APBA Pro Football Master Addition

Giochi collegati:
APBA Pro Football
Voto recensore:
0,0
Ambientazione
Questa espansione introduce une serie di regole e novità che aumentano il realismo nelle vostre partite di APBA Pro Football e riduce, direi significativamente, l’influsso dei dadi sull’esito finale delle partite.

Il Gioco
Novità per l’Attacco
La prima novità riguarda le carte azione che passano da 5 a 8, questa espansione infatti aggiunge ai giochi già presenti nella versione base tre nuove azioni:
1. il Drawn Play: è un’azione di corsa che dà grandi guadagni se il giocatore avversario difende contro i passaggi (colonna D) a prescindere dalle altre scelte difensive, ma che in caso di difesa contro le scorse o standard porta a scarsissimi risultati;
2. lo Screen Pass: si tratta di un passaggio corto (se non addirittura laterale) che molto spesso non supera neppure la linea di scrimmage che mette il ricevitore in una situazione di corsa, infatti la miglior difesa contro questo gioco è quella contro le corse
3. il Tricky Play: copre una serie di giocate particolari che a volte capita di vedere sui campi NFL come ad esempio: WR o TE che corrono; un passaggio effettuato da un giocatore che non è il QB; e altro ancora (può essere usato solo 2 volte per partita).

La seconda novità nella fase offensiva riguarda la formazione. Nel gioco base la formazione messa in campo dall’allenatore in attacco serviva solo per determinare l’Offensive Index, bastava schierare 5 uomini di linea e 1 Quarter-Back ed il resto era a discrezione del giocatore/allenatore (di solito i giocatori con il punteggio abilità più alto), si potevano schierare 4 ricevitori e un corridore, oppure 2 Tight-end, 2 ricevitori e un corridore e via dicendo; in qualsiasi combinazione. Ora con le regole di questa espansione le cose cambiano e non di poco.
Ma per comodità, prima di proseguire vi riporto una brevissima legenda sulle sigle usate nella NFL per alcuni ruoli:
WR = Wide-Receiver = ricevitori;
QB = Quarter-back = il lanciatore;
RB = Running-back = corridori;
TE = Tight-end = giocatori di supporto al gioco di corse e ricevitori.

Con le nuove regole l’allenatore in attacco può giocare con
· La formazione Standard composta da 5 uomini di linea (1 Centro, 2 Guardie e 2 Tackles) 1QB 2RB 2WR 1TE ed in questo caso le regole rimangono quelle del gioco base;
Oppure può scegliere di giocare con:
· Il Doppio TE, dove si cambia un WR con un TE (2RB 1WR e 2TE), formazione che dà un bonus quando si decide di correre con la palla, ma dà un malus se si decide di effettuare un passaggio;
· Full House Backfield, dove si cambia un WR con un RB (3RB 1WR e 1TE), formazione che ha gli stessi benefici e svantaggi della precedente;
· 3 Wide Receiver, dove si cambia un RB con un TWR (3WR 1 RB e 1 TE), con questa formazione aumentano i possibili ricevitori e per questo abbiamo un bonus nel momento in cui decidiamo di passare la palla ed un malus se decidiamo di correre.

Novità per la Difesa
Cominciamo da dove avevamo concluso, infatti anche il difensore grazie alle nuove regole può cambiare la sua formazione. La formazione standard di una squadra di Football è composta da 3 o 4 uomini di linea (Difensive Tackle o Difensive End), 4 o 3 giocatori che giocano dietro la prima line (Linebacker) e 4 giocatori che difendono sul profondo (Backs, che si dividono in Safety e Corner-Back). Con le nuove regole l’allenatore in difesa può decidere di aumentare i suoi Backs a discapito del numero di Linebacker, variando da un totale di 5, sino ad un massimo di 6 Backs. Questa soluzione aumenta l’efficienza della propria difesa contro i giochi di passaggio ma vi penalizza notevolmente contro eventuali giochi di corsa.

La seconda novità riguarda gli orientamenti difensivi. Nel gioco base si poteva scegliere fra difesa Standard (Colonna S), Contro le corse (Colonna G) o Contro i passaggi (Colonna D), ora il giocatore ha a disposizione due nuovi orientamenti:
· Blitz: una difesa particolarmente efficace contro i passaggi, si va a consultare il risultato dell’azione sulla colonna D ed in più abbiamo degli altri malus se la squadra in attacco decide di passare o dei bonus se decide di correre;
· Goal Line: una difesa particolarmente efficace contro le corse, si va a consultare il risultato dell’azione sulla colonna G ed in più abbiamo degli altri malus se la squadra in attacco decide di correre o dei bonus se decide di passare la palla.

Terza, ed ultima novità, il giocatore in difesa può decidere di raddoppiare su 1 ricevitore della squadra avversaria (WR o TE), oppure può concentrare la sua attenzione (Key in gergo) su un RB, questo penalizzare notevolmente il giocatore scelto dalla squadra in difesa ma lascerà più spazio agli altri.
Quest’ultima novità presuppone un cambiamento non indifferente nella sequenza di gioco, se prima infatti l’allenatore in attacco sceglieva il tipo di azione e solo nel momento in cui andava svelare lo schema giocato, dichiarava il giocatore coinvolto. Con l’introduzione di questa regola nel momento in cui l’allenatore in attacco gioca la carta azione gioca anche la carta del giocatore coinvolto nell’azione.

Sequenza di gioco
Tutte queste novità comportano delle modifiche alla sequenza di gioco che diventa la seguente:
· L’allenatore in attacco annuncia eventuali cambi di formazione, rispetto a quella standard (Doppio TE, Full House Backfield o Terzo WR), e se necessario ricalcola l’Offensive Index;
· L’allenatore in attacco seleziona la carta azione e la gioca coperta insieme al corridore o al ricevitore designato;
· L’allenatore in difesa decide se giocherà con la difesa standard oppure con la difesa a 5 o 6 Back (se necessario si ricalcola l’Offensive Index);
· L’allenatore in difesa dichiara il suo orientamento difensivo per questo down (Standard, Contro le corse, Contro i passaggi, Blitz o Goal Line);
· L’allenatore in difesa dichiara eventuali “Key” (concentrarsi su di un RB specifico) o raddoppi (su TE o WR);
· L’allenatore in attacco tira i dadi e va a cercare il risultato sull’apposita tabella, come da gioco base tenendo in considerazione dei bonus e dei malus derivanti da eventuali cambi di formazione, raddoppi etc.

Considerazioni
La somma di queste nuove regole aumenta notevolmente la profondità del gioco e il realismo. Inoltre, i vari Bonus/Malus (fra loro cumulabili) derivanti dalle nuove opzioni aumentano decisamente il controllo sulla partita e sulle singole azioni da parte dei due allenatori/giocatori.

Concludendo se voleste comprare "APBA Pro Football", il mio consiglio è comprate un set di squadre e APBA Pro Football Master Addition, nella scatola troverete tutto quello di cui avete bisogno per giocare regolamento (compreso il regolamento base), tabelle, campo e le carte azione; mancano solo i dadi e lo shaker per lanciarli (direi che non è un problema).
Pro:
Quest’espansione permette di trasformare APBA Pro Football in un gioco estremamente completo sul football americano che copre praticamente ogni aspetto di questo sport.
Contro:
Introdotta l’espansione, come difetti rimangono la qualità dei componenti (segnalino della palla e delle 10 yard) e, forse il difetto principale, che di anno in anno non è possibile comprare le singole squadre ma si è obbligati a comprare tutte e 32 le franchigie del campionato NFL (molte di queste rischiano di restare inutilizzate).