Star Realms - Deckbuilding spaziale

Giochi collegati:
Star Realms

Star Realms è un piccolo fenomeno che ha scalato le classifiche, scopriamo come...

Voto recensore:
8,0

Star Realms è stata una delle sorprese dello scorso anno ludico, uscito nel 2014 sulla piattaforma kickstarter, si è fatto strada nel mondo dei giocatori scalando la classifica di boardgamegeek fino alla top 100 grazie ad un sistema di regole semplice ed avvincente e ad una grande diffusione del titolo favorita anche da un'ottima app scaricabile su tutti i dispositivi. Star Realms è un gioco di carte per due giocatori di Robert Dougherty e Darwin Kastle, pubblicato dalla White Wizard Game sfrutta un classico meccanismo di deckbuilding per trasportarci in un mondo fantascentifico in cui ogni giocatore, al comando della propria armata spaziale, dovrà sconfiggere l'avversario acquistando nuove navi e basi spaziali. Al Lucca Comics è stata presentata anche l'edizione italiana del titolo a cura della Devir Italia.

IL GIOCO

Ogni giocatore parte con un mazzo identico di 10 carte (8 Scout e 2 Viper) e 50 punti Authority. Al centro del tavolo vengono messe le carte Explorer e, dopo aver mescolato le carte restanti in un unico mazzo, se ne rivelano 5 a formare la Trade Row. Entrambi i giocatori mescolano il loro mazzo personale e, stabilito il primo giocatore, questi pesca tre carte, mentre l'avversario ne pesca cinque. Si può iniziare a giocare.

Ogni turno è composto da tre fasi

  1. Fase Principale
  2. Fase di Scarto
  3. Fase di Pesca 

1. Fase Principale

Durante il turno il giocatore può svolgere qualunque delle seguenti azioni nell'ordine che preferisce

  • Giocare carte dalla Mano
  • Usare le abilità principali delle basi in gioco
  • Usare le abilità Alleato e Scrap delle carte e basi già in gioco
  • Acquistare nuove carte dalla Trade Row
  • Attaccare l'avversario e le sue basi

Giocare carte e usarne le abilità

Esistono due tipi di carte le navi e le basi; ogni carta è identificata da:

  • il Simbolo della Fazione cui appartengono 
  • il Costo per poter essere acquistate
  • l'Abilità Primaria
  • l'eventuale Abilità Alleato
  • L'Abilità di Scrap 
  • Il Valore di Difesa (solo per le basi)

Nel momento in cui una carta viene giocata la sua abilità principale si attiva immediatamente, fornendo al giocatore soldi, punti attacco, punti Authority o vari efetti (pescare carte, eliminare carte dalla mano, dagli scarti o dalla Trade Row), dopodichè se in gioco abbiamo almeno due carte della stessa fazione allora quelle carte attiveranno anche la loro Abilità Alleato e, se presente, possiamo addizionalmente attivare l'abilità di Scrap della carta eliminandola dal gioco ed ottenendo il bouns corrispondente. 

Acquistare Carte

Utilizzando i soldi accumulati dalle varie attivazioni delle carte si possono acquistare nuove carte a scelta tra Explorer e quelle disponibili nella Trade Row. Non c'è limite al numero di carte acquistabili (a patto di avere abbastanza soldi) e dopo ogni acquisto la Trade Row va riportata subito a 5 carte. Le carte così acquistate vanno immediatamente nella pila degli scarti.

Attaccare l'Avversario

Utilizzando quindi tutti i punti attacco delle varie attivazioni si può attaccare l'avversario. Se l'avversario ha in gioco delle basi possiamo scegliere se distruggere la base (raggiungendone il valore di difesa) o ataccare direttamente l'avversario per fargli perdere punti Authority, a meno che una delle basi in gioco dell'aversario siano degli Outpost, in tal caso queste basi vanno obbligatoriamente distrutte prima di poter attaccare direttamente l'avversario. Le basi distrutte all'avversario vanno nella sua pila degli scarti. 

2. Fase di Scarto

Terminate tutte le nostre azioni si procede alla fase di scarto durante la quale tutte le navi in gioco (ma non le basi) vanno messe nelle pila degli scarti come le eventuali carte non giocate mentre le basi restano in gioco fino a quando non verranno distrutte dall'avversario.

3. Fase di Pesca

Dopo aver scartato il giocatore riporta la sua mano di carte a 5. Se il mazzo di pesca si esaurisce il giocatore deve rimescolare le carte della pila degli scarti e formare un nuovo mazzo di pesca.

Si prosegue così a turni alterni fino a quando uno dei due giocatori riesce a vincere riducendo i punti Authority dell'avverario a zero.

CONSIDERAZIONI

Come si può vedere l'impianto regolistico del gioco è veramente ridotto all'osso e questo, unito alla larga distibuzione garantita anche dall'app (che è fatta benissimo), ha facilitato l'apprezzamento da parte di moltissimi di questo titolo.

Il gioco, nonostante le poche e semplici regole, offre comunque delle sfide avvincenti e mantiene una buona profondità strategica. Cuore del gioco è il deckbuilding ed è quindi fondamentale riuscire a costruirsi un mazzo che "giri bene", adattandosi di volta in volta alle carte pescate e soprattutto a quelle presenti nella Trade Row. Per avere qualche speranza di vittoria è di primaria importanza riuscire ad avere in mano carte della stessa fazione per poterne attivare le abilità alleato ed in questo vengono in soccorso le basi, perennemente in gioco. 

La strategia che possiamo impostare è quindi diversa a seconda delle carte che decidiamo di acquistare ed ogni fazione ha delle peculiarità tali per cui la nostra strategia sarà profondamente diversa. Tutte le fazioni forniscono sempre punti attacco e/o soldi inoltre:

  • Trade Federation (Carte Blu): È l'unica fazione a fornire punti Authority.
  • Machine Cult (Carte Rosse): Permettono di eliminare carte dalla propria mano, dagli scarti o dalla Trade Row.
  • Blob (Carte Verdi​): Hanno attacchi in media più alti delle altre carte.
  • Star Empire (Carte Gialle​): Permettono di pescare più carte.

Potremo quindi decidere di costruirci un mazzo molto forte o uno molto veloce o provare una combinazione dei due.

L'ambientazione è richiamata per lo più dai bellissimi disegni delle carte e dai flavour text riportati su ogni carta che però tenderete ad ignorare in partita così come tutta l'ambientazione che poteva essere fantasy, medievale o preistorica senza inficiare minimamente sulla bontà del gioco. 

A proposito di materiali invece se da un lato si ha un'ottima ergonomia, il gioco si può portare e giocare quasi ovunque, e come detto degli splendidi disegni, le carte sono poco robuste ma, se imbustate, non rientrano più nella confezione originale del gioco. Inoltre sono poco comode le carte fornite per segnare i punti Authority, è molto più comodo l'uso di carta e penna. Per far fronte a questi difetti sono comunque in commercio delle nuove scatole per contenere tutte le carte imbustate e sono apparse molte app per tenere traccia dei punti.

La scalabilità è "ufficialmente" limitata ai 2 giocatori ma da regolamento troviamo varie varianti anche per il gioco 3+ le quali richiedono però di utilizzare 2 o più mazzi per avere gli scout e i viper di partenza sufficienti. Qui in Tana Agzaroth si era cimentato nella creazione di alcune house rules per permettere il gioco in 3-4 con un unico mazzo di carte ma bisogna dire che è nell'1 vs 1 che il gioco dà il suo meglio.

In un gioco di carte non si può non accennare al fattore fortuna. In Star Realms l'alea è presente ma tutto sommato poco incisiva. Essendo un Deckbuilding le carte che pescheremo le avremo scelte noi e presto o tardi le pescheremo. A parità di esperienza la fortuna può incidere nella pesca di una mano fortunata verso la fine della partita quando le uniche due carte della stessa fazione rimaste nel mazzo arrivano in mano contemporaneamente. 

La longevità è assicurata già dal solo gioco base, le carte sono molte e prima di sentire la necessità di qualche espansione si devono fare veramente tantissime partite. Ciononostante la White Wizard ha pubblicato già molte espansioni, principalmente pacchetti di alcune carte ed è uscito a questa Essen Colony Wars, gioco che utilizza la stessa ambientazione e le stesse regole ma con carte completamente nuove e che può essere anche integrato con Star Realms.

In conclusione anche se non presenta veri elementi di originalità Star Realms è un gioco che si fa giocare con estremo piacere, offrendo sfide sempre interessanti e sempre diverse. La durata è così contenuta che in una serata si possono fare più partite consecutive e questo fornisce un grande volare aggiunto ad un titolo di tutto rispetto.

 

Pro:
  • durata e costo contenuti
  • buona profondità
  • giocabile via app
Contro:
  • carte poco resistenti
  • carte che se imbustate non entrano nella scatola
  • carte punti influenza poco pratiche