Essen 2019: il report di pennuto 77 - venerdì

pennuto77

Il nostro inviato storico ha trovato qualcosa da apprezzare.

Report
Giochi

La fiera è al suo secondo giorno di apertura e, come ormai ci ha abituato da qualche anno, già si vedono diversi titoli sold-out. Brutto segno per un mercato sempre più usa e getta con tirature limitatissime. Ma veniamo ai giochi provati che è tardi e la stanchezza si fa via via più pesante.

Free Market: NYC

Come primo gioco della fiera ci sediamo al tavolo di questo titolo dalla grafica davvero brutta, ma dall’interessante sistema di vendita al mercato. Con una serie di azioni in sequenza da dover selezionare e programmare molto bene con un sistema di piazzamento lavoratori molto classico, questo gioco riserva poi la possibilità di manipolare i prezzi delle merci e di venderle per massimizzare gli utili. Il costo è elevato a dispetto di una grafica chiaramente fatta in casa e dei materiali non eccelsi. Inoltre, non mi è piaciuto il modo di gestire l’ordine di turno con il primo giocatore ottenuto con una mossa e poi tutti gli altri in ordine orario. Ancora mi chiedo come si possa fare un errore simile in titoli in cui l’ordine di gioco è fondamentale…

Voto per tipo di gioco: 5,5

Voto personale: 6

King's Dilemma

Gioco narrativo legacy con forte interpretazione dei ruoli. Siamo dinastie in un fantomatico regno cui capitano di tutti i colori. Cercando di far accadere gli eventi più propizi ai nostri obbiettivi segreti si fanno aste una dopo l’altra scrivendo la storia del regno nel bene e nel male. Ogni partita avrà effetti su quelle successive sviluppando una campagna lunga, ma giocabile facilmente in un paio d’ore a sessione. Peccato non ci siano troppe scelte strategiche, ma è un titolo che si gioca con il giusto gruppo più per il divertimento ed il mood al tavolo che per le fini strategie. Difficile giudicare un legacy così articolato dopo mezzo scenario introduttivo, ma da quanto visto il titolo sembra fare bene il suo lavoro. Di questo gioco potete leggere l'anteprima in Tana.

Voto per tipo di gioco: 7,5

Voto personale: 7

Aqua Mirabilis

Italianissimo titolo in cui interpretiamo dei profumieri alla corte di Versailles. Un sistema interessante di programmazione delle azioni (più azioni si fanno e meno produzioni e viaggi in carrozza restano e viceversa) dà un forte tocco di originalità e strategia ad un titolo che già aveva diversi elementi interessanti. Il timing è fondamentale per questo gioco perché tutto deve incastrarsi alla perfezione ed essere fatto prima degli altri, specie per quanto riguarda il presentare i profumi alla corte del Re. Un titolo tosto, ben fatto e solido con un tema particolare ed originale. Forse la possibilità di ripetere il turno spendendo l’apposito token rende la programmazione troppo poco prevedibile. Buon gioco comunque. Trovate l'anteprima qui.

Voto per tipo di gioco: 7

Voto personale: 7

Pirates under Fire

Quando siamo passati davanti al tavolo di questo gioco piratesco volevo proseguire perché lo ritenevo troppo leggero per i miei gusti. L’autrice Stefania Niccolini, sentendo questo mio giudizio, mi ha invitato a provarlo asserendo che mi avrebbe stupito. Devo dire che ha avuto ragione perché giocare le proprie navi sulla plancia massimizzando il punteggio ed usando al momento giusto i bonus di piazzamento è tutto meno che semplice. Infatti, ho anche rimediato una sonora sconfitta! Ovviamente rimane un titolo breve e se vogliamo anche abbastanza astratto ma sicuramente non banale. Una gradevole sorpresa.

Voto per tipo di gioco: 7

Voto personale: 7

Undaunted: Normandy

Ne avevo sentito dire ottime cose a molti e quindi, incrociato un tavolo libero, ci sediamo a provare questo rapido gioco light di guerra. Si tratta di un gioco card-driven di scaramucce tra piccoli contingenti di truppe alleate contro quelle tedesche. Alcune ottime idee e tanti modi di incastrare la propria mano di carte, uniti a grafica e materiali gradevoli, durata limitatissima e tanti scenari da giocare, fanno di questo gioco uno dei migliori giochi da guerra light che abbia mai provato. Promosso a pieni voti. L'anteprima la potete leggere qui.

Voto per tipo di gioco: 8

Voto personale: 8

6 Castles

A fine serata mi concedo anche una partita a questo giochino di piazzamento tessere che promette di durare meno di un’ora. In quattro giocatori invece l’ora la fa tutta e, sebbene per certe piccole cose come l’avanzamento sul sentiero produttivo, ci siano idee abbastanza originali, poi tutto si risolve nel solito piazzamento tessere con punti ed obbiettivi finali. Francamente non mi è piaciuto particolarmente, anche in virtù di materiali e grafica davvero brutti.

Voto per tipo di gioco: 6

Voto personale: 6

***

Questa volta sono riuscito a provare ben sei titoli di cui tre con una partita completa dato che non erano molto lunghi (gli ultimi tre di questa lista). Undaunted: Normandy il migliore della giornata e alla pari con Terramara del giorno passato come miglior gioco di questa Essen al momento. Oggi dovevo provare Cooper Island ma non ci sono riuscito, spero di poterlo fare domani. Intanto buona notte dal vostro affezionatissimo Pennuto.

Commenti

madò, Terramara mi sembra veramente "gestionaloso" senza twist

Undaunted Normandy è un super gioco.

Sbagli, i twist ci sono e sono originali ed interessanti, per me uno dei migliori tra quelli provati in fiera

Sbagli, i twist ci sono e sono originali ed interessanti, per me uno dei migliori tra quelli provati in fiera

ok mi fido e lo proverò 

Undaunted sta scalando vertiginosamente la mia classifica "prossimo acquisto".

Undaunted sta scalando vertiginosamente la mia classifica "prossimo acquisto".

 

non se può non prendeeeee

Chissà il giochino di pirati se può essere interessante

Quanto incide il tiro del dado in Undaunted Normandy?

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare