Rivivere Play

La nuova versione di Triad

Vicissitudini alla Play del Conte Goblin, goblin e autore di "Triad", tra passione e affetti.

Report
Play - La CON

Sono le cinque e mezza di sabato pomeriggio; è il 6 aprile, il secondo giorno di Play.

Al Prestito giochi si mettono in coda due ragazzi in cerca di un’esperienza. Vogliono provare Mombasa. Il gioco è disponibile, viene scelto, inserito a sistema, consegnato. Non resta che trovare uno spiegatore. Io lo conosco, sono lì, pronto a donare le mie conoscenze; mi offro... e loro: “L’anno scorso ci hai spiegato Marco Polo così bene che vogliamo solo te!”

L’anno scorso in realtà era due anni fa, perché lo scorso anno è successo che un editore ha avuto il coraggio e la spregiudicatezza di pubblicare un mio gioco. L’anno scorso tutto è cambiato: la mia Play è gravitata intorno al mio pargolo, la mia creatura, il frutto del mio “lavoro, ma i due giorni che ho trascorso a Modena sono stati comunque colmi di soddisfazioni indescrivibili, per il riscontro dei fan, l’idea di firmare qualcosa che non fosse una multa o una cambiale, la consapevolezza di aver creato qualcosa che ha regalato emozioni a qualcuno; ma anche lo sguardo fiero e felice di mia moglie e dei miei amici.

Play 2019 Visibility
L'area visibility a play 2019
Sono cose che ti restano dentro, che contribuiscono in maniera sostanziale a quella ineffabile sensazione che dicono chiamarsi felicità. Quella dello scorso anno è stata una grande Play, per me: non c’è niente da dire.

Se non fosse...

Se non fosse? Se non fosse cosa? Cosa può mancare quando succedono cose così? Eri lì con tua moglie, con il tuo gioco, con le tue soddisfazioni: cosa puoi chiedere di più dalla vita? Cosa ti serve di più? Cosa ti potrà mai essere mancato?

Mancava un colore. Mancava il verde. C’erano tanto bianco, tanto nero e tanto blu; ma non c’era abbastanza verde.

Quest’anno, mi sono detto, voglio più verde. Sia ben chiaro: il bianco, il blu e il nero sono ancora importanti; ma il verde... il verde è il colore della mia famiglia. Così quest’anno ho deciso di dividere il mio tempo fra sporadiche presenze allo stand del mio editore e la marea verde del prestito giochi - e così ho fatto. Probabilmente a discapito del mio editore e delle vendite del mio pargolo, che non ha potuto ricevere l’attenzione che avrebbe meritato.

Play 2019 area prestito
Area prestito
Quest’anno, però, avevo bisogno di ricaricarmi; avevo bisogno di uscire dalla mia vita quotidiana, fatta di problemi e patemi e immergermi nel caldo abbraccio, figurato e fisico,
della mia marea verde; avevo necessità di chiudere fuori tutto tranne l’amore e la passione che provo per quello che faccio e per quelli con cui lo condivido; e forse io e il mio gioco avevamo bisogno di una piccola pausa l’uno dall’altro per non finire a non volerci più bene a vicenda: il nostro rapporto ne uscirà più forte, ne sono sicuro.

E così mi sono immerso nella Play con lo stesso spirito dei primi anni: ho comprato pochissimo, giocato pochissimo, girato pochissimo. Ma ho spiegato, spiegato e ancora spiegato. Tantissimo. E ogni spiegazione, ogni annuimento di comprensione, ogni sorriso, ogni battuta, ogni saluto e ogni abbraccio, ogni lacrima hanno riacceso il sole che io sono. Play 2019, per quanto mi riguarda, rasenta la perfezione.

Qualche anno fa pubblicai un post su Facebok in cui cercavo di “spiegare perché spiego”; perché mi diverte di più trascorrere una Play a render felici gli altri, piuttosto che a provare questo e quel gioco o far la coda per questo o quel negozietto; perché l’unica coda che mi piace è quella dei giocatori al Prestito. La conclusione a cui sono giunto è la seguente: essere il frutto di un momento o di un fine settimana di spensieratezza nel delirio della vita di tutti i giorni è grandioso, perché ti fa sentire una stella, un piccolo sole che illumina, scalda e fa fiorire.

La Tana dei Goblin altro non è che una galassia fatta di tanti, piccoli soli verdi, il cui unico scopo è illuminare, anche solo per un po’, la vita di quelli che incontriamo.

Commenti

Bellissimo racconto; grazie. Per me è stata la prima Play, e l'ho passata praticamente tutta al prestito, in buona parte per gli stessi motivi - seppur declinati diversamente. Felicissimo di aver provato le tue stesse sensazioni: far giocare gli altri a volte è ancora più bello che sedersi al tavolo.

Racconto il piccolo aneddoto che ci ha visti protagonisti: non potendo conoscere ancora tutti di persona, quando - ciuco di fatica e già quasi senza voce - per cercare uno spiegatore ho urlato "TRIAD! CHI CONOSCE TRIAD?" hai fatto un sorriso ironico che davvero mi ha scaldato il cuore - e arrossato le guance per l'imbarazzo, s'intende.

Comunque Vlaada sarà un successo.

Prima volta alla Play con altri 4 amici, appassionati di giochi da tavolo da svariati anni ormai, ma difficilmente riusciamo a giocare titoli importanti alla Puerto Rico per intenderci. Ma grazie a voi finalmente per la prima volta sono riuscito a farlo giocare anche ai miei amici. Quindi GRAZIE!

Riguardo all'organizzazione complimenti veramente!!! per la passione, per l'impegno massimo che ognuno di voi ci mette e si vede eccome! Ultimo gioco provato : Magic Maze di domenica pomeriggio alle 6, quasi in dirittura d'arrivo, non so chi di voi lo ha spiegato ma non aveva più voce, non ce la faceva più, eppure l'entusiasmo e la voglia di farci giocare ha superato tutto! lo volevo ringraziare ancora!

Sarei curioso di una cosa : ho visto che alcuni di voi scrivevano il numero di volte che è stato provato un gioco...avete una classifica dei giochi provati?

Grazie mille, siete stati fantastici!

Sarei curioso di una cosa : ho visto che alcuni di voi scrivevano il numero di volte che è stato provato un gioco...avete una classifica dei giochi provati?

Non ricordo i numeri precisi; ma grossomodo sessanta volte "Reef", una cinquantina "Azul" e "Sagrada" e poi a scalare i vari "Azul II", "Santorini", "Cryptid" e - cosa che mi ha sorpreso molto - "Photosynthesis".

Comunque Vlaada sarà un successo.

Racconto il piccolo aneddoto che ci ha visti protagonisti: non potendo conoscere ancora tutti di persona, quando - ciuco di fatica e già quasi senza voce - per cercare uno spiegatore ho urlato "TRIAD! CHI CONOSCE TRIAD?" hai fatto un sorriso ironico che davvero mi ha scaldato il cuore - e arrossato le guance per l'imbarazzo, s'intende.

Ah... eri tu... ;)

 

Un goblin a sei zampe...

Sarei curioso di una cosa : ho visto che alcuni di voi scrivevano il numero di volte che è stato provato un gioco...avete una classifica dei giochi provati

Uscirà un articolo, penso, che riporterà tutti i numeri di Play!

 

Un goblin a sei zampe...

Ah... eri tu... ;)

Ebbene sì; com'è piccola l'area prestito, eh?

Comunque Vlaada sarà un successo.

Conte sei sempre il numero 1 !

Ancora mi ricordo quanto mi sono divertito quando agli Asmodays hai spiegato e giocato con noi a Dice Town e ce l'hai fatto sembrare bello ;-) Se non è una dote questa ... 

"L'uomo non smette di giocare quando invecchia , ma invecchia quando smette di giocare"

Sarei curioso di una cosa : ho visto che alcuni di voi scrivevano il numero di volte che è stato provato un gioco...avete una classifica dei giochi provati?

Nel nostro piccolo, l'area "Italian Masters" ha avuto i numeri che riporto qui sotto. Scriverò un articolo sulla nostra esperienza appena il lavoro smetterà di azzannarmi giugulare, caviglie e polsi ;-)
Piccola guida ai numeri qui sotto:
- ogni gioco era presente in copia singola e su un proprio tavolo;
- alcuni hanno preferito provare il gioco per qualche turno per capire regole e meccaniche, altri hanno preferito completare la partita (abbiamo fatto scegliere ai giocatori), per questo abbiamo riportato anche il numero di partite complete e parziali.

Legenda: Gioco / Partite / Giocatori / partite complete / partite parziali

Heaven & Ale /11 / 36 / 3 / 8 [nota: il gioco è stato disponibile dal sabato]

Coimbra / 10 / 33 / 7 / 3

Azul / 27 / 82 / 23 / 4

Progetto Gaia / 4 / 14 / 2 / 2

Sagrada / 25 / 71 / 23 / 2

Pulsar 2849  / 11 / 36 / 4 / 7

Manitoba / 15 / 52 / 5 / 10

Totali: 103 partite / 324 giocatori / 67 partite complete (65%) / 36 partite parziali (35%)

Un ringraziamento di cuore a Marco (Zlab95) e Simone (Funker 4) di TdG Reggio Emilia ed a Valeria (Sangival) di TdG Bologna per avere collaborato con noi di TdG Napoli nella gestione dell'area "Italian Masters".

L'obiettivo del giocatore è vincere
ma lo scopo del gioco è DIVERTIRSI

Caro ConteGoblin,

il nostro abbraccio al nostro primo rivederci a PLAY è sempre uno dei momenti migliori del week end ed uno dei ricordi più belli dell'edizione 2018 è la nostra foto insieme con la MIA scatola di TRIAD - con la tua dedica - tra le mani.
:-)

L'obiettivo del giocatore è vincere
ma lo scopo del gioco è DIVERTIRSI

Heaven & Ale /11 / 36 / 3 / 8 [nota: il gioco è stato disponibile dal sabato]

LE BIEN & LE MALT, tutt'altra cosa :)

cmq grande Tana Napoli! 

* Orto Mio!!! *

L'articolo con tutti i numeri di PLAY sarà online presto, indicativamente Lunedì

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

non c’era abbastanza verde.

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare