Through the Ages: New Leaders and Wonders - anteprima Essen 2019

Copertina
BoardGameGeek

Arriva finalmente una delle espansioni più attese della storia: quella di un capolavoro.

Anteprime
Giochi

Quella che segue è un'anteprima - peraltro sui generis - basata praticamente solo sulla foto di alcune carte e su informazioni sparse: in nessun modo ha valore di recensione. Al momento in cui scrivo questo testo non è uscita nemmeno la versione elettronica dell'espansione, quindi mi baso solo sulle poche informazioni disponibili.

Dopo una serie di conferme e di smentite che a confronto le consultazioni al Quirinale sono una chiacchierata tra amici,  stavolta ci siamo davvero: Through the Ages: rivivi la storia della cività, capolavoro immane della Czech Games Edition a cui peraltro abbiamo giustamente dato molto spazio, avrà la sua bella espansione.

Il nome non lascia spazio a dubbi su cosa ci aspetta: nuovi leader e meraviglie. Nulla di più, nulla di meno.

(Non è vero: ci sono anche le carte militari.)

Il trailer

Proprio così: la Cge ha pensato bene di diffondere la notizia con un breve video, peraltro molto efficace. Questo perché l'espansione uscirà prima per la versione elettronica del gioco - e la cosa, onestamente, non mi fa felice: sembra che la controparte fisica sia ormai relegata a contentino per i vecchi appassionati, quando invece dovrebbe essere il centro di tutta l'operazione. Ma forse sono io che esagero, considerando che da anni Vlaada Chvátil e i suoi svolgono un continuo lavoro di test e bilanciamento proprio su internet - lo si è visto proprio col gioco base, che ha migliorato in una maniera impensabile un titolo che era già di suo un capolavoro - e che quindi fosse ipotizzabile che la veste digitale fosse già bell'e pronta.

Il video, per tornar nei binari dell'anteprima, gioca coi nuovi leader, affidando i vari messaggi che la casa ceca ci vuole dare a personalità decisamente a tema: così c'è Gaudì che mostra alcune delle nuove meraviglie, c'è SunTzu che introduce alcune delle nuove carte militari, c'è Gutenberg che annuncia l'espansione stampata.

Fosse un film, avrei evitato il trailer come la peste; trattandosi di un gioco da tavolo, l'ho iniziato incuriosito e l'ho terminato in preda all'entusiasmo.

L'espansione

Oltre a buona parte delle carte dell'antichità e di era I, visibili sulla pagina BGG dell'espansione (anche se non in una forma definitiva), ed a quelle mostrate nel trailer, altre carte vengono mostrate col contagocce sulla pagina Facebook dell'editore - in particolare il Museo del Louvre, una nuova, intrigante meraviglia di era II, e Jan Žižka, un eroe nazionale ceco.

Da quel che si vede è lecito attendersi leader e meraviglie estremamente diversi, in grado di valorizzare determinate strategie, o di garantire variazioni tattiche, come accadeva con tutte quelle della scatola base, che io continuo a reputare bilanciatissima, sebbene - come pare - alcune sue carte verranno ulteriormente modificate a fronte di migliaia di partite online (solo durante il torneo annuale della Tana dei Goblin se ne giocano centinaia); due esempi sono Giulio Cesare, la cui abilità della doppia azione politica non sarà più limitata a una volta a partita, ed il Colosso di Rodi, che ora permetterà di pescare tre carte all'inizio della seconda era.

La lista di queste modifiche, nel frattempo filtrata, lascia invero un po' disorientati: l'impressione è quella che la squadra di sviluppo abbia pesato in maniera uguale le carte, quand'invece è evidente che alcune carte vengono scelte di meno per motivi strategici (su questo punto leggerete a breve un parere autorevole). Alcune delle modifiche, peraltro, lasciano molti dubbi: per limitarmi a un esempio, poternziare i Giardini pensili quando già parevano tra le migliori meraviglie di era A è quantomeno curioso.

Notevoli anche le possibilità mostrate dai nuovi leader: il citato signore della guerra cinese permetterà di pescare più carte militari (e di sfruttarle come forza); nostro signore dei giuramenti - Ippocrate - consentirà di lenire non poco le perdite di popolazione potenziale durante i cambi di era; Isabella di Castiglia darà un notevolissimo impulso alle esplorazioni navali. Ancora: Nostradamus avrà vita facile nella programmazione degli eventi, mentre Boudicca fornirà preziosissime risorse per lo sviluppo militare ai giocatori più deboli. Risalta, ancora una volta, lo straordinario livello di ambientazione del gioco.

Qualche esempio di meraviglia, anche: Stonehenge darà un piccolo, ma verosimlmente cruciale contributo di scienza (è una meraviglia dell'antichità); la città proibita di Pechino permetterà di ignorare fino a due lavoratori insoddisfatti (e immagino sarà ambitissima soprattutto dai meno esperti), il già citato Louvre garantirà molta cultura, a costo di aumentare il rischio di inflazione. Altri due esempi, ché poi la smetto: l'Acropoli consentirà di avere un edificio urbano in più per tipo e garantirà sconti sulla cultura necessaria per le rivoluzioni, mentre Macchu Picchu permetterà di produrre un sasso e un sacco in più dalla miglior miniera e fattoria dell'antichità o di era I.

Novità come detto anche per le carte evento: ci saranno nuove tattiche - per esempio gli ussari - e patti, tanto quanto aggressioni alquanto fastidiose - sottrarre una carta civile da una mano avversaria è potenzialmente mortifero.

Poco da aggiungere: tantissima roba.

Due considerazioni al volo

Rimane da capire come quest'espansione si integrerà nel gioco (immagino che nel regolamento ci saranno indicazioni su quali carte sostituire, eventualmente) e, ovviamente, ci sarà da valutare se i sottilissimi, perfetti equilibri del gioco saranno comunque mantenuti - non fosse così, poco male, giacché avremmo comunque in mano un titolo che non avrebbe bisogno di niente.

Proprio qui risiede infatti una considerazione aggiuntiva: la nuova edizione di Through the Ages aveva davvero bisogno di un'espansione? Sì e no - la più classica delle risposte paracule.

, perché tutti gli appassionati - e ce ne sono tanti - sono inevitabilmente curiosissimi di sapere quali personaggi e luoghi sono stati introdotti e quali saranno i loro effetti e abilità. Sempre sì, perché molti di noi hanno immaginato le loro proprie carte (magari in scala locale, come del resto era avvenuto per la prima edizione del 2006, che contava come minimo un'espansione dedicata alla storia ceca e le promo dedicate a Spagna e Polonia). Alcune di queste elucubrazioni, peraltro, avevano una forma grafica decisamente convincente - mi viene in mente quella circolata su BGG tempo fa che, tra le altre cose, introduceva le navi come quinto tipo di unità militari.

Ma no, perché - come detto - Through the Ages: rivivi la storia della cività è un gioco che rasenta la perfezione ed è straordinariamente longevo - uno di quei titoli che una vita di gioco forse non riesce nemmeno a sviscerare del tutto.

Personalmente considererò questi venticinque euro - o quanti saranno poi - come un ringraziamento a un autore geniale e a una casa che fa della serietà la sua carta migliore.

Il parere di danilius, due volte vincitore del torneo della Tana dei Goblin

Sembra chiaro l'obiettivo di rendere piu' appetibili alcune carte - alcune delle quali sono carte che vengono semplicemente usate poco (o richiedono combinazioni di carte molto particolari per sfruttarne al pieno gli effetti), ma che se usate anche solo con gli effetti originali risultano lo stesso estremamente efficaci. In tal modo, averle migliorate le può rendere sbilanciate (nel senso del vantaggio che creano) quando usate. Esempio: risulterà ancora difficile realizzare la combo con Shakespeare; ma, con la carta migliorata, tale combo diventerà molto pesante (esempio: partendo dalla combo "semplice" con Drama + Printing press, ora la carta ti inviterà a migliorarla in Opera + Journalism e a costruire una seconda o terza coppia, con molta più facilità. Risultato: la snobbi lo stesso se non hai né drama né Printing press, ma se riesci a usarla ora ti diverti ancora di più).

Dall'altro lato, Napoleone viene peggiorato perché considerato sbilanciato solo a seguito dell'indicazione statistica che dice che viene preso spesso (vero, che viene preso spesso); ma le due azioni militari in più sono proprio ciò che ti permette di usarlo per iniziare l'era delle guerre o aggressioni quando magari altri giocatori dovranno resistere ancora qualche turno a cavarsela con le loro due misere azioni militari. Con la carta "migliorata" penso si perda il senso della carta stessa, in queso caso (cioé dare un immediato - e soprattutto consistente - vantaggio sul piano dell'inizativa militare e spingere gli avversari a prendere delle misure in fretta).

In generale: modifiche alle carte esistenti sono sempre eccitanti (specie se sono su carte che piacciono ma difficili da usare - vedi Shakespeare); ma dall'altro lato non mi dispiace che ci siano carte "difficili" che sembrano un po' svantaggiate, ma che necessitano condizioni particolari per essere sfruttate al meglio (certe tattiche sono rare da vedere in partita, ma sono belle proprio per questo).

Questo testo riportato è la risposta a un commento del signor Darcy a un post facebook di Fustella Rotante.

Commenti

La penso un pò alla stessa maniera, l'espansione è una manna per chi la mette in commercio (su di un gioco che tira)e per quelli che vogliono provare nuove cose , in questo senso l'edizione online è più appetibile di quella fisica (sfido chiunque che gioca a TTA a dire che ha fatto più partite al tavolo che con BGG o BGA). Di contro se stessimo solo alle partite fisiche con la variabilità delle carte del base ed il non facile tempo di gioco, quanti veramente avrebbero sentito il bisogno dell'espansione? Per me già il fatto che in tutti questi anni il gioco non ne ha avuto bisogno lo qualifica di diritto a capolavoro ed il suo acquisto è veramente un tributo a Vladaa come dici Tu. 

"L'uomo non smette di giocare quando invecchia , ma invecchia quando smette di giocare"

Considerando che è uno dei 4 giochi che reputo da 10 nella mia collezione, credo che sarà un acquisto sicuro, pur consapevole del fatto che, per le volte in cui mediamente lo intavolo, non ci fosse in effetti bisogno di una espansione.

La sto provando su App, come molti altri amici Goblin appassionati (vedi Forum), e devo dire che, dopo un certo disorientamento iniziale, mi sta prendendo molto.

La App fornisce 4 possibilità di gioco: Originale (gioco classico), Set Base (gioco classico con carte bilanciate, alcune delle quali citate nell'articolo, ma non la Libreria, che rimane immutata; Shakespeare molto potenziato invece), Espansione (utilizzo solo dei nuovi leader e meraviglie, con nuove carte evento e militari) ed infine Random Mix (dove vengono proposti casualmente 7 leader e 5 meraviglie per ogni era, scelti tra set base bilanciato ed espansione).

L'ultima proposta è senza dubbio la più intrigante, perchè permette partite sempre molto diverse e scelte strategiche precise a seconda dei leader e meraviglie che usciranno, sempre poi che si riescano a prendere!

Come tutte le novità all'inizio vengono prese un po' con una smorfia e con un atteggiamento un po' snobbistico, ma dopo, quando si guarda indietro e si riprova a giocare una partita con la versione originale, sembra che manchi quel sapore che all'inizio ci aveva così sorpreso ma di cui ora non si riesce a fare a meno.

Promossa a pieni voti!

P.S. concordo comunque che la versione digitale sia senza dubbio più 'giocabile' di quella fisica, soprattutto per i conteggi e i vari indicatori.

Ogni volta che ho giocato a TTA, dal vivo o on line, mi sono reso conto che è, secondo me, il miglior gioco di civilizzazione che abbia mai provato (nonostante tutto) e che si tratta di un gioco che ti mette di fronte a scelte critiche fin dalla prima mossa, però non sono mai riuscito a convincermi dell'acquisto. Non mi hanno mai convinto fino in fondo le aggressioni e le guerre e quanto queste rischino di farti restare in dietro, sebbene molto tematiche. Anche la lunghezza della partita mi preoccupa: se uno resta indietro, arrivare in fondo è un'agonia, anche se c'è l'opzione del ritiro. Leggendo questo articolo, boh...non lo so...ora ritento e vado a farmi una partita on line :D

No, non è vero. Però potrei...

si sa già chi lo localizza in ita?

Sicuramente un gran bel gioco, ma l'ho comprato, giocato più volte e poi rivenduto perché mi mancava la voglia di intavolarlo ancora. La sua durata non è  un problema, ma semplicemente  nel suo complesso non mi diverte. Ed i giochi sono fatti per divertire. Not my cup of tea, tutto qui.

[henrymerrivale]ma non la Libreria, che rimane immutata
Errore di distrazione, scusa; intendevo i giardini pensili. Correggo; grazie.

Le modalità che hai descritto sono intriganti (come ho scritto, credo io la prenderò, eh); mi puzza un po' quella casuale, impostare una strategia su un leader che potrebbe non uscire rischia di snaturare un po' troppo un gioco, pur comunque più tattico.

Comunque Vlaada sarà un successo.

Io vorrei capire se questa esp verrà tradotta e quando.

Che io sappia, entro fine anno da Cranio.

Comunque Vlaada sarà un successo.

Bella preview su un gioco da top 10!!

Acquistio “ cartaceo “ sicuro -)

io farei un Random mix (mazzi classici+exp) ma conoscendo le carte estratte : varietà e equilibrio strategico..

Byez

Secondo me questa espansione è venuta fuori proprio perchè esiste la versione digitale di TTA. Nel senso che TTA è longevissimo di partenza ma online si possono fare centinaia di partite che non si farebbero mai con la versione originale ed è questo il motivo appunto. Questa espansione permette una variabilità al setup ancora maggiore rendendo ancor più le partite sempre più diverse. E' ovvio che se ci fai 2-3 partite all'anno non è necessaria, ma se giochi pressocchè ogni giorno diventa fondamentale. Io mi ci sto divertendo come non mai (anche se c'è un certo spaseamento di fronte le possibilità) e già per me il gioco era un top assoluto.

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

[henrymerrivale]ma non la Libreria, che rimane immutata
Errore di distrazione, scusa; intendevo i giardini pensili. Correggo; grazie.

Le modalità che hai descritto sono intriganti (come ho scritto, credo io la prenderò, eh); mi puzza un po' quella casuale, impostare una strategia su un leader che potrebbe non uscire rischia di snaturare un po' troppo un gioco, pur comunque più tattico.



Impossibile, perché in tutte le partite random mix c'è un pulsante in cui puoi vedere comodamente leaders e meraviglie che ci saranno in partita. La difficoltà semmai è capire come potrebbe procedere la partita in base al mix di carte in gioco rendendo più complesso capire la strategia migliore.

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

Gia' preordinata. Through the ages non ne ha veramente bisogno..ma non era possibile resistere. Gia' e' difficile che non mi butti su un'espansione di un gioco che posseggo..figuriamoci se e' un'espansione di un gioco di Vlaada. Credo sia l'autore di cui abbia in assoluto il maggior numero di giochi da tavolo. Purtroppo non ho assolutamente amato gli ultimi, vedi Codenames provato in ludoteca, ma e' un gusto personale. Questo fine settimana ci aspetta Galaxy Trucker.

Bravo Darcy, sempre sul pezzo!

Personalmente trovo che questa espansione rimedi ad uno dei pochi difetti di questo meraviglioso gioco (gli altri due sono bookkeeping e downtime, ma enormemente compensati dalla qualità di questo capolavoro): la imprevedibilità nell'uscita di Leader e Meraviglie evita la fastidiosa pretattica che a volte si instaura nel gioco base (tutti pronti ad aspettare Basilica o Napo, per dire) diversificando enormemente le strategie...

Per contro, ho il timore che abbiano fatto la cazzata di ribilanciare le carte esclusivamente basandosi sui dati di utilizzo della app. Sono ancor più perplesso di Danilius riguardo a Shakespeare... era già straforte prima, se ben utilizzato, ora se uno bravo lo prende vola verso la vittoria... Avrebbero dovuto basarsi sui dati di utilizzo di leader e meraviglie dei primi 100 al mondo... non di tutti!

Vedremo...

[henrymerrivale]ma non la Libreria, che rimane immutata
Errore di distrazione, scusa; intendevo i giardini pensili. Correggo; grazie.

Le modalità che hai descritto sono intriganti (come ho scritto, credo io la prenderò, eh); mi puzza un po' quella casuale, impostare una strategia su un leader che potrebbe non uscire rischia di snaturare un po' troppo un gioco, pur comunque più tattico.

Infatti, come precisato prima, nella App il problema non sussiste: appare una nuova icona per vedere i 28 leaders (7 per epoca) e le 20 meraviglie (5 per epoca) che saranno della partita. Hanno quindi aggiunto due carte in più per evitare partite in cui potessero uscire tutte quelle della versione base o dell'espansione.

Rimane da capire come fare con la versione da tavolo: magari sarà illustrato nel regolamento oppure semplicemente si sorteggiano leaders e meraviglie e si mescolano successivamente nei mazzi Era... magari si potrebbe studiare pure un Draft dove i giocatori a turno scelgono quelle che verranno poi mescolate!

Comunque alcune nuove carte sono spassosissime: De Coubertin può organizzare le Olimpiadi e penalizzare i guerrafondai all'ultimo turno! 

 

Io sono uno dei pochi che ha fatto più partite col gioco che on line, se non co sta troppo penso la prenderò.

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Io sono uno dei pochi che ha fatto più partite col gioco che on line, se non costa troppo penso la prenderò.

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

[henrymerrivale]Infatti, come precisato prima, nella App il problema non sussiste: appare una nuova icona per vedere i 28 leaders (7 per epoca) e le 20 meraviglie (5 per epoca) che saranno della partita. Hanno quindi aggiunto due carte in più per evitare partite in cui potessero uscire tutte quelle della versione base o dell'espansione

Ah sì? Mi lascia quantomeno perplesso: non si rischia di minare gli equilibri del gioco, inserendo due carte per era?

Comunque Vlaada sarà un successo.

[henrymerrivale]Infatti, come precisato prima, nella App il problema non sussiste: appare una nuova icona per vedere i 28 leaders (7 per epoca) e le 20 meraviglie (5 per epoca) che saranno della partita. Hanno quindi aggiunto due carte in più per evitare partite in cui potessero uscire tutte quelle della versione base o dell'espansione

Ah sì? Mi lascia quantomeno perplesso: non si rischia di minare gli equilibri del gioco, inserendo due carte per era?



Credo che nel playtest abbiano visto che è lo stesso equilibrato e non ho riscontrato problemi nelle mie partite, anzi hanno pure aggiunto qualche carta da mettere nelle carte azioni. Nelle partite in 2 mix random comunque rimangono 6 carte leader e 4 meraviglie scelte a caso.

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare