Deception - Murder in Hong Kong: l'assassino è tra noi

Copertina di Deception: murder in Hong Kong
Grey Fox Games

Chi sarà il Dexter della situazione? Riuscirete a trovarlo prima che lui trovi voi?

Voto recensore:
9,0

Questo gioco deduttivo di Tobey Ho è in realtà del 2014, ma l'edizione internazionale a larga tiratura arriva solo nel 2016, forte del successo del titolo. Ed in effetti è un piccolo gioiello, basato su collaborazione, bluff e deduzione, per 4-12 giocatori, della durata di circa 20 minuti.

Materiali

Armi di Deception: murder in Hong Kong
Armi
Una bella e robusta scatola con un comodo divisorio interno, in grado di alloggiare anche le carte imbustate.

Poi una manciata di tessere molto grosse, che contengono i possibili indizi del caso. Infine sei pallottole in plastica che il medico della Scientifica userà per far risolvere il caso ai sui colleghi investigatori.

Tutto molto bello e curato. Il problema è la dipendenza dalla lingua, dato che tutto è in inglese/cinese. Sulle carte non è un grosso problema, perché c'è anche l'immagine dell'oggetto raffigurato, mentre sulle tessere c'è solo la scritta. Per fortuna viene in aiuto questo file realizzato da Skywolf, che ha italianizzato tutte le tessere in questione con layout originale: basta stampare su etichetta adesiva e incollare sopra. Io l'ho fatto e il risultato è ottimo. 

Regolamento

Chiaro, per nulla difficile: il gioco si spiega in 5 minuti

Ambientazione

Indizi di Deception: murder in Hong Kong
Indizi
C'è stato un omicidio ad Hong-Kong. Siete una squadra di detective che cerca il colpevole. Chi impersona il medico della Scientifica vi fornirà più indizi possibili, grazie alle prove trovate sul luogo del delitto, ma sarete voi, col vostro intuito, a dover mettere assieme tutto e risolvere il caso. C'è un problema però: l'assassino è nascosto tra di voi. Cercherà di depistarvi e mettervi sulla strada sbagliata, per farla franca.

Devo dire che, nella sua semplicità, l'atmosfera è molto ben ricreata e i ruoli veramente complementari e tutti importanti. Come medico non potrete parlare o dare altre informazioni di metagioco, solo indicare una parola sulle tessere. Tutto il lavoro di deduzione e ricostruzione è lasciato agli investigatori... con l'ostacolo della talpa.

Man mano potrete regolarvi su quello che dicono i vostri colleghi per rimuovere una tessera e cercare di dare un nuovo indizio... ma non sarà mai facile. 

Il gioco in breve

Ad ogni giocatore viene data una carta ruolo: il Medico della Scientifica, l'Assassino e gli Investigatori. Con 6-12 giocatori possono essere introdotti anche il Complice e il Testimone. Solo il Medico deve rivelare il proprio ruolo. Ora tutti ricevono 4 carte Arma del Delitto (si va dalla pistola, al veleno, al frullatore, ecc) e 4 carte Prova (le cose più disparate, ce ne sono tantissime). Tutti i giocatori chiudono gli occhi e li riaprono solo il Medico, l'Assassino e l'eventuale Complice. L'Assassino indica al Medico una delle sue quattro Armi e una delle sua quattro Prove: questi sono i due oggetti che gli altri investigatori dovranno identificare per risolvere il caso e vincere la partita. Ora tutti chiudono gli occhi e li riaprono solo il Medico e l'eventuale Testimone, al quale il medico indica l'Assassino e il Complice, ma non i due oggetti chiave. Tutti possono poi riaprire gli occhi.

Il Medico ora prende sei tessere: una è quella Causa di Morte, in cui sono segnate varie cause, come ferita, avvelenamento, soffocamento, ecc. Segna una causa con la prima pallottola. Poi sceglie una delle quattro tessere Luogo del Delitto e segna con la seconda pallottola uno dei luoghi riportati sulla tessera scelta. Infine prende casualmente quattro tessere Indizio con tutta una serie di informazioni più o meno pertinenti (corporatura della vittima, professione, tempo atmosferico, relazione di parentela col colpevole, ecc) e per ogni tessera segna una voce con le ultime quattro pallottole. A questo punto gli investigatori iniziano a confrontarsi e a discutere, cercando la coppia Arma + Prova che meglio corrisponde alle indicazioni fornite dal Medico. Ciascuno ha un singolo tentativo, nella partita, per indicare una coppia: se indovina, Investigatori e Medico vincono, altrimenti la partita prosegue. Se si arriva alla fine senza aver indicato la giusta coppia di carte, Assassino e Complice vincono. Il Testimone può naturalmente aiutare molto i colleghi... ma, se alla fine della partita, Assassino e Complice lo identificano correttamente, vincono comunque il gioco.

Il Medico ha due sole possibilità per scartare una delle tessere Indizio e sostituirla con un'altra pescata a caso, fornendo così un nuovo suggerimento ai suoi alleati Investigatori. 

Considerazioni

Ruoli di Deception: murder in Hong Kong
Ruoli
Una sorpresa più che piacevole questo Deception, un piccolo capolavoro nel suo genere. I rimandi a The Resistance Avalon ci sono tutti, al contempo rielaborati in un contesto coerente e con una struttura che rende il tutto sufficientemente diverso.

I ruoli sono meno variegati, ma nel Testimone riecheggia Merlino e Assassino e Complice sono due “rossi”, o meglio ancora Hitler e un Nazista di Secret Hitler, gioco a sua volta fortemente debitore di The Resistance. Qui però non ci sono votazioni su cui ragionare, ma il fulcro del gioco si sposta sulla deduzione data dagli indizi forniti dal Medico, che ha un ruolo importantissimo e che, vi assicuro, si diverte tanto se non più degli Investigatori. Dovrete cercare di sfruttare anche le tessere Indizio che vi paiono meno utili, cercando un collegamento, per quanto sottile, tra la corporatura della vittima e il fatto che la prova lasciata sia una lettera o l'arma usata un coltello. Gli investigatori devono ragionare su tutto, cercando le coppie più ovvie ma senza tralasciare nulla, perché naturalmente l'Assassino avrà tentato di indicare gli oggetti meno probabili e più mimetizzabili, guardando bene tutti quelli scoperti in tavola.

Pallottole di Deception: murder in Hong Kong
Pallottole
In quanti funziona questo gioco? Intanto ha un ottimo range, superiore a quello di tanti simili: 4-12 lo rende un party game molto versatile. In 4-5 è un buon gioco, ma difetta in due punti: mancano due ruoli molto interessanti (Testimone e Complice) e soprattutto in tavola il numero di carte non è così elevato. Vi assicuro che non è comunque facile individuare la giusta coppia, ma possono capitare partite in cui le tessere aiutano parecchio, grazie ad una pesca fortunata. Il gioco decolla realmente e diventa capolavoro da 6 in su, con un sacco di carte e soprattutto con tutti i ruoli in gioco. Forse in 6 l'affollamento di quattro ruoli chiave risulta un po' pesante e potete magari trovarvi meglio a tenere ancora fuori Testimone e Complice (entrambi facoltativi ma che consiglio di introdurre sempre in coppia). Da 7 in su è sicuramente perfetto. 

La moltitudine di carte contenuta nella scatola garantisce un'ottima rigiocabilità e i giocatori fanno il resto. 
Ha anche un altro vantaggio rispetto a party games simili: qui non occorre parlare chissà quanto, non dovete convincere ferocemente i vostri compagni di una tesi, anzi, potreste apparire troppo “assassini” a voler imporre in modo troppo veemente il vostro punto di vista. Qui conta ragionare e ciascuno ha la sua possibilità di trovare il colpevole. Quindi è adatto anche a chi è un po' più timido o impacciato, a chi si trova peggio nei giochi in cui c'è molto da contrattare o ingannare gli altri. 

Un problema di ordine pratico: abbiamo dovuto ricominciare diverse partite perché, nella fase ad occhi chiusi, l'Assassino causava qualche rumore nell'indicare le carte incriminate. Potete ovviare o parlando e facendo un po' di chiasso, o stabilendo un codice per segnalare la coppia Arma + Prova senza dovervi muovere troppo.

Conclusione

Uno dei migliori party game deduttivi degli ultimi anni, davvero imperdibile per chi ama il genere. Semplice, veloce, deduttivo, dialettico, adatto a tutti, con tante sfaccettature e ruoli diversi da interpretare. Lo scoglio può essere la lingua, ma con i file che trovate qui, nessun problema. 

NdR: Hai questo gioco oppure lo hai giocato? Dicci cosa ne pensi! Votalo e potrai contribuire a far crescere la Classifica dei Goblin!

Prove di Deception: murder in Hong Kong
Tessere
Puoi votare i giochi da tavolo iscrivendoti al sito e creando la tua classifica personale

Commenti

Ricordiamo la partita fatta ad Essen con la crème de la crème della Tana: Aibi, Ken, Ren, pupina, need2revolt... quante risate. 

Ottimo gioco che regala grande suspance ma solo se giocato col gruppo giusto. Mi è capitato di essere al tavolo con giocatori che non si immedesimano nel ruolo di detectivee/assassino (lo giocano alla dixit) e la partita ne risente. 

lo tenevo d'occhio da mesi.

L'unico mio freno è l'avere già la coppia Sesto Senso+Resistance (oltre al Dixit) e il timore di un'eccessiva vicinanza tra i titoli... mmhhhh...

@theo: prendilo senza indugi. non va in crossover. e poi è da 12...non lo sottovalutare. Io l'ho preso ad Essen nella versione inglese/tedesco...però tutto sommato meglio quella inglese/coreano, le scritte in inglese si distinguono (perchè risaltano) di più.

 

Non sono le nostre capacità che ci dicono chi siamo veramente, sono le nostre scelte!

Voi che lo avete provato, se un investigatore dichiara la coppia ma solo una carta è giusta, il Medico come si comporta? Ovvero: tace, rivela la carta giusta o rivela che c'è una carta giusta senza indicare quale sia?

Questo era un gioco che avevo messo nel radar già da questa Essen 2016. Tutto stava a trovarlo qui in Italia. Speriamo lo localizzino, se non lo hanno già fatto, perchè sembrava anche a me molto interessante.

@LordBalod: il medico in quel caso non dice nulla. Conta la coppia e la coppia è sbagliata.

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare