Il bello, il brutto e... Cthulhu

Scott Everts, BoardGameGeek

Quale migliore occasione della venuta del nuovo anno per una visita di cortesia ai Grandi Antichi? Dopo tanta attesa riesco ad intavolare Shadows of Brimstone, vediamo come è andata...

Ho giocato a...
Giochi

Domenica gloriosa; finalmente si riesce a provare:

Shadows of Brimstone, la Città degli Antichi

Da tempo gira voce ci sia un vasto deposito di Dark Stone nella vicina miniera abbandonata, un'occasione che l'ex U.S. Marshall Seamus McFly e la Bandida Ana de la Suerte non vogliono e non possono lasciarsi scappare. Incuranti dell'ignoto che li attende, i due vecchi amici-nemici decidono quindi di inoltrarsi nelle oscure profondità della terra. Al loro fianco, un vecchio shotgun compagno di mille battaglie, due pistole che hanno seminato più morte della peste e qualche candelotto di dinamite...
Perchè la dinamite non basta mai
Perchè la dinamite non basta mai

Entrati, cominciamo ad avanzare e si inizia a cercare qualcosa di utile in giro. Qui, la Bandida ci insegna come si perlustra una miniera:

A tirarli sempre così, i dadi...
A tirarli sempre così, i dadi...
La miniera però ci fa capire in fretta che non è tutto oro quello che luccica, e ci regala subito un -1 Hold Back the Darkness. Chi ben comincia...

Per non farci mancare niente, passiamo senza problemi il primo test in questione, ah ma forse, se si tira un doppio... mi pare di ricordare... eh già, subito anche un bel Depth Event: i sinistri ululati e le terrificanti urla proveniente dal cuore della miniera cominciano a minare la nostra sanità mentale. 

Dopo un primo scontro con alcuni mostri erranti di cui ci sbarazziamo senza troppa fatica, troviamo una grossa stanza che non regala incontri particolari e, attraversatala, troviamo una "simpatica" camera usata per arcani rituali ed evocazioni di creature che possiamo solo provare ad immaginare...

Certo che l'immaginazione fa strani scherzi, quegli enormi tentacoli che spuntano dal terreno sembrano quasi veri!

Fortunatamente il sogno ad occhi aperti ci lascia solo qualche graffio, e imperterriti possiamo continuare nella ricerca della nostra agognata Dark Stone e delle fortune che ne conseguiranno. La miniera prosegue in profondità, tra corridoi angusti, grandi stanze sotterranee e innumerevoli bivi, ma noi ci sentiamo sulla buona strada, ne siamo sicuri!

Attenti alle spalleeeee
Attenti alle spalleeeee
L'impegno che mettiamo nelle ricerche e la fioca luce della nostra lanterna ci distraggono però da quello che lasciamo dietro di noi, e Ana-(l?) sente una antipatica presenza da tergo: Bigfoot curioooosooo!

Messo a nanna lo scimmione sodomita capiamo di essere finalmente in prossimità della nostra meta, e infatti eccola: la Dark Stone! Purtroppo però non siamo gli unici ad esserne stati attirati (vedere ultima foto in basso per provare a capire la nostra frustazione!).

Nonostante il nostro ardore, lo scontro finale si rivela, ahinoi, decisamente superiore alle nostre capacità e dopo una strenua (più o meno) resistenza, cadiamo entrambi esanimi sotto i colpi impietosi dei luridi abitanti delle profondità!

Con l'ultimo respiro Seamus getta un rapido sguardo al prezioso minerale, che sembra quasi rispondergli con un beffardo scintillìo.

"Non ancora, Seamus" - sembra dirgli - "Non ancora".

Impressioni

Il gioco ci è piaciuto, questa era una partita di prova per rifinire la conoscenza del regolamento e oliare il flusso prima di partire diretti con la campagna, cosa che non vediamo l'ora di fare, quindi è andata avanti in modo un po' macchinoso. Forse effettivamente qualche tiro di dado in meno ci poteva anche stare, ma tutto sommato data la tipologia di gioco e il contesto si può dire che le secchiate di dadi non stonino. Ho tirato quasi sempre male (ma di un maaale...), il che mi ha un po' castrato, ma spero di aver dato tutto ora e di recuperare quando il gioco si farà serio. 

Insomma promosso, e credo lo apprezzeremo ancor di più con le regole della campagna e i viaggi in città (prossimo acquisto Frontiers Town).

Una situazione "leggermente" complicata per i 2 eroi
Una situazione "leggermente" complicata per i 2 eroi

Commenti

Bel gioco! Ho praticamente tutte le espansioni e con il mio gruppo lo giochiamo spesso.
Frontier Town e' un acquisto obbligato se il gioco piace.
Aggiungo che purtroppo non e' in italiano e che necessita una buona conoscenza dell'inglese soprattutto per l 'espansione Frontier Town.

Concordo.

Ottimo sistema di gioco, materiale infinito e di ottima qualità.

Espansioni difficili da reperire a basso costo, ma tutte bellissime.

Raccomandato.

Gothmog

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare