Cry Havoc: tutti contro tutti Magnifico 2017

Goblin Magnifico 2017: giocatori al tavolo di Cry Havoc
TdG

Tutti contro Tutti è una rubrica che mette a confronto il parere di tanti goblin su un unico gioco. Anche quest'anno la dedichiamo al premio Goblin Magnifico, di cui Cry Havoc è il vincitore. Ecco quindi una carrellata di opinioni motivate sul gioco e un bel po' di foto prese dai tavoli dimostrativi di Play Modena.

Approfondimenti
Giochi
Giochi collegati:
Cry Havoc

Per chi se la fosse persa, potete leggere l'intervista a Grant Rodiek, autore di Cry Havoc.

The Taliesin gioca a Cry Havoc
The Taliesin gioca a Cry Havoc

Che tipo di giocatore sei e quante partite hai fatto a questo gioco?

[Piero Lepore] Sono un giocatore "tedesco, deterministico e 100% dice free"! 5 partite fatte a questo gioco.

[Archaon78] Sono un giocatore che ama soprattutto i giochi german e i cooperativi. Le due meccaniche che preferisco nei giochi sono il deckbuilding e la gestione dadi. A Cry havoc ho fatto 2 partite: una in tre giocatori e una in 4 giocatori.

[monty_ratarsed] Sono un giocatore polivalente che preferisce i German e preferisce anche poterli giocare più e più volte, per apprezzarne davvero le caratteristiche (sempre che il gioco meriti). Ho fatto solo una partita a Cry Havoc sinora, in 3. In  attesa di farne altre.

[FeDeSpa] Giocatore da 2-volte a settimana, a Cry Havoc sono riuscito a fare tre partite in 4 giocatori e due partite in 2 giocatori (bella la plancia ad-hoc)

[Lig94] Sono un giocatore dai gusti piuttosto onnivori, ma amo particolarmente i gioconi, specialmente se American. Ho fatto una sola partita a Cry Havoc.

[Gravesen] Prevalentemente german ma gradisco assaggiare un po’ di tutto, volendo dare percentuali diciamo 70 german - 30 american. Amo i giochi con regolamenti lineari, meccaniche pulite e flusso snello, di contro mal digerisco i giochi con sovrapposizione di meccaniche, insalate di punti, bonus a cascata. Per intenderci, nella mia top 10 tanti classici e pochi titoli recenti. Partite giocate a Cry Havoc: una sola purtroppo.
Cry Havoc: premiazione Magnifico 2017
premiazione del Goblin Magnifico 2017

Quali sono secondo te i pregi di questo gioco da tavolo?

[Piero Lepore] Il grande pregio è quello di unire due generi di gioco diversi, german e american, riuscendo anche a mischiare varie meccaniche (deckbuilding, maggioranze). Poi trovo molto originale anche la risoluzione dei combattimenti: deterministica, fluida e ben inserita nel contesto.

[Archaon78]

  1.  unisce due mondi differenti di giocatori(american e german), creando un buon ibrido anche se non il migliore secondo me (questo lo spiegherò meglio nei difetti).
  2. Sistema di combattimento semplice ma non banale. Bisogna scegliere accuratamente dove disporre le miniature nella griglia di battaglia per massimizzare il combattimento
  3. Caratterizzazione delle razze ben riuscita. Ognuna ha un diverso stile di gioco. L'asimmetria di ogni razza si percepisce.

[monty_ratarsed] Ho trovato alcuni pregi in questo American che strizza l'occhio al giocatore German.
Le battaglie sono davvero un punto a favore. Non banali nella loro risoluzione. Insomma non sono mai scontate (anche se ovviamente attaccare con gli stessi modelli od uno in più non ha senso).
Le razze (al contrario di Blood rage per esempio) sono ben caratterizzate. Nel senso che ognuna gioca la partita in modo diverso. Questo fa acquisire longevità, di sicuro.
Altro punto a favore, il gioco è facilmente intavolabile anche per via della durata ridotta (per alcuni è un pregio).
Per ultimo, c'è il deckbuilding, meccanica che apprezzo. Non è proprio evidentissima, ma un po' di gestione della propria mano va fatta (anche optando per la scelta delle carte terreno neutrale).

[FeDeSpa] Oltre a una componentistica di tutto rispetto, le meccaniche sono ben congegnate e quella che trovo più valida è il tatticismo nella risoluzione dei combattimenti unita al possibile uso delle carte in varie situazioni. Trovo valido anche il lieve deckbulding non obbligatorio, che però permette di creare qualche scompiglio nelle tattiche altrui (geniale la carta che permette la risoluzione inversa del combattimento). Esiste anche qui una curva diversa di apprendimento delle fazioni, con le Macchine forse un po' più difficili da manovrare per i neofiti, ma che alla lunga danno molta soddisfazione.

[Lig94]  Per quello che ho potuto osservare, i pregi del gioco sono il mix di meccaniche di cui è dotato, che lo rendono davvero un ibrido, e le razze, piuttosto differenziate, che permettono una notevole variabilità delle partite. La gestione delle carte per fare le varie azioni, la pesca dai diversi mazzi, la possibilità di ridurre la durata della partita, il momento dei punteggi, il combattimento(!) e cosi via sono tutti piccoli accorgimenti che rendono il gioco un bel gioco.

[Gravesen]  Quando devo esprimere un’opinione su un gioco preferisco sempre contestualizzare il titolo nella tipologia di gioco a cui appartiene (eh?).

Traduzione: stabilita la tipologia del gioco, sono solito pesare pregi e difetti in relazione a quanto la concorrenza offre, il confronto con titoli della stessa tipologia, per fortuna, o purtroppo, è spontaneo.

Premesso ciò, Cry Havoc è un’area control/maggioranze/dudes on a map. con alcuni elementi più o meno “nuovi” che ho particolarmente apprezzato, sinteticamente e senza scendere nei particolari:

  • Fazioni asimmetriche ben caratterizzate e dall’approccio di gioco diverso;
  • Un deckbuilding leggero molto ben integrato;
  • La possibilità di costruire edifici dai diversi effetti ottimamente legati alla fazione di appartenenza;
  • Un sistema di combattimento nuovo e intrigante;
  • Lo scoring di fine turno determinato da una specifica azione.
cartellone Magnifico 2017
vincitori dello Scelto dai Goblin e Goblin Magnifico 2017

Quali sono secondo te i difetti di questo gioco?

[Piero Lepore] Non ho riscontrato grandi difetti. Volendo proprio essere pignolo direi che in 2 il gioco non gira al meglio e che l'optimus sarebbe in 4. Inoltre il prezzo credo sia eccessivo, in parte giustificato dalle miniature.

[Archaon78] Allora sicuramente la fusione tra german e american è riuscita solo in parte in quanto entrambe sono solo accennate, leggermente comunque più german.
Poi le razze sono sì asimmetriche, ma secondo me non perfettamente bilanciate. Questo comunque si nota meno in una partita a 4 giocatori. E questo mi fa indicare un ulteriore difetto che è dovuto alla scalabilità del titolo: giocando in meno di 4 per me il peso della fortuna incide di più, soprattutto per quanto riguarda i segnalini esplorazione. Se si ha fortuna, si possono guadagnare unità facendo risparmiare a chi trova questi segnalini delle azioni di reclutamento, che in un gioco in cui si svolgono poche azioni, ha un notevole peso.

[monty_ratarsed] Un difetto è la casualità con cui appaiono i Trog nei territori (ma diciamo abbastanza arginabile se vogliamo), così come la casualità dei segnalini esplorazione. Ma altrimenti non sarebbe un American no?

[FeDeSpa] Forse avrei lasciato i Trog sempre al controllo del giocatore alla propria destra nei combattimenti, inserendo una nuova quarta fazione. 
Inserirli a forza come quarta fazione per le partite a 4 fa subito capire di avere una fazione monca, che avrà sicuramente un calo drastico nel late game. 
Nelle mie partite i Trog non hanno mai vinto, ma sono sempre stati avanti nei primi turni, per poi cadere in disgrazia nel finale, sia come potenza che come punteggio.

[Lig94] Secondo me manca di velocità nel risolvere i combattimenti: il sistema è molto carino e richiede riflessione, ma questo porta a un discreto rallentamento del flusso di gioco. Gran parte della partita viene spesa nella risoluzione del combattimento e non nel resto.

[Gravesen] Forse qualche regoletta di troppo sulla costruzione/effetti degli edifici ed un regolamento che può lasciare qualche dubbio. Chiaramente dopo una sola partita non mi esprimo su bilanciamento, varietà, longevità, ecc

Non è un difetto ma è opportuno segnalarlo: il gioco è veloce, è richiesta ottimizzazione delle azioni in un numero di turni non così elevato, pertanto il titolo può non piacere a chi si aspetta un gioco di più ampio respiro.

Cry Havoc: giovani giocatori
piccoli conquistatori spaziali

A chi lo consiglieresti?

[Piero Lepore] Lo consiglierei davvero a tutti i tipi di giocatori, purché con un minimo di esperienza di boardgame.

[Archaon78] Lo consiglierei a qualsiasi giocatore. Potrebbe essere l'anello di congiunzione tra il Risiko! (cit. il Male)e i giochi moderni. Se però devo consigliare un gioco che per me è la perfetta sintesi tra american e german direi Caos nel Vecchio Mondo, gioco da cui deriva Blood Rage (anche se non riesce a superare il maestro).

[monty_ratarsed] Consigliabile a chiunque direi. Unisce parecchi giocatori secondo me. Molto meno a chi è amante del "supercontrollotuttoio".

[FeDeSpa] A tutti i giocatori un po' rodati, ma nemmeno troppo. L'abbiamo provato la prima volta nel nostro quartier generale, insieme ad un professore di Matematica passato per caso attirato dal maestoso setup, e la sua impressione da giocatore occasionale è stata subito focalizzata sulle meccaniche contorte, che invece per un giocatore abituale non lo sono affatto. Peccato la mancata localizzazione attuale, avrebbe sicuramente molto più pubblico se fosse rilasciata una versione full-italiana (dico così perché il manuale presente in Tana è fatto benissimo, ma non tutti usano i download).

[Lig94] A chi non si lascia sconvolgere da parecchie opzioni e ha la pazienza di giocare diverse partite prima di capire appieno le razze e le combinazioni.

[Gravesen] Sarò banale… a tutti gli amanti (come me) degli area control, il titolo in oggetto ne è un ottimo rappresentante.

Doverosa precisazione. Nonostante qualche elemento nuovo e ben realizzato, Cry Havoc non mi ha lasciato in bocca un sapore diverso da altri dudes on a map, il retrogusto è quello di Caos nel Vecchio Mondo, Specie Dominanti, Blood Rage, Lord of Ice Garden, i Coin, ecc, ognuno con i propri pregi e difetti.

Quindi consiglio Cry Havoc? Sì, ma dando un’occhiata alla concorrenza che è nutrita ed agguerrita, Cry Havoc potrebbe non essere il migliore del lotto.
 

La Splotter Spellen al tavolo di Cry Havoc, Magnifico 2017
La Splotter Spellen al tavolo di Cry Havoc, Magnifico 2017

C'è un gioco che avresti visto bene negli otto del Magnifico e uno che avresti invece levato?

[Piero Lepore] Il gioco che avrei voluto vedere negli 8 del Magnifico è "A Feast for Odin". Non ho giocato a 5 giochi su 8 del Magnifico e non posso dire chi avrei tolto.

[Archaon78] Un gioco che avrei visto negli otto del magnifico è The Colonist. Gioco che mi ha convinto meno tra quelli che ho provato del Magnifico è Cry Havoc (non saprei comunque se toglierlo o meno).

[monty_ratarsed] L'unico che non ho ancora provato è Terraforming Mars. Ma devo dire che la lista degli otto è davvero soddisfacente. Una Festa per Odino forse? ma l'ho giocato poco e niente per esprimermi al massimo.

[FeDeSpa] No assolutamente, sono sempre stato concorde sui Magnifici Otto!

[Lig94] Non conosco appieno il panorama dell’ultimo anno per poter dare un tale giudizio.

[Gravesen] Ne ho provati 5 , mi mancano Pax Renaissance, Great Western Trail e Star Wars Rebellion. Tra i bocciati inserisco sicuramente Scythe, al quale assegnerei la valutazione “meh –“. Ma è stato scelto dai goblin quindi ne prendiamo atto.
Un gioco che invece avrei visto bene negli otto del Magnifico? Difficile dirlo, ho un debole per la meccanica di Time Stories, titolo che, seppur presenti evidenti difetti (trame deboli, mancanza di bivi significativi, aspetti investigativi ridotti all’osso, ecc), mi diverte e ho l’impressione abbia un potenziale ancora inespresso.

Cry Havoc: tavoli allestiti al Magnifico 2017
Cry Havoc: tavoli allestiti al Magnifico 2017

Commenti

Vabbè: ma se i componenti di Cry Havoc sono sontuosi, come molti esimi goblin hanno scritto, allora quelli di qualsiasi titolo CMON che sono, faraonici?! :-D In effetti,  quando ho visto quei poveri cartoncini 2D rappresentanti le torrette, mi è venuto da pensare: "ma cosa questa cos'è? Cry Havoc - povery edition?" Meno male che c'è S83m che mi capisce, lui sa che prima o poi farò Tramways Deluxified con la pasta fimo! 

Scherzi a parte: bel gioco Cry Havoc, ma veramente penso che potevano sprecarsi un poco di più per fare le installazioni in 3D, ne avrebbe guadagnato il lato ambientazione e appagamento visivo del gioco (p.s. come Blood Rage, funzionerebbe uguale anche con cubetti e cartone, ma sarebbe bello lo stesso comandare le truppe? Imho no).

In diretta dal paese delle streghe!

Bel gioco Cry Havoc.

Da padre del piccolo conquistatore spaziale fotografato nell'articolo anche una piccola nota di orgoglio...

Maturità dell'uomo: significa aver ritrovato la serietà che da fanciulli si metteva nei giuochi (F. W. Nietzsche)

e non c'è versi, lo voglio in ITA sto titolo! ;)

sono d'accordo con FeDeSpa

m@

- m@ -
La perfezione nel design si ottiene non quando non c'è nient'altro da aggiungere, bensì quando non c'è più niente da togliere (A Saint-Exupéry)

Concordo pienamente con Piero Lepore non aver considerato a Fest for odin non è stato magnifico.

Vabbè: ma se i componenti di Cry Havoc sono sontuosi, come molti esimi goblin hanno scritto, allora quelli di qualsiasi titolo CMON che sono, faraonici?! :-D In effetti,  quando ho visto quei poveri cartoncini 2D rappresentanti le torrette, mi è venuto da pensare: "ma cosa questa cos'è? Cry Havoc - povery edition?" Meno male che c'è S83m che mi capisce, lui sa che prima o poi farò Tramways Deluxified con la pasta fimo! 

Scherzi a parte: bel gioco Cry Havoc, ma veramente penso che potevano sprecarsi un poco di più per fare le installazioni in 3D, ne avrebbe guadagnato il lato ambientazione e appagamento visivo del gioco (p.s. come Blood Rage, funzionerebbe uguale anche con cubetti e cartone, ma sarebbe bello lo stesso comandare le truppe? Imho no).

fino ad un poco tempo fa una produzione come quella di Cry Havoc sarebbe stata top di gamma (e a mio avviso lo è ancora). Gia il fatto che una casa editrice relativamente piccola come Portal Games possa arrivare a questi picchi di produzione senza farli costare un rene è un mezzo miracolo.

secondo me i bagordi di CMON, kickstarter vari ed episodi sporadici, come Mech & Minions della Riot Games, ci stanno facendo un pò perdere la testa sulla parte componentistica dei giochi.

La configurazione tattica eccellente, dal punto di vista strategico, consiste nell’essere privi di configurazione tattica.
Quando si è senza forma, neanche gli agenti segreti sono in grado di spiarci, né gli uomini più intelligenti di tramare progetti.

secondo me i bagordi di CMON, kickstarter vari ed episodi sporadici, come Mech & Minions della Riot Games, ci stanno facendo un pò perdere la testa sulla parte componentistica dei giochi.

Concordo. Allo stesso modo, la componentistica di Terraforming Mars poco tempo fa non sarebbe stata disprezzata così tanto (1 su 5 sulla rivista IoGioco !?!?).

 

Il punto è la funzionalità: se la bellezza delle minature, intacca la funzionalità / l'ergonomia, allora caro cubetto e meeple di legno sarai sempre il top per me...
ma se questo non è, non vedo perchè anche i giochi german o euro non ne possano beneficiare, tutto a vantaggio dell'utente finale e dell'eperienza di gioco globale restituita (alla fine, anche la nota dolente portafoglio, rientrerà a lungo andare se produzione di massa ed adozione di tali tecniche saranno diffuse, come in ogni campo). Tralasciando i voti e sottovoti di "IoGioco", volutamente alti per il target prefisso di lettore, mi pare sensato alzare l'asticella nell'epoca d'oro del boardgame: per paragone esemplificativo, chi valuterebbe oggi la grafica di un videogame con un metro vecchio di dieci anni, se non volutamente "antica" per particolari fini artistici? 

In diretta dal paese delle streghe!

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare