[Report]LOdR: Bruges

Salute a voi, Goblins!
Eccoci con il quinto (di già!!) appuntamento con la rubrica "L'Occhio della Redazione", che come ormai sapete altro non fa che selezionare i VOSTRI migliori contributi pubblicandoli in homepage e dandogli la visibilità che meritano.

Colpo di scena, ritroviamo subito un goblin che sembra promettere molto bene in ottica classifica finale....Baggins!!!
E' di nuovo lui infatti a presentarci una partita ad un titolo abbastanza noto, prodotto da uno degli autori più prolifici e discussi del panorama ludico: Bruges!!

Complimentoni a lui per la sua seconda nomination!!!


P.s.
Vi ricordo che potete trovare qui il thread di riferimento con tutti i report che verranno selezionati dal vostro amichevole Occhio di quartiere:
https://www.goblins.net/phpBB3/viewtopic.php?f=197&t=80658

Ho giocato a...
Giochi
Giochi collegati:
Bruges

Salute a voi, Goblins!
Eccoci con il quinto (di già!!) appuntamento con la rubrica "L'Occhio della Redazione", che come ormai sapete altro non fa che selezionare i VOSTRI migliori contributi pubblicandoli in homepage e dandogli la visibilità che meritano.

Colpo di scena, ritroviamo subito un goblin che sembra promettere molto bene in ottica classifica finale....Baggins!!!
E' di nuovo lui infatti a presentarci una partita ad un titolo abbastanza noto, prodotto da uno degli autori più prolifici e discussi del panorama ludico: Bruges!!

Complimentoni a lui per la sua seconda nomination!!!


P.s.
Vi ricordo che potete trovare qui il thread di riferimento con tutti i report che verranno selezionati dal vostro amichevole Occhio di quartiere:
https://www.goblins.net/phpBB3/viewtopic.php?f=197

________________________________________________________________________________________________

 

by Baggins


Bruges

Il fatto è che, grazie allo sforzo combinato di molti valenti giocatori dell’area capitolina, l’inenarrabile Mister Green non vinceva da almeno una ventina di giorni :nono:.

Il chimerico technogoblin :op: si presenta dunque alla tradizionale tavolata GDT del giovedì con intenzioni bellicose :ingazzeto:. Dopo aver lasciato che si imbottisse per bene la cavità gastrica con la tradizionale bevanda americana frizzante color caramello :bevi:, ci apprestiamo ad affrontare un titolo nuovo per tutti: intavoliamo infatti il feldiano Bruges, uscito dalla ludo-cartella del prode Superflash, a cui aggiungiamo anche l’espansione Animali o come si chiama.

Immagine

Attorno al tavolo si posiziona il nucleo storico del giovedì: Superflash con i blu, Green con i verdi e io coi rossi. Toz è costretto a tirarci un giusto bidone all’ultimo momento per sopraggiunti problemi logistici connessi con la prole. Alla prossima, Toz. :ciao: 

Immagine
Si apparecchia Bruges di Stefan Feld, 2 – 4 giocatori, 60 minuti 


Il regolamento è molto lineare e si spiega abbastanza facilmente in poco tempo, e mi dà l’idea che si tratti di un gioco semplice e leggerino. Ma :nono: così non è. E Mr. Green se ne accorge subito :sisi:, visto che è il primo di turno e tocca a lui pescare le prime 5 carte della partita.

Immagine
Prendo la carta marrone o quella marrone? La mano del chimerico esita in questa difficile scelta di inizio partita


Così quando Green si trova in mano le prime carte le guarda e fa: 
:telodicevo: No, aspetta, ma qui è un casino, ‘ste carte vanno pensate per bene, fanno un sacco di cose. Qua bisogna farsi i conti.

No, i conti no :facepalm: non ce la posso fare.

Ad ogni modo la partita comincia subito bene. Mr. Green ci dà una dimostrazione di come si tirano i dadi :snob:, e da abile giocatore qual è riesce a realizzare due 6 e un 5. Bravo! Peccato che co ‘sto tiro ci costringe a pescare 3 tessere minaccia. :facepalm:

Immagine
Mr. Green ci fa vedere come si fa a lanciare bene i dadi


Visto che è la prima partita decido di giocare in linea di massima d’istinto :asd: – odio farmi i conti continuamente, anche se ogni tanto sarò costretto a tirare fuori dalla testa qualche numero. E decido di spendere i primi fiorini per partire avanti sul prestigio e guadagnare subito la prima tessera maggioranza (4 punti), cercando di mantenere la testa in modo che i miei avversari non possano prenderla anche loro.
Green parte a razzo con le case :arcade:, prende subito la maggioranza dei personaggi e si vede che su quel terreno sarà difficile recuperarlo, mentre Superflash si parcheggia bene con la prima tessera maggioranza degli animali :frusta:. Per il momento, tutti pari.

Immagine
Carte Personaggio


Il mio paesello è piccolo ma sincero :grin:. Butto là una combo che dà due punti a turno avendo tre case marroni e giocando un lavoratore marrone – e nonostante sarò in carenza di marroni (non mi fraintendete, eh) per tutta la partita, riesco a racimolare parecchio e vado in testa sulla traccia dei punti vittoria :asd:. Superflash sa il suo mestiere, e le case del suo paesello ospitano personaggi che gli forniscono azioni e lavoratori extra a ogni turno :asd:. Nel frattempo l’incontenibile Mr. Green sta edificando una vera e propria megalopoli :hmm:.

:telodicevo: Questo è un card game, e quindi bisogna prendere carte. :tsk: 

E quest’è.

Immagine
Il paesello di Bagginsville


Sono io il primo a scavare un canale :asd:, e quindi anche il primo a prendere la relativa tessera maggioranza. Il chimerico, preso dalla costruzione della megalopoli, non appare invece interessato alle questioni di idraulica :tsk:, mentre Superflash si organizza e prepara le sue risorse per sferrare il colpo :ninja:.

Com’è come non è, verso tre quarti di partita mi ritrovo una decina di punti vittoria avanti ai miei avversari :Straeyes: e con uno dei due mazzi che si sta per esaurire, mancheranno si è no sei – sette carte. Il paesello però è veramente piccolo piccolo :triste:, così ci vado a costruire qualche casa e un altro pezzo di canale.

Nella tradizionale atmosfera cooperativa :beer: del giovedì sera, Green dichiara con tranquillità:

:telodicevo: Non ho capito perché non hai chiuso, sei in testa. :snob:

:Straeyes: Perché non mi faccio i conti, ecco perché. Ma no, dai! :bua: Così a istinto il mio paesello è troppo piccolo confronto alla megalopoli verde e anche alla cittadina di Superflash. Quei dieci punti di vantaggio che ho mi se li mangerebbero in un attimo. O no? Vabbé, non fa nulla, si gioca per divertimento e per imparare un nuovo gioco :asd:. Comunque, dopo aver fatto una botta di conti secondo il metodo della cuoca napoletana che fa il panuozzo in cucina mentre gioca Maradona :moglie:, non sono ancora convinto che avrei potuto vincere. Quindi, va bene così.

Immagine
La partita si avvia verso la conclusione 


Bom, bom, sbarabom. :chebotta: L’inarrestabile Green piazza due o tre personaggi da 3 – 4 punti l’uno più bonus combo. Nel mentre la corsa di Superflash ha un’impennata, le risorse si concentrano sulla produzione dei canali, passa in testa e si guadagna la tessera maggioranza; ma soprattutto si avvia a prendere la prima e unica statua della partita, beccandosi gli agognati 7 punti :sing7: . 

Immagine
Superflash mostra fiero la sua Bruges e si guadagna la tessera Canali


Mancano solo due – tre carte alla fine della partita, e non ce la faccio a completare il canale come avrei voluto :tired:. Poiché Green ha un solo animale in città e Superflash nessuno, con un colpo di coda inseguo il miraggio di conquistare gli ultimi 4 punti guadagnando la tessera maggioranza animali, il che stranamente mi riesce :D

:telodicevo: Qua vince Superflash :snob:, dichiara imperturbabile Mr. Green. 

E invece no :nono:

Nonostante l’ultimo mucchio di punti realizzato da Superflash con i canali, la megalopoli del chimerico batte tutti :flamethrower:, e all’ultimo secondo balza in testa di un solo punto. Punteggi finali vicinissimi!

E così, dopo il suo mese sabbatico, Mr. Green riguadagna la poltrona :happy2: con 58 punti :cheer:, seguito da Baggins a 57 :cheer: e Superflash con 53 :cheer:. Tutti felici!

Immagine
Fine partita: Green vince con 58 punti, Baggins chiude a 57 e Superflash a 53


Bruges mi è piaciuto :asd:. Parecchio più calcoloso :pippotto: e faticoso :tired: di quanto avevo compreso a prima vista leggendo il regolamento, dominato dalle carte e dalle loro combinazioni che dettano le leggi e le regole della partita e che bisogna in qualche modo imparare a conoscere un po’. 

Per quanto mi riguarda, comunque, promosso! :approva:

Commenti

e adesso ancora di piú, grazie del report!

Quanto incide la fortuna? E' gestibile?
Per fare un paragone, cito The castels of Burgundy, dello stesso Feld, perché trovo che lì l'aleatorietà sia gestita molto bene, anche se può capitare di perdere per qualche tiro sfortunato di troppo verso la fine della partita. In generale però non la trovo preponderante. E' così anche in Bruges?

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare