Kingdomino: un gioco da Spiel des Jahres

Kingdomino cover
Youtube

Vincitore dello "Spiel des Jahres" 2017, "Kingdomino" è il perfetto esempio di come deve essere un ottimo gioco per famiglie, adatto a far giocare assieme nonni e nipoti. 

Giochi collegati: 
Kingdomino
Voto recensore:
7,0

Presentato alla scorsa Essen a marchio Blue Orange e Pegasus Spiele, Kingdomino è un gioco di Bruno Cathala per 2-4 giocatori dalla durata massima di quindici minuti. Avevamo già scritto per questo gioco un'anteprima poco entusiasta e un report direttamente da Essen dopo aver provato il gioco. Vediamo cosa è cambiato nei mesi.

Kingdomino in Breve

Kingdomino Materiali
Kingdomino Materiali
In Kingodmino si deve costruire il regno più bello sfruttando il sistema del domino. A ogni turno si aggiunge una nuova tessera al nostro reame; almeno uno dei due terreni raffigurati su di essa deve toccare un terreno dello stesso tipo già nel nostro reame. Quando il nostro regno è completo si ottengono punti per le corone presenti in ogni tipologia di terreno, moltiplicate per il numero di tessere da cui quel territorio è formato.

Il gioco per esteso

Nella scatola di Kingdomino troviamo quarantotto tessere del domino, quattro castelli e altrettante pedine del re nel colore dei giocatori (più due pedine aggiuntive per il gioco a due). Dopo aver rimosso un certo numero di tessere in base al numero di giocatori, le tessere vengono mescolate e messe nell'apposito alloggiamento della scatola. Vengono rivelate un numero di tessere pari al numero di re in gioco e vengono ordinate in ordine crescente accanto alla scatola. Posizionato casualmente un re su ciascuna tessera, ne vengono rivelate altre quattro, da ordinare nello stesso modo delle prime quattro. A questo punto si è pronti per cominciare.

Al proprio turno, il giocatore il cui re si trova più in alto deve svolgere le seguenti due azioni:
Kingdomino Regole di Piazzamento
Kingdomino Regole di Piazzamento
  • posiziona la tessera nel proprio reame rispettando le regole di piazzamento;
  • posiziona il proprio re su una delle quattro tessere della colonna successiva.

Si prosegue in questo modo fino a quando tutte le tessere non sono state rimosse dalla scatola, poi si passa al conteggio dei punti.

Regole di piazzamento

Quando viene piazzata una tessera domino nel proprio reame si devono rispettare le seguenti restrizioni:

  • la tessera deve essere connessa con il castello centrale, oppure con una tessera con cui condivide almeno un terreno, in modo che le due tipologie di terreno uguali siano adiacenti;
  • tutte le tessere devono essere posizionate in una griglia 5x5:
  • se la tessera non può essere piazzata va scartata.

Se si vuole si possono aggiungere delle regole aggiuntive, proposte come varianti alla fine del regolamento e che richiedono di:

  • avere il castello al centro del reame;
  • non avere spazi vuoti nel proprio reame;
  • se si gioca in due, creare un regno di 7x7 utilizzando tutte le tessere.

Punteggio finale

Kingdomino Calcolo Punteggio
Kingdomino Calcolo Punteggio
Alla fine del gioco, ogni gruppo di tessere dello stesso tipo fornisce un numero di punti vittoria pari al numero di corone moltiplicato per il numero di tessere che compongono quel terreno; si aggiungono gli eventuali punti bonus dati dalle varianti utilizzate. Chi ha più punti è il vincitore.

Considerazioni

Il gioco non ci ha preso alla nostra prima prova a Essen, pur riconoscendone la validità per il target cui è pensato, e tale la nostra impressione è rimasta nonostante le decine di partite fatte. Esatto, decine: Il gioco in associazione da noi gira molto spesso sui tavoli e chiunque ne rimane incantato, dagli occasionali ai giocatori esperti, e proprio per questo lo abbiamo giocato tanto. Abbiamo provato Kingdomino in ogni configurazione possibile, in due, in tre e in quattro, per cercare di capire dove stessimo sbagliando non riuscendo a vedere cotanto capolavoro. La conclusione cui siamo giunti è che non è un capolavoro; ma è un gioco ben pensato (d'altronde da Cathala non ci si poteva aspettare nulla di diverso) e che svolge alla perfezione il compito per cui è stato pensato. Noi però siamo fuori dal target cui è rivolto e, pur riconoscendone tutte le qualità, giocandolo ci manca il movente principale per approcciare un gioco: il divertimento. 

Kingdomino Reame
Kingdomino Reame
I materiali sono ottimi:  i disegni sono simpatici, i colori accesi le tessere spesse; il castello tridimensionale e il meeple del re con colori pastello rendono il titolo adorabile e attraente agli occhi di famigile con bambini. Il flusso di gioco è lineare, il twist del prendere la tessera migliore ma giocare per ultimi sembra dare al giocatore in minimo di scelta e, inoltre, sembra mitigare un po' il fattore fortuna: se in un turno non sembra di avere qualcosa di utile da fare, si può scegliere di giocare per primo il successivo.

Il calcolo del punteggio è intuitivo e la durata contenuta lo rendono un ottimo titolo da "ancora una dai!"; inoltre, le varianti permettono a chi si vuole spingere un po' oltre di aggiungere qualche elemento in più da tenere sotto controllo. 

Kingdomino però rimane pur sempre un gioco da tavolo per famiglie, pensato per essere giocato con bambini: il suo target è quello ed è bene che ve lo ricordiate.

In definitiva, Kingdomino ha meritato la vittoria dello Spiel des Jahres

Per poterlo dire con certezza dovremmo conoscere anche gli altri candidati e purtroppo non abbiamo ancora provato Race to El Dorado, ma cercheremo di colmare al più presto questa lacuna. Sicuramente Kingdomino è un gioco che ha tutte le caratteristiche che lo Spiel des Jahres cerca e premia, prima fra tutte la fruibilità da parte delle famiglie tedesche. In questo, Kingdomino è un gioco da tavolo perfetto. Lo abbiamo spiegato e fatto giocare a famiglie con bambini anche molto piccoli senza difficoltà. Kingdomino, inoltre, si presta a essere affrontato con diversi livelli di difficoltà: papà e mamma possono essere obbligati ad adottare le varianti proposte come regole obbligatorie mentre i più piccoli no, per equilibrare il livello di sfida. Premio sicuramente meritato; ma chi cerca una sfida tosta dovrebbe guardare altrove.

 

Puoi votare i giochi da tavolo iscrivendoti al sito e creando la tua classifica personale

Commenti

Bella recensione. Chiedo, l'8+ sulla scatola è da rispettare o secondo voi può essere giocato anche da bimbi più piccoli, magari applicando piccole house rules?

Bella recensione. Chiedo, l'8+ sulla scatola è da rispettare o secondo voi può essere giocato anche da bimbi più piccoli, magari applicando piccole house rules?

 

Anche senza hr si può giocare già dai 6 anni per nostra esperienza.

Bella recensione, ma soprattutto giusta. 

Non ho avuto modo di provare Kingdomino, ma Magic Maze si, e vi posso assicurare che è un gioco degno di nota. Se confronto i due giochi, come regole/dinamica della partita e originalità, sinceramente non capisco la scelta dei giudici.

Per ricollegarmi all'altro articolo qui sulla Tana, io che sono (lo ammetto) un casual gamer e gioco con casual gamer, sono/siamo stati tutti catturati da Magic Maze.  

è un gioco simpatico, lo preferisco in due perché il poter scegliere due tessere, averle tutte in gioco e poter creare un regno piu grande offre la possibilità di pianificare almeno qualcosina :D
Spesso in 3 o 4 ci si ritrova a guardar il gioco che gioca da solo :P 
Sicuramente non è il mio targhet ma rimane un bel fillerino se si vuole giocare spensierati.

 

 

 Non ho avuto modo di provare Kingdomino, ma Magic Maze si, e vi posso assicurare che è un gioco degno di nota. Se confronto i due giochi, come regole/dinamica della partita e originalità, sinceramente non capisco la scelta dei giudici. 

Secondo me, tra i due, vince king perché è piu semplice da intavolare e spiegare, ovviamente stiamo parlando di titoli relativamente semplici ma considerando il targhet del premio sicuramente anche queste cose pesano.
Se poi vogliamo possiamo anche aggiungere che magic è un coop, cosa che non piace a tutti, e che non è per tutti: ho avuto al tavolo piu di un gioctore completamente spaesato dall'idea di poter muovere tutte le pedine.

 Non ho avuto modo di provare Kingdomino, ma Magic Maze si, e vi posso assicurare che è un gioco degno di nota. Se confronto i due giochi, come regole/dinamica della partita e originalità, sinceramente non capisco la scelta dei giudici. 

Secondo me, tra i due, vince king perché è piu semplice da intavolare e spiegare, ovviamente stiamo parlando di titoli relativamente semplici ma considerando il targhet del premio sicuramente anche queste cose pesano.
Se poi vogliamo possiamo anche aggiungere che magic è un coop, cosa che non piace a tutti, e che non è per tutti: ho avuto al tavolo piu di un gioctore completamente spaesato dall'idea di poter muovere tutte le pedine.

Certo, hai ragione. Sicuramente Magic può lasciare spaesati all'inizio e i collaborativi possono non piacere. E' comunque molto divertente. Mi dispiace solo che un gioco con una meccanica originale (almeno io non conosco un gioco simile) non sia stato premiato, mentre king in qualche modo mi ricorda altri giochi. 

Bella recensione, concordo praticamente su tutto quanto scritto, anche se per me il voto é un 6 proprio in virtù di quanto detto dai Giullari: Kingdomino é un gioco che non (mi) diverte! 

Certo per lo SdJ (degli ultimi anni) é un gioco quasi perfetto, semplice da spiegare, veloce da giocare, target famigliare {6 anni bastano ed avanzano), e comprendo i motivi che lo hanno portato ad avere la meglio su Magic Maze (che a me ha divertito di più, ma la cui originalità lo può rendere indigesto) e su El Dorado (che ha un target leggermente più alto degli ultimi SdJ}. 

Boh. Molto snello ma un po' troppo, troppo asciutto. Una doppia "presa" giusta fornisce inoltre una quantità di punti enorme. Secondo me sarebbe potuto essere bello lo stesso con un MINIMO di complessità extra, così per me ha una rigiocabilità ridotta.

--
Stef - Stefano Castelli

Bella recensione, concordo praticamente su tutto quanto scritto, anche se per me il voto é un 6 proprio in virtù di quanto detto dai Giullari: Kingdomino é un gioco che non (mi) diverte!

Il voto va preso per quel che è, il riassunto più conciso e obiettivo possibile.

 

Bella recensione, concordo praticamente su tutto quanto scritto, anche se per me il voto é un 6 proprio in virtù di quanto detto dai Giullari: Kingdomino é un gioco che non (mi) diverte! 

Certo per lo SdJ (degli ultimi anni) é un gioco quasi perfetto, semplice da spiegare, veloce da giocare, target famigliare {6 anni bastano ed avanzano), e comprendo i motivi che lo hanno portato ad avere la meglio su Magic Maze (che a me ha divertito di più, ma la cui originalità lo può rendere indigesto) e su El Dorado (che ha un target leggermente più alto degli ultimi SdJ}. 

Bella recensione, concordo praticamente su tutto quanto scritto, anche se per me il voto é un 6 proprio in virtù di quanto detto dai Giullari: Kingdomino é un gioco che non (mi) diverte!

Il voto va preso per quel che è, il riassunto più conciso e obiettivo possibile.

 

Si si, ma infatti la mia non era una critica al vostro voto, anzi. Ognuno dà la propria valutazione prendendo in esame determinati parametri ed il 7 assegnato non é certamente fuori luogo, solo per me vale un po' meno

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare