Newton: anteprima Essen 2018

Newton
Cranio Creations

Cranio Creations sgancia l'artiglieria pesante per accontentare i palati german di questa teutonica Essen.

Anteprime
Giochi
Giochi collegati:
Newton

La seguente anteprima si basa sulla sola lettura delle regole e in nessun modo ha valore di recensione

Nel diciottesimo secolo la vita è dura per un aspirante inventore che deve sgomitare con altrettanti accademici e ricercatori. Nestore Mangone e Simone Luciani ci portano nell'Europa settecentesca in cui da 2 a 4 giocatori esperti (12+) dovranno cercare fama e fortuna in massimo un'ora e mezza. 

Il gioco

Newton comonenti
Newton componenti
Una partita si svolge in sei round, in ciascuno dei quali si svolgono due fasi:
  • fase azioni, nella quale si posizionano carte sulla propria scrivania per compiere azioni;
  • fine round, nella quale si sceglie una carta che viene rimossa e messa sotto la scrivania a potenziare le azioni con lo stesso simbolo.

Durante la fase azioni ciasun giocatore a giro gioca una carta a turno per un totale di cinque turni a giocatore. La carta giocata fornisce un'azione base, tanto più potente tanti più simboli uguali ci sono nella propria scrivania, ed un'azione speciale che può essere attivata in qualsiasi ordine. Si possono inoltre giocare un qualsiasi numero di azioni veloci prima o dopo quelle base o speciali. 

Le azioni possibili sono:

  • lavoro: permette di spostare il proprio indicatore sul tracciato del lavoro, ottenere monete e attivare gli effetti degli spazi speciali lungo il percorso;
  • sperimentazione: permette di spostare uno studente sull'omonimo tracciato e attivare gli effetti degli spazi speciali e dei gettoni lungo il percorso;
  • viaggio: si muove il proprio scienziato sulla mappa, pagando le monete richieste dalla tratta, ottenendo i bonus dei token raccolti e lasciando un proprio cubetto nelle zone di arrivo (città, università, obiettivo, luogo antico, spazio maestro). Ogni zona fornisce bonus differenti e a fine partita si ottengono tanti più punti quanti più cubi si sono posizionati;
  • lezione: consente di prendere una nuova carta dal display e di aggiungerla alla propria mano;
  • studio: permette di piazzare un segnalino libreria su uno spazio scaffale della propria plancia, se si soddisfa il requisito dello spazio che si vuole coprire, ottenendo una rendita di punti vittoria una volta coperta un'intera riga della libreria;
  • jolly: consente di fare una delle altre azioni a scelta.

Non ci soffermiamo sulla descrizione delle varie tessere e abilità delle carte, spazi lungo i tracciati ed effetti di token e carte che danno bonus vari per le azioni sopra elencate. Alla fine della partita si sommano i punti dati dalle carte maestro e dalle tessere obiettivo attivate. 

Prime impressioni

Newton carte maestro
Newton carte maestro

Lo ammettiamo, questo Newton ha attirato la nostra curiosità: ci sono tanti elementi che ci piacciono, prima tra tutte le combo e la gestione della mano di carte e futuri potenziamenti delle azioni. La lettura delle regole ci dà l'impressione di essere di fronte a un titolo che, ipoteticamente, ti fornisce la possibilità di fare tutto ma nel quale non ci sarà il tempo per farlo e, allo stesso tempo, che non premia chi si specializza su di un'unico aspetto del gioco. Solo chi saprà fare un po' di tutto nel miglior modo potrà trionfare.

Questo aspetto un po' "insalatoso" potrebbe far storcere il naso a qualcuno, ma di certo è la nostra cup of tea. Newton ha alcuni aspetti che possiamo ritrovare anche in altri giochi con la firma di Luciani: il viaggio riprende elementi di Sulle tracce di Marco Polo, i maestri ricordano un po' i leader di Lorenzo il Magnifico, ma  la meccanica centrale di selezione azioni è intrigante anche se ci ha ricordato (vagamente) Mombasa. Di sicuro questo Newton sarà un titolo solido che farà la felicità degli giocatori euro alla ricerca di un titolo corposo, dalle molteplici strategie e dalla durata comunque contenuta. Entra ufficialmente in whislist.

Commenti

"non premia chi si specializza"...uff, peccato.

Non vedo l'ora di provarlo a Lucca ...

"L'uomo non smette di giocare quando invecchia , ma invecchia quando smette di giocare"

Io l'ho già nel mirino, alcune recensioni non lo descrivono come un gioco "pesante" e questo un po' mi preoccupa, vedremo... comunque mi aspetto qualcosa in più rispetto alla parziale delusione di Lorenzo il Magnifico.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=odlos&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=top10&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=odlos&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

"non premia chi si specializza"...uff, peccato.

 

Ricordiamo che sono solo impressioni dopo la lettura delle regole. 

Finalmente un titolo all'altezza (sembra)

* Orto Mio!!! *

Per ora uno dei pochi che mi interessa molto.

dalle similitudini evidenziate mi sembra un pò un furbata.....però se gli fosse riuscito bene, e non ne dubito, un pensierino ce lo farò.....meglio ancora se con una prova al tavolo da gioco.....

A me interessava, ma su BGG ho letto da chi l'ha provato che sembra esserci una strategia dominante, ossia la Library. Aspetterò che venga giocato un altro po' prima di decidere.

https://www.boardgamegeek.com/article/29723528#29723528

 

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

A me interessava, ma su BGG ho letto da chi l'ha provato che sembra esserci una strategia dominante, ossia la Library. Aspetterò che venga giocato un altro po' prima di decidere.

https://www.boardgamegeek.com/article/29723528#29723528

Ho giocato al prototipo durante la Gobcon e devo dire che mi è piaciuto tantissimo, soprattutto grazie al sistema di scelta azioni diverso dal solito. La discussione sulla strategia dominante invece non ha senso: lo scopo del gioco è proprio quello di incrementare il numero di libri nella libreria (ovvero aumentare la propria conoscenza), quindi è ovvio che quella strada serve per fare punti e per vincere: tutto il resto serve proprio per ottimizzare l'acquisizione di libri più punti extra. Se poi uno protesta perché vorrebbe poter vincere in un altro modo è come se io mi lamentassi di perdere sempre a scacchi perché vorrei poter vincere quando riesco a posizionare tutti i miei pezzi attorno al bordo.

 

Provato un anno fa e mi ricordo che già girava benissimo, quindi non vedo l'ora di provarlo da prodotto finito!

L'uomo non smette di giocare quando invecchia ma invecchia quando smette di giocare

The family GOBLIN!!!

Provato in demo, il gioco mi ha spiazzato completamente. Sarà stata la stanchezza ma l'ho trovato troppo complesso e paralizzante. Ci speravo molto ma data l'esperienza non penso lo prenderò.

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare