Sine Requie: Anno XIII

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 8,60 su 10 - Basato su 62 voti
Gioco di Ruolo (GdR)
Anno: 2007 • Num. giocatori: - • Durata: minuti
Categorie gioco:
Regole Base

Recensioni su Sine Requie: Anno XIII Indice ↑

Articoli che parlano di Sine Requie: Anno XIII Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Sine Requie: Anno XIII Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Sine Requie: Anno XIII: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Sine Requie: Anno XIII Indice ↑

Video riguardanti Sine Requie: Anno XIII Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Sine Requie: Anno XIII: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
18
Voti su BGG:
4
Media voti su BGG:
6,00
Media bayesiana voti su BGG:
0,00

Voti e commenti per Sine Requie: Anno XIII

9

Analisi breve dei vari punti che personalmente reputo importanti in un GdR:

Ambientazione: eccezionale, secondo me una delle più coinvolgenti in circolazione. Estremamente varie le possibilità a seconda dei gusti: dallo splatter action al gotico, dal giallo d'investigazione al thriller d'atmosfera, il tutto sempre permeato da una cupa atmosfera estremamente dark.

Regolamento: L'utilizzo dei tarocchi è innovativo, ed è stato notevolmente migliorato rispetto all'edizione precedente. Inoltre garantisce fortissime possibilità di interpretazione.

Formato: Probabilmente (certamente imho) il manuale più bello mai uscito da un editore italiano. Eccezionali quasi tutte le tavole, impaginazione sobria ma stilosa, tarocchi meravigliosi.

Un must assoluto, assolutamente consigliato!

9

Faccio da eco: una eccezionale ambientazione fantasy/modern/steampunk con moltissimi elementi horror unita ad un ottimo ed innovativo sistema di gioco (vi farà dimenticare gli stupidi d20...) rende questo GDR un vero must per tutti gli amanti dei giochi di interpretazione cartacei, superando a mio parere i vari "fratelli maggiori" quali D&D, Cyberpunk, Chtulhu, ecc.
Che altro dire, già giocavo (e amavo) la prima edizione e questa nuova uscita non ha fatto altro che migliorare un gioco gia' di persè meraviglioso ^_^
VOTO:9, il miglior gdr cartaceo in circolazione insieme alla nuova edizione di Martelli da Guerra (Warhammer Fantasy Roleplay)

//img232.imageshack.us/img232/8008/athraxisprova4il1.jpg)

8

Nessun commento

Ciao!

9

regolamento ottimo e innovativo, bello da leggere, grandi illustrazioni, accolto benissimo (a lucca ha venduto alla grande) e, cosa che mi fa molto piacere, prodotto italiano....
...più di così...

9

Non voto 10 solo perchè non si pensi che sono uno degli autori sotto mentite spoglie, e per lasciargli un minimo di margine di miglioramento su cui lavorare in futuro. Non vorrei si viziassero.

Inutile spendere elogi sull'ambientazione (o meglio le ambientazioni, dato che per ora sono quattro, tutte profondamente diverse, stupende, intriganti e magistralmente legate tra di loro) e sulle meccaniche di gioco; mi limito a commentare i principali difetti riscontrati: macchinosità di alcune meccaniche di combattimento e difficoltà di interpretazione dei tarocchi.

Sulla seconda: è sufficiente o un minimo di pratica prima di diventare un provetto cartomante - parlo per esperienza personale - ed iniziare a dare interpretazioni senza dover aprire il modulo, oppure una banalissima stampa della pagine in questione. In alternativa attendiamo tutti con la bava alla bocca lo Schermo del Cartomante.

Sulla prima: fermo restando che per i combattimenti noiosi si può fare fast foward con gli arcani maggiori e risolverla come più ci aggrada con una singola pescata ed uno scambio di battute con i giocatori, ricordate che date le meccaniche estremamente realistiche e drammatiche gli scontri, soprattutto a fuoco, sarà bene per i giocatori imitarli all'osso: quei pochi inevitabili vanno ben pianificati e state certi che saranno epici e letali! Il rischio di spezzare la continuità consultando tabelle viene evitato annotandosi da principio le caratteristiche delle armi in gioco, dopodiché bastano due pescate (colpire il bersaglio e zona) modificate secondo buon senso ed una verifica in tabella ed è fatta.

Inoltre, utilizzando le carte, si evita quella fiera che precede ogni tiro ed il relativo trambusto e discussioni "è in bilico/era un tiro di riscaldamento/si è perso un dado" :D e ricordate che le carte HANNO memoria (se le togliete una volta estratte, senza ri-mischiarle) quindi giocando con due mazzi cartomante/giocatore equilibrate gli effetti di fortuna/sfortuna. Aggiungete che la natura fatalista degli arcani si sposa beatamente con l'atmosfera.

Morale: un gioco stupendo in tutto, facilmente adattabile ed editabile secondo il proprio gusto sapendo di partire da una base di ambientazione e regolamento solidissima ed affascinante.

COMPRATELO!

8

7,5 che arrotondo a 8.
Con D&D 3.5 mi era passata la voglia di giocare gdr; Sine Requie è stato lo stimolo a riprendere.

Senza dubbio, confermo le impressioni già dette fino a questo momento: è da acquistare ad occhi chiusi.

L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!

9

Nessun commento

Se un uomo dedica la propria vita ad atti puri e al bene degli altri, morirà senza ringraziamenti e senza essere ricordato.
Se egli esercita il proprio genio nel portare sofferenza e morte il suo nome rieccheggerà nei millenni, per un centinaio di vite.

8

Un ottimo gioco di ruolo, in cui la meccanica innovativa si collima perfettamente con l'ambientazione un po' horror, un po' paranoica che questo gioco riesce a riprodurre senza problemi.

The angel that deserves to die

7

Nessun commento

9

è un gioco bellissimo, le regole curate nei dettagli, l'ambientazione (se piace) è fantastica! la parte sulle armi è trattato nello specifico, i danni anche, insomma realismo veramente "letale" per un gioco di ruolo (per sopravvivere bisogna impegnarsi). i tarocchi sono molto particolari come sistema di gioco anche se potrebbero risultare leggermente macchinosi, ma sta tutto al buonsenso del master gestire la dinamicità del gioco.
Il manuale è molto bello, corredato da immagini e contenente tutto il necessario per avventurarsi nell'oscurità delle Terre perdute, del IV reich, dell'impero papale o del Soviet.
La parte sulla creazione del personaggio è coinvolgente, e permette un'ottima personalizzazione del suddetto.
Lo consiglio a tutti gli amanti del Richiamo di Cthulhu (anche se è meno investigativo e più orientato verso il combattimento).

2

Forse uno dei peggiori sistemi a cui abbia mai giocato. Lento e macchinoso.

Voto 0

Portato a 2 per la bella ambientazione.

8

Nessun commento

Se credere che il gioco di ruolo rovini la psiche dei giovani potete benissimo pensare che il Monopoli sia alla base dei problemi dell'economica odierna e che il Cluedo sia un generatore di spietati killer, per non parlare del ruolo nefasto del Risiko.

9

Originale,Vario,Divertente...dopo il richiamo di Cthulhu il migliore!

8

Ottimo gioco di ruolo innovativo e molto d'ambientazione.
Ottima grafica e buon regolamento. Il sistema ad errori delle abilità è interessante anche se un pò fallace per via della maggior rilevanza delle azioni fisiche.

Se scopri di stare scivolando nella follia, tuffati.
(proverbio Malkavian)

10

Prettamente narrativo, le sessioni scorrono che è una meraviglia con i giocatori giusti...
L'ambientazione è fenomenale e narrata come si deve...lo consiglio soprattutto per gli amanti dell'horror e dell'investigativo!

"La verità non esiste e la vita come la immaginiamo di solito è una rete arbitraria e artificiale di illusioni da cui ci lasciamo circondare. Sappiamo che esse sono il semplice risultato di accidenti o punti di vista, ma non abbiamo nulla da guadagna

8

Versione riveduta, ampliata e abbellita di un vero capolavoro! Merita tutti i premi che ha vinto e che vincerà. Se amate l'horror e i gdr non esiste motivo per non comprare questo gioiello della creatività tutta italiana.

Zulorzibmax, The Hidden Something
- (Oofo, Male, Friendly) -

9

Splendida ambientazione, manuale di grande effetto e testi superbi. Il sistema di gioco è davvero eccellente ed originale, anche se credo che possa dare quelche problema (del tutto illusorio per altro) ai neofiti o agli "appassionati" del lancio di dado.

8

Nessun commento

6

Io e il mio gruppo stiamo conducendo una piccola campagna a questo gioco. L' ambientazione e' molto ben fatta, ricca di spunti e molto originale. Bellissime le illustrazioni* .Divertente la creazione del PG tramite i tarocchi. Purtroppo non mi piace troppo il sistema in se', lo trovo un po' troppo "leggero", specialemente nella modalita' con gli Arcani Maggiori. Troppe cose demandate alla coscienza del Master senza molte linee guida o aiuti. Altro punto dolente e' il combattimento (apprezzo la mortalita' elevata ma lo trovo un po' troppo macchinoso). Se ci fosse stato un riassunto delle varie tabelle a fondo manuale sarebbe stato meglio: cosi' come sono ora faccio sempre molta fatica a trovare cio' che mi serve.

* I tarocchi del gioco, venduti a parte, sono figherrimi!

Longevita': 1
Regolamento: 0
Divertimento: 1
Materiali: 2
Originalita': 2

ciaociao
--Krell

10

Gioco assolutamente Riuscito!

Ambientazione semplicemente Favolosa.
Meccaniche talmente ben tarate da convincere i più scettici.

La forza di questo articolo sta proprio nel fatto che mescola tante atmosfere diverse (che corrispondono ad altrettante esperienze GdR) in un unico universo. Quindi si potrà giocare l'atmosfera che si vorrà, posto che di sottofondo c'è sempre l'horror storicamente paranormale (Sanctum Imperium = Fantasy; Terre Perdute = Azione; IV Reich = Intrighi, Spionaggio, Esperimenti Genetici; Soviet = Avventura/claustrofobico).
Inoltre presenta ben tre tipi di meccaniche, dalla più narrativista alla più simulazionista, per adeguare l'esperienza di gioco anche sotto il profilo regolistico a quella che più aggrada al gruppo di giocatori.

Concludo dicendo che è bello anche solo da leggere, senza nemmeno giocarlo. Il che lo rende una spanna sopra un comune GdR.

9

Semplicemente uno dei gdr più belli a cui abbia mai giocato.

10

Lo adoro, il mio gdr preferito al momento. grafica curaissima, sistema di gioco originale, background affascinane e mai affrontato prima.. in più è italiano. Per me numero 1!

//www.bolognabowl.it/appoggio/tana_Bo.png)

10

Nessun commento

3

un farfuglione di meccaniche che non aiutano minimamente a mantenere le promesse dell'ambientazione

meglio leggere un buon libro e poi raccontarsi una storia a 4 mani

8

Il sistema è curioso, anche se spesso la narrazione rallenta...specialmente quando (come me!) il Narratore non è espertissimo del significato delle carte...però, le regole che, ad una prima lettura sembrano farraginose e inconcludenti, danno veramente le linee guida per dare sfogo alla creatività!Insomma, il primo impatto è difficoltoso, ma direi che il risultato finale è...esaltante, con una atmosfera assolutamente avvolgente!Beh, magari è difficile accostarvisi, ma con un po' di olio di gomito il risultato è ottimo!
Galletto

8

regolamento assai migliorato!
come anche la qualità dei manuali!!
con tutti i pregi della prima edizione!

consigliato.

Pxxxxxxo is Better...
And System Doesn't Matter!

//www.triware.it/ebay/richard/100stazioni.png)

9

Nessun commento

9

Nessun commento

Al mio segnale scatenate....la Palma!!!!!!!!!!!

8

Sarebbe 7e mezzo,lo arrotondo in eccesso per patriottismo!
In ogni caso un buon gioco,ambientazione molto bella,sistema dei tarocchi intrigante..unica pecca la necessità di un master che sappia il significato degli arcani maggiori al volo o quasi,pena alcuni rallentamenti (proprio nei punti con maggior pathos!).
Bravi Curte e LeonardZombie

10

Sto giocando a questo prodotto da un anno e mi ha letteralmente conquistato. Ho letto gli altri commenti, vorrei ribattere: il problema di meccanica insito nell'interpretazione degli Arcani Maggiori e nella necessità di utilizzo delle tabelle di determinazione degli esiti degli Arcani Minore si risolve facilmente con l'uso dello Schermo del Cartomante. E' veramente ben fatto ed applicato ad un sistema di regolamento così facile fa risultare l'esperienza di gioco godibilissima! Ambientazione straordinaria. Capolavoro.

9

Nessun commento

Utenti con cui ho concluso trattative sulla tana:
Lleyenor, Farflyn, godjester, Clarisse, hoplomus, icata, prezio, paolo, AlexFab4, Jelerak, Verze77, etto23, mattnik, matmo, LordJack, ciabattino, Zerro73, remagio.
Tutti utenti affidabili al 100% :D

10

Gioco meraviglioso, mi è bastato leggere l'ambientazione per innamorarmene! Inoltre il manuale non è, come in molti gdr, un insieme di regole rigide e complicate, bensì lascia tantissima libertà al Cartomante e ai giocatori, senza però spaesarli non dandogli una base vera e propria. Insomma, da quando l'ho conosciuto, è diventato il mio gdr cartaceo preferito!

9

Nessun commento

5

Il "nuovo" regolamento ha forse meno buchi, ma risulta comunque pesante e poco immersivo. Della nuova serie MdT ho provato solo questo Maghi e non ne sono rimasto affatto colpito, anzi... direi proprio deluso.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

2

Ho letto il manuale la prima volta e sono rimasta estasiato dalle illustrazioni e delle note di colore dell'ambientazione.

Poi l'ho riletto attentamente e l'ho trovato forse il peggior sistema di gioco che abbia mai letto. Pesante al inverosimile il combattimento tanto da giocarsela tranquillamente con mostri sacri delle tabelle infinite come GURPS o GirSA.
Parallelamente il sistema di risoluzione con gli Arcani Maggiori è talemente effimero che si potrebbe sostituire tranquillamente con "scegli un valore, tira un dado e se il risultato è meno del numero che hai scelto di quel che ti pare".

Qui parliamo di un gioco la cui parte delle regole è da 0.
Tiro un pò su il voto perchè a qualcuno può interessare a scopo puramente collezionistico (cioè da leggere e tenere in libreria) visto che come valore a manuale, illustrazioni e testi sarebbe da 10.

8

Premetto che non sono affatto un fan delle Apocalissi Zombie, anzi...
E neppure mi piace il periodo seconda guerra mondiale, che in genere evito con la canna di tre metri...

Però questo titolo è un GDR ambientato in una combo dei due, in un clima surreale e assurdo, popolato da una malignità incredibile.
Brillante il sistema dei tarocchi, coglie appieno il senso di horror e di incertezza che si vive giocando e vedendosela con gli zombi brandendo un misero coltellaccio, sperduti nelle Terre Perdute. Non c'era sistema migliore per rendere questa atmosfera, e sicuramente è stato anche grazie ai Tarocchi che mi è piaciuto da subito. Molto calzante.

Devo anche dire che ci sono alcune cose che non mi piacciono per niente, come ad esempio il principio del "il numero più basso è migliore" non mi è mai piaciuto perché lo ritengo anti-intuitivo e mi sembra si faccia macchinoso quando due PG tirano in contrapposizione.

Alle meccaniche darei un 6, sinceramente, non me ne voglia il buon Curte ma (sarà che ormai il callo è fatto su altro) non riesco a farmele piacere di più...
al setting bisogna che gli dia 8 perchè è sì bello e curato, ma purtroppo (de gustibus) ha Zombi e armi della seconda guerra mondiale, due -1 che sono intrinsechi della mia natura.
Infine però l'integrazione delle due cose mi rendo conto è incredibile. Non c'era assolutamente modo di creare la stessa cosa usando i dadi, i tarocchi sono qualcosa di troppo azzeccato per non essere premiato. Quando devi girarne uno, senti addosso tutta la suspance che ti può dare un mazzo da cartomante, ed è un feeling completamente diverso da quanto farebbe un dado. Mi piace anche parecchio la componibilità e l'utilizzo degli AM (Arcani Maggiori, cioè le carte con una figura dei tarocchi, come ad esempio il Carro, la Torre ecc), che a volte risolvono tutto con fantasia e amplificano l'incertezza all'infinito. Per questo aspetto, è un 10 sicuro.
Facendo la media, dunque: (6+8+10)/3 = 8. Ottimo voto! Considerate le mie premesse, direi il massimo possibile da parte mia!!

9

E' un fantastico prodotto italiano, e come tale da fastidio ai più scatenati ultras di un certo credo ludico. Chi sa apprezzare un buon gioco, indipendentemente dai gusti, non può che apprezzare questo prodotto.Scritto divinamente, ha un' ambientazione da urlo che si presta ad ogni genere di campagna meravigliosa. L'impiego dei tarocchi ricorda un pò everway, e a modo suo, è una delle migliori implementazioni di un mazzo di carte dai tempi di On Stage. E' un gioco dove si gioca per immedesimarsi, non per raccontarsi storie. E' duro, nero e cupo. E se avete il gruppo giusto tarato per giocare campagne lunghe non esiste attualmente in produzione qualche cosa di altrettanto valido. Super!

7

interessante ambientazione, interessante sistema, ha alcune pecche, ma il fatto che gli unici voti bassissimi vengano dal nerdrage dei soliti seguaci del sacro fuoco del NW, me lo fa apprezzare anche più del dovuto, eheh...

ultimamente mi ha intrippato ferocemente Mouse Guard, non dirò più "che vita da cani" ma "che vita da topi"...

9

Nessun commento

8

Nessun commento

9

Nessun commento

9

gran gioco, gran ambientazione...

7

Nessun commento

8

Un buon sistema per generare la magia, flessibile e interessante; ma chiede ai giocatori una profonda conoscenza delle regole.

8

Longevita' 2
Regolamento 1
Divertimento 2
Materiali 1
Originalita' 2

10

Ottimo manuale sotto tutti i punti di vista, un oggetto da avere per tutti gli amanti del Gdr:
-Grafica ed illustrazioni
-Leggibilità, con moltissimi racconti brevi assai ben scritti
-Sistema di gioco coerente, ben spiegato e di facile utilizzo
-Ambientazione assai originale con proprie peculiarità

10

Gioco meraviglioso.

Stupenda l'ambientazione, lo stile, il modo in cui ogni pagina può dare ad un cartomante attento tantissimi spunti per avventure e campagne.

Come detto da altri il regolamento tende ad essere macchinoso, e necessita di un po' di "lavoro" da parte del cartomante, ma di contro va detto che è molto aperto e migliorabile, e lo si fa combaciare con facilità al proprio stile di gioco.

8

Nessun commento

7

Nessun commento

1

Probabilmente uno dei peggiori GDR mai scritti.
Bella l'ambientazione, per carità, ma quella non rientra nel giudizio. Le meccaniche e il sistema, che sono le vere cose che contano in un GDR, sono quanto di più orrendo e incoerente si potesse ideare. Non riesco a capire il successo e la fanbase che è riuscito a smuovere.

Sine Requie fa acqua da tutte le parti. Non si capisce che tipo di storie si dovranno giocare ne che tipo di esperienze il gioco voglia favorire. Si finisce per dare vita a personaggi e situazioni grottesche. Le regole non spingono da nessuna parte, lasciando tutto nelle mani del master, tutto fare senza una guida e con potere e doveri immensi.

Se non il peggior GDR di sempre, sicuramente uno dei peggiori mai ideati. Pessimo.

10

Per me il meglio Gioco di Ruolo degli ultimi 10 anni, rivisto e migliorato in alcune su parte rispetto alla prima edizione.
Ambientazione stupenda, e io che ho giocato anche un Live lungo più di tre anni nel Sanctum Imperium posso dire che l'ambientazione è ben strutturata e coinvolgente!
Per quanto riguarda il regolamento, effettivamente può essere talvolta macchinoso, sopratutto per la questione tarocchi girarli, mescolarli, tabelle, eccetera; infatti io a volte risolvo il combattimento o altre sfide in maniera narrativa, però nel complesso i tarocchi si amalgamano molto bene nell'ambientazione (e nello stile) di Sine Requie, anzi secondo me per questo stile e ambientazione il regolamento giusto sono i Tarocchi!

9

Divertente e innovativo. Talmente intuitivo e avversario del power playing che è perfino meglio se giocato senza conoscere le regole o aver letto il manuale. Ogni incontro con un nuovo tipo di zombie è una sorpresa. L'ambientazione del manuale base non mi convince così tanto, ma si presta bene a qualsiasi idea del master. Davvero interessante e coinvolgente, probabilmente il gdr che apprezzo di più.

9

Nessun commento

10

Bellissima l'idea dei tarocchi, conciliante con l'idea del "destino" di un pg.
Affascinante estrarre tarocco dominante e del passato.

Complimenti a chi ha inventato il metodo di migliorare le proprie abilità in base agli errori che si commettono e non i base ai successi, poichè sbagliando si impara.

Ambientazioni stupende ed estreme...il tocco giusto per questo tema horror.

E' la nave che ha fatto la rotta di Kessel in meno di dodici Parsec...

8

ho giocato la versione sanctum Imperium e devo dire che è una bellissimo capitolo. complimenti

8

Nessun commento

Ia mayyitan ma qadirun yatabaqa sarmadi
Fa itha yaji ash-shutahath al-mautu qad
yantahi

CTHULHU FHTAGN

8

Un gran bel gioco di ruolo, con ambientazione fantastica.

10

Nessun commento - [Autore del commento: Tolk89]

10

Nessun commento - [Autore del commento: Clarknova]

10

[voto 10] - Nessun commento - [Autore del commento: Tolk89]

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare