Espansione di T.I.M.E Stories: La Profezia dei Draghi

La Profezia dei Draghi: copertina della nuova espansione del gioco T.I.M.E Stories
Asmodee

Dove ci porta stavolta la macchina del tempo di questo gioco da tavolo che ha fatto tanto discutere? In mezzo a draghi, maghi, elfi, nani e tanta magia. Esperienza di gioco certamente differente, ma questa espansione sarà all'altezza degli altri racconti?

Voto recensore:
6,0

Seconda avventura “sfusa” per T.I.M.E Stories che, nella scatola base, fornisce un singolo caso e tutto l'occorrente per poi affrontare gli altri venduti appunto singolarmente. Ecco quindi che, dopo The Marcy Case, ambientato negli anni '90, in A Prophecy of Dragons si cambia totalmente prospettiva: i giocatori si troveranno catapultati in un fantomatico mondo alternativo di un pianeta fantasy, con maghi, mostri, elfi e quant'altro.

Un po' spiazzante quindi, questo nuovo inizio, non trattandosi solo di un viaggio nel tempo, ma in un'altra dimensione a tutti gli effetti. 

La città de La Profezia dei Draghi, espansione di T.I.M.E Stories
La città

Come si gioca a T.I.M.E Stories ed alle sue espansioni?

In tutte le avventure di TIME Stories, i protagonisti sono agenti del futuro che vengono spediti in un altro tempo /dimensione tramite una macchina. Non fisicamente, ma semplicemente la loro "anima" viene trasferita in persone ("ricettacoli") della realtà di destinazione e quindi agiranno tramite questi corpi, come avveniva nel telefilm Quantum Leap (in Italia A spasso nel tempo). I giocatori hanno poche e sommarie informazioni sulla missione da compiere. Come in un librogame, si visitano vari luoghi che, nel gioco, sono rappresentati da carte affiancete a formare un grande disegno. Ogni giocatore può recarsi in una delle carte e girarla: lo attendon indizi, prove da superare, combattimenti, oggetti o anche nulla di rilevante. La prima particolarità è che, come nella "realtà" solo il suo ricettacolo vede quella particolare scena, anche qui puoi solo raccontare ai tuoi compagni quello che hai visto sul retro della carta o quello che stai affrontando, ma non mostrarlo direttamente. La seconda particolarità è che l'unità di misura del gioco è il tempo: si spendono UT (unità temporali) per muoversi da una scena ad un'altra, per combattere, per cercare, per tutto. Quando il tempo finisce, si ricomincia da capo, ma alcune delle informazioni acquisite permettono di usufruire di scorciatoie e conoscenze per avvicinarsi semrpe di più alla conclusione dell'avventura. 

Personaggi di T.I.M.E Stories: La Profezia dei Draghi
I personaggi

Considerazioni sull'espansione La profezia dei draghi

La profezia dei draghi è l'avventura fantasy che avete fatto cento volte assieme al vostro vecchio gruppo di Dungeons & Dragons. C'è una missione, c'è una città da attraversare e da esplorare, ci sono oggetti da recuperare ed equipaggiamenti da acquistare, c'è qualche piccola sotto-missione; poi si arriva allo scontro finale. 

Deludente? Come trama sì, di sicuro. Come quando il master era un po' svogliato e faceva il minimo sindacale, anche qui la trama non riserva sorprese o particolari idee. Molto del divertimento dipende dalla compagnia, dal confronto, dalle idee, dalle battute.

Per affrontare l'espansione di T.I.M.E Stories: La profezia dei draghi abbiamo scelto i personaggi che ci piacevano e su questo posso rassicurarvi: non c'è bisogno di fare il classico party guerriero-mago-ladro-chierico, bensì potete sbizzarrirvi e rischiare con quelli che vi attirano di più - magari scegliendo personaggi un po' alternativi, come noi che abbiamo finito in sole due run con assassina, alchimista e ranger
Il laboratorio del gioco da tavolo T.I.M.E Stories: La Profezia dei Draghi
Nel laboratorio

Sole due run e, forse, la fortuna di trovare immediatamente le scorciatoie giuste, tanto che già alla prima run siamo arrivati in fondo all'avventura, persa solo per i dadi. La seconda run è stata velocissima e ci ha visto trionfatori, non senza difficoltà. Il risultato è stato che circa metà della carte non sono state viste nemmeno una volta e l'avventura si è esaurita in due ore e trenta minuti complessivi. Sarebbe bello rifarla con altri personaggi, per provare altre vie, vedere altri luoghi e scoprire nuove scorciatoie? Può darsi, ma non mi attira per nulla. La storia la so, non ho voglia di ripercorrerla.

Anche perché il secondo problema sta proprio nell'intreccio: qui non ci sono enigmi o misteri da risolvere: c'è solo un percorso, più o meno alternativo. 

Conclusione

Queste prime tre avventure di T.I.M.E Stories sono state tutto sommato un'esperienza diversa e nel complesso soddisfacente. Il punto è che, passato l'effetto novità iniziale, l'interesse è andato man mano calando e probabilmente La profezia dei draghi gli ha dato il colpo finale.

La Profezia dei Draghi, espansione di T.I.M.E Stories: Bob
Lo sforzo...
Puoi votare i giochi da tavolo iscrivendoti al sito e creando la tua classifica personale

Commenti

Come metti a dormire tu le scimmie, nessuno. ^.^

Comunque Vlaada sarà un successo.

Come metti a dormire tu le scimmie, nessuno. ^.^

 

Ti diremo.. noi abbiamo ancora gran voglia di provarla! Il gioco comunque ci sta piacendo.

Beh, Agza ha ragione. Per essere un gioco che dovrebbe basarsi sulla narrazione e la storia per quel che ho visto io la sceneggiatura non brilla sicuramente. Forse investire meno in disegni e più nella storia ... mi ricorda molto quei film dove per effetti speciali e attori si spendono 150 milioni di dollari e poi scopri che per la sceneggiatura nel hanno spesi 200.000 Ci credo poi che la storia fa schifo.

 

Per me questa è stata la più brutta in assoluto. Facilissima e vinta alla prima run senza spettinarci.

Dietro la maschera è quella che mi è piaciuta di più come nuove meccaniche e sensazione di poter seguire diverse strade.

Onestamente ora che esiste Unlock non so quanto senso abbia per la Space Cowboys continuare con T.I.M.E. Stories. La sensazione è simile, le abilità da utilizzare da parte dei giocatori anche, le storie pretestuose vengono del tutto abbandonate così come i tiri di dado e il prezzo della singola avventura è più ridotto.

Sicuramente sbagliamo qualcosa, ma col mio gruppo sono 3 run che proviamo inutilmente ad arrivare dentro al castello... ormai abbiamo esplorato tutte le locazioni "esterne", ma il mazzo "segreto" non l'abbiamo ancora aperto :-(
La trama non c'è e i tiri di dado son frustranti, la nostra scimmia è ormai in coma.

Tutti i GIOVEDI', birra&giochi a Roma Ovest: //tinyurl.com/h36zvft)

Come metti a dormire tu le scimmie, nessuno. ^.^

 

Ti diremo.. noi abbiamo ancora gran voglia di provarla! Il gioco comunque ci sta piacendo.

Ve la porto la prossima votla che ci vediamo!

Per me delle varie espansioni questa è la più bella, l'abbiamo giocata 3 volte in due e ci siamo divertiti da matti, la storia ci è piaciuta e anche l'idea che ci fosse un mazzo extra per la parte finale ci ha convinto. L'ultima run ci abbiamo messo tre ore che sono volate!

 

Clear eyes, full heart, can't lose

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare