Giochi da letto: parte 2 - Noch mal!

Brrr, che freddo! Giocare sul tavolo bevendo una bibita? Naaa, meglio prepararsi una cioccolata e mettersi al calduccio nel lettone. Oggi vi parliamo di "Noch mal!", titolo dei coniugi Brand.

Giochi collegati: 
Noch mal!
Voto recensore:
7,7

Noch Mal! è un titolo molto colorato dei coniugi Inka e Markus Brand, già noti per Village, la serie in stile escape room Exit e tanti altri. Roll & write per 1-6 giocatori, di circa 20 minuti di durata, in cui bisogna totalizzare punti cancellando caselle in vari colori su una griglia. Se si vuole, è anche possibile acquistare a parte degli altri blocchetti di fogli con differenti disposizioni dei colori nella griglia.

Il gioco in breve

il gioco a letto
Il gioco a letto
Il set-up, brevissimo, consiste in sei dadi, un foglietto ed un pennarello.

I dadi sono di due tipi: con numeri da 1 a 5 (il 6 è sostituito da un punto interrogativo) e con X colorate. Sul foglio troviamo una griglia composta da quindici colonne (A-O) e sette righe.

Lo scopo del gioco è ricevere punti completando le colonne e tutte le caselle di uno stesso colore.

Ogni turno un giocatore a giro lancia i dadi e riserva per sé (ad eccezione dei primi tre turni) un’accoppiata colore/numero, lasciando agli avversari gli altri dadi da accoppiare. Se esce il punto interrogativo o la X nera, questi valgono come jolly per scegliere il numero (che non può essere 6) o il colore desiderato, ma per usarli bisognerà cancellare uno dei punti esclamativi sulla riga sottostante (se finiscono, non si potranno più utilizzare).

Poi ognuno cancella la combinazione scelta, ad esempio un cinque verde, che dovrà essere cancellata dallo stesso gruppo di caselle di quel colore, partendo
Scheda gioco
dalla colonna centrale o da una casella adiacente ad una precedentemente cancellata.

Non è consentito cancellare meno caselle del valore scelto e non si può dividere in due gruppi diversi dello stesso colore, quindi seguendo l’esempio precedente non si possono cancellare le caselle di un gruppo verde da quattro e cancellare il restante uno in un altro. Se un giocatore non può/non vuole utilizzare l’accoppiata di dadi, può passare.

Alcuni spazi della griglia contengono delle stelline: a fine partita ogni stellina non cancellata porta un malus di due punti.

Sotto la griglia ci sono due tracciati numerici: sono i punti guadagnati dal primo giocatore che completa la colonna e dai successivi. Quando un giocatore completa per primo una colonna, avvisa gli avversari e tutti segnano il primo numero per ricordarselo: il giocatore che ha conquistato i punti con un cerchio, gli altri con una X. È il modo per rammentare ai giocatori che non stanno concorrendo più per il primo posto. Stessa cosa quando un giocatore cancella tutte le caselle di un colore.

materiali
Materiali
La partita finisce quando un giocatore completa tutte le caselle di due colori diversi e si procede a sommare i punti vittoria:  per il completamento di colonne e colori e per i punti esclamativi non utilizzati, a cui vanno sottratti quelli di eventuali stelline rimaste.

Considerazioni

Il gioco diverte nella sua semplicità e come dice il titolo (tradotto significa ancora una volta) promette una partita dietro l’altra, la presenza dell’alea fornita dai dadi farà sì che ogni partita risulti diversa.

Ma attenzione che risulterà anche più strategico di quanto sembri: scegliere una coppia può togliere all’avversario la possibilità di completare una colonna che offre punti. Oppure decidere di espandersi nel lato non scelto dagli altri può rivelarsi una tattica vincente.

Le colonne forniscono più punti allontanandosi da quella centrale, che per la cronaca dà un punto al primo e 0 agli altri e, quindi, non sempre conviene chiuderla subito. Per cui, anche giocare all’inizio rinunciando a completare subito, ma allungandosi verso le colonne finali può essere un buon modo per accumulare più punti. Senza contare il fatto che bisogna cancellare tutte le caselle di un colore per chiudere la partita e guadagnare quei punti che fanno la differenza.

Anche per questo probabilmente la configurazione migliore si raggiunge in due giocatori, dove questi aspetti sono più marcati.

La grafica, curata dallo stesso designer di Ganz schön clever, è chiara e facilmente comprensibile; devo dire, però, che i blocchetti aggiuntivi, con sfondo giallo e arancione, risultano meno chiari se giocati con una luce non ottimale.

Puoi votare i giochi da tavolo iscrivendoti al sito e creando la tua classifica personale

Commenti

Rubrica Fantastica! Grazie per il suggerimento precedente di "dadini e volpini" (ribattezzato perche' i nomi tedeschi non si possono sentire). metto subito anche questo nel carrello

Maià bìf e grignà

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Gallinello&numitems=10&text=title&images=medium&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Ed altri titoli arriveranno: l'inverno è ancora lungo!  :)

Quando smetti di giocare non sei adulta. Sei spenta

Nonostante il mio sangue teutonico non reggo i titoli dei giochi in tedesco... La rubrica ha il merito di farmi interessare a roba che eviterei come la peste! Bravo, ma suggerisco all'autore di trovare dei "simpatici" nomi per queste primizie da letto...

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare