Hospital Rush

Giochi collegati:
Hospital Rush
Voto recensore:
0,0

Introduzione

Nel 2014 la Pegasus Spiele pubblica Hospital Rush, creato dai danesi Thomas Kjølby Laursen, Kåre Storgaard e Steen Thomsen. Questo titolo per 3-5 giocatori applica una classica meccanica di piazzamento lavoratori a un gioco leggero e rapido dall'ambientazione fumettosa e ironica. Impersonerete stagisti in lizza per diventare medici, cercando di accaparrarvi e curare i pazienti che arrivano nel pronto soccorso. Sarete in grado di lavorare onestamente e in modo trasparente? O sarete tentati di mettere in campo qualche subdola azione scorretta e al limite della legalità per screditare i colleghi? A voi la scelta ... ma attenzione alle reazioni degli avversari!

 

Il gioco

Ogni giocatore possiede due lavoratori con cui può effettuare due azioni per round. Ognuno riceve un personaggio diverso, dotato di abilità uniche che si traducono in 2 azioni speciali disponibili in esclusiva sulla propria plancia giocatore. Infine mettiamo i primi 4 pazienti nel pronto soccorso, diamo una dotazione iniziale di denaro ai giocatori e cominciamo. Il gioco è molto lineare e si svolge in round successivi, ognuno suddiviso in fasi:

  • a turno, i giocatori effettuano ciascuno un'azione, piazzando un lavoratore su uno spazio azione disponibile del tabellone o della propria plancia;
  • quando tutti i giocatori hanno effettuato due azioni il round finisce: i pazienti curati vengono dimessi e i giocatori che li hanno curati guadagnano punti prestigio;
  • se uno dei giocatori ha raggiunto o superato i 10 punti prestigio, il gioco termina;
  • si prepara il prossimo round: l'ultimo paziente a destra viene dimesso (anche se non è stato curato...), gli altri scalano a destra, vengono immessi nuovi pazienti e i giocatori riprendono i propri lavoratori.

Il tabellone raffigura le varie aree dell'ospedale con gli spazi azione disponibili. Ci sono spazi blu (per le azioni normali) e spazi rossi (per le azioni sleali); inoltre ci sono spazi esclusivi che permettono il piazzamento di un solo lavoratore, mentre altri spazi consentono di piazzare un qualsiasi numero di lavoratori. Vediamo in sintesi quali sono le azioni disponibili.

  • Prelevare Medicine (spazi blu): con questa azione potete prelevare tasselli medicine dalla medicheria, in quantità variabile a seconda dello spazio azione utilizzato;
  • Curare un Paziente (spazi blu): ogni carta paziente riporta quali e quante medicine e cerotti occorrono per curarlo, e quanti punti prestigio si ottengono. Mettete il vostro gettone su uno dei pazienti ancora disponibili e mettete sul paziente tasselli medicine (dalla vostra riserva) e cerotti (dalla riserva generale). Quanti ne potrete mettere dipende dallo spazio azione utilizzato;
  • Turno di Notte (spazi blu): non chiedetemi il motivo, ma questa serie di spazi azione serve fondamentalmente a guadagnare banconote. Il primo giocatore a scegliere questa azione potrà inoltre assegnare il segnalino primo giocatore per il prossimo round a chi vorrà (e vedrete che l'ordine di turno è importante se si progetta di effettuare azioni sleali ...);
  • Studiare (spazio blu): pagate banconote e date un esame, che vi consente di acquisire capacità addizionali come ad es. piazzare un cerotto gratis quando curate un paziente, guadagnare medicine o soldi quando un vostro paziente viene dimesso, o dimettere un paziente appena curato senza attendere la fine del round, guadagnando tempo;
  • Esame Finale (spazi blu): pagate banconote e date l'esame finale, guadagnando tanti punti prestigio quanti altri esami avete dato fino a quel momento;
  • Sabotaggio (spazio rosso / azione sleale): rubate medicine e/o banconote a due colleghi;
  • Corruzione (spazio rosso / azione sleale): guadagnate punti prestigio in cambio di denaro;
  • Fare la Spia (spazio blu): se fate questa azione dopo che almeno un avversario ha effettuato un'azione sleale, guadagnate banconote ma soprattutto costringete gli avversari sleali a pagare o perdere punti prestigio - ecco perché l'ordine di turno può essere importante.

Oltre alle azioni del tabellone principale, ogni giocatore ha sulla propria plancia giocatore due spazi azione esclusivi rossi (azioni sleali). Senza esaminarle nel dettaglio, esse consentono vari tipi di nefandezze, come sottrarre pazienti, medicine, banconote, cerotti e/o esami agli avversari, vendere medicine, dimettere a forza pazienti dal pronto soccorso, o eseguire azioni esclusive del tabellone già occupate.

Il gioco termina quando, alla fine del round, almeno un giocatore ha raggiunto o superato 10 punti prestigio. Il giocatore che ha più punti prestigio è il vincitore. Rompono eventuali pareggi la quantità di tasselli banconote e medicine nella riserva dei giocatori.

Considerazioni

a)Materiali

I componenti sono buoni. A mio parere merita una menzione speciale la scelta di realizzare le banconote con piccoli tasselli di cartone rigido, molto resistenti, simpatici e soprattutto comodi da maneggiare. La grafica e le illustrazioni sono fumettose e gradevoli, ed è carina l'idea di realizzare i pazienti come parodie di personaggi famosi. L'iconografia è semplice e immediata.

b)Regolamento

Il regolamento è molto lineare, ricco di illustrazione ed esempi. Del resto, il gioco è molto semplice e si impara facilmente.

c)Ambientazione

Nonostante l'animo tedesco del gioco, l'ambientazione è percepibile grazie sia alle illustrazioni che alle meccaniche delle varie azioni.

d)Giocabilità, profondità strategica / tattica, interazione e alea

Come già detto, si tratta di un piazzamento lavoratori molto leggero, basato essenzialmente sull'aspetto tattico più che su quello strategico, il quale si riduce a una pianificazione a medio termine degli "investimenti" sulle capacità professionali (ossia gli esami) e a breve termine sulla scelta dei pazienti.

L’interazione è sentita, sia quella diretta (generata dalle azioni sleali) sia quella indiretta, che si manifesta nella scelta dei pazienti, delle medicine (disponibili in medicheria in quantità molto ridotte) e delle azioni esclusive, che ovviamente sono anche quelle più remunerative. Il gioco quindi può essere molto cattivo!

Nonostante questo, comunque, mi è sembrato rimanere abbastanza controllabile, anche perché il ricorso alle azioni sleali non è poi così assiduo, tenendo conto che bisogna anche cautelarsi bene (mettendosi ultimi di turno o assicurandosi che gli avversari abbiano di meglio da fare che non mettersi a fare la spia). Le azioni sleali possono fare la differenza in alcuni momenti topici della partita, specialmente verso la fine, quando i giocatori si approssimano al fatidico limite dei 10 punti prestigio.

L’alea è tutto sommato minima, presente esclusivamente nella pesca delle carte paziente, disponibili in quantità di 4 per round. La varietà di cure e medicine possibili per i vari pazienti la rende comunque decentemente controllabile. In fin dei conti parliamo in ogni caso di un gioco leggero e bastardo, in cui quel poco di casualità non stona.

La durata della partita è decisamente contenuta. In 3 si può giocare in mezz'oretta, in 5 si può arrivare a un'ora ma tranquillamente anche meno.

e)Scalabilità

Il gioco scala bene, grazie al tabellone a doppia faccia che varia il numero di spazi azione disponibili a seconda dei giocatori (un lato per 3-4 giocatori e uno per 5 giocatori), nonché alla diversa quantità di medicine disponibili nella medicheria.

f)Rigiocabilità / Longevità

La rigiocabilità è fornita essenzialmente dalla variabilità dei personaggi disponibili e delle carte paziente, nonché dalla elevata interazione. Non essendoci comunque molti elementi nel gioco, alla distanza potrebbe rivelarsi non molto longevo (aspetto da valutare dopo parecchie partite).

g)Innovazione

Niente di nuovo sotto il sole: si tratta di un classico meccanismo di piazzamento lavoratori, ma a mio avviso implementato in modo gradevole.

h)Dipendenza dalla lingua

Le plance giocatore utilizzano testo (in inglese e tedesco) per descrivere le azioni speciali e degli esami, e pertanto sono dipendenti dalla lingua. Si tratta tutto sommato di un testo limitato, per cui potrebbe essere imparato abbastanza facilmente. Il resto del gioco è gestito tramite iconografia. Il regolamento è al momento disponibile solo in inglese e tedesco.

 

In conclusione si tratta di un titolo decisamente leggero e rapido ma piacevole, che può essere consigliato come gateway per avvicinare famiglie e neofiti al mondo dei giochi di piazzamento lavoratori. Non lo disdegnerei però anche come un fillerone per giocatori più esperti in cerca di una mezz'oretta - tre quarti d'ora di gioco che, benché non richieda spremitura di meningi, saprà essere interattivo e bastardo al punto giusto...

 

Elementi di Sintesi

Componentistica: buona.

Regolamento: semplice e ben illustrato.

Scalabilità: buona.

Incidenza Aleatoria/Strategica: alea presente nella pesca delle carte paziente, ma in generale contenuta.

Dipendenza Linguistica: testo dipendente dalla lingua presente sulle plance giocatore (in tedesco / inglese).

Pro:
  • materiali buoni
  • semplice da imparare
  • facile e rapido da giocare
  • a chi piace, c'è parecchia interazione bastarda
Contro:
  • a chi NON piace, c'è parecchia interazione bastarda