Giochi da letto parte 5: Welcome to... your perfect home

Una classica cittadina americana anni Cinquanta, con le sue villette a schiera circondate da bianchi steccati: Welcome to… ci dimostra che anche costruire case e piscine si può comodamente fare dentro al letto.

Giochi collegati: 
Welcome To...
Voto recensore:
7,5

Tra le più recenti novità della Fever Games, Welcome to… ci porta nel pieno del boom economico.

Scopo del gioco è assegnare il numero civico progressivo alle case e formare complessi residenziali separati dagli steccati. Vince chi riesce a ottenere più punti utilizzando lavoratori interinali, costruendo piscine e soddisfacendo gli obiettivi.

Il gioco in breve

La preparazione è un pochino più articolata del solito: oltre al foglietto e alla matita (non inclusa), ci sono anche le carte obiettivo ed il mazzo di carte costruzione da preparare. Tempo stimato: circa cinque minuti in più.

Sul foglio troviamo la città rappresentata da tre vie, nelle cui case bisogna scrivere un numero civico. Di lato in alto c’è il cartello che dà il benvenuto, in cui ogni giocatore può scegliere il nome della propria cittadina: da qui il titolo del gioco Welcome to… Nella parte inferiore troviamo infine i tracciati dei punti vittoria correlati agli effetti delle carte.

Scatola e componenti
Scatola e componenti
Le carte obiettivo rappresentano il piano urbanistico della città, cioè un insieme di complessi residenziali composti da vari tipi di abitazioni, che forniscono punti vittoria, se completati.

Le carte costruzione sono numerate da uno a quindici e hanno una piccola icona che indica l’effetto della carta, raffigurato sul retro, che sarà disponibile il turno successivo. Dopo aver mischiato le carte, si dividono in tre mazzi, con il lato dell’edificio numerato a faccia in su.

All’inizio di ogni turno si scopre la prima carta di ogni mazzetto, creando una combinazione numero-effetto. Il turno si svolge in contemporanea: ogni giocatore deve scegliere un numero e scriverlo in una delle case e può applicare l’effetto collegato. Le regole sono semplici: i numeri devono essere in ordine crescente da sinistra a destra e non si possono ripetere. Quest’azione è obbligatoria: non poterla eseguire comporta un rifiuto al permesso di costruire indicati da una X segnata nello spazio apposito, che potrà dare un malus in punti a fine partita.

Eseguire gli effetti delle carte è sempre opzionale, ma consigliato e generalmente permette di aumentare i punti a fine partita. Gli effetti sono:

  • geometra: si piazza uno steccato per delimitare le proprietà immobiliari. Poiché le proprietà immobiliari non possono essere usate per soddisfare obiettivi diversi, dopo l’utilizzo si segnano le proprietà usate;
  • agente immobiliare: aumenta il valore in punti delle proprietà;
  • paesaggista: crea i parchi, cioè migliora il valore in punti delle strade;
  • costruttore di piscine: si edificano piscine nelle case che sono predisposte e si indica nel tracciato apposito. A fine partita forniscono punti;
  • agenzia interinale: utilizzando i lavoratori, si può modificare il numero scelto. Anche in questo caso, si indica nel tracciato perché forniscono punti;
  • bis: permette di duplicare un numero qualsiasi, ma comporta un malus in punti.
Set-Up Base
Preparazione base
Le condizioni di fine partita sono tre: sono stati completati tutti gli obiettivi; un giocatore ha finito tutte le sue case; oppure un giocatore per la terza volta è impossibilitato a scrivere il numero.

Si ricevono punti per gli obiettivi completati, per i parchi e le piscine, per i lavoratori interinali e per gli agenti immobiliari; poi, si sottraggono i punti per i bis usati e per i numeri non piazzati.

Esistono anche la variante in solitario e le modalità avanzata ed esperti, che introducono nuovi piani urbanistici, le rotatorie e una fase aggiuntiva, la quale permette di avere maggior controllo - e più interazione - tramite la scelta azioni/numero civico fra tre carte pescate e draft della restante.

Considerazioni

Sebbene rientri nella categoria dei roll-and-write, la rivisitazione della meccanica che sostituisce i dadi con le carte rende il gioco più innovativo rispetto ad altri titoli. Inoltre, se non fosse per i fogli consumabili, la scelta che offre ai giocatori per la combinazione numero-azione e la corsa a realizzare gli obiettivi lo collocherebbero nell’ambito dei giochi euro di medio livello.

Se da un lato questo per un giocatore esperto è più interessante, comporta anche una difficoltà maggiore per chi si approccia al gioco la prima volta rispetto a titoli più immediati: è il motivo per cui ho ritenuto di abbassargli di mezzo punto il voto.  

Set-Up avanzato
Preparazione avanzata
La componente aleatoria è mitigata dal conoscere in anticipo gli effetti disponibili nel turno successivo, aiutando una pianificazione strategica.

La possibilità di ripetere i numeri utilizzando i bis o modificandoli con i lavoratori, inoltre, fa sì che difficilmente si resti subito bloccati.

La contemporaneità del turno riduce ulteriormente i tempi di gioco, ma è anche un chiaro indicatore della bassissima interazione. La variante per esperti (il draft) vorrebbe poter migliorare questo aspetto; ma in pratica non ci riesce, perché sarà sempre meglio scegliere una combinazione di carte più performanti per sé stessi che provare ad ostacolare l’altro con la restante carta da passargli. Il pregio maggiore di questa variante è essere più comoda per fare una partita sotto le coperte.

La variante per il gioco avanzato è più interessante, perché introduce le rotatorie e nuovi obiettivi che rendono il gioco più stimolante.

Un piccolo neo è l’assenza di matite o pennarelli nella scatola.

 

Puoi votare i giochi da tavolo iscrivendoti al sito e creando la tua classifica personale

Commenti

Per la categoria Roll & write, uno dei migliori. Forse quello che preferisco da giocare con mia moglie (E lo preferisce anche lei, visto che ha un win ratio più elevato....per ora).

A Modena dovrebbe essere possibile provare l'espansione, di cui forse non sentiamo il bisogno....ma che all'occasione proveremo volentieri.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=lambo89&numitems=10&text=none&images=medium&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Mi pare interessante. Ordinato. Grazie Mica.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Anche io lo gioco spesso con mia moglie e con gli amici, un buon gioco.

Lunga vita e prosperità.

Come è morta Lucy?
Bèh…
Ha sofferto molto?
Sì, ha sofferto molto, ma poi le abbiamo tagliato la testa, conficcato un paletto nel cuore e l’abbiamo arsa. Finalmente ha trovato la pace!

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare