The Name of the Rose

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7 su 10 - Basato su 35 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2008 • Num. giocatori: 2-5 • Durata: 75 minuti
Autori:
Stefan Feld

Recensioni su The Name of the Rose Indice ↑

Articoli che parlano di The Name of the Rose Indice ↑

Eventi riguardanti The Name of the Rose Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare The Name of the Rose Indice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo The Name of the Rose in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
il nome della rosa nuovo (ted) Offro gioco singolo €45.00 No Consegna a mano, Spedizione €9.00 Saltimbanco 18/09/2020
Der Name Der Rose - Feld - (ROMA) Offro gioco singolo €45.00 No Consegna a mano wadiya 23/12/2018
Il Nome della Rosa di Feld edizione Tedesca Offro gioco singolo €49.00 Consegna a mano, Spedizione €8.00 neomatrix 05/11/2017

Video riguardanti The Name of the Rose Indice ↑

Gallerie fotografiche Indice ↑

The Name of the Rose: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
1716
Voti su BGG:
1422
Posizione in classifica BGG:
1830
Media voti su BGG:
6,80
Media bayesiana voti su BGG:
6,14

Voti e commenti per The Name of the Rose

5,8

Ne riconosco la bontà...ma questo genere di gioco, non fa per me.

7,1

Il Nome della rosa è un gioco di bluf e non un un tedesco insalata di punti tipico dell'autore. Se avete provato Heimlich & co, il meccanismo di gioco è praticamente lo stesso, ma qui Feld ha eliminato il dado per muoversi. Mi piace perchè è un gioco atipico e molto divertente. La mia ragazza, che non ama i giochi da tavolo, con questo titolo si  diverte moltissimo e questo per me è già un incentivo. 

7

Il miglior Feld.. per i non amanti di Feld. Un piccolo gioiello di bluff e deduzione a target family. COnsiglio house rules per ridurre il numero complessivo di turni.

-Eurek-

7

Nessun commento

In diretta dal paese delle streghe!

7

Un po' meno di 7 a dire il vero, ma arrotondo per eccesso per via della buona ambientazione. E' una versione avanzata del vecchio Heimlich & Co. Dopo una partita l'impressione è discreta, anche se c'è la sensazione che giocare a casaccio sia una stategia abbastanza produttiva. Dato il tema e la relativa facilità credo che il gioco avrà una buona rotazione anche con giocatori occasionali, non mancheranno quindi le occasioni per capire se esista o no qualche tipo di strategia.

Ultimamente ho giocato a...
//www.boardgamegeek.com/jswidget.php?username=pyrytus&numitems=7&text=none&images=small&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1.png)

9

Questo gioco non mi stanco mai di giocarlo: se piace il bluff e piace capire come si muovono gli altri per non danneggiarsi ma per non scoprirsi troppo, è davvero bello!

6

I giochi di bluff non riscontrano il mio gradimento e anche questo non fa eccezione!
per delle casualità tra le interazioni tra giocatori si può essere scoperti e a quel punto la vostra partita è finita. E non accade così raramente.
A suo favore l'ambientazione e i materiali.
Per me è una sufficienza stiracchiata.

7

Discreto gioco di bluf e deduzione con un'ambientazione affascinante e molto aderente. Ottimo per gli amanti del genere; va giocato con attenzione altrimenti si rischia di fare "danni" accollando sospetti a caso! INTRIGANTE.

8

"The name of the rose" di Stephen Feld è un gioco investigativo molto interessante. Passato in sordina all'attenzione del grande pubblico, questo gioco merita davvero grande attenzione, viste le sue ottime qualità. Come accade nel romanzo di Eco, all'interno di un'abbazia medievale un assassino miete vittime ed i sospetti ricadono tra i monaci; William ed il fido Adson, infatti, interrogano gli abitanti dell'abbazia e, tra sospetti e indizi preziosi, tentano di scovare il possibile colpevole. Contrariamente a quanto ci si aspetti, lo scopo del gioco non è scoprire l'identità dell'assassino, bensì quella di proteggere il monaco che impersoniamo (la cui identità non DEVE essere rivelata agli altri fino alla fine) affibbiando sempre più sospetti sugli altri: colui che a fine partita sarà il meno sospettato avrà vinto. Da quanto detto finora, è chiaro come il meccanismo di gioco si fondi sul bluff e sulla deduzione: è vitale non farsi scoprire e non essere troppo palesi nelle proprie scelte per evitare che gli altri ci riservino un trattamento poco piacevole a fine partita: dopo 6 giornate di interrogatori e di azioni investigative, infatti, si giunge alla settima, giornata in cui si dovrà individuare le identità di tutti i giocatori. Ovviamente, ogni giusta deduzione contribuirà ad aggiungere sospetti al monaco in questione, decretandone l'inevitabile sconfittà! Dunque, attenzione: calcolate bene le vostre mosse e cercate di confondere le carte in tavola! Originale e bello. Un piccolo gioiello. Voto: 8.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare