Dinosaur Island, un Jurassic Park sul vostro tavolo

Avete mai sognato da piccoli ad essere John Hammond e avere un sacco di soldi per costruire un parco pieno di dinosauri? Se sì, siete disturbati... però ora potete realizzare il vostro sogno con questo gioco da tavola

P.s.: la recensione si basa sull'edizione Kickstarter con l'espansione Totally Liquid e non so cosa cambierà nell'edizione normale

 

Voto recensore:
8,0

AMBIENTAZIONE

Partiamo con questa bellissima ambientazione, resa in modo eccellente dai dinosauri in plastica delle plance giocatore che rappresentano celle frigorifere per il dna, laboratori di ricerca e naturalmente il parco. Il tutto è fortemente tematizzato e l'aria del parco Jurassico si sente. A me tutto questo è piaciuto, ma chi non ama i dinosauri giustamente potrebbe storcere il naso, anche se una possibilità sono sicuro che gliela concederete, il colpo d'occhio che dà il gioco piazzato è notevole e invoglierà a provarlo. 

IL GIOCO

Il gioco si svolge in un numero variabile di turni determinato dalle carte obbiettivo che si pescano a inizio partita. Ne prenderete tre, sono di breve, media e lunga durata; per gestirvi al meglio il tempo di gioco che avete a disposizione potete prendere tre obbiettivi brevi o due brevi e uno medio. Il gioco vi consiglia delle combinazioni di obbiettivi per la prima partita , ma secondo me vi conviene vedere quanto tempo avete a disposizione e valutare poi che tipo di obbiettivi scegliere. La durata indicativa della partita è di 90-120 minuti, ma una volta che sapete le regole e scegliete obbiettivi brevi potete finire anche in 60-70 minuti.

Il gioco si svolge in vari round, ogni round è diviso in quattro fasi che ora vi illustrerò brevemente:

Fase 1: In questa fase potrete prendere dna da una riserva di dadi , ricette per fare dinosauri erbivori, carnivori o grandi carnivori (nell'espansione ci sono anche dinosauri marini) o aumentare la capienza dei vostri frigo contieni dna. Il tutto sarà fatto grazie a dei segnalini scienziato di valore da uno a tre, in base al valore potremo fare azioni in zone differenti del tabellone e daranno più o meno risorse.

Fase 2: In questa fase si svolge il mercato, acquisto specialisti, strutture, laboratori o dna avanzati e non.

Fase 3: Questa fase al contrario delle altre due che si svolgono in ordine di turno si svolge in simultanea. Potrete mandare a lavorare i vostri operai per racimolare soldi, convertire dna, aumentare la sicurezza del parco, produrre dinosauri, incrementare le celle e molto altro.

Fase 4: Finalmente è l'ora di costruire, piazzare le nuove strutture nella plancia parco e fare arrivare i visitatori. Quest'ultima fase è particolare perchè nel sacchetto visitatori che pescherete per il parco (ne pescherete tanti quanta è l'attrattiva del vostro parco) ci sono dei teppisti. Questi, al contrario dei normali visitatori che vi daranno soldi e punti vittoria, non vi daranno nulla e occuperanno il vostro parco gratis. Finita questa fase e una volta valutati gli introiti del parco ci sarà da considerare il livello di sicurezza del parco... eh sì, i dinosauri che comprerete e creerete sono pericolosi, sempre di più in base alla tipologia. Ogni volta che ne create uno, il livello di pericolo del parco aumenta e se non starete attenti alla sicurezza i dinosauri scapperanno mangiando i vostri turisti e facendovi perdere punti vittoria.

Finita questa fase, si compiono le azioni delle carte trama, si refilla il mercato e i dadi e si parte per un nuovo turno di gioco. Quando un giocatore completa due dei tre obbiettivi disponibili, inizia il turno finale del gioco. Chi ha fatto più punti vittoria alla fine vince. 

CONSIDERAZIONI

Il gioco mi ha preso subito dalla prima partita, è ben studiato e offre grande variabilità grazie alle carte obbiettivo e le carte trama  che cambieranno ogni partita. C'è anche un buon numero di specialisti e strutture che farà sì di non ritrovarsi sempre con le stesse combinazioni, tutto ciò permetterà a ogni partita di essere diversa. L'espansione Totally Liquid offre nuovi dinosauri, specialisti, il quinto giocatore e particolari edifici. A parer mio già il gioco base è più che sufficiente a soddisfare il giocatore, certo è che spesso capita di essere in cinque ... e anche se è una cosa che odio prendere il quinto giocatore con un'espansione, è spesso utile se il gruppo di gioco è numeroso. Il gioco è comunque stato pensato anche per una variante in solitaria, quindi se nel vostro gruppo siete gli unici ad amare i dinosauri e vi sentite un po' in via di estinzione potrete gustarvi ugualmente questo titolo. L'unica pecca che forse posso trovare è la scarsa interazione tra i giocatori, ognuno farà il proprio parco con solo il piazzamento scienziati e il mercato come piccolo tentativo di arginare gli altri, ma bloccare azioni ad altri e farle noi se non ci servono alla lunga è controproducente.

 

Pro:

Grafica veramente ben fatta icone comprensibili e intuitive

Materiali ottimi e resistenti

Se vi piacciono i dinosauri o i parchi a tema è il gioco per voi

Le carte trama danno variabilità

La lunghezza della partita la decidete voi con le carte obbiettivo

Non ci sono tempi morti di inattività, le azioni sono rapide nelle prime due fasi e nella terza e quarta sono indipendenti

Contro:

Per avere il quinto giocatore occorre prendere l'espansione, cosa che detesto

Dopo alcune partite se non vi piace il tema potreste annoiarvi

La modalità di gioco solo secondo me non rende bene come il gioco normale

Scarsa interazione tra i giocatori, pochi mezzi per contrastarsi

 

Puoi votare i giochi da tavolo iscrivendoti al sito e creando la tua classifica personale

Commenti

io fra i contro aggiungerei prezzo di vendita eccessivo

 

jggkho

io fra i contro aggiungerei prezzo di vendita eccessivo

e i dinosauri big-babol

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Non mi esprimo sulla bontà del gioco o sulla qualità dei materiali, visto che non l'ho provato né visto direttamente, ma da jurassicparkiano praticante la mia religione mi impone di intervenire e gridare agli infedeli che la scelta grafica (palette in primis) è quanto di più anti-Jurassic Park esista. Non metto in dubbio che l'ergonomia ne esca migliore, e che le meccaniche siano anche ben legate al tema, ma possa colpirmi un asteroide e portarmi al limite K-T se quello che dico non è vero! Jurassic Park è giungla, è calura intrisa di odore di carne putrefatta... è polvere che si tramuta in fango sotto la pioggia battente di un uragano tropicale... tecnologia all'avanguardia gestita da fragili sistemi che puzzano di olio di motore. Jurassic Park è il parco che non può realizzarsi, e un gioco che non lo tradisca dovrebbe essere un survival duro e puro, dalle tinte horror. Parlare di turisti, divertimenti, attrazioni color pastello e pop corn mi fa tanto pensare a quella roba chiamata Jurassic World...

Dinosaur Island di per sé sarà anche valido e ho apprezzato molto la recensione, ma sono anni che aspetto un vero gioco di Jurassic Park come il Messia. Scusate l'OT

Eh no questo è più uno steam park o un roller coaster tycoon, i turisti si sono mangiati se la sicurezza cala o non è adeguata ma niente di che, ritornano il turno dopo. Non è per nulla vicino a quello che cerchi 😁 c'è una vastità di richiami al film tra segnalini e assistenti simili ai personaggi... Ma niente a che fare con lo spirito del survival 

Ho fatto una sola partita, quindi giudizio assolutamente provvisorio.

Il gioco mi è sembrato ben ambientato, il tema si sente molto; bei materiali. Il gameplay molto semplice e lineare. Non gli ho trovato molta profondità.

In generale gioco carino, a cui rigioco volentieri se me lo propongono, ma difficilmente sarò io a richiederlo.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Zadrow&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Sul tema ho provato "Dinogenics", lì l'atmosfera jurassic park si sente abbastanza. Bisogna procurarsi le capre per sfamare i carnivori e c'è il rischio che i dinosauri escano dai recinti facendo danni!

io fra i contro aggiungerei prezzo di vendita eccessivo

 

 

Perché, quanto costa?? Ma faranno anche una versione retail in italiano?

Non mi esprimo sulla bontà del gioco o sulla qualità dei materiali, visto che non l'ho provato né visto direttamente, ma da jurassicparkiano praticante la mia religione mi impone di intervenire e gridare agli infedeli che la scelta grafica (palette in primis) è quanto di più anti-Jurassic Park esista. Non metto in dubbio che l'ergonomia ne esca migliore, e che le meccaniche siano anche ben legate al tema, ma possa colpirmi un asteroide e portarmi al limite K-T se quello che dico non è vero! Jurassic Park è giungla, è calura intrisa di odore di carne putrefatta... è polvere che si tramuta in fango sotto la pioggia battente di un uragano tropicale... tecnologia all'avanguardia gestita da fragili sistemi che puzzano di olio di motore. Jurassic Park è il parco che non può realizzarsi, e un gioco che non lo tradisca dovrebbe essere un survival duro e puro, dalle tinte horror. Parlare di turisti, divertimenti, attrazioni color pastello e pop corn mi fa tanto pensare a quella roba chiamata Jurassic World...

Dinosaur Island di per sé sarà anche valido e ho apprezzato molto la recensione, ma sono anni che aspetto un vero gioco di Jurassic Park come il Messia. Scusate l'OT

2020 jurassic world miniature game, aspettiamo e speriamo 

Sendo, dunque, uno principe necessitato sapere bene usare la bestia, debbe di quelle pigliare la golpe e il lione; perché il lione non si defende da’ lacci, la golpe non si defende da’ lupi.

Allora il kickstarter era sui 70 dollari più spedizioni, quindi prezzo più che accettabile secondo me visto che non era solo il gioco base. il prezzo di commercio ho visto che è sui 79 89 euro in base ai siti un po' alto forse, ma se vedi i prezzi di ora che son sempre dai 50 in su spesso per soli tassellini di cartone e legno direi che questo almeno come materiali li vale più di altri, il prezzo giusto secondo me era sui 60 65. Dovrebbero farne una versione italiana, anche se non ho trovato nessuna difficoltà con la versione inglese molto chiara e soprattutto non c'è km di testo sulle carte. 

Allora il kickstarter era sui 70 dollari più spedizioni, quindi prezzo più che accettabile secondo me visto che non era solo il gioco base. il prezzo di commercio ho visto che è sui 79 89 euro in base ai siti un po' alto forse, ma se vedi i prezzi di ora che son sempre dai 50 in su spesso per soli tassellini di cartone e legno direi che questo almeno come materiali li vale più di altri, il prezzo giusto secondo me era sui 60 65. Dovrebbero farne una versione italiana, anche se non ho trovato nessuna difficoltà con la versione inglese molto chiara e soprattutto non c'è km di testo sulle carte. 

Capisco gli 80 dollari circa ( contando anche le spese di spedizione) per il kickstarter visto che dentro c'è già una bella espansione. Ma 80 euro circa per il solo base della versione retail, tra l'altro neanche localizzata in italiano, mi sembrano davvero troppi. Concordo anche io che un prezzo onesto sarebbe tra i 60 ed i 65 euro. 

Ma qualche casa editrice ha già fatto sapere di aver preso i diritti per la localizzazione in italiano?

Avendo la seconda edizione KS  direi che il prezzo e' soggettivo: Se hai fatto la campagna ricevi tanta di quella roba (da monete in metallo 1, 5 e 10 con colore e logo teschio dinosauro differente per tipo), la fascetta da polso  flessibile per primo giocatore, il meeple del mega rex, allora ci sta' benissimo il prezzo (150 usd, ossia 135 per set base, espansione ed il gioco da 2), vi e' talmente tanta roba e variabilità da soddisfare l'utente  droato di miniature, per i colori si sono basati sui colori  anni 90' in voga nei primi anni 90' (se fossero anni 80' prevarrebbero colori piu' metallici e contrasti piu' tipo blu con  bianco-arancio)

E' un tentativo molto ben riuscito di  ricreare  quel senso di magia di creare i dinosauri tratti dai romanzi di Chricton e dei film come un'impresa aziendale con  fasi ricerca/sviluppo, acquisto personale qualificato ed infrastrutture di merchandising/roller coaster/fast food e la scelta del giocatore di combinare tali acquisti in un parco di dinosauri con l'elemento casuale degli holligan da pescare e la pianificazione di quanta sicurezza piazzare (nella mia seconda partita ad esempio, un mio amico continuava a costruire lo stesso tipo di dinosauro acquatico ittiosauro anche se gli mangiava 1 o 2 visitatori a turno, perche' a fine partita  tali economici bestioni da 3 DNA base gli davano 8 punti vittoria ad esemplare ed avendone fatti 8  ha sbancato poi coi punti finali)

Il principale 'difetto'  a parte la fase 3 e 4 che sono un po' solitaria, e' l'enorme quantita di materiale e lo spazio necessario sul tavolo  per setupparlo (siamo a livello di Star Wars Rebellion come spazio necessario), ma resta cmq un titolo eccezionale, solo che  diventa costoso prenderlo finche' non sarà RETAIL

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare