna ampiamente ridimensionato.

8

Premetto che io odio visceralmente Risiko.
Tanto per cominciare il gioco si presenta in un'edizione spettacolare: quasi 500 miniaturine, decine di comandanti (unità speciali) e centinaia di carte offensive/difensive/politiche dall'elevata potenza bellica e strategica; per ultime ma non ultime la bellissima plancia di gioco (compresa di luna e stazioni sottomarine) e una scatola con tantissimi scomparti fatta a bunkerino logorato^^
Per il suo prezzo non si puo' davvero chiedere di meglio.
Dopo averlo giocato diverse volte in compagnia di Izraphael ed Exilium mi sento di condividere pienamente i loro commenti e poterlo giudicare... questo Risk: 2210 AD mi ha fatto ricredere e rivalutare la serie ed è a mio parere il piu' tattico, veloce e figo a vedersi mai creato.

//img232.imageshack.us/img232/8008/athraxisprova4il1.jpg)

8

Un bel risiko, con buone variati rispetto al tradizionale.
Le carte talvolta sembrano essere troppo potenti, ma a mio avviso bilanciano bene il gioco, non dando per scontata la vittoria sino alla fine, rendendo sempre tutti attivi e speranzosi.
Peccato solo che i diversi MODs non abbiano caratteristiche di combattimento diverse.
Per me il migliore della serie.

Fortunato colui che ha potuto conoscere le cause delle cose. (Virgilio, Georgiche, lI, 489).

7

Variabili interessanti meglio di Godstorm senza alcun dubbio tuttavia come sempre il numero di turni predefinito è una grave mancanza,l'ultimo giocatore o è impossibilitato a vincere o vince di sicuro,ci vorrebbe una regola tipo tiro dei dadi per vedere se la partita finisce o no sennò l'ultimo turno folle è troppo triste...

6

Bello dal punto di vista componentistico e dell'ambientazione. Ottime le idee dei territori lunari e dei comandanti (miniature superbe) che azionano le rispettive carte strategiche(tentativo in parte riuscito di mitigare il preponderante ruolo della fortuna che caratterizza ogni risiko); Bilanciato:le partite si risolvono tutte all'ultimo turno ...ciò provoca aimè però un fastidioso quanto ineliniminabile problema di kingmaking.

9

Questo è un gioco che si apprezza sin da subito per la sua varietà,espansione ,originalità,ma che andando avanti crea un effetto + che proporzionale verso l'apprezzamento del gioco,facendo scaturire tattiche originali ed imprevedibili,tutto questo unito alle tante miniature ed alla carte fà si che il divertimento non venga mai a mancare.
Unico difetto i turni fissi a 5 un,ma basta fare al 5 turno un tiro di soglia (esempio al 3+ che diventa eventualmente 4+ il prossimo turno e così via)

6

Variante del classico Risiko dove il bilanciamento del combattimento è stato spostato a favore dell'attaccate anzichè del difensore come accade in Risiko. L'ambientazione futuristica è carina, così come l'aggiunta di carte e quant'altro. L'ultimo turno è però un delirio a favore dell'ultimo giocatore che spesso vince la partita.

Da provare con le espansioni.

The Goblin Creative...

Assimilerò ogni vostra peculiarità ludica e sociologica.
La resistenza è inutile.

8

Nessun commento

6

Nessun commento

7

Il mi glior risk mai fatto
componenti eccellenti e meccaniche si semplici, ma divertenti e nn prevedibili e noiose come risiko classico

5

Serviva un Risiko con ambientazione spaziale? Probabilmente no.

7

Simpatica l'innovazione futuristica di Risiko, personalmente preferisco il sistema di gioco con i comandanti, anche se è disponibile nel regolamento l'adattamento alla versione tradizionale di Risiko.

7

La miglior versione di Risk (e Risiko) di sempre.

6

Nessun commento

7

Bello bello bello.
Resta il classico "fattore C", però le meccaniche di gioco inducono i giocatori ad essere aggressivi fino all'estremo limite, perché, se è vero che la difesa vince anche col pareggio, è altrettanto vero che, grazie alla variante "Risk", l'attaccante lancia un dado in più... con mio sommo piacere ^^
In oltre i giocatori possono tranquillamente difendersi ed attaccare anche qualora restino con un solo territorio, grazie al metodo di assegnazione dei rinforzi.

Potere e potenza!
6

Carino, se non fosse per alcune carte veramente troppo sbilanciate.
In fondo, però, rimane sempre un classico risiko.

7

Bellissima variante di Risiko che stravolge il sistema "classico" (due mappe, carte eventi, limite dei 5 turni) e lo migliora

Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima
Albert Einstein

6

Nessun commento

6

E' un bel gioco, ma dura poco, rimane tronco. Non ti dà il tempo di costruire una precisa strategia (bisognerebbe applicare varianti non ufficiali per allungarne la durata, ma finora non l'ho mai fatto perchè trovo resistenza da parte di chi gioca con me che lo considera uno snaturamento della versione originale). Alla fine si risolve tutto nell'ultimo turno. Da giocare occasionalmente.

8

Nessun commento

"England expects that every man will do his duty" (H.Nelson)

7

Finalmente ci si può comprare il turno di gioco....

8

Credo si possa parlare della miglior versione di Risiko in circolazione. Il fatto di aver ampliato i territori includendo anche quelli marini, quelli nuclearizzati e i lunari permette molte varianti dal punto di vista strategico. L'aggiunta di unità speciali come i comandanti (servono peraltro a muoversi nei suddetti territori) aggiungono maggiore variabilità, anche se col loro ingresso il "fattore C" aumenta discretamente (i comandanti permettono al giocatore di "comprare" carte che danno unità aggiuntive ed altri bonus - e pescare alcuni bonus significa decimare le unità avversarie senza dover tirare un dado). Ottima poi l'introduzione dell'energia come "moneta" per decidere ad ogni turno l'ordine d'iniziativa dei giocatori e per acquistare unità speciali e carte. Si aggiunga ancora una componentistica di sicuro impatto.

Il gioco aumenta la propria giocabilità se ci si scorna con giocatori abbastanza "svezzati" dal punto di vista strategico. La fortuna, per quanto rilevante, non è troppo sbilanciata come invece accadeva nel vecchio Risiko (dov'era fondamentale "fare tris" prima degli altri giocatori per scambiare le armate e attaccare). L'unico vero limite è costituito dall'ultimo turno (dove chi parte per ultimo è decisamente in vantaggio rispetto agli altri giocatori). In ogni caso per gli amanti del Risiko tradizionale Risk 2210 è un titolo imperdibile (e, in tal senso, il voto sale a 9).

Da segnalare il regolamento (scritto in lingua inglese - il gioco non è stato pubblicato in italia) e la diversa dotazione di dadi per chi si difende (sono solo due contro i tre a disposizione di chi attacca; in caso di pareggio vince comunque il difensore).

9

Il miglior risiko che abbiamo mai fatto! Ottima la plancia, miniature e carte. Una volta superato lo scoglio dell'inglese, risulterà affascinante e carismatico come gioco. bellissima l'idea della plancia lunare e dei comandanti (tra l'altro ben definiti). Una sola pecca, le armate diverse segnano solo la quantità e nient'altro (come le bandierine nel risiko classico!) sarebbe stato meglio differenziarle di potenza invece.

10

Tra tutti i Risk questo è di gran lunga il più divertente.

7

Nessun commento

Pindus - un kobold nella tana dei Goblins

6

stufoso e troppo stravolgente meglio l'originale,solo per fan

In Ars bellica leonis imperat

7

Nessun commento

"Invece di pensare, continua a salmodiare.." (C.C.C.P., "Punk Islam") "Vago nel folto di Fronde IN DELIRIO!" (Marlene Kuntz, "In Delirio")

8

Nessun commento

7

Nessun commento

5

Materiali molto accattivanti, preparazione un po' lunga, turni di gioco limitati, per le prime partite perderete più tempo a spiegare e preparare il tutto che non a giocarci, per quelle successive c'è il rischio che non le facciate nemmeno più.

6,6

In effetti, di gran lunga migliore di tanti altri pezzi delal famiglia. Buona componentistica, buona variabilità. Certo fattore alea ancora significativo, ma in questo contesto è più digeribile, almeno per me.

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare