Rank
521

Cleopatra and the Society of Architects

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,15 su 10 - Basato su 126 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2006 • Num. giocatori: 3-5 • Durata: 60 minuti
Categorie gioco:
AncientInsediamenti

Recensioni su Cleopatra and the Society of ArchitectsIndice ↑

Articoli che parlano di Cleopatra and the Society of ArchitectsIndice ↑

Eventi riguardanti Cleopatra and the Society of ArchitectsIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Cleopatra and the Society of ArchitectsIndice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo Cleopatra and the Society of Architects in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
Play Modena vendo Cleopatra and the society of acrhitects Offro gioco singolo €55.00 No Consegna a mano, Spedizione gamesbusters 08/01/2017

Video riguardanti Cleopatra and the Society of ArchitectsIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Cleopatra and the Society of Architects: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
6741
Voti su BGG:
5522
Posizione in classifica BGG:
659
Media voti su BGG:
6,81
Media bayesiana voti su BGG:
6,62

Voti e commenti per Cleopatra and the Society of Architects

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
7

Componenti: 9 La qualità è la solita dei prodotti Days of wonder. Il piacere di aprire la scatola solo per vedere cosa c'è dentro.

Regolamento: 8,5 Si spiega in poco tempo. Qualche problema nel calcolo dei punti.

Strategia: 5 La meccanica del gioco è del tipo prendi risorse, scegli cosa costrutire, fai punti. Niente di trascendentale.

Flessibilità: 7 Anche i non giocatori saranno attratti dalla "bellezza" del gioco e dalla sua immediatezza. Storceranno un po' il naso i puristi della strategia.

Longevità: 6,5 Giochetto per riempire una serata, ma alla lunga.....

TOTALE: 7,2 Divertente ed immediato.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Cleopatra rappresenta al meglio la filosofia della DoW nel mercato dei GdT: bello da vedere, facile da giocare, un minimo impegnativo e sufficiente rigiocabilità. Tanto per cominciare un plauso all'ennesima potenza per i pezzi che sono veramente tanti, robusti e colorati. Un gioco con tale impatto qualitativo lascia sempre il segno, sopratutto se la meccanica lo supporta ed è qui che Cleopatra svela il punto di forza. Si spiga in 5 minuti e saprà divertirvi per tante partite che non vanno mai oltre l'oretta in cui occorre trovare il giusto mix tra investire in risorse e corruzione, cercando di costruire le parti del tempio in base alle proprie disponibilità, un pò come capitava in Memoir '44 dove occorreva adattare le proprie mosse. Il sistema è solido perchè ben congegnato (seppur zero originalità) e permette di arrivare alla vittoria i più modi senza fissarsi su una sola strategia. Sarà facile lasciarsi corrompere dalle carte più potenti, ma bisogna fare in modo di non trovarsi alla fine ad averne di più o si finisce in pasto ai coccodrilli: semplice e funzionale. La componente aleatoria rimane marcata in quanto le risorse vengono pescate e l'ordine del turno si fa sentire, sono convinto però che in Cleopatra l'abilità conti più della fortuna. Avrei implementato un minimo d'asta sulle risorse (oltre al Sacerdote pe smaltire corruzione) dato che avrebbe aumentato l'interazione tra i giocatori per accaparrarsi la bancarella più appetitosa, oppure dedicare una bancarella apposta alla fine di un giro di turni. Il sisema è abbastanza flessibile e customizzabile con house rules. Magari si potrebbe provare.
In definitiva è convincente e in grado di raccogliere un grosso numero di giocatori a cui può solo piacere. Come per molti altri in catalogo DoW è da usare con parsimonia per la rigiocabilità alla lunga non proprio al top.

Voto gioco:
8

Proprio un bel gioco! componentistica favolosa! In più ha un ottimo mix di strategia/divertimento. La componente fortuna è bassa. Apprezzabilissima l'idea della " corruzione".
Inoltre è semplice da spiegare e una partita dura il giusto.
Promosso!

Voto gioco:
9

Molto belle le due novità introdotte dal gioco: l'eliminazione del giocatore con il maggior numero di amuleti della corruzione e le carte in parte scoperte ed in parte coperte. Il ribaltone finale mantiene alta la tensione del gioco e permette a tutti i giocatori di rimanere in partita fino all'ultimo.

Voto gioco:
9

Veramente un bel gioco. Graficamente è fantastico, ma essendo un gioco della Days of Wonder è da dare per scontato...
Il gioco è veloce e divertente e soprattutto bilanciato sotto ogni aspetto!
Consigliatissimo!!!

La teoria é quando si sa tutto ma non funziona niente.
La pratica é quando funziona tutto ma non si sa il perché.
In ogni caso si finisce sempre col coniugare la teoria alla pratica:
Non funziona niente e non si sa il perché.

Albert Einstein

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Direi un altro bel colpo per la Days of Wonders (per KDS). Se volete un gioco che sappia attirare e divertire nuovi giocatori ma che sia stimolante anche per gli esperti Cleopatra e la società degli architetti fa proprio per voi. ancora una volta la DoS si è superata nei materiali e nella grafica in generale.

Le meccaniche di gioco sono davvero carine: originalissima l'idea di utilizzare il mazzo metà coperto e metà scoperto. In realtà, a discapito delle regole semplici, le scelte possibili, specialmente a partita avanzata, sono tante e può capitare che giocando con "pensatori" il gioco rallenti.

Come il traditore per Shadows over Chamelot anche in Cleopatra la regoletta dell'eliminazione del giocatore con più amuleti rende davvero il gioco carico di tensione e di suspance perché non sempre è facile fare i conti in tasca agli avversari, i santuari possono cambiare le carte in tavole ed alla fine si tratta quindi di mediare sempre tra una strategia rischiosa e producente ed una sicura ma meno producente.

Essendo un gioco di carte la fortuna ha la sua influenza, ma a mio parere neanche troppa ed il gioco viene spesso deciso da buone o cattive giocate.

In conclusione un gioco che vale la pena possedere (per la bellezza dei materiali) e giocare (per la bellezza del gioco).

commento basato su un discreto (oltre 5) numero di partite

Voto gioco:
7

Guardando la scatola aperta del gioco senza conoscerne le regole,si potrebbe pensare ad un mastodontico giocone da tre ore a partita.In realtà non è assolutamente così...il gioco si spiega in 5 minuti e se al posto degli ingombranti pezzi in plastica (che hanno esclusivamente un compito estetico) avessero messo dei tasselli in cartone,la sostanza del gioco non sarebbe cambiata assolutamente...ma stiamo pur sempre commentando un gioco DoW,e quindi...componentistica eccelsa,prezzo non troppo contenuto,curva di apprendimento bassa,complessità del gioco minima seppur con interessanti spunti,longevità media...insomma,alla Days of Wonder sanno benissimo come "camuffare" alla grande un semplice gioco di carte, trasformandolo in un (apparente) boardgame,che tutto sommato risulta carino,semplice,immediato,divertente ma...riprendendo il commento di El-Dox...da usare con parsimonia pena la prematura collocazione sullo scaffale dei giochi "polverosi"...In conclusione : DISCRETO...

N.ro Partite : Molte (più di 10)

Non vergognarti di dimostrare la tua ignoranza,ma vergognati di insistere in una sciocca discussione che la rivela. Jocelyn Eliz

Ritratto di Antonio
Voto gioco:
8

Un'altro centro della Days, un gioco perfetto. La grafica è eccezzionale (da infarto ottico), le regole semplici e chiare rendono il gioco accessibile a tutti. Attenzione, non un gioco banale, semplice si ma intelligente. Magnifico!!!!!!!!!!!

"ludus est necessarius ad conversationem humane vite"

Voto gioco:
6

Un bel giochino con gradevole effetto scenico.
In relatà mi ha deluso oltre le aspettative: la strategia è praticamente nulla come già si intuiva dal regolamento e la tattica che prometteva diverse scelte e varianti in realtà non porta delle reali scelte.
Ci si limita a pescare dei mazzetti di carte nella speranza che quelle carte coperte contengano quelle risorse che tanto ci mancano e, arrivati intorno alle 10 carte (raramente è conveniente prima) si può decidere di sovraccaricarsi di carte per scartare un tot di carte corrotte non volute dalla mano o andare a costruire QUELLO CHE LE CARTE TI PERMETTONO. Non venitemi a parlare di scelte perchè raramente sono riuscito a decidere COSA costruire: la scelta era quasi sempre obbligata e guidata da ovvie considerazioni di convenienza.
Tra l'altro le combinazioni di risorse necessarie non sono neanche così facili da ricordare e bisogna fare un continuo riferimento alla propria scheda per capire le combinazioni possibili rendendo, a parer mio, il gioco non così facilmente fruibile alle basse fasce d'età dove altrimenti si potrebbe trovargli una collocazione.
Per non parlare poi di quando il gioco si avvicina alla fine e le combinazioni disponibili diventano veramente poche: se non si è conservato qualche segnalino mercante solo la fortuna può portarti a combinare qualcosa. Sto facendo queste considerazioni basandomi su una partita a 3 dove le cose sono finanche più controllabili. Immagino frustrazioni anche peggiori nelle partite a 5.

Il fato qui domina completamente il gioco (rabbrividisco anche per la puntata segreta per l'offerta al sacerdote). Se non ve ne accorgete è solo perchè il gioco è troppo complicato per accorgervene.

Nel mio voto ho scelto coscientemente di ignorare la particolare validità della componentistica che sembra abbia abbagliato già abbastanza gente. Se volete consideratelo pure un 7.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Voto gioco:
6

non dovrei dare giudizi,visto che ho fatto solo una partita con la mia compagna (quindi con la variante per due giocatori presa dalla tana)ma voglio sbilanciarmi perchè quel che ho visto credo sia sufficiente:il gioco è un po' superficiale,con l'elemento fortuna molto influente e in certi passaggi addirittura un pochino stupido.i materiali gli permettono di raggiungere il 6,ma secondo me non sono poi neanche così stratosferici.molto fumo (negli occhi) e poco arrosto.

Voto gioco:
7

Sono abbastanza imbarazzata nell'esprimere un giudizio su questo gioco.
Come l'ho visto mi ha subito colpita sia per la tematica egizia, sia per il package accattivante e piuttosto pesante =D.
Ma la prima partita se da una parte mi ha divertita dall'altra mi ha delusa per quanto riguarda le meccaniche. Si insomma parliamoci chiaro se invece delle strutture tridimensionali da costruire (sfingi, obelischi,etc...), a mio parere assolutamente accattivanti, la Days of Wonder avesse dotato il gioco di semplici tasselli in cartone probabilmetne il gioco non sarebbe stato lo stesso.
A mio avviso la meccanica è semplice e il regolamento è facile da apprendere, l'impatto grafico non è così buono soprattutto per la scatola che ha un'illustrazione pessima (Avviso alla DoW: al mondo esistono illustratori moooolto bravi!), e i materiali contenuti nella scatola sono accettabili ma non eccelsi.
In Cleopatra sa tutto di già visto. Non sono contro la rielaborazione di meccanismi di gioco già utilizzati ma ricorda troppo da vicino altri giochi.
In più l'interazione tra i giocatori è ridotta all'osso e non soddisfa in fase di gioco.
Probabilmente e' per questo motivo che sono stati aggiunti tanti espedienti (tipo l'offerta al sacerdote) che però non cambiano il succo del discorso. Niente di nuovo sotto il sole.
Se togliamo le strutture tridimensionali da costruire possiamo vedere che il re è nudo e che Cleopatra non ha scelto bene i suoi architetti.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Materiali stupendi ,meccaniche di base un pò meno,ma che cmq funzionano gioco piacevole da 6 e mezzo,nulla più,nulla meno....

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Divertente. Ottimi materiali, Grafica superba. La meccanica è semplice ma non banale.

Voto gioco:
7

Componentistica molto bella e assolutamente in tema con l'ambientazione. Trovo la regola dei mosaici poco elegante rispetto alle altre meccaniche di gioco.
Gioco per famiglie e gamer medi. Alla lunga potrebbe forse stancare poichè le strategie possibili non sono molte.

The Goblin Creative...

Assimilerò ogni vostra peculiarità ludica e sociologica.
La resistenza è inutile.

Voto gioco:
7

Gioco "per tutta la famiglia" della DOW, come tutti i giochi di questa casa editrice presenta una componentistica ad alto livello, con materiali di buona qualità.
La meccanica di gioco è molto semplice, il regolamento non presenta lacune ed è di facile comprensione, così come il gioco che procede tranquillamente senza intoppi.
Una buona strategia è alla base di ogni partita, anche se poi bisogna adattare le proprie scelte in base alle carte che si hanno in mano - cosa che a volte significa dover forzatamente giocare qualcosa che non si voleva.
Buona l'idea di inserire l'Offerta al Sommo Sacerdote per creare più "suspence" ed introdurre più Amuleti della Corruzione nel gioco, così come la possibilità di rimuoverli tramite la creazione dei giardini grazie ai Mosaici degli Dei.
Ad arricchire il tutto la possibilità di averlo in lingua italiana acquistando l'edizione KDS.
Contrariamente, però, agli altri giochi DOW, non mi ha entusiasmato particolarmente, l'ho trovato piuttosto leggero, per serate in cui nessuno vuole impegnare la testa più di tanto.

Ritratto di pennuto77
Voto gioco:
7

Gioco molto bello a vedersi, con materiali superbi e meccaniche fluide e semplici. Le idee sono copiate da altri giochi ma ben amalgamate in un gioco che tutto sommato funziona bene. Si spiega in fretta ed una partita dura un tempo accettabilissimo. Carina l'idea della corruzione che ti fa perdere anche se hai più punti vittoria di tutti.....
Unico neo è il prezzo che è molto alto per un gioco che non è molto di più che un passatempo non troppo impegnativo.

Voto gioco:
7

molto carino. sarò l'unica, ma a me le componenti non sembrano fatte bene: sono grandi ma sono dozzinali. inoltre le dinamiche di gioco non sono una novità. E' un gioco molto leggero.

Voto gioco:
6

La prima impressione che lascia questo gioco è positiva, ma ripensandoci mi rendo conto che il meccanismo di base è il solito pesca carte e costruisci alla Ticket To Ride. La componentistica maschera molto bene la semplicità delle meccaniche.
E' comunque un gioco carino, ma sa di già visto e per 5 giocatori ci sono decine di giochi. Fosse stato per 6, come credevo che fosse, sarebbe stato una valida alternativa.

The Eagle Goblin

Voto gioco:
5

Questo gioco che non mi ha convinto per niente. Tutto si riduce a pescare carte e costruire quello che le carte pescate consentono, non si può decidere niente praticamente. Inoltre non mi piace neanche la grafica, ma questo è un gusto personale, a molti altri è piaciuta. L'unica cosa carina sono le azioni potenziate che generano maledizione, escludendo il giocatore che ne ha di più dalla vittoria. Comunque nessuna idea originale.

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Voto gioco:
7

Un pò caotico, ma nel complesso avvincente....bella anche la fase di scoring dove si scopre chi verrà mangiato dai coccodrilli.....

"...vince chi fa più punti vittoria..."

Voto gioco:
8

Ottima grafica ed ottima componentistica. Se a questo si aggiunge il fascino del tema degli antichi Egizi e che possiamo trovarlo in lingua Italiana ...

Io l'ho sfruttato per affascinare (quando l'occhio vuole la sua parte) molti babbani ludici, per il resto il gioco è abbastanza leggero e scorre fluido ma i meno esperti vanno in crisi nelle fasi d'asta offrendo troppo o troppo poco ... sarà per questo che non ho mai perso? :p

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
4

n-o-i-o-s-o e di una banalità devastante.
dato l'aspetto direi quasi tutto fumo e niente arrosto.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
6

Dopo 3 partite giocate il gioco non ci ha ancora annoiati, il mosaico degli dei e il bilanciamento tra amuleti e talenti rende sempre le partite interessanti e mai uguali e banali. bel gioco e materiali eccellenti, tra i migliori visti sino ad ora. Voto rivisto dopo oltre 10 partite: l'entusiasmo del vedere materiali eccellenti con resa scenica finale mi ha portato a vedere in questo titolo ben oltre quanto c'è. Purtroppo è uno dei titoli che oggi rigiocherei di meno in assoluto in tutta la mia collezione , e un motivo probabilmente c'è...

Plus ca change
Plus c'est la meme chose - Rush / Circumstances - 1978

Voto gioco:
7

Materiali ottimi, gioco un po' insipido

Voto gioco:
6

Buoni materiali, gioco divertente ed appagante con un forte impatto visivo. Può non piacere per il suo aspetto fortunoso legato alla carte, e dopo un po' di partite può perdersi il fascino del 'cosa posso costruire con questo?'.
Tuttavia è semplice e adatto anche a chi abitualmente non gioca.
Nota dolente: si può giocare una buona partita (costruendo con ingegno, limitando i punti corruzione) ma senza riuscire a vincere. E ciò può essere per certi versi seccante.

For the fondamental truth, self-determination of the cosmos is the suede that mows like a harvest

Voto gioco:
7

Grafica e componentistica da urlo, regolamento semplice e chiaro.
Bilancia discretamente fortuna e strategia.

commento basato su un discreto (oltre 5) numero di partite

Voto gioco:
8

Molto bello e vario, mi è piaciuto molto anche per il doversi gestire i gettoni corruzione. Ottimi i materiali, davvero impressionanti (adoro le piramidine-salvadanaio).

Voto gioco:
6

Ottima presenza scenica che ricrea molto bene l'ambientazione egizia. Il gioco è semplice e facile da imparare. Per essere un gioco di gestione risorse è un pò troppo semplicistico e legato alla fortuna delle carte risorsa pescate. Non è possibile pianificare cosa costruire in quanto le materie prime a tua disposizione sono assegnate dalla dea bendata soot forma di carte pescate. Le strategie di gioco risultano quindi limitate. Ideale come primo approccio con amici alle "prime armi" con giochi gestionali.

Voto gioco:
9

componentistica bellissima, veloce, facile da capire. Bella l'idea di escludere chi ha utilizato più volte le carte corruzione e di tenere nascosti i punti corruzione così fino alla fine non si sa chi verrà escluso dalla vittoria finale, che potrebbe essere anche chi ha più punti vittoria.
Da avere

Voto gioco:
7

Il gioco ha meccaniche piuttosto semplici ma l'ambientazione e la componentistica migliore che si possano trovare sul mercato.

Paolor meglio conosciuto come P.Ruffo.

Voto gioco:
8

Facile da spiegare e da capire. Rapido. Componentistica eccezionale. L'idea del coccodrillo è davvero simpatica e mette parecchia "suspense". Godibilissima anche la variante a due giocatori scaricabile nella "tana". Da avere senza dubbio-
Giudizio basato su molte partite

"Non ci sono uomini come me. Ci sono io. E basta"

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
9

Bellissimo gioco. Concordo con il recensore.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Questo gioco è davvero una via di mezzo (non in senso di qualità).
Combina molte meccaniche semplici ed allo stesso tempo sufficientemente strategiche.
Ottima la gestione del mercato con le carte solo in parte visibili.
Ottima la componentistica che contribuisce a creare l'atmosfera giusta del gioco.
Essere sempre sulle spine non sapendo quanti gettoni corruzione hai più degli altri (sebbene con un po' di memoria si possa tenere conto di tutto rovinando però parte del gioco) è una sensazione a metà strada tra l'esilarante e l'angosciante.
Quando poi viene dato in pasto il giocatore più corrotto al coccodrillo li si tocca l'apice dell'allegria e dello sfotto'. In effetti nelle nostre partite è più bello vedere chi va in pasto al rettile piuttosto che vedere chi vince.

Se cercate la strategia dei massimi sistemi lasciate perdere, ma se volete passare un'oretta in allegria mista ad una moderata competizione e strategia allora questo è il gioco che fa per voi, altrimenti per voi c'è sempre Caylus che vi attende.

-----------------------------
Giocare!!! Hai scelto un bel modo per non invecchiare :-)))
-----------------------------

“War, war never changes."

Voto gioco:
8

Nessun commento

E' Bello incontrare qualcuno che usa il cervello e pensa razionalmente. E' un contrasto piacevole col mondo reale. - Bilbo Baggins -

Voto gioco:
6

6,5 per la precisione
Ineccepibile dal punto di vista estetico, ma non sono molto convinto del sistema di gioco (poco originale la gestione delle risorse con le carte). Carina l'idea della corruzione e di chi non viene conteggiato alla fine della partita per essere stato troppo corrotto, aggiunge un elemento che permette di contenere l'auto-rinforzo.
Sicuramente l'ideale per muovere i primi passi nei giochi da tavolo di un certo tipo.

Voto gioco:
8

molto carino, e un mix di molti giochi, ma strutturato abbastanza bene....i segnalini corruzione fregano e bisogna stare molto attenti, ma senza di quelli si fatica molto di più a costruire....

Voto gioco:
8

Titolo semplice da spiegare e da giocare, ma che richiede una certa dose di analisi per essere giocato bene. Esteticamente stupendo. Gli hard gamers potrebbero storcere il naso per via delle meccaniche già viste in altri giochi. Nota molto positiva (almeno per me): già dalla prima partita si spiega e si finisce in un paio d'ore.

Voto gioco:
6

Nonostante l'impressionante numero di componenti ma di scarsa qualita', sembra un miscuglio di dinamiche banali gia' viste e non equilibrate che lo rendono un gioco poco convincente.

Molti uomini sono destinati a ragionare male, altri a non ragionare affatto e altri ancora a perseguitare coloro che ragionano. (Voltaire)

Voto gioco:
9

ottimo gioco, bellissimi ed originali i materiali, adatto per le famiglie. Piace anche ai ragazzini.
Il costo elevato? sul sito tedesco 12spiele si acquista a 20 euro.

Voto gioco:
7

Un gestionale dalla meccanica molto semplice, adatto ai neofiti e che garantisce la sua dose di divertimento anche a chi è più esperto. Uno degli aspetti che richiede un minimo di strategia nel piazzamento è la costruzione del Mosaico degli Dei. Trovo carina anche l'idea di come è stata strutturata la donazione al Sommo Sacerdote.
Materiali molto belli.

Voto gioco:
8

Bel gioco, tabellone curato e materiale di gioco molto molto buono !

"Il carattere delle persone non si rivela mai così chiaramente come nel gioco." L. Tolstoj

Per tutti gli appassionati giocatori di Firenze e dintorni, date un'occhiata al sito www.giocozona.org

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Bellissimi i materiali e gioco molto piacevole in perfetto tema egiziano.

Voto gioco:
7

Gioco molto semplice e divertente che può essere un buon apripista per i novelli giocatori (alla stregua di TTR, Carcassonne, Coloni di Catan). Visivamente fa il suo effetto ed è anche abbastanza veloce da giocare.

Voto gioco:
7

Un bel gioco che però non mi esalta particolarmente.
Semplice e abbastanza veloce, adatto alle famiglie ed a giocatori occasionali.
Meccanica semplice e di facile comprensione, ci si può divertire ma non eccelle per originalità.
Consilgiato ai neofiti.
Nota di merito alla componentistica...ovvio è della Days of Wonder!

Voto gioco:
7

Nessun commento

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Ritratto di Jones
Voto gioco:
7

Componentistica fin troppo esagerata e di alto richiamo unita ad una meccanica semplice e un pochino fortunosa. Secondo me è un buon giochino per chiunque voglia fare un gioco di stile tedesco ma non troppo impegnato. La durata breve e le regole semplici aiutano a proporlo a tutti. Personalmente lo preferisco con la regola del "cambio carte" (si prende 1 corruzione per cambiare le carte che si hanno in mano con altrettante dal mazzo e si salta ovviamente il turno) che ammortizza la sfortuna nella pesca.

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

Voto gioco:
5

Giochino piuttosto noioso con un regolamento fin troppo semplice e piatto... comunque funziona.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

Voto gioco:
7

Uhm simpatico, bellissimo da vedere, ma simpatico. Nulla di più. Il meccanismo per prendere le carte è interessante, originale e da sottolineare quello dei dadi ankh. Unica nota interessante a dire il vero (componentistica a parte...). Per il resto lascia un po insoddisfatti tanta plastica e tanti bai pezzi per poi non avere molto.... Relativamente divertente.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

Voto gioco:
7

Graficamente appagante e questo compensa parte di una meccanica fin troppo banale. Nessun modo di disturbo fra giocatori (chissà come mai le amiche lo adorano) e un pò di fortuna nel trovare le carte giuste. Per passare una serata in compagnia senza dover troppo scervellarsi

Voto gioco:
8

nessun commento

Voto gioco:
6

carino. ma più per giocatori in erba.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Tutto cominciò per colpa di Lord Fiddelbottom... chi l'avrebbe mai detto!
Poi la seduzione di Madame Zsa Zsa ed il rapporto con Colonel Bubble...hanno fatto il resto!

Voto gioco:
7

Divertente, in particolare il meccanismo della corruzione che elimina un giocatore alla fine. Un po' sempliciotte le meccaniche.

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
7

Componentistica davvero bella e meccaniche di gioco semplici e piacevoli in tipico stile Days of Wonder.

Voto gioco:
8

gioco piacevole, leggero e con bei componenti.

frankiEdany
ehi, goblins...sono FRANKIE ...Dany si è fregata la mia E !!!

Voto gioco:
6

il gioco ha una bella grafica e dei bei materiali ma è veramente molto elementare. E' piacevole, ma non adattissimo a giocatori esperti a meno che non abbiano voglia di rilassarsi. Per passare un po' di tempo senza troppi pensieri. Molto divertente quando si scopre chi viene sacrificato al dio coccodrillo!!!

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Se credere che il gioco di ruolo rovini la psiche dei giovani potete benissimo pensare che il Monopoli sia alla base dei problemi dell'economica odierna e che il Cluedo sia un generatore di spietati killer, per non parlare del ruolo nefasto del Risiko.

Ritratto di templare
Voto gioco:
7

Nessun commento

"Non si smette di giocare perchè si diventa vecchi,si invecchia quando si smette di giocare"

Voto gioco:
7

simpatico buono soprattutto in 4/5 giocatori è soprattutto con i novizi

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
7

7.5 per la precisione.
Semplice, immediato, leggero e adatto un po' a chiunque. Forse non lascia un segno marcato nell'universo dei giochi da tavolo, ma tutto sommato lo reputo carino benchè non rientri tra i miei generi preferiti.
Componenti davvero di elevata qualità.

Non Cogito, Ergo Digito.

Voto gioco:
9

Regole semplici, divertimento assicrato, materiali molto belli (sembra di stare in Egitto). Bisogna trovare un equilibrio fra costruire e non accumulare punti sfiga.

Voto gioco:
7

Non brutto, piacevole da giocare. Non un "giocone", però!

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

Voto gioco:
8

Gioco dalle meccaniche non originali ma ben miscelate. Bella l'idea della corruzione. Decisamente piacevole. Materiali ottimi che alzano il voto finale ad un meritatissimo 8.

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
6

carino da vedere e da giocare ma nulla di più..

Voto gioco:
8

Molto bello, basta un calcolo errato per buttare alle ortiche turni e turni di programmazione. Bellissime componenti, bello il fatto che la scatola è parte della plancia.

Non c'erano piccoli uomini nudi seduti sulla vetta a dispensare saggezza, perche' la prima cosa che un uomo veramente saggio capisce e' che stare seduti nudi sulla cima di un monte fa venire non solo le emorroidi, ma le emorroidi con i geloni.

Voto gioco:
7

Carino nel complesso, apparentemente facile e poco tattico, ma a mio avviso non e' vero! molto avvincente il fatto di non sapere quante penalita' dei punti hanno gli altri fino alla fine! puo' portare sorprese inaspettate! Molto bella la componestistica, parte della scatola viene usata per costruire il tempio di cleopatra! in questo modo il gioco appare molto gradevole all'occhio!

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare