Il Fanta-Magnifico 2006: un gioco per nostalgici

Cosa sarebbe accaduto se il premio “GOBLIN MAGNIFICO” fosse stato inventato 10 anni fa? Quali titoli avrebbero meritato il prestigioso riconoscimento?

Articoli
Premi e Riconoscimenti

Da questa semplice domanda è nato il gioco del “FANTA-MAGNIFICO”: un gioco perché non avremmo potuto fare sul serio, perché molti di quei giochi appartengono alla giovinezza ludica di molti di noi, perché molti li abbiamo odiati e amati. Insomma nessuno di noi (giurati e non) sarebbe stato in grado di votare obiettivamente, in retrospettiva, come prevede il regolamento del Magnifico, un gioco appartenente ormai alla storia. Non restava che fare quello che sappiamo fare meglio e cioè giocare. Abbiamo così scelto un anno, il 2005, per eleggere il Fanta-Magnifico del 2006 ed un criterio... e le jeux sont faits!
Ai Giurati (ma subito dopo all’intera comunità Goblin) è stato quindi chiesto di indicare un massimo di 3 titoli, con una difficoltà minima di 7.0 secondo la classifica di BGG. Sin dai primi commenti (dalle intenzioni di voto, si direbbe in periodo preelettorale), un titolo emergeva sugli altri, in alcuni casi senza nemmeno guardare la lista dei papabili, così a memoria…
E quel titolo ha vinto: CAYLUS, di William Attia è il vincitore del “FANTA-MAGNIFICO 2006”.
Pubblicato nel 2005 dalla francese Ystari Games, ha visto una riedizione nel 2012 anche in italiano da parte di “What’s your game” (e precedentemente da Red Glove): è un gioco ambientato a Caylus, un piccolo paese a nord di Tolosa, in pieno medioevo. I giocatori sono dei capomastri che contribuiscono a costruire il castello del Re. Alle loro dipendenze hanno un gruppo di lavoratori attraverso i quali portano avanti la costruzione alla ricerca del favore del Re. Quando il castello sarà terminato, chi ha più punti vince. 
Credo siano due gli aspetti di Caylus che hanno contribuito alla cattura dei giocatori, in quel 2006: da una parte la completa assenza di aleatorietà (tranne che nella distribuzione, ininfluente, delle prime 6 tessere edificio) e dall’altra la presenza di quell’infame pedina bianca chiamata “prevosto” che può essere corrotto senza alcun ritegno per disattivare le tessere edificio degli avversari oppure solo per dispetto.
Personalmente, credo che la vittoria di Caylus, nel gioco del Fanta-Magnifico fosse scontata. Un gioco troppo nuovo, troppo originale, nel momento in cui il gioco da tavolo stava passando dalla nicchia alla strada verso l’ampia diffusione. Un gioco più difficile del RisiKo! O del Monopoli che avevamo tutti in casa; un gioco che, se perdevi, non te la potevi prendere coi dadi… un gioco difficile e divertente che ti portavi fino a casa, a partita finita, ripensando alle mosse. Un gioco che non vedevi l’ora di rigiocare…
Per onore di cronaca, una citazione è meritata anche per il secondo classificato INDONESIA di Splotter Spellen (di cui non posso parlare, non avendo ancora avuto l’opportunità di giocarlo) ed il terzo classificato TWILIGHT STRUGGLE che non ha bisogno di presentazioni, essendo secondo me il gioco per 2 giocatori con il rapporto ambientazione/esperienza migliore che ci sia, ma che all’epoca era disponibile solo in inglese. 

CAYLUS ha vinto anche il premio come FANTA-MAGNIFICO 2006 “Scelto dai Goblin”. In questo caso tra le considerazioni che potrebbero aver condizionato la vittoria diventa fondamentale la riduzione della rosa al già citato valore di 7.0 poiché dello stesso anno ci sono molti giochi più popolari, più commerciali e più facili che avrebbero senz’altro per la attuale diffusione aver avuto più voti da più giocatori. L’età media dei Goblin, proprio per la grande diffusione dei giochi degli ultimi 5 anni, si è abbassata e molti, 10 anni fa, erano ancora intenti a giocare con le macchinette sul pavimento.
CAYLUS ha avuto una nuova edizione italiana nel 2012, cosa che ha senz’altro contribuito ad una sua maggiore diffusione (oltre alla fama, che lo precede tuttora) tra le giovani leve. Stessa cosa per TWILIGHT STRUGGLE, secondo classificato, recentemente proposto dall’editore di Correggio (Asterion press, ndr), diversamente da TWILIGHT IMPERIUM III, terzo classificato, un giocone di competizione spaziale che forse ha risentito nella sua diffusione attuale della lunga durata, del grande spazio richiesto e di una difficile accessibilità.
Bene, per ora la partita è terminata… Ne ricominceremo un’altra, con i giochi del 2006, allo scopo di eleggere il FANTA-GOBLIN del 2007, restate sintonizzati!
Umberto “umbi72”
TdG Grosseto

Commenti

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare