Giochi da Tavolo con miniature

soldatini di plastica
altervista

Progetto ABC del Gioco de La Tana dei Goblin: oggi i giochi con le miniature, quelli che fanno della componentistica uno dei punti di forza.

Approfondimenti
Giochi

Per questo articolo abbiamo scelto i giochi con le miniature più belle, quelli in cui la componentistica non è solo orpello, ma spesso parte integrante del gioco e parte della ragione del successo del titolo. Al contempo abbiamo scelto giochi “di sostanza”, con un gameplay solido e vario, che non siano solo apparenza. 

La Guerra dell'Anello – seconda edizione

  • Tipo: competitivo a squadre (1vs1 o 2vs2) 
    La Guerra dell'Anello seconda edizione copertina
    La Guerra dell'Anello
  • Per: giocatori 
  • Giocatori: 2-4 
  • Durata: 180-210 minuti 
  • Struttura: partita singola 

Le forze oscure di Sauron contro gli eserciti della Luce. Nel mezzo, la Compagnia dell'Anello, che deve sgusciare tra le maglie del male e giungere al Monte Fato per distruggere l'Anello. Ad ogni round i giocatori tirano i rispettivi dadi, con i quali potranno poi eseguire le azioni corrispondenti alle facce uscite. Dalla parte si Sauron si spostano eserciti per conseguire la vittoria militare, ma al contempo si cerca l'Anello, il cui recupero farebbe immediatamente finire la partita. Per i popoli liberi si cercano di mobilitare quante più razze possibili per arginare la forza bellica del nemico e si sposta la Compagnia dell'Anello evitando Nazgul ed altri pericoli. Oltre ai dadi, molte carte multifunzione mettono in gioco eventi ed aiutano nei combattimenti. Un gioco denso di ambientazione, che fa rivivere le avventure del Signore degli Anelli e dei suoi protagonisti. 
Le miniature riproducono tutti personaggi principali della saga e le maggiori forze in campo, dai Nazgul ai Rohan, dagli orchi ai nani, dagli elfi ai goblin.

Blood Rage

  • Blood Rage copertina
    Blood Rage
    Tipo:  competitivo (tutti contro tutti) 
  • Per: giocatori 
  • Giocatori: 2-4 
  • Durata: 60-120 minuti 
  • Struttura: partita singola 

In Blood Rage le miniature sono di eccezionale fattura e riproducono guerrieri vichinghi di vari clan ma soprattutto mostri e personaggi fantastici della mitologia nordica. Nel gioco impersoniamo un clan vichingo che combatte per il dominio delle terre, tra saccheggi, razzie e battaglie. Ogni clan si differenzia grazie ad un draft iniziale di carte che forniscono abilità uniche e mostri da far combattere al nostro fianco. Un gioco incentrato sui combattimenti e sull'interazione, ma non privo di una buona dose di strategia e tattica. 

Star Wars: Assalto Imperiale

  • Tipo:  competitivo (tutti contro uno)
    Star Wars: Assalto Imperiale
    Star Wars: Assalto Imperiale
  • Per: tutta la famiglia
  • Giocatori: 2-5
  • Durata: 60-120 minuti
  • Struttura: a campagna / a scenari

Un gioco di schermaglia nell'universo di Star Wars. La campagna collega vari scenari combattuti da un manipolo di eroi contro un singolo che controlla l'Impero. La modalità schermaglia invece vede opposti due giocatori che compongono il loro esercito e si affrontano in diversi scenari. Ogni personaggio è dotato di una propria scheda, abilità particolari e altre speciali che si sbloccano con l'aumentare di livello e col progredire della storia. I combattimenti sono gestiti con dei dadi speciali sia in attacco che in difesa, influenzati da armi ed equipaggiamento. Una moltitudine di personaggi e razze diverse, sia della saga cinematografica che inventati, ciascuno rappresentato da una splendida miniatura.

Mechs vs. Minions

  • Copertina di Mech vs. Minions
    Mech vs. Minions
    Tipo: cooperativo 
  • Per: giocatori 
  • Giocatori: 2-4 
  • Durata: 60-100 minuti 
  • Struttura: a campagna

I giocatori sono alla guida di Mechs e insieme, dovranno affrontare minions ed esseri malvagi nel corso delle 10 missioni della campagna. Ogni giocatore potrà personalizzare i movimenti e gli attacchi del proprio mech attraverso un draft di carte ogni turno e poteri speciali che si attiveranno uccidendo i nemici. Ogni missione presenterà obiettivi e sfide ogni volta diversi e solo il gioco di squadra trasformerà i giocatori in vittoriosi eroi. Un regolamento semplice per un gioco profondo ed esaltante, sistema di draft e di esecuzione comandi che permette di costruire la propria strategia, componenti da urlo e un rapporto qualità prezzo mai visto prima. Le 10 missioni sono tanto divertenti quanto il suo tallone d'Achille. Rigiocarle a difficoltà maggiore è una sfida aggiuntiva, ma siamo tutti in attesa di rimetterci alla guida dei mech in nuove ed entusiasmanti avventure. 

Star Wars: X-Wing

  • Tipo: competitivo a squadre 
    Star Wars X-Wing
    Star Wars X-Wing
  • Per: tutta la famiglia
  • Giocatori: 2-4
  • Durata: 30-45 minuti
  • Struttura: partita singola

Le miniature di Star Wars:X-Wing sono preassemblate e predipinte e ci portano dritti nel vivo di una battaglia spaziale tra Impero e Ribelli. Ci sono navi di tutti i generi, dal minuscolo caccia al gigantesco incrociatore stellare. Ogni astronave ha caratteristiche proprie e viene associata ad un pilota, che a sua volta fornisce altre abilità peculiari. Ciascun giocatore piazza, in contemporanea con gli altri, una manovra ad ogni sua nave tramite un disco di selezione. Poi si scoprono tutti questi ordini e si risolvono movimenti e spari in ordine di iniziativa. I combattimenti utilizzano dadi, così come molte manovre speciali. Alla fine vince chi riesce ad eliminare per primo la squadra avversaria. Un gioco molto vario ed immersivo, dalle infinite possibilità, adatto non solo ai fan della serie.

Wings of Glory

  • Copertina di Wings of Glory: WW2 Starter Set
    Wings of Glory: WW2 Starter Set
    Tipo: competitivo a squadre 
  • Per: tutta la famiglia
  • Giocatori: 2-4
  • Durata: 45 minuti
  • Struttura: partita singola / scenari

Aerei della Seconda Guerra Mondiale, predipinti e preassemblati, riprodotti fedelmente come gli originali nei minimi dettagli. Wings of War è un gioco che riproduce le battaglie aeree in modo simulativo ma al contempo senza pesanti regole o tabelle. Ogni giocatore comanda il proprio modello tramite uno specifico mazzetto di carte, che ne simula la manovrabilità. Piazza una carta per la manovra attuale e una per impostare quella del turno successivo. Si svelano assieme quelle di tutti i giocatori e si risolvono movimenti e fase di fuoco. È possibile giocare sequenze precise di carte per riprodurre manovre aeronautiche specifiche, come quella di Immelmann, rimanere in scia, cambiare altitudine, ecc. 

Arcadia Quest

  • Tipo: competitivo (tutti contro tutti) 
    Arcadia Quest
    Arcadia Quest
  • Per: tutta la famiglia  
  • Giocatori: 2-4  
  • Durata: 60-90 minuti  
  • Struttura: a campagna / a scenari

Aracadia Quest è un gioco a campagna nel quale ogni giocatore guida tre eroi, ciascuno con le proprie caratteristiche e abilità speciali, tra le varie missioni fatte di combattimenti contro gli avversari e contro orchi, goblin e il terribile Lord Fang. Raggiungere gli obiettivi della missione fornisce ricompanse speciali che vanno a potenziare i nostri eroi assieme agli oggetti che possiamo acquistare dopo ogni missione col denaro ottenuto grazie alle nostre uccisioni. Un gioco divertente e semplice da padroneggiare che offre comunque un bel livello di sfida e propone delle miniature superdeformed molto particolareggiate.

Sword & Sorcery

  • Sword & Sorcery
    Sword & Sorcery
    Tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)
  • Per: giocatori
  • Giocatori: 1-5
  • Durata: 60-90 minuti
  • Struttura: a campagna

Un'epica avventura fantasy in cui un gruppo di eroi viene richiamato dal passato per affrontare una minaccia mortale. Il gruppo dovrà non solo combattere, ma anche prendere decisioni morali già dalla sua realizzazione, scegliendo tra un profilo “buono” e uno “malvagio”. Di qui si dipana la storia, con una serie di scenari in successione e con scelte che influiranno sui successivi e su come il mondo si modellerà e risponderà alle strade prese. Gli eroi sono caratterizzati da diversi valori classici (movimento, attacco, ecc), possono aumentare di livello migliorando le proprie statistiche e dotarsi di oggetti magici, armi ed altri equipaggiamenti. Il combattimento è risolto con i dadi e l'intelligenza artificiale dei nemici, mutuata e migliorata dall'esperienza fatta con Galaxy Defenders, è varia e versatile. Le miniature si rifanno ad un fantasy classico ed eroico, molto solide e dettagliate. 

Zombicide Black Plague

  • Tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)  
    zombicide black plague copertina
    Zombicide Black Plague
  • Per: tutta la famiglia   
  • Giocatori: 1-6   
  • Durata: 60-180 minuti   
  • Struttura: a scenari  

Spin.off a tema fantasy-medioevale di Zombicide, Black Plague trasporta l'apocalisse zombi tra maghi, guerrieri e bardi. Muovendosi tra castelli e rovine i giocatori devono combattere i non-morti e cercare di completare la missione sopravvivendo.  Ogni uccisione ci fa guadagnare punti esperienza e aumentare le nostre abilità, ma allo stesso tempo rende più potente anche l'intelligenza artificiale che guida i non morti. Black Plague è delle regole più rifinite rispetto al classico Zombicide e propone un livello di sfida più semplice. 
Le miniature sono tantissime e prevedono diversi eroi per i personaggi e vari tipi di zombi e un abominio per i nemici. È però soprattutto con le espansioni che arrivano le miniature più grosse e più belle, come gli abomini alternativi. 

Kingdom Death Monster

  • Kingdom Death: Monster
    Kingdom Death: Monster
    Tipo: collaborativo (tutti contro il gioco) 
  • Per: giocatori esperti  
  • Giocatori: 1-4  
  • Durata: 120 minuti  
  • Struttura: a campagna  

Kingdom Death Monster è un gioco particolare sotto tutti gli aspetti. Ha un'iconografia eccessiva, destinata ad un pubblico adulto, un regolamento barocco, fa uso di schede da aggiornare con carta e matita come si fa per i giochi di ruolo, ha delle miniature da montare bellissime ma il cui assemblaggio porta via moltissimo tempo, ha dei costi proibitivi, da collezionista. È un qualcosa a metà tra il gioco da tavolo, il gioco di ruolo e il modellismo. L'avventura è strutturata come una campagna in cui gli attori – umano sopravvissuti in un buio mondo d'incubo –  muoiono spesso e facilmente e il vero protagonista è il piccolo insediamento che nel frattempo cerca di ingrandirsi ed adattarsi all'orrore.  Molto dipendente dal dado nelle meccaniche,  è uno di quei giochi detti “totalizzanti”, ovvero tendono ad assorbire tutto il tempo libero del giocatore, vista la campagna molto lunga e la necessità di giocare più volte di fila per mantenere fresche le regole. 

Mice and Mystics

  • Tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)
    mice and mystics copertina
    Mice and Mystics
  • Per: tutta la famiglia  
  • Giocatori: 1-4 
  • Durata: 120 minuti 
  • Struttura: a campagna

In Mice & Mystics i giocatori sono personaggi di una corte fantasy-medievale (guerriero, mago, ladro, ecc), trasformati in topi dal sortilegio di una perfida matrigna. In questi inusuali panni dovranno affrontare avventure tra le mura del castello, affrontando blatte, millepiedi, ratti, il gatto di corte e quant'altro, fino allo scontro finale, in un dungeon crawler particolare ed evocativo. Si serviranno di fili ed ami come corde e arpioni, foglie come barche e forchette come catapulte. Le avventure sono tutte collegate e i protagonisti passano da una all'altra creando una vera e propria storia.  Il regolamento non è semplice ed ogni scenario ha particolarità ed eccezioni da studiare, per cui occorre almeno un giocatore abituale che guidi il gruppo. 
Le splendide ed inusuali miniature riproducono i topini eroi ed una serie di avversari che vanno dai ratti, alle blatte, al temibile millepiedi. 

Space Hulk – terza edizione

  • Space Hulk
    Space Hulk
    Tipo: competitivo
  • Per: giocatori
  • Giocatori: 2
  • Durata: 60 minuti
  • Struttura: partita singola

Dall'universo di Warhammer 40k arriva la più classica delle lotte: Space Marines contro genestealer Tiranidi. Un giocatore controlla i corazzati umani, muovendoli tra i corridoi di plastacciaio di un'astronave abbandonata; l'altro muove l'orda aliena, deboli individui se presi singolarmente, ma letali in gruppo. In un mix, abilità speciali, armi con diverse gittate ed effetti e tanti tiri di dado, ciascuna fazione cercherà di prevalere sull'altra in quella che spesso si rivela una sfida tirata ed incerta fino all'ultimo secondo. 
Le miniature sono eccelse, come sempre quando di parla di Games Workshop: da assemblare e volendo pitturare, rifinite nel più piccolo dettaglio.

Runewars Miniatures Game

  • Tipo: competitivo 
    Runewars Miniatures Game copertina
    Runewars Miniatures Game
  • Per: giocatori 
  • Giocatori: 2 
  • Durata: 90 minuti 
  • Struttura: a scenari 

Un gioco di miniature che riproduce una battaglia campale fantasy. Nella scatola base sono presenti umani e nonmorti, ma sono già in programma espansioni sia per questi eserciti che nuove razze, tutte diverse e con abilità uniche. Il sistema di comando è molto verosimile e particolare: ogni unità è dotata di una propria plancia azioni, su cui il giocatore seleziona in segreto l'azione principale (movimento, carica, attacco, difesa, ecc) e una secondaria, che “rifinisce” la primaria (spostamento a destra, attacco feroce, attacco rapido, ecc). Le mosse vengono così programmate in contemporanea all'avversario, poi rivelate tutte assieme e risolte in ordine di priorità. Ogni mossa ha infatti anche associato un numero che ne definisce l'ordine di attivazione e, in generale, più è efficace una mossa, più tardi verrà eseguita, oltre a dipendere da caratteristiche razziali (es: gli umani hanno generalmente iniziativa più alta dei nonmorti). Gli scontri si risolvono poi a colpi di dadi e abilità speciali. Runewars Miniatures Game si annuncia come il concorrente/successore più agguerrito di quello che fu il classico Warhammer Fantasy Battles, evolvendone le meccaniche in modo intelligente e riproponendo miniature di eccezionale fattura, stavolta già assemblate.

Warhammer Quest: Silver Tower

  • Warhammer Quest Silver Tower
    Warhammer Quest Silver Tower
    Tipo: cooperativo (tutti contro il gioco) 
  • Per: giocatori
  • Giocatori: 1-4
  • Durata: 60-120 minuti
  • Struttura: a scenari / a campagna

In una torre d'incubo dominata dal potere di Tzeench, quattro eroi cercano una via d'uscita tra stanze rotanti, corridoi irti di trappole e nemici mutanti di ogni genere. Ambientato nel mondo di Warhammer, WQ:ST è un dungeon crawler in cui ogni eroe ha una scheda con caratteristiche ed abilità peculiari. All'inizio del turno ciascun personaggio tira i suoi 4 dadi e, a seconda dei risultati, potrà distribuirli in mosse più o meno efficaci. Quando si è feriti, diminuiscono anche il numero di dadi tirabili, riducendo l'efficienza del personaggio. I nemici sono mossi da un'intelligenza artificiale che si basa sul tiro di 1d6 su una tabella di comportamento, rendendoli vari ed imprevedibili. Le miniature sono da assemblare, molto dettagliate ed in pose dinamiche. 

Blood Bowl

  • Tipo: competitivo
    Blood Bowl
    Blood Bowl
  • Per: giocatori 
  • Giocatori: 2 
  • Durata: 120-180 minuti 
  • Struttura: partita singola / campionato

Blood Bowl è la trasposizione in chiave fantasy e brutale del Football Americano. Il gioco si svolge in due tempi da otto turni ciascuno, l'obbiettivo delle due squadre ovviamente è quello di realizzare più mete dell'avversario, sfruttando qualsiasi mezzo (eliminazione fisica inclusa).
La gestione del posizionamento e del movimento dei propri giocatori, il bilanciamento tra le varie caratteristiche peculiari di squadra, gli specialisti e la gestione del rischio, compensano concretamente l'alea dovuta alla risoluzione di certe azioni tramite il lancio dei dadi. Di conseguenza il risultato di una partita solitamente premia la squadra che ha giocato meglio mantenendo tuttavia quell'elemento di fortuna e casualità tipica degli eventi sportivi.
Prima di una partita singola i due giocatori decidono un budget e, scelta una razza, compongono la propria squadra. Il regolamento include un'ampia scelta di squadre/razze, ognuna con differenti tipologie di giocatori e abilità, questo permette di approcciare la sfida con differenti stili di gioco e tattica.
Il gioco prevede anche le regole per la gestione di un intero campionato o torneo, con regole che coprono la crescita dei giocatori, di eventuali infortuni e decessi.
Il gioco base include le miniature per comporre una squadra di umani e una di orchi.

Cthulhu Wars

  • Cthulhu Wars copertina
    Cthulhu Wars
    Tipo: competitivo (tutti contro tutti) 
  • Per: giocatori  
  • Giocatori: 3-4 
  • Durata: 90-120 minuti  
  • Struttura: partita singola 

I miti di Cthulhu si scontrano sul pianeta terra per accaparrarsene il controllo. In una sorta di Risiko dell'incubo, ciascuno manovra l'imponente miniatura di un Grande Antico e altre più piccole ma non meno belle della propria progenie e dei suoi accoliti. Ci si sposta e si combatte a suon di dadi per controllare quante più zone possibile, ma ciascuna fazione ha un modo unico per fare punti, poteri speciali e strategie personalizzate e personalizzabili.  Il gioco ha miniature spettacolari e materiali di lusso... e il prezzo lo segue di pari passo. In particolare le miniature sono di plastica molto dura e personalizzate per ogni esercito. Specialmente la divinità – pezzo unico per fazione – è una miniatura straordinariamente dettagliata e molto grossa. 

Swadows of Brimstone (City of the Ancients, Swapms of Death)

  • Tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)
    Shadows of Brimstone
    Shadows of Brimstone
  • Per: giocatori
  • Giocatori: 1-4 (fino a 6 giocatori se si utilizzano entrambe le scatole base) 
  • Durata: 90-180 minuti
  • Struttura: a campagna

Shadow of Brimstone ripropone il dungeon crawler in ambientazione da far west mista ad altri elementi (fantascienza, horror lovecraftiano, miti atlantidei). Gli eroi richiamano gli stereotipi del vecchio west cinematografico (sceriffo, bandido messicano, predicatore) ognuno con le proprie abilità speciali. Col progredire del gioco i personaggi acquisiranno esperienza e potranno crescere specializzandosi: acquisendo nuove abilità o potenziando quelle vecchie. Un sistema di generazione casuale della mappa e degli incontri, offre un esperienza di gioco estremamente variabile anche rigiocando la stessa missione. La mappa non si limita alla miniera ma permette anche di esplorare altri mondi (antiche città sepolte dai ghiacci, mondi infernali infestati da demoni o astronavi senzienti). Una volta terminata la missione in miniera i giocatori devono recarsi al vicino villaggio per curarsi, fare acquisti dal fabbro locale e perché no, anche divertirsi al saloon.
Le meccaniche sono semplici e si rifanno i classici del genere (Warhammer Quest) gli eroi hanno a disposizione poche azioni (muoversi, esplorare, combattere), molti degli eventi si risolvono con tiri di dadi o pescando carte dai numerosi mazzi che corredano il gioco. Il gioco è arricchito da numerose espansioni (eroi, mostri, mondi) per incrementare la variabilità della partita o per tematizzarla (ad esempio incontrando solo non morti o andando a caccia di costrutti atlantidei).

Gears of War

  • gears of war copertina
    Gears of War
    Tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)
  • Per: giocatori 
  • Giocatori: 1-4 
  • Durata: 90-180 minuti 
  • Struttura: a scenari 

In un futuro devastato da un'invasione aliena, su un pianeta remoto, i COGS – forze speciali – combattono la minaccia delle mostruose “locuste” attraverso varie missioni, sempre in bilico tra la vita e la morte. Gioco molto difficile e impegnativo, è una sorta di dungeon crawler fantascientifico in cui la stretta collaborazione tra giocatori è fondamentale e la propria mano di carte funge sia da riserva di azioni che da contatore dei punti vita. I giocatori giocano una carta dalla mano effettuandone l'azione corrispondente. Alcune carte possono anche essere usate per interrompere l'azione nemica o per aiutare un compagno, oppure per muoversi velocemente in gruppo. Ogni volta che si viene feriti, si diminuisce la propria mano di carte, trovandosi così di fronte a dolorose scelte e sempre più nelle ristrettezze di opzioni. I combattimenti si risolvono tirando gli specifici dadi associati alla propria arma. Le miniature riproducono dettagliatamente i COGS e le locuste, in diversi tipi.

Starcraft: the board game

  • Tipo: competitivo (tutti contro tutti / a squadre) 
    StarCraft
    StarCraft
  • Per: giocatori esperti
  • Giocatori: 2-6
  • Durata: 180-240 minuti
  • Struttura: partita singola

Gioco immenso e difficile da padroneggiare, con tre fazioni asimmetriche ma assolutamente bilanciate: ciascuna ha i propri punti di forza e una pletora di miniature da cui attingere, con unità differenti e dalle diverse abilità speciali. Un serie di pianeti viene disposta sul tavolo dai giocatori, collegati da “ponti spaziali”. Ogni pianeta ha risorse che possono essere estratte ed usate per generare altre unità, creare un piccolo esercito e dar battaglia agli avversari. In ciascun round vengono piazzati ordini coperti sul tabellone, una a testa, fino ad esaurimento. In questo modo ciascun giocatore mantiene il segreto sulla propria strategia ma ha anche una vaga idea dei punti di interesse dei nemici. Poi gli ordini vengono risolti dalla cima di una pila, proseguendo in basso, per cui quelli che avete piazzato per primi saranno scoperti per ultimi. Ogni fazione ha anche a disposizione un mazzo di carte che usa per il combattimento, senza l'utilizzo di dadi. Ricercando tecnologie, è possibile incrementare e modificare tale mazzo per renderlo più efficace. Le miniature sono di plastica dura, abbastanza dettagliate e specifiche per ogni unità. 

Conan

  • conan copertina
    Conan
    Tipo:  cooperativo (tutti contro uno)
  • Per: tutta la famiglia
  • Giocatori: 2-5
  • Durata: 60-120
  • Struttura: a scenari

Conan e i suoi compagni sono impegnati in missioni di vario genere, dal salvare una principessa, al liberarsi da una prigione, all'uccidere un evocatore, al risolvere il mistero di una creatura mostruosa. Ci sono una serie di tabelloni con differenti scenari, ciascuno sfruttato da diverse avventure. Il sistema di gioco sfrutta una serie di gemme-fatica che il personaggio impiega per compiere diverse azioni speciali, muoversi, combattere. Ciascuno dovrà conservarne alcune per difendersi e ogni tanto riposare per recuperare gemme. Le ferite sottraggono gemme alla riserva, limitando la versatilità e l'efficacia del personaggio. Il master comanda tutti i nemici attraverso una serie di tessere messe in successione: attivare quelle in fondo al “fiume” costa meno gemme potere e, una volta attivata, la tessera finisce in fondo, cosicché per un po' non sarà possibile riattivare quel gruppo di nemici o comunque sarà molto costoso, limitando le altre azioni. Si combatte a suon di dadi e le miniature sono molte e dettagliate, sia tra gli eroi che tra i nemici, nei quali compaiono anche mostri di grosse dimensioni.  

HeroQuest

  • Tipo:  collaborativo (tutti contro uno)
    HeroQuest
    HeroQuest
  • Per: tutta la famiglia 
  • Giocatori: 2-5
  • Durata: 60-90
  • Struttura: a scenari / a campagna

Un classico che fa ancora la sua figura. Un manipolo di eroi si muove attraverso un dungeon sotterraneo, con lo scopo di salvare qualcuno, recuperare un tesoro, uccidere un potente nemico o semplicemente trovare l'uscita e proseguire il percorso della campagna. HeroQuest si basa su poche e semplici meccaniche: si tirano i dadi per muoversi, si tirano i dadi per attaccare, sfruttandone l'immediata simbologia. Nel corso delle avventure gli eroi acquisiscono nuovi equipaggiamenti che ne aumentano le possibilità di riuscita. Il master, al proprio turno, aziona tutti i mostri col classico schema movimento+azione e tenta di sconfiggere gli eroi. I personaggi sono ben caratterizzati e complementari, andando dal possente barbaro al fragile mago pieno di incantesimi, al versatile elfo, al nano che disattiva le trappole. Un gioco semplice, adatto a tutta la famiglia, per vivere fantastiche avventure tra labirinti e mostri di ogni genere, giocando sempre sul filo del rasoio tra il trionfo e la sconfitta. 

Battlelore – seconda edizione

  • Battlelore
    Battlelore
    Tipo: competitivo 
  • Per: giocatori  
  • Giocatori: 2 
  • Durata: 90 minuti 
  • Struttura: a scenari 

In Battlelore 2ed. vi troverete alla guida di un esercito, schierato in diverse unità, di una delle tre di verse fazioni disponibili. Ogni Fazione pescherà 3 carte dal suo mazzo Scenario, scegliendone poi una. Incrociando le carte scelte dai due schieramenti, troveremo gli Obiettivi delle due parti che determinano come l'una o l'altra fazione potrà guadagnare punti vittoria. Tali carte, inoltre, determineranno la conformazione del campo di battaglia, indicando dove posizionare Foreste, Villaggi, Fiumi e Montagne, fondamentali per il corso della battaglia. In Battlelore non aspettatevi sangue e mazzate ad ogni angolo: è un gioco di "controllo territorio", in cui conquistare posizioni sopraelevate o punti strategici vi fornirà punti vittoria, necessari per vincere.  Ogni turno avrete soltanto un dato numero di carte Comando, che vi permetteranno di attivare uno specifico numero di unità, solitamente 3, in determinate zone del campo di battaglia: con estrema semplicità viene rappresentata perfettamente la difficoltà, in epoca medioevale, che poteva incontrare un comandante a dirigere in modo perfetto e sinergico il suo esercito. Le vostre scelte saranno dettate dal caso della pesca delle carte? E i combattimenti gestiti con il dado? No, non spaventatevi. Serve un'attenta pianificazione dei turni che seguiranno, e un uso intelligente di ogni carta Comando. Verranno in vostro aiuto le tante e diverse abilità speciali di ognuna delle vostre unità, così come le carte Magia specifiche di ogni Fazione (si può fare anche un po' di deckbuilding). È presente un accenno di costruzione esercito, per cui sarà possibile decidere cosa portare in battaglia in funzione dello scenario, anche se ovviamente sono presenti diversi eserciti "consigliati" già pronti.
 

Commenti

Complimenti per l'articolo, purtroppo però alcuni titoli sono chicche fuori produzione e difficilmente reperibili (Gears of War...). Mi permetto di aggiungere un paio di scelte:

1. Star Wars: Rebellion competitivo per 2 lungo (120+) a singolo scenario, ricrea la saga classica con l'asimmetrica caccia imperiale ai fuggiaschi ribelli, un whack-a-mole galattico nel tentativo di scoprire l'ubicazione della base ribelle prima che questi sollevino la galassia. Miniature da urlo (la Death Star!) e la presenza dei personaggi più amati per ricreare sia battaglie strategiche di spazio/terra sia le storie tattiche personali: i film sul tavolo.

2. Warhammer Underworlds: Shadespire competitivo per 2 (3-4 con 2 scatole) brevissimo (30) con un paio di modalità diverse (classica arena, steal-the-flag), fonde un deckbuilding leggero con uno skirmish di miniature di qualità GW risolto a posizionamento, guardie e cariche brutali a suon di dadi & carte per garantirsi la maggioranza di PV. Veloce e brutale,  si vince per la lunga catena di scelte (incluso il posizionamento delle board) oltre che per un pizzico di fortuna.

Totalmente d'accordo per Arcadia Quest, noi abbiamo la versione Inferno + Pets e (personale) è superiore per colori ed effetti dei mostri al vanilla. In più si possono unire i draghi, boss finali di lv6 che rendono il tutto puro coop contro una AI variabile...

"Do not infer or imagine more to a rule than is stated in it. When in doubt, interpret strictly."
Alan Emrich

Davvero tanti i giochi di miniature... aggiungo THE OTHERS con i suoi boss da sballo!

Non posso non citare Runewars, il gioco da tavolo, competitivo per 2-4 giocatori, 240 minuti, di combattimento e controllo territorio con 4 fazioni fantasy asimmetriche che lottano per conquistare le rune del drago.

Poi, più di nicchia cito anche Avventure nella Terra di Mezzo, semi cooperativo per 2-4 giocatori, 240 minuti, in cui un giocatore impersona Sauron e gioca i suoi complotti nella Terra di Mezzo, mentre i personaggi del bene tentano di fermarlo prima che sia troppo tardi.

E infine World of Warcraft, il gioco da Tavolo, semi cooperativo per 2-6 giocatori, 240 minuti, dove le due squadre dell'Orda e dell'Alleanza si aggirano fra mostri e sfide per salire di livello ed essere in grado di affrontare il boss finale.

OTTIMO ARTICOLO E DI GRANDE UTILITA' PER ME CHE SONO UN APPASSIONATO DI GIOCHI CON MINIATURE, VI SIETE DIMENTICATI TALISMAN E DELLE CASE DELLA FOLLIA, MA CREDO CHE QUESTA SIA UNA CALSSIFICA DEL TOP DI GAMMA

Lellax76

Per quanto riguarda Assalto Imperiale, presto diventerà un collaborativo puro. Come per le Case della Follia, è stata annunciata pochi giorni fa sul sito dello stesso produttore l'uscita a breve dell' app che controllerà le forze imperiali... Per chi non teme/odia la commistione informatica/ giochi da tavolo.

Ph'nglui mglw'nafh Cthulhu R'lyeh wgah'nagl fhtagn

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare