[Crowdfunding] : Middara

NOTA IMPORTANTE: il titolo in questione si trova al momento in fase di finanziamento su kickstarter (https://www.kickstarter.com/projects/succubuspublishing/middara) e mancano pochissimi giorni (5) alla fine della campagna.
 
Grazie ad un team di traduttori volontari della Tana dei Goblin (link diretto al topic: https://www.goblins.net/phpBB3/viewtopic.php?f=195&t=82645) i pdf TRADOTTI IN ITALIANO di manuale e carte sarà reso disponibile dalla casa su layout originale. Inoltre, se si raggiungerà l'SG di 261K verranno tradotti direttamente dall’editore anche l’Adventure Book e verranno inseriti i sottotitoli in italiano nell’audiobook (vedere articolo per capire di cosa sto parlando). Quindi mai come per questo titolo, se siete interessati, conviene partecipare al ks di modo da rendere realtà la possibilità di una traduzione completa!
Approfondimenti
Giochi
Giochi collegati:
Middara

NOTA IMPORTANTE: il titolo in questione si trova al momento in fase di finanziamento su kickstarter (https://www.kickstarter.com/projects/succubuspublishing/middara) e mancano pochissimi giorni (5) alla fine della campagna.

Grazie ad un team di traduttori volontari della Tana dei Goblin (link diretto al topic: https://www.goblins.net/phpBB3/viewtopic.php?f=195&t=82645) i pdf TRADOTTI IN ITALIANO di manuale e carte sarà reso disponibile dalla casa su layout originale. Inoltre, se si raggiungerà l'SG di 261K verranno tradotti direttamente dall’editore anche l’Adventure Book e verranno inseriti i sottotitoli in italiano nell’audiobook (vedere articolo per capire di cosa sto parlando). Quindi mai come per questo titolo, se siete interessati, conviene partecipare al ks di modo da rendere realtà la possibilità di una traduzione completa!! 

Aggiornamento al 23/06/2015: abbiamo sbloccato l'edizione italiana e stiamo volando verso i 300K per l'espansione gratuita!!!

 

 ------------------------

 

Middara credo sia una tipologia di gioco che personalmente stavo aspettando da tanto tanto tempo.

Sono cresciuto giocando a molti rpg per pc, ma in particolare ho amato alla follia i jrpg che ho conosciuto per la prima volta con Final Fantasy VII. Una folgorazione.

 

 

Chi l’ha giocato non può non essersi appassionato alle vicende di Cloud e Sephiroth e non può non aver giurato vendetta quando la dolce Aerith è stata trafitta a morte!! 

 

 

La marcia in più che avevano per me i jrpg rispetto ai più classici rpg erano una storia ben sviluppata e drammatica con intermezzi a volte comici, un ottima caratterizzazione dei personaggi e delle mosse e abilità decisamente spettacolari. 

Tutto questo non l’ho mai trovato a livello boardgame. I dc e simili tendono ad essere molto classici, le storie quasi inesistenti (a meno che non si metta un giocatore a crearle di suo pugno) ed il flusso del gioco improntato decisamente all’hack and slash senza neppure troppa tattica. E non nominatemi Descent 2nd che secondo me fa più o meno male tutto :-P

Se poi andiamo nel campo dei cooperativi, in questo ambito le AI sono minimali, demandando maggiormente alle caratteristiche di base e al numero di unità da schierare la differenziazione tra avversari e la difficoltà nell’affrontarli, più che ad una sorta di adattamento e sfruttamento delle loro abilità. Il supporto tra avversari diversi poi, è quasi una chimera.

 

Almeno fino ad oggi. Eh sì, perché Middara sembra incarnare tutte le caratteristiche che un vecchio giocatore di jprg vorrebbe trovare anche in un boardgame di questo tipo.

 

 

Prendendo dalla pagina principale del progetto, ce lo presentano così:

[…] tu e fino 4 amici potete esplorare un ambientazione fantasy ultra moderna, trovandovi ad affrontare dilemmi morali e avversari letali, perseguendo scopi personali e prendendo decisioni strategiche e politiche che possono cambiare radicalmente lo sviluppo del gioco. Alcuni personaggi potranno morire, altri fallire e, si spera, qualcuno riuscire. Tutto dipenderà dalle vostre scelte. […]

Middara è un gioco con una storia e noi siamo narratori tanto quanto autori di giochi.

 

Prima cosa fondamentale, dunque, Middara si sviluppa intorno ad una storia complessa che, a quel che dicono, presenta molti bivi anche all’interno del singolo incontro e che si sviluppa per oltre 20 ore di contenuti. Gli stessi NPC (personaggi non giocanti) possono, nel corso della storia, presentarsi come avversari o come alleati in base alle scelte che si faranno e a quello che succederà durante le missioni.

Nel corso della campagna si è sbloccata anche un app per smartphone contenente al suo interno un audiobook con il compito di narrarci la storia man mano che si svilupperà (in inglese ma con sub in ita se riusciremo a sbloccare il relativo SG). Inoltre si avrà la possibilità di consultare le caratteristiche di personaggi e avversari, registrare lo stato della storia e molto altro.

Qui potete ascoltare un estratto dell’audiobook, per ora totalmente in inglese e senza sub di alcun tipo:

https://youtu.be/KzXa_CpZmqo

In fondo all'articolo una bozza della trama che hanno scritto a posta per questo articolo prima della fine della campgna

PERSONAGGI

Come ogni buon rpg che si rispetti il gioco inizia dovendosi creare il proprio personaggio, spendendo punti esperienza per le abilità e soldi per l’equipaggiamento. Durante la storia i personaggi avranno la possibilità di aumentare ulteriormente di esperienza scegliendo tra un albero che al momento comprende 110 abilità uniche e potenziarsi attraverso 111 tipi di equipaggiamento diversi.

 

Carte Personaggio:

Carte abilità: tra queste ce ne sono che permettono il lancio di magie, le più classiche degli jrpg. Da quelle di cura, al volare, al controllo mentale fino a quelle splendide evocazione (con apposite miniature sbloccate grazie agli sg) che di sicuro noi tutti ricordiamo. Attenzione, magie simili sono a disposizione anche degli avversari ;)

Carte equipaggiamento:

 

NOTA: rispetto a quando è partito il ks, le carte stanno subendo un restyle totale e queste che vedete ne sono il risultato.

 

STAT DI BASE

Riga delle azioni: qui vengono evidenziate sotto forma di pallini quanti punti azioni si recuperano per ogni turno (solitamente 3) e quanti se ne possono avere di massimo (solitamente 5). Questo perché, a differenza di quasi tutti i giochi i questo tipo, si potranno conservare punti azione per il turno successivo di modo da usare magie o mosse più potenti come se ci si stesse caricando o preparando. Oppure conservarli per poter schivare durante il turno dell'avversario.

Abilità dell’eroe: in questo box, dall’alto in basso, sono presenti il nome ed il titolo del personaggio, la sua abilità speciale ed infine la sua Conviction (serve per resistere a magie e poteri mentali) e la sua abilità magica (serve per potenziare le magie quando si lanciano)

Caratteristiche: da sinistra a destra sono presenti i tre attributi di base. La Vitalità che indica quanto danno riesce a sopportare, la Schivata che rappresenta la difficoltà di essere colpito ed il Movimento che indica di quante caselle si potrà muovere.

Ulteriori attributi: fascino, conoscenza, agilità, percezione e forza. Questi cinque attributi saranno usati per fare dei test nel corso della storia come ad esempio per evitare trappole, riconoscere passaggi segreti, convincere una guardia a lasciarci passare o anche leggere linguaggi antichi.

Di seguito le azioni base disponibili per un personaggio ed il loro costo in punti azione:

 

Questa un infarinatura di base, per maggiori dettagli vi lascio ai link in inglese dove si approfondiscono le meccaniche (il layout delle carte in questi link presentano ancora il vecchio layout):

http://succubuspublishing.com/middara-mechanics-update-game-setup/

http://succubuspublishing.com/middara-mechanics-update-gameplay-basics/

http://succubuspublishing.com/middara-mechanics-update-3-abilities/

 

AI DEGLI AVVERSARI

Di seguito potete vedere il flusso decisionale di uno degli avversari che vi troverete ad affrontare (su vecchio layout):

 

(qui il nuovo layout che si sta studiandi http://succubuspublishing.com/wp-content/uploads/2015/06/Antagonist-Example.jpg )

Panoramica: gli Animati sono solitamente i primi antagonisti che i giocatori incontreranno con un valore di armatura. Inoltre il loro valore di attacco (i due dadi colorati dopo il valore di armatura) è decisamente superiore a quello delle armi base. Per competere in 1vs1, i personaggi dovranno essere ben equipaggiati.

Abilità passive: gli Animati sono le prime creature che si incontreranno ad avere l’abilità potenziamento (Empower) che gli permette di aggiungere un dado nero all’attacco. Questo renderà i loro attacchi molto potenti per quel livello. Combinati con il Colpo Veloce (quick blow), saranno in grado di uccidere un personaggio che non si è tenuto un azione schivata pronta. Il trucco è cercare di schivare il loro primo attacco di modo che non possano usufruire di quello ulteriore gratuito.

Flusso delle azioni:

  • Se l’Animato ha subito un qualsiasi danno, inizia il suo turno curandosi di 2 ferite. Visto che la sua prima abilità indica di continuare, si passa alla seconda.
  • Se ha almeno un personaggio adiacente, sferrerà un attacco a fino due personaggi adiacenti. Se effettua questa azione, non essendo indicato di continuare, il suo turno termina.
  • Se invece non ha personaggi adiacenti, l’Animato lancerà Drakness su ogni avventuriero entro SOI (sphere of influence – una sorta di area di influenza di raggio 4). Eseguita questa azione, passerà alla scelta successiva.
  • Se i personaggi sono oltre distanza 4, muoverà il più possibile ed eseguirà un attacco a distanza contro il personaggio; altrimenti, se ha personaggi entro distanza 4, si muoverà e tra questi attaccherà quello con minor salute.

Come si può notare l’AI è decisamente interessante e complessa. Considerate che a questi si aggiungono avversari che lanciano barriere a se stessi o ad altri avversari, altri che appena li si avvicina cercano di allontanarsi, altri che si potenziano con il numero, altri che evocano creature, etc.

 

DADI

i dadi si differenziano tra dadi generali e dadi potenziamento (Empower dice).

Dadi generali: sono colorati di modo da differenziare i risultati delle varie facce in base ai colori e hanno, oltre i numeri, dei simboli (scudo, libro ed una sorta di stella) che possono attivare abilità speciali, tipo la surge di Descent, ma essendo di 3 tipi diversi e combinabili tra loro offrono una varietà di possibilità maggiori. Richiederanno quindi una maggior attenzione nell’equipaggiarsi e nel creare il proprio albero di abilità per riuscire statisticamente ad usarle al meglio.

Empower Dice: questi dadi neri servono per potenziare notevolmente un attacco in quanto vengono aggiunti al pool di dadi dell’attacco. Le loro facce non presentano i numeri, ma solo i simboli, quindi aggiungono maggiori possibilità di attivare gli effetti speciali di abilità, oggetti e magie.

Ma hanno una controindicazione piuttosto pesante. Basta che uno solo di questi dadi dia come risultato un teschio e l’intero attacco fallirà automaticamente. Nel caso di magie, oltre a fallire, queste si ritorceranno contro chi le ha lanciate. Auch!!

 

 

TABELLONE COMPONIBILE

Gli incontri si svolgeranno su delle mappe componibili attraverso oltre 30 tessere modulari che andranno a formare foreste magiche, caverne, paludi e anche navi volanti.

Qui ad esempio una rappresentazione proprio di una nave volante (e qui non possono che tornarmi in mente le musichette tipiche di questi incontri nei videogiochi… nostalgia canaglia):

 

Le caselle sono circondate da delle linee colorate che hanno i seguenti significati:

Acqua (blu): 2 movimenti sono necessari per lasciare uno di questi spazi e nessuno (salvo abilità speciali) può schivare se al loro interno

Pericolosi (arancione): figure che muovono dentro o attraverso questi spazi sono soggetti alle regole speciali dell’incontro (nell’esempio della nave volante, ad esempio, chi ci finisce muore sul colpo a meno che non abbia volare in quanto finisce praticamente a cadere nel vuoto)

Ostacoli (verde): 2 movimenti sono necessari per uscire. Se tracciando la linea di vista per un attacco si attraverso uno di questi terreni il bersaglio guadagna +1 allo schivare

Bloccanti (rossi): le figure non possono attraversare questi terreni e bloccano la linea di vista.

Sopraelevati (viola): non sono ancora stati spiegati benissimo in quanto accennati solo con l’update che ha presentato la nave volante, ma sicuramente si è capito che come minimo offrono una maggiore linea di vista ed hanno quindi un importante valenza tattica.

 

 

Come si è potuto notare, i terreni offrono notevoli spunti tattici che saranno da valutare caso per caso e daranno la possibilità di avvantaggiarsi di alcune abilità (come ad esempio il volare).

Oltre agli effetti dei singoli terreni, ogni modello ha una propria area di controllo di cui bisognerà tener conto. Se un modello cerca di uscire dall’adiacenza di un modello avversario subirà un attacco gratuito.

 

ALTRE MODALITA’ DI GIOCO

Oltre alla modalità storia, che è la modalità principale per cui è stato ideato il gioco, ci sarà la possibilità di giocare anche con le seguenti modalità:

 

Crawl Mode contro AI: in questa modalità i giocatori affrontano un dungeon generato casualmente. In base allo scenario scelto inizialmente, gli incontri potranno durare un’ora o essere più lunghi a proprio piacimento. La modalità più lunga è stata studiata per portare i personaggi dal livello di abilità più basso al più alto.

Crawl Mode contro Giocatore: come la precedente ma in questo caso gli avversari verranno gestiti da un giocatore in stile Descent.

 

Come si potrà ottenere tutto questo? Semplice (si fa per dire), per ogni avversario sarà presente una scheda che mostrerà da un parte la versione comandata da AI e dall’altra quella comandata da giocatore.

Di seguito ad esempio la scheda dell’Animato precedente ma questa volta comandato da un giocatore:

 

 

In queste modalità, inoltre, i vari NPC potranno essere usati come personaggi. Di seguito un esempio di un NPC nelle sue tre forme AI, comandato da giocatore (stile overlord) e personaggio:

 

 

 

CONCLUSIONI

Questo gioco promette di essere tante cose, forse troppe. Da dire a livello meccaniche ce ne sarebbe ancora parecchio ma vi rimando ai link precedenti che danno una panoramica su quelle di base.

Sarà da vedere se risulterà bilanciato in tutte le sue forme e a tutti i livelli. Gli autori sostengono ovviamente di sì, in quanto lo stanno playtestando da 3 anni. Per come stanno conducendo la campagna, ossia con idee molto chiare e, layout e cose di contorno a parte, nessuna modifica di gameplay in quanto hanno paura impatti su bilanciamento e tempi di consegna, sono propenso a dargli fiducia. Sono anche molto disponibili e rispondono in giornata a tutte le domande poste nei commenti in modo dettagliato.

E poi, dove altro trovare un gioco del genere?! 

 

L’altro problema/dubbio potrebbe nascere proprio da quel che offre. Un AI complessa, tante abilità e oggetti, potrebbero rendere il gioco molto macchinoso e spezzare quella che dovrebbe essere il suo punto di forza, ossia l’ambientazione e la storia. Il rischio di perdere ritmo con tutte queste cose da valutare è concreto. Ma allo stesso tempo tale soglia è anche molto soggettiva. Personalmente non ho grossi problemi a gestire velocemente AI complesse, ma è anche vero che qui sono decisamente dettagliate e situazionali. Sarà da vedere se rientrano nella soglia per cui un giocatore può divertirsi a gestirle o se certe cose, per quanto belle e dettagliate, non sia meglio lasciare ad un videogioco con un AI gestita da una macchina.

Io, neanche a dirlo, sono curioso di testare la cosa per bene e togliermi il dubbio di persona. Perché se tutto funziona come dovrebbe, sarà una figata pazzesca!!

Veniamo ora alla parte concreta e materiale: perché supportare ora il progetto invece di aspettare la versione retail?

I motivi sono principalmente due:

1)      Se aiutate ora, è più facile riusciamo a sbloccare lo SG per avere in italiano anche la storia ed i sottotitoli dell’audiobook, che sono la cosa più importante anche per chi l’inglese lo sa discretamente e solitamente non ha problemi. A meno che una persona non sia quasi madre lingua, leggere una storia in inglese traducendola a spanne, rischia di rovinare l’atmosfera più di qualsiasi meccanica complessa.

2)      Convenienza economica. Notevole. Tutte le miniature sbloccate non sono esclusive ma vengono date gratuitamente ai backers mentre poi saranno da compare a parte e non credo saranno economiche. Per chi non partecipa alla campagna, gli npc e le evocazioni sbloccate saranno nella scatola retail dei semplici token da integrare poi a parte con le miniature se si desidera.

Anche il semplice add-on dei 4 playmat in neoprene (non essenziale in quanto li metteranno liberamente stampabili su bgg) che sono venduti a 20$ per tutti e 4, saranno poi in vendita a 16$ l’uno.

Di seguito un immagine chiara di cosa si otterrà facendo il pledge. Siete ancora qui?! Correte a supportare il progetto. Non possiamo essere da meno di Francesi, Spagnoli e Tedeschi!!! 

 

--------------------------------------

BOZZA TRAMA TRADOTTA

 

Middara è un mondo che coesiste con la Terra. E’ un luogo con persone senza età, dove famiglie potenti sono in continua competizione per aumentare la loro l'influenza, dove abbondano poteri arcani, e le nazioni sono in lotta per il controllo dei portali che collegano Middara alla Terra. Una di queste nazioni, Elenia, affronta la costante minaccia di un'invasione da Braham, un regno vicino che brama le risorse e il portale di Elenia. Solo un vantaggio geografico ed il buon senso politico della famiglia regnante ha mantenuto i nemici di Elenia a bada.

Nightingale, la seconda principessa di Elenia, è cresciuta lontano da tutto questo. Come tutti i bambini Middara, lei è nata e cresciuta sulla Terra. Lasciata presso una famiglia affidataria, non aveva idea della sua vera eredità fino a quando un Harbinger arrivò per riportarla a casa. Nightingale dovrà affrontare avventure nelle terre selvagge di Elenia e scoprirà di avere un ruolo importante per destino del paese. Quando Nightingale ed suoi amici inizieranno a combattere per mantenere Elenia indipendente scopriranno che ci sono forze oscure e potenti che lavorano contro di loro.

 

Nightingale Arsen - C'è qualcosa che sta condividendo la mente di Nightingale; una creatura che si fa chiamare Maluma. Sussurra continuamente a Nightingale segreti che mai avrebbe voluto ascoltare e sembra conoscere tutti i suoi timori e dubbi. Sostiene ti poterla rendere potente, ma lei può fidarsi davvero dell'essere che ha causato la morte di suo fratello?

 

Zeke Jeong - Come membro di una delle famiglie fondatrici di Elenia, Zeke si trova ad ereditare potere e ricchezza. Ma quando scopre l’oscuro segreto della sua famiglia, non è più sicuro di volerlo. Zeke si rende conto ben presto che le sue scelte potrebbero influenzare il destino di tutti coloro che vivono ad Elenia, e che non è una responsabilità che si sente adeguato a sopportare.

 

Remi Moretti - Remi non è mai del tutto sicura di cosa pensare di suo padre. Sembra che ogni volta che scopre uno dei suoi segreti, ce ne siano altri cinque a nascondersi dietro. A causa di questo non riesce mai a dare valore o fiducia a quello che le dice. Una cosa che lei non sa è che suo padre esercita un sacco di potere e non vuole che la gente lo sappia. Con la sua lelatà in vendita, si potrebbe farne un potente alleato o un nemico pericoloso. A Remi sembra di essere l'unica a rendersi conto di quanto grande potrebbe essere come minaccia.

 

Rook Lars - Suri è diventato compagno di Rook poco dopo il suo arrivo a Middara. In un antico rudere vicino ad una modesta fattoria della sua famiglia, Rook ha scoperto l'amuleto che può portare Suri a Middara. Suri esiste su un altro piano, ma Rook la può evocare ogni volta che ha bisogno del suo aiuto. Con la conoscenza che possiede, è in grado di guidare Rook attraverso le sue avventure. Rook comincia a però chiedersi, da dove viene la sua conoscenza viene e che tipo di mondo è lei così felice di lasciarsi alle spalle quando visita Middara.

 

--------------------------------------

BOZZA TRAMA VERSIONE ORIGINALE

 

Middara is a world that exists alongside Earth. It is a land whose people never age, where powerful families vie for influence, where arcane powers abound, and countries fight for control of the portals that connect Middara to Earth. One such country, Elenia, faces the constant threat of invasion from Braham, a neighboring kingdom that covets Elenia’s resources and portal. Only a geographic advantage and the political savvy of its ruling family has kept Elenia’s enemies at bay.

Nightingale, the Second Princess of Elenia, grew up away from all of that. Like all Middaran children, she was born and raised on Earth. Placed with a foster family, she had no idea of her true heritage until a Harbinger arrived to bring her home. Nightingale finds adventure in the untamed lands of Elenia. She also finds that she has her own role to play in the fate of the country. As Nightingale and her friends fight to keep Elenia independent they also discover that there are darker and more powerful forces working against them.

Nightingale Arsen - There is something sharing Nightingale’s mind; a creature that calls itself the Maluma. It whispers secrets Nightingale never wanted to hear and seems to know all of her fears and doubts. It claims it wants to make her powerful but can she really trust the being that caused her brother’s death?

Zeke Jeong - As a member of one of Elenia’s founding families, Zeke stands to inherit power and wealth. But when Zeke discovers his family’s dark secret, he isn’t sure he wants to. Zeke soon realizes that his choices could affect the fate of all those who live in Elenia, and that’s not a responsibility he feels adequate to bear.

Remi Moretti - Remi is never quite sure what to think about her father. It seems like every time she discovers one of his secrets, there are five more hiding behind it. She can never take anything he says at face value or trust his motivations. One thing she does know is that her father wields a lot of power and doesn’t want people to know it. With his loyalty for sale, he could make a powerful ally or a dangerous enemy. It seems to Remi that she is the only one who realizes just how big a threat he can be.

Rook Lars - Suri became Rook’s companion soon after his arrival on Middara. In an ancient ruin near his family’s modest farm, Rook discovered the amulet that brings Suri to Middara. Suri exists on another plane but Rook can summon her whenever he needs her help. With the knowledge she possesses, she is able to guide Rook through his adventures. But Rook begins to wonder, where does her knowledge come from and what kind of world is she so glad to leave behind when she visits Middara?

 

 

Commenti

La sensazione è buona, ma l'intellingenza artificiale... quanto tempo porterà via solo per risolvere il movimento di pezzi non dei giocatori? La lunghezza di uno scenario quanto ne risentirà? Purtroppo queste sono cose da valutare. Senza contare che quando fai fare cose particolari e cerchi di descriverle in poche righe sui materiali... rischi di generare un sacco di domande senza risposta nei giocatori. Una cosa è creare un gioco, un'altra è riuscire a comunicare tutto ciò che serve ai giocatori per utilizzarlo senza l'autore a fianco in modo efficace. Sperem...

E' lo stesso dubbio che ho espresso anche nell'articolo.
Però personalmente mi sento di rischiare. Succubus è molto comunicativa e, almeno per ora, risponde molto velocemente.
Quindi se continua così credo che la parte dubbi, che per giochi di questo tipo sono molto frequenti, possano venir dipanati molto velocemente.

Per la macchinosità del gestire l'AI... si potrà valutare solo su strada e credo sarà comunque molto soggettiva. Io, ad esempio, una volta capito il meccanismo sono molto veloce in queste cose. Si adattano alla mia mente schematica probabilmente :P

Come detto, visto il gioco e quello che cerca di essere, sono pronto a rischiare. Se poi raggiungiamo anche l'SG della traduzione adventure book e sottotitoli... BOOOM :)

Ah, altra cosa che mi pare di aver capito dai commenti (ma prendila con il beneficio del dubbio) è che i pezzi in campo dei nemici non dovrebbero mai essere molti, proprio perchè sono belli tosti e non "stupidi".

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare