Quarantine

Giochi collegati:
Quarantine
Voto recensore:
0,0

Ambientazione
Quarantine è un gioco passato piuttosto in sordina al grande pubblico, tanto da trovarlo sullo scaffale del negozio senza particolari annunci.
Il gioco richiama alla mente una perla videoludica della fine degli anni 90: il capolavoro Theme Hospital del gruppo Bullfrog.

Il gioco
Durante tutta la partita, infatti, ci troveremo a fronteggiare ondate di pazienti e virus che infesteranno l'ospedale. Sarà così necessario eliminare velocemente la coda di pazienti nell'atrio, ripulendo le stanze dai virus (e quindi impraticabili) tenute chiuse per precauzione.
Come se non bastasse questo carico di lavoro, sarà necessario apportare migliorie all'ospedale, acquistando stanze speciali, che porteranno benefici più o meno utili nell'immediato. Ci dovremo anche preoccupare di aggiungere stanze di cura oltre a quelle 4 (una per colore) all'inizio del gioco, con lo scopo di curare più pazienti dello stesso colore (o più) rapidamente, dando così la possibilità all'atrio dell'ospedale di svuotarsi.

Il gioco ruota tutto su 2 azioni fondamentali:
1) la pesca dei pazienti/virus, operata dal giocatore avversario
2) gestione dell'ospedale: tale azione si divide in 8 diverse tipologie di azioni disponibili, da cui se ne possono scegliere soltanto 4 per turno

Il gioco prosegue fino al punto in cui:
-tutte le stanze speciali/normali terminano;
-tutti i cubetti finiscono.

Come in ogni buon filler, si contano i punti finali, il giocatore che ha totalizzato più punti è il vincitore.
L’assegnazione dei punti varia a seconda di quante stanze ha l'ospedale, e quanti pazienti sono stati curati, tenendo conto anche dei pazienti rimasti in "coda" alla fine del gioco.

Considerazioni
Dare un voto a questo gioco solo e soltanto perché ricorda un vecchio gioco per pc/psx porterebbe a dare un voto alto, tuttavia giocando diverse partite mi sono reso conto che si poteva fare molto di più per renderlo bizzarro e profondo allo stesso tempo.
Il colore dei pazienti ad esempio va di pari passo con il colore delle stanze lasciando una sensazione di paziente/stanza del tutto anonima.
Le tessere stanza, mi hanno un po’ deluso. Devo riconoscere che si riconoscono per i loro effetti, a colpo d'occhio rendendo la lettura della tipologia di stanza descritta sul manuale, a volte superflua, tuttavia le stanze sono molto più piccole (grandi quanto una tessera di Carcassonne se conoscete il gioco). Come ho già detto le stanze sono piuttosto anonime, non si vedono particolari che rendono "esteticamente" l'idea di un ospedale.

Il fattore fortuna può essere presente: in due giocatori è possibile che il vostro avversario vi piazzi diverse infezioni ad ogni turno, attraverso i cubetti grigi che sono pescati alla cieca. Situazione che diventa leggermente frustrante quando al vostro avversario entrano solo pazienti.

Considerazioni personali: ho acquistato Quarantine sicuramente per riesumare i ricordi legati ai gestionali strampalati degli anni 90 e nonostante la semplicità e la fortuna, riesco ad apprezzare il gioco, che risulterà una volta passato l'entusiasmo per la novità, un piacevolissimo gioco per passare un’ora di tempo di tanto in tanto, magari personalizzando i cubetti e trasformarli in malattie strambe, e perché no? Creare stanze tridimensionali..

Pro:

Prezzo contenuto.
Simpatico e semplice, accessibile a tutti.
Buona rigiocabilità, ma...

Contro:

...conoscendo le combo più forti diventa sempre la stessa strategia.
Tessere un pochino anonime.
L'idea di convertire i cubetti (pazienti curati) in soldi/punti vittoria una volta curati e finito il gioco poteva essere studiata meglio.