Rolemaster italiano: Spell Law Tomo I, Essenza

Voto recensore:
7,5

Premessa
Il presente è il terzo manuale della traduzione italiana di Rolemaster ad opera dalla Strategiochi. Come avvenuto in precedenza per gli altri volumi, anche in questo caso le regole sono state riorganizzate in modo che sia facile ricercarle e consultarle, ovviando a quella che era una pecca storica dei manuali in lingua inglese. Il volume italiano, quindi, è accessibile e completo. Le regole presenti si integrano con quelle del volume base del regolamento e con la precedente espansione (Arms Law - L'arte della guerra).

La prima cosa che si nota aprendo il volume è la razionalizzazione degli argomenti che i traduttori hanno voluto fare. Ogni capitolo è ben definito e ben identificabile, cosa che ne rende l'uso immediato. Molti appassionati di questo regolamento hanno avuto a disposizione per anni la versione inglese, abituandosi all'uso dei termini in questa lingua, specie per i nomi degli incantesimi. Ben coscienti di questo, nella traduzione è stato introdotto un indice analitico con tutti gli incantesimi presenti nel volume. Per ogni incantesimo viene indicato anche il nome inglese, ad ulteriore supporto del giocatore o del Game Master.

Il Gioco
Nel volume base le liste erano presenti con la descrizione degli incantesimi fino al 10° livello. Analogamente a quanto presente nei volumi inglesi, l'espansione Spell Law riporta nuove liste, oltre a quelle liste dell'Essenza che sono state inserite nel volume base, con la descrizione fino al 50° livello di incantesimo. In alcune delle liste i traduttori hanno variato, anche se in maniera minimale, il nome, complicando un po' il lavoro del lettore che rischia di confondersi.

Il primo volume del gioco, contenente le regole base, riportava solo due professioni connesse al reame dell'Essenza: il Mago e lo Zingaro. Nell'espansione queste professioni sono state affiancate da altre, aumentando le possibilità di scelta e di gioco. Vi si trovano, oltre al Mago (usufruitore puro dell'Essenza) e allo Zingaro (semiusufruitore che combina l'Essenza con le armi), anche l'Illusionista (usufruitore puro dell'Essenza), il Monaco (semiusufruitore che combina l'Essenza con le armi), il Mistico (professione ibrida legata all'Essenza ed al Mentalismo) e lo Stregone (professione ibrida legata all'Essenza ed al Flusso). Nel capitolo apposito, ad ogni professione è stata dedicata una pagina contenente la descrizione della professione stessa, l'indicazione delle liste principali ed alcune tabelle con i bonus, le abilità, le capacità di sviluppo e gli addestramenti. Insomma, ogni cosa che riguardi la singola professione viene riepilogata nella sua pagina.

Un interessante capitolo mette a disposizione le informazioni necessarie per la gestione di tutti quegli aspetti della magia che interessano i giocatori. Ecco quindi che nel capitolo con le note speciali si possono trovare informazioni sul funzionamento dell'invisibilità, sulla possibilità di combinare gli effetti degli incantesimi, sui demoni e sulle altre entità con cui si potrebbe venire in contatto ed altro ancora. Sempre in questo capitolo è possibile trovare indicazioni sul funzionamento degli incantesimi che traggono energie da due reami (ibridi).

Come è ovvio, gli incantesimi forniscono anche possibilità di attacco, oltre che effetti speciali di utilizzo esterno al combattimento. Nel manuale sono inserite anche 15 tabelle suddivise in attacchi, resistenza e critici. Queste ultime (critici) sono di particolare interesse per i giocatori in quanto descrivono in maniera generica l'effetto coreografico prodotto dal proprio attacco, opportunamente mediato dal Game Master, e del danno aggiuntivo che un incantesimo di attacco potrebbe avere inferto alle vittime. Molto usate nel corso del gioco, tali tabelle possono essere fornite direttamente ai giocatori in modo che siano loro a descrivere l'azione che hanno compiuto.

Dulcis in fundo, nella ormai consolidata tradizione della Strategiochi, il manuale è stato impreziosito con le riproduzioni delle opere d'arte (è il caso di dirlo!) di Michela Sbrana. La carta è spessa e robusta, il che rende il manuale resistente nel tempo, anche se sottoposto allo stress di giocatori irruenti.

Pro:
- Facilmente accessibile a tutti, il manuale è ben organizzato e completo.
- La presenza dell'indice analitico mantiene un legame col passato che ritorna utile anche ai giocatori storici di queso sistema.
- La grafica è di altissima qualità e la suddivisione dei capitoli con le pagine nere aiuta molto il lettore.
Contro:
- Sarebbe stato comodo poter disporre dell'indice analitico con la lista degli incantesimi ordinata anche sul nome inglese oltre che su quello italiano, aiutando i giocatori esperti nella ricerca.
- La variazione dei nomi di alcune liste potrebbe introdurre confusioni rispetto al volume base.