Warhammer Ancient Battles

Giochi collegati:
Warhammer Ancient Battles
Voto recensore:
7,2
Warhammer Ancient Battles fa parte della famiglia dei prodotti Warhammer. Non è altro che una trasposizione del famoso gioco di battaglie fantasy adattata per riprodurre scontri tra eserciti dell'antichità. La scala degli scontri è molto ridotta in quanto il gioco è incentrato sull'uso di miniature che riproducono ciascuna un singolo individuo combattente. Tuttavia, dal momento che la Games Workshop non produce affatto miniature per questo gioco, l'acquisto delle stesse deve essere effettuato presso altre case produttrici di miniature; per questo motivo WAB risulta molto più economico rispetto agli altri giochi della Games Workshop. Inoltre, non avendo una gamma di prodotti ad hoc, gli autori del gioco hanno impostato il regolamento in modo tale che, con minime conversioni di misure, sia possibile giocarlo in qualsiasi scala si voglia (ad esempio io lo gioco utilizzando miniatura in scala 15mm invece che 28mm). Ciò è un'ottima cosa in quanto utilizzando miniature di scala più ridotta (oltre ad avere un'ulteriore risparmio sul costo delle stesse) si possono realizzare degli scenari molto più grandi rispetto a quelli normalmente realizzabili in Warhammer Fantasy. Questo senza contare che chi possedesse già delle miniature del periodo "antico" può tranquillamente utilizzarle per giocare a WAB senza spendere una lira.

Purtroppo il regolamento è un adattamento di quello di Warhammer e quindi risente di molti dei suoi limiti. Tuttavia gli autori hanno fatto un enorme sforzo di modifica e razionalizzazione delle regole aggiungendone parecchie nuove e modificando quelle preesistenti in modo da rendere molto più logiche e chiare rispetto alla loro controparte fantasy, tanto che molte di esse sono state adottate anche nella nuova edizione dello stesso Warhammer Fantasy. Grazie a ciò le partite di WAB risultano molto più giocabili e non capita praticamente mai di imbattersi in situazioni di gioco che non siano esplicitamente coperte dal regolamento.

Il gioco pone particolare enfasi sullo scontro di singole miniature (uomo contro uomo), tanto che ogni singolo tipo di miniatura dispone di più di dieci valori statistici da utilizzare nel corso di gioco, valori che sono molto simili a quelli normalmente utilizzati nei combattimenti dei giochi di ruolo fantasy. Il livello di dettaglio simulativo di WAB è decisamente alto, tanto che esistono regole per gestire attacchi, parate, ferite, e psicologia di ogni singola miniatura coinvolta nello scontro. Questa simulazione a basso livello se da una parte rende molto interessante il gioco da un punto di vista simulativo, dall'altra lo rende anche molto complesso da un punto di vista gestionale e le partite tendono ad essere piuttosto lunghe.

Altra cosa apprezzabile è il fatto che gli army list del gioco siano stati pubblicati tutti quanti in un unico volume (Armies of Antiquity) dal prezzo abbastanza contenuto (quantomeno per gli standard della Games Workshop) permettendo al giocatore di acquistare tutta la manualistica necessaria per giocare con una spesa modica. I tipi di armate coperte dagli army-list inoltre sono molto numerosi e spaziano temporalmente dal 3000 avanti Cristo al 1300 dopo Cristo. Sono infatti riportati i dati necessari per giocare con armate di ogni genere incluse le armate orientali della Cina e del Giappone Feudale. E' stato inoltre pubblicato un altro volume aggiuntivo che tratta con maggiore attenzione le armate storiche con grande presenza di carri da battaglia (Chariot Wars), ma il suo acquisto è decisamente superfluo visto che le stesse armate sono già comprese tra gli army-list standard.

Nel manuale di base sono anche incluse delle semplici ma interessanti regole per metter su una campagna multigiocatore.
Pro:
Il costo ridotto ed un manuale ben scritto lo rendono molto più interessante, rispetto a Warhammer, agli occhi dei giocatori interessati più alla giocabilità del prodotto che alla sua estetica. Il costo molto più contenuto e la possibilità realistica di giocarlo in scale diverse dal 28mm costituiscono un ulteriore incentivo.
Contro:
Nessun difetto in particolare se non i soliti limiti inevitabilmente ereditati da Warhammer.