HEL: The Last Saga - Mega Preview KS

HEL
Mythic Games

Stasera l'atteso lancio, sulla piattaforma Kickstarter, del nuovo gioco di David Rakoto: "HEL - The Last Saga", edito per la prima volta da Mythic Games completamente in italiano. 

Anteprime
Giochi
Giochi collegati:
HEL: The Last Saga

La fine del 2019 e questo 2020, volendo escludere la triste situazione che un po' tutti stiamo vivendo, saranno ricordati, ludicamente e in generale artisticamente, come gli anni del ritorno in auge dei Norreni, antichi popoli germanici della Scandinavia centro-meridionale e Germania settentrionale, conosciuti dai più - erroneamente - con il termine "vichinghi", che in realtà erano abili guerrieri e predoni del mare, originari della Scandinavia e della Danimarca: a bordo delle loro navi fecero scorrerie sulle coste delle isole britanniche, della Francia e di altre parti d'Europa fra la fine dell'VIII e l'XI secolo. Basta guardare il tributo finale della sesta(!) stagione della nota serie tv "Vikings" o della recente "Ragnarok", del prossimo film "Valhalla", senza contare le tre pellicole Marvel dedicate a "Thor"... e vogliamo citare la fibrillazione che circola in rete, ogni volta che spunta fuori un nuovo trailer di futuri videogiochi come "Assassin's Creed: Valhalla" o "Senua's Saga: Hellblade II"?

dreki.jpg

Dreki
Prua di un "Dreki"


Questa per i Vichinghi è sicuramente una passione che arriva dalla scorsa decade perché, come per le opere artistiche che vi ho appena citato, ci vuole molto tempo e dedizione per fare arrivare ora sul mercato un prodotto degno delle saghe a cui si ispira: due anni di sviluppo e playtesting in giro per le fiere di settore sono il biglietto da visita per questa nuova avventura del duo David Rakoto (game design) e Christophe Madura (art director), capitanati dai ragazzi della Mythic Games (ricordiamo per brevità e fama Lèonidas Vesperini Communication Director & Publisher insieme a Benoit Vogt); vediamo in quali acque tempestose ci porteranno...

Trama ed informazioni generali

La "Saga" precedente a quella che i giocatori si troveranno a scrivere narra di un re di nome Haakon, partito con un manipolo di uomini alla scoperta di un nuovo territorio che potrebbe essere la terra promessa che hanno sempre cercato, dove gli dei camminano accanto ai degni, dai raccolti abbondanti, un luogo di felicità gloriosa. Corre l'anno 999, pur essendo in atto la cristianizzazione dei paesi scandinavi, alcuni vichinghi sono testardi e stanno lottando per mantenere la loro cultura e le loro convinzioni. Quale modo migliore per mantenere viva questa fiamma, se non fondare una nuova colonia in una nuova terra?

haakon.jpg

Haakon
Re Haakon
Ma, passato un anno, nessuna notizia giunge da re Haakon: sua moglie, la regina Petronilla, decide allora di partire alla volta dello scomparso marito per capire cosa sia accaduto, organizzando una seconda spedizione. Dopo un orribile viaggio in mare, costellato da perdite enormi in termini di vite umane, solo 13 "pellegrini" riescono a sbarcare nella "fantomatica" terra promessa. Sono abbastanza eterogenei tra loro, hanno occupazioni, credo e ranghi diversi nella società vichinga, quasi tutti con un passato dettagliato che nascondono ai più. Ma nonostante le loro differenze, dovranno cooperare se vogliono sopravvivere alle condizioni estreme in cui si trovano: freddo, fame e come se non bastasse, una crescente follia causata dalla minaccia di sconosciuti "Ostili", oscure presenze che ben presto faranno capire ai tredici che non sono soli e che, probabilmente, non lo erano nemmeno gli uomini e le donne della precedente spedizione!

Siamo di fronte ad un gioco apparentemente cooperativo che, stante a quanto appena premesso, volgerà sicuramente verso inaspettati risvolti di competitività o quantomeno scelte segnanti, nel corso di una grande campagna composta da 13 "canzoni" (o atti principali), divise in 3 o 4 scenari ciascuna, per una durata di gioco intorno almeno alle 80-100 ore.
La modularità delle sottosezioni, unita alla possibilità di giocare il gioco in solitario con un approccio (a detta dell'autore) più tendente al survival, garantiscono la possibilità di intavolare il titolo con diversi gruppi in quanto, se i giocatori falliscono uno scenario, il sistema e la trama modificheranno il loro prossimo tentativo, tenendo conto delle azioni eseguite in precedenza. Questi cambiamenti, che impatteranno sulle abilità e le caratteristiche dei personaggi, consentiranno di saperne di più sul loro passato e sulle eventuali loro motivazioni segrete.

petronilla.jpg

Petronilla
La regina Petronilla
Poiché potrà accadere che i personaggi muoiano anche nel corso della Saga (alla Kingdom Death Monster), queste informazioni saranno molto utili ai giocatori che mano a mano interpreteranno i sopravvissuti più spesso. Il forte impatto narrativo che emerge da queste scelte, si sposerà con il packaging di gioco: tutti gli elementi di una singola canzone avranno una scatola dedicata (ce ne saranno 13 almeno, ma si preannunciano altri 5 "mistery box"), scatola che conterrà poi non solo tutto il materiale "cartaceo" del gioco, ma anche le miniature (ah, non ve l'ho detto: ci saranno almeno 111 miniature, dai 32mm IN POI!) saranno contenute in appositi tray in plastica con la copertura opaca, per non svelarne il contenuto! Oltre a questa figata pazzesca, la scatola principale - grande circa 54 x 32 cm - è già progettata per contenere gli streach goals sbloccati (si tratterà però di elementi solo migliorativi come pose differenti per le miniature oppure materiali migliorati, il gioco base sarà tutto giocabile e completo già dal livello standard di pledge "Berserker" da circa 116€) e tutte le carte del gioco imbustate: così anche gli ossessivi-compulsivi saranno apposto! (me incluso  :_D )

Principali meccanismi di gioco

Il sistema di gioco, per esaltare la sua parte narrativa senza costringerci a leggere muri di testo di un fiato, farà leva sull'attivazione di eventi che porteranno a singoli paragrafi narrativi: ma non fatevi ingannare da questa sommaria premessa, poiché non siamo di fronte a un grande libro-game alla 7th Continent, con backtracking dell'esplorazione e crafting/gestione degli strumenti. In HEL, le fasi di gioco (che verranno declinate in quasi 900 paragrafi narrativi, con trame e sottotrame, a volte lette a tutti, a volte per le orecchie di pochi o di uno solo) saranno a servizio di due tipi principali di scenario: quello dell'esplorazione e quello dell' accampamento.

campo.jpg

Campo
Dettaglio dell'accampamento

Lo scenario dell'accampamento viene giocato su una plancia fissa, divisa in esagoni della stessa dimensione delle caselle di esplorazione, in modo da poter applicare con facilità anche le regole di movimento e combattimento presenti nella fase di esplorazione; tuttavia i giocatori dovranno qui vedersela maggiormente con la gestione delle risorse principali dei sopravvissuti (legno, cibo e l'onnipresente morale) e la costruzione di edifici, per aggiungere nuove funzioni. Attenzione però: proprio perché le regole dell'altra fase varranno sempre, anche qui dovremo attenderci avventure ed eventi inaspettati! Saremo coinvolti in una caccia all'uomo, una corsa contro il tempo oppure in un' investigazione, un'infiltrazione, un raid, una strenua difesa delle esigue scorte?

tiles.png

esplorazione
Dettaglio delle tiles di esplorazione

Lo scenario dell'esplorazione comprenderà invece diversi tipi di territorio rappresentati, sia interni che esterni, alcuni di essi avranno dei simboli sulla base dell'esagono che ci ricorderanno la possibilità di eseguire alcune azioni (come ad esempio pregare - nel gioco ci sono tre culti, pagano dei norreni, cristiano dei convertiti e "animista", diciamo così, tutti ben identificati da un proprio simbolo): particolare attenzione andrà poi posta alla tipologia di numero, credo, rango e fede dei sopravvissuti presenti in una tessera, per poter affrontare le situazioni che si presenteranno in maniera diversa, a seconda di quanto previsto nella "canzone" in corso.

Per capire meglio questo approccio che caratterizza poi la diversità di situazioni che possono essere affrontate all'interno di uno stesso scenario (tenete conto che i 3-4 scenari che compongono una canzone, potranno essere giocati con diverse strategie e portare a epiloghi diversi, quindi è possibile ripetere uno scenario per concludere la canzone in maniera diversa! Certo, rimarrà una trama portante che si andrà a scoprire alla fine della saga/gioco, ma è bello sapere che ci si potrà arrivare in molti modi e scoprendo cose diverse) è necessario dunque abbandonare la "visuale dall'alto" dei terreni avuta sino a ora e osservare più da vicino le schede dei personaggi e il flusso di gioco.

hel_scheda.jpg

Scheda_PG_HEL
Scheda di un sopravvissuto

Ogni personaggio è rappresentato in gioco, oltre dalla sua dettagliata miniatura anche da un scheda (in caso possegga un famiglio, un possibile compagno di avventura, ci sarà anche una carta che lo riguarda e un token, sbloccabile in miniatura durante il corso della campagna come stretch goal), nella parte alta della stessa sono presenti sei caratteristiche di base, con valori da 1 (scarso) mediamente fino a 5 (esperto):

hel_schedabis.jpg

HEL_Scheda_PGBis
Scheda di un sopravvissuto con famiglio
  • valore = usato principalmente per il numero di dadi da tirare in attacco contro gli ostili;
  • difesa = usata sovente per il numero di dadi da tirare in difesa per bloccare i danni causati dagli ostili;
  • agilità = usata maggiormente per calcolare il numero massimo di esagoni percorribili normalmente;
  • sopravvivenza = usata in funzione del numero di dadi per i test che riguardano questa caratteristica;
  • percezione = usata in relazione al numero di dadi per i test che riguardano spesso le fasi esplorative;
  • volontà = usata spesso in funzione del numero di dadi per i test di sanità mentale o preghiera.

hel_carte_abilita.png

hel_carte_abilita
Carte abilità

Come al solito carte e token possono variare questi status, ma non è questo il modo principale per "avanzare di livello di esperienza", per dirla ruolisticamente, poiché all'inizio del gioco ogni personaggio deve gestire due mazzi di carte che introducono una meccanica di "light deckbuilding": uno privato delle abilità speciali proprie e uno in comune, con gli altri sopravvissuti, relativo alla fede. Da quello privato, inizialmente esiguo, verranno scelte solo due carte che potranno essere utilizzate nel corso dello scenario. Se, durante lo stesso, il giocatore interpreterà bene il suo personaggio, secondo le linee guida pubbliche che saranno date dalla scheda personaggio e dalle carte di abilità speciali e/o da quelle segrete (che sveleranno mano a mano il backgroud di ognuno), allora sarà premiato con nuove carte abilità speciali da inserire nell'apposito mazzo da utilizzare nel prossimo scenario.

hel_carte_fede.png

hel_carte_fede
Carte fede

Ci sarà ovviamente anche un meccanismo simile legato al pool comune dei tre mazzi di carte fede: ovviamente ora risulta più chiaro che secondo l'influenza che verrà data al proprio credo dai sopravvissuti, pregando nelle tessere di territorio giuste, si otterranno benefici "per molti ma non per tutti" che creeranno un ulteriore senso di "divisione nell'unione", che genererà tensione e scelte difficili con l'evolversi delle vicende facendo risultare più chiaro ora perché il gioco parte come cooperativo ma non è detto che evolva come tale, dipenderà dalla trama e dalle scelte dei giocatori/personaggi e del loro leader!

La fede di un personaggio, tornando alla scheda, è indicata con il corrispettivo simbolo sotto la sua illustrazione insieme a un altro importante valore, rappresentato da una corona di alloro: il rango. Maggiore sarà il rango del personaggio, maggiore sarà la sua capacità di ordinare e comandare gli altri.

Questo valore potrà fare da spartiacque in diverse situazioni che si potranno presentare nel gioco, inclusi anche determinati eventi di attacco da parte di ostili senzienti, ma non è ovviamente detto che corrisponda alla capacità di leadership nel corso degli scenari: poiché il leader del gruppo che affronta un determinato scenario cambia e con esso anche i personaggi comandati di giocatori (solitamente 1 personaggio per giocatore in partite da 4 giocatori, massimo 2 in presenza di minor numero di giocatori ), non è detto che in una missione di avanscoperta, ad esempio, sia la regina Petronilla la leader, bensì è facile che tocchi ad Alvar lo Jarl.

Questo ha un impatto notevole in quanto aggiunge altro pepe alla già speziata situazione di "co-opetizione" [NdR: strategia capace di fondere istanze di tipo competitivo e cooperativo] descritta dall'uso dei succitati poteri speciali e azioni guidate della fede: il leader prende posizione per le decisioni relative agli eventi caratteristici di ogni turno, a suo insindacabile giudizio! Questo può avvenire dopo un consulto interno al gruppo oppure no... ma alla fine spetta solo a lui deciderlo!

carte_evento.png

hel_carte_evento
Carte evento
Ma come sono fatte queste carte evento e quando si usano? Ne esistono fondamentalmente di due tipi: carte evento relative all'accampamento e carte evento relative all'esplorazione. Ogni scenario che compone una canzone può essere ambientato non solo di giorno ma anche di notte, questo si riflette anche sulla tipologia di eventi che possono accadere (esistono quindi eventi solo diurni e altri solo notturni, presenti specialmente nella seconda parte della Saga, non so se mi spiego questo cosa fa presagire...).

Nella carte fato, ci sono inoltre informazioni essenziali per il flusso di gioco: una sezione relativa agli eroi in vita (eh si, nel gioco si muore, ma ne parliamo più avanti! ) che indica il numero massimo e la tipologia di attivazioni che ogni personaggio può eseguire oltre a eventuali attivazioni bonus (un'attivazione può essere, ad esempio, l'azione di pregare, un'altra quella di esplorare un boschetto ecc) e inoltre indica anche la sequenza di attivazione di eventuali animali selvatici/ostili presenti sulla mappa sotto forma di segnalini sulle zone indicate nel libro degli scenari dalle lettere A-B-C-D.

In questo modo ogni scenario non solo sarà esplorabile mano a mano che lo si percorre (se ne conoscono solo i limiti della mappa di gioco e la tipologia di terreno dell'esagono) ma anche gli eventi presenti su di esso saranno avvolti nel mistero fino a che un determinato personaggio o carta fato li farà scattare, direttamente o indirettamente.

hel_token.jpg

HEl_token
Esempio di riferimento token-personaggio

Avete letto bene, se il nostro caro Alvar si recherà, ad esempio, a esplorare tramite un'attivazione lo strano cumulo di macerie che blocca il passaggio verso la sua unica via di accesso al ponte diretto ai ghiacciai, ci si potrebbe trovare in una situazione da affrontare diversamente se lo stesso evento fosse capitato al cane della regina mandato in avanscoperta dalla pavida regnante!

mini_preproduzione_hel.jpg

Minis_Hel
Miniatura di preproduzione
Le sorprese in Hel, dunque, sembrano all'ordine del giorno e non tutte sono negative, ma quando arrivano quelle... forse è meglio fuggire, se non si ha abbastanza salute: ma come si calcola la salute di un personaggio? Facendo sempre riferimento alla scheda del personaggio, sotto la riga delle caratteristiche, ci sono da uno a tre-quattro riquadri rettangolari dedicati ai suoi talenti personali (oltre a quello standard della sua classe che si trova tra la sua illustrazione e sopra al suo nome, al centro-sinistra della scheda): ebbene ogni talento vale due punti salute. Più punti salute il personaggio perde, più egli si indebolisce e conseguentemente perde i suoi talenti fino a non averne più nessuno... semplice no? Persi tutti i suoi talenti/punti salute il personaggio sviene, ma può essere riportato cosciente dai suoi compagni di avventura, al costo di punti "morale" di gruppo, particolari punti comuni che servono "da moneta" per la vita dell'intero gruppo e per soddisfare, in molte canzoni, le condizioni di vittoria di scenario e/o canzone.

All'inizio di ogni scenario, infatti, una volta letta l'introduzione dall'apposito libro e preparate le tessere esagonali necessarie e i segnalini generici, viene messa bene in vista a tutti una carta che descrive le condizioni di vittoria dello scenario stesso, che verranno raggiunte non appena una o più delle stesse saranno soddisfatte, facendo ciclare le carte evento e le attivazioni dei personaggi necessarie fino a che non si sarà raggiunto lo scopo... o si sarà morti! Il proseguire delle prossime canzoni sarà poi influenzato dai risultai ottenuti nei tracciati di condizione di vittoria precedenti.

carta_scenario_hel.png

hel_carte_scenario
Carta scenario
Ah, la morte! Croce e delizia dei giochi da tavolo narrativi; se un personaggio muore, soprattutto se il giocatore ci si affeziona dall'inizio, porta due tipi principali di "scompenso ludico": i tempi morti di attesa del giocatore che lo comandava e la necessità di sostituirlo successivamente, cominciando dall'inizio. L'approccio seguito da Hel è quindi molto simile a quello di Kingdom Death Monster ovvero i giocatori non guidano sempre gli stessi personaggi nel corso delle canzoni, decidendo quindi più la storia del gruppo dall'inizio alla fine della saga, pur tuttavia avendo spesso la possibilità di "ripristinare la salute" del proprio preferito, durante lo scenario, per farlo evolvere (in fondo stiamo parlando di 13 personaggi, non di 130, quindi possiamo supporre che certi eventi di morte possano essere scriptati e solo inevitabili, a seconda delle scelte fatte per se stessi rispetto a quelle per il gruppo). Quali indicibili pericoli o magari incredibili novità celeranno gli ostili? Io non mi dilungherei molto comunque a cercare di contrattare con tipi come questi riportati nelle foto in basso, pur essendo dotati di un certa forma di intelligenza... a proposito: l'IA del gioco comanderà gli ostili che una volta attivati, tramite apposite carte pericolo, seguiranno due massimo tre regole, ben visibili sul fondo delle loro carte personali, dove sarà presente un rimando a una descrizione che ci fornirà spesso indizi preziosi su come comportarci (ripeto, io picchierei a prescindere!). Le condizioni sono di immediata identificazione e di facile comprensione: prima il più vicino, poi il più valoroso, poi il più alto in rango etc... Tutte sono ovviamente contestualizzate alla tipologia di ostile, per esempio: siete appena entrati nella foresta ghiacciata quando incontrate, tra il fogliame, dei piccoli indigeni con scudi a forma di maschera tribale, capitanati da un poco rassicurante uomo con una testa di alce. L'uomo attaccherà, per condizione, prima il più valoroso e vicino, mentre i piccoletti si fionderanno su quelli con meno salute nelle retrovie...

hel_ostili.jpg

hel_carte_ostili
Carte ostili

lupo_hel.jpg

Hel_lupo
Dove finisce l'uomo?

hel_entita_bis.jpg

Hel_entita_bis
Orrori indicibili nei boschi...

donna_hel.jpg

Hel_donna
La fine del povero re è stata questa?
















 

Conclusione

Se siete arrivati a leggere sino a qui questa lunga anteprima due sono le cose: o siete dei maledetti pigri sbrigativi e volete sapere semplicemente cosa ne penso, oppure sono riuscito a infondervi un poco di quella sana passione che i ragazzi di Mythic Games hanno saputo infondere in me nel mese che ci ha separato dal lancio: è stata creata una comunità apposita su Facebook, che ogni giorno seguiva "virtualmente" il viaggio della seconda spedizione verso l'isola (momento in cui inizia poi la Saga che vivremo nel gioco), comunicando in maniera eccelsa - come nessun altro sa fare nel mondo dei giochi da tavolo Kickstarter - e svelando mano a mano, tra un indovinello ed un carteggio ritrovato dei precedenti esploratori, le caratteristiche del gioco che avete letto riassunte sino a ora, organizzando live e speciali testuali ad hoc. È proprio durante uno di questi scambi di info per fare comunità, che noi pelleverde abbiamo fatto breccia nei loro cuori vichinghi e si sono convinti che (come dimostrano i numeri di progetti narrativi analoghi di altri editori, su tematiche distanti da quelle della nostra cultura) fosse possibile scommettere sulla partecipazione, non di poche decine di backers italiani, ma di una comunità crescente di appassionati ora nel presente e crescente nel futuro, a patto che la nostra cara lingua fosse utilizzata per immergersi meglio nelle atmosfere del gioco! Ebbene sì: come avrete avuto modo di capire, anche dall'introduzione, HEL - The Last Saga sarà completamente tradotto in italiano! È la prima volta per Mythic Games che questo accade, insieme alle già pianificate traduzioni in spagnolo e tedesco ed è una grande opportunità per tutti noi gamers: stasera non solo avremo la possibilità di divertirci per quindici giorni nel seguire la campagna e i suoi sviluppi, ma potremo - per una cifra tutto sommato conveniente per quello che il gioco offre - avere alla consegna tra le mani un gioco di un autore che precedentemente si è fatto ben volere con SMOG: Rise of Moloch, che ha speso insieme alle quaranta e passa persone del team di sviluppo, due anni per creare e playtestare la sua creatura, un mix di esplorazione e combattimento, RPG, light deckbuiding e gestione risorse, condito da sorprese, colpi di scena, probabili tradimenti e situazioni eccitanti alla Cliffhanger!

Se non avessi speso tempo a raccogliere info per spiegarvi, nella maniera più dettagliata possibile, come tutto questo si amalgami, a mio avviso molto bene, nel contesto survival horror di una storia adulta, matura e a tinte forti, probabilmente potreste bollarmi come l'ultimo dei fanboy: bene, sappiate che è da un anno almeno che seguo il progetto e siete ovviamente liberissimi di leggervi il manuale o guardarvi i video di gameplay, che verranno pubblicati nella pagina del Kickstarter, anzi vi consiglio caldamente di farlo prima di pledgiare... ma sappiate bene che si tratta di un progetto, per la sua particolare natura artistica e produttiva, Kickstarter exclusive: poi non dite che non vi avevo avvisato!

Ci vediamo nel Valhalla o nel Helheim, pelleverde di Midgard! 

help.jpg

HEL_p
Il frammento della lettera di Padre Burdo, missionario della precedente spedizione...

Fonti: 

https://www.mythicgames.net
https://www.facebook.com/groups/265388951129071/
https://boardgamegeek.com/boardgame/274056/hel-last-saga
https://www.youtube.com/watch?v=OmOJQqu-jRk

Commenti

urca che anteprima... bel lavora Tal. Ora aspettiamo...

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

C'è una cosa che non mi è chiara.

Se è tutto inscatolato in tanti pacchetti diversi da aprire solo al verificarsi di certe condizioni per sparare a palla l'effetto sorpresa e scoperta, come faremo a valutare cosa staremo pledgiando?

(Mi vengono in mente le scatolette misteriose di Oathsworn, la gente diceva che in realtà i produttori del gioco non avessero neanche progettato cosa ci sarebbe finito dentro quelle "mistery box"... )

Cioè, ok finanziare un progetto, ma troppo "mistery" può essere controproducente nel crowdfounding.

Staremo a vedere...

-----------------------------
Giocare!!! Hai scelto un bel modo per non invecchiare :-)))

“War, war never changes."

[glow=red]Ho molti giochi in vendita (per quotazioni singole contattatemi in pm):[/glow] Il mercatino di Robocoppa

Grazie per l'anteprima! Più che ritorno in auge dei Norreni, però, io vedo in Hel l'ennesima prova che se c'è un trend attuale su KS, è quello dei narrativi. Dai lontani tempi di Tales of the Arabian Nights in quanti ci hanno proposto una nuova declinazione di gioco che oltre a meccaniche ti promette di vivere una vera storia? Mi vengono in mente Middara, Tainted Grail, Oathsworn, The Isofarian Guard, Sleeping Gods, Trudvang, Aeons Trespass Odyssey... solo per citare alcuni tra i più recenti.

Il problema è: dove funzionerà e dove no? Premesso che il genere bisogna saperlo apprezzare e non è certo per tutti, il confine tra immersione e pallosità data dalla lettura è molto labile, oltre alla predisposizione del giocatore ci vuole anche un accurato playtest, un preciso bilanciamento tra storia e meccaniche, un attento processo di design.

Qui le premesse sono molto più che buone... da parte mia seguirò il progetto con attenzione, ma per ora starò alla finestra. Ho scoperto di mal sopportare l'attesa dei KS, i ritardi, gli intoppi. Provo un'attrazione morbosa per questo genere di giochi ma ho perso la pazienza con i kickstarter.

Spero però che abbia un grande successo e che la Mythic sia premiata dai backer italiani!

Sembra spettacoloso....

Bellissima anteprima. Sono convinto al 99% del pledge. Vediamo come parte la campagna e soprattutto spero sia disponibile un regolamento (anche non definitivo) per capire più dettagliatamente il sistema. Gran bel lavoro!

Pledge quasi sicuro per me

infernofury1 scrive:

Pledge quasi sicuro per me

Eh no! Da te non mi aspetto il "quasi"! 😬 Che facciamo: prima nel forum bullizzi il mio portafogli e poi qui temporeggi??? 😛

In diretta dal paese delle streghe!

Mai pledgiato in vita mia ma c'è sempre una prima volta....e mi sà tanto che ci siamo.

 

Qualcuno può postare il link per partecipare al kickstarter di questo giocone?

eomer scrive:

Mai pledgiato in vita mia ma c'è sempre una prima volta....e mi sà tanto che ci siamo.

 

Qualcuno può postare il link per partecipare al kickstarter di questo giocone?

Per servirla:

https://www.kickstarter.com/projects/1162110258/hel-the-last-saga

" E’ giunta l'ora! Cavalieri di Rohan, giuramenti avete prestato. Adesso, manteneteli tutti! Al signore e alla terra! Ah!"

Ci vediamo stasera! 🤓

In diretta dal paese delle streghe!

Grazie caro. A dopo allora. Chissà se saremo in tanti.....

Ciao a tutti, sono un pò nuovo di questo mondo, e non ho mai seguito un kickstarter, sto cercando di capire come funziona. Siccome sono interessato a questo gioco vorrei capire una cosa, vedo che c'è il simbolo della lingua italiana, ma come si fa a sceglierla se si decide di partecipare sostenendo il progetto? Grazie.

cox82 scrive:

Ciao a tutti, sono un pò nuovo di questo mondo, e non ho mai seguito un kickstarter, sto cercando di capire come funziona. Siccome sono interessato a questo gioco vorrei capire una cosa, vedo che c'è il simbolo della lingua italiana, ma come si fa a sceglierla se si decide di partecipare sostenendo il progetto? Grazie.

Ciao Cox82, non ti preoccupare!

Leggi questa guida e poi , quando sarà aperto il pledge manager (leggendo la guida capirai) potrai scegliere la lingua...ora devi semplicemente partecipare al ks!

https://www.goblins.net/articoli/come-si-usa-kickstarter-guida-neofiti

In diretta dal paese delle streghe!

Grazie mille!

A me sembra tantissimo This War of Mine ma con ambientazione diversa. Sbaglio?

Pledgiato senza indugi.

tutto bello, però alla fine è dadoni? c'è qualche meccanismo per limitare l'alea degli stessi? perchè non mi sembra di aver visto qualcosa a riguardo e 3 ore di playthrough non li vedo manco sotto tortura

Non temete goblin! In settimana arriverà una gameplay vero sulla pagina di Ks (niente roba finta alla tts) perché il lockdown è finito in Francia lunedì scorso e quindi hanno avuto poco tempo per imbastirlo! 

In diretta dal paese delle streghe!

TheTaliesin scrive:

Non temete goblin! In settimana arriverà una gameplay vero sulla pagina di Ks (niente roba finta alla tts) perché il lockdown è finito in Francia lunedì scorso e quindi hanno avuto poco tempo per imbastirlo! 

cos'è TTS?

Tabletop Simulator

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Ciao, bella anteprima davvero... il gioco mi attira molto ma non ho capito se uscira anche in retail magari in italiano o se è una esculsiva kickstarter.

Poi mi domandavo qual è  il tempo di gioco stimato per uno scenario di complessità media...

Grazie, max

darthMax scrive:

Ciao, bella anteprima davvero... il gioco mi attira molto ma non ho capito se uscira anche in retail magari in italiano o se è una esculsiva kickstarter.

Poi mi domandavo qual è  il tempo di gioco stimato per uno scenario di complessità media...

Grazie, max

Ciao Max e grazie per i complimenti, il gioco non uscirà in retail sarà un prodotto esclusivo kickstarter: verrà tuttavia tradotto in italiano e sarà possibile scegliere la lingua durante la gestione del pledge a campagna ultimata. Se non ricordo male ogni scenario dovrebbe durare intorno all'ora, ora e mezza (setup escluso) a seconda della tipologia e del numero di personaggi coinvolti. Spero di esser stato utile, ti aspetto nel gruppo di vickinghi su Facebook!💪

https://www.facebook.com/groups/265388951129071/?ref=share

In diretta dal paese delle streghe!

Pledgiato stamattina dopo aver letto questo fantastico articolo 😉

Matteo Baiguini

Matteo Baiguini scrive:

Pledgiato stamattina dopo aver letto questo fantastico articolo 😉

Troppo buono, sono contento ti sia piaciuto!

In diretta dal paese delle streghe!

Sì, davvero piaciuto! Domanda da neofita della tana: esiste un articolo simile anche di Stormsunder: Heirs of Ruin? Ho cercato ma non trovo... pledgiato anche quello con una espansione

Matteo Baiguini

Pledgiato senza indugio,  reputo il rapporto prezzo/qualità offerta davvero ottimo considerando in aggiunta l'italica localizzazione.

Incrocio le dita sperando che la tempistica di consegna non subisca ritardi , un plauso all'autore dell'articolo, davvero ben fatto ed esaustivo sotto molti aspetti.

Matteo Baiguini scrive:

Sì, davvero piaciuto! Domanda da neofita della tana: esiste un articolo simile anche di Stormsunder: Heirs of Ruin? Ho cercato ma non trovo... pledgiato anche quello con una espansione

No Matteo, ci spiace:u preview di un gioco solitamente riusciamo a pubblicarla quando sono disponibili diverse informazioni prima del lancio del gioco su kickstarter per il potenziale redattore interessato. Nel caso di HEL è stato possobile, come ben testimoniano le fonti a valle dell'articolo, tuttavia Stormsunders è stato citato nella nostra rubrica periodica "Kalcio d'inizio", tutta dedicata ai kickstarters del momento: tramite la funzione ricerca dovresti ritrovare il numero in cui ne parliamo oppure tuffati nel thread apposito del forum 😉

In diretta dal paese delle streghe!

Zagarna scrive:

Pledgiato senza indugio,  reputo il rapporto prezzo/qualità offerta davvero ottimo considerando in aggiunta l'italica localizzazione.

Incrocio le dita sperando che la tempistica di consegna non subisca ritardi , un plauso all'autore dell'articolo, davvero ben fatto ed esaustivo sotto molti aspetti.

Grazie Zagarna:in effetti, visto l'aria che tira ultimamente su kickstarter, soprattutto nelle offerte degli editori più noti, HEL ha davvero un bel rapporto prezzo/contenuto! 

In diretta dal paese delle streghe!

Ok, grazie mille delle info, gentilissimo 😊

Matteo Baiguini

Ahahahah che pirla che sono, ho trovato il thread, il Matteo Baiguini che chiede a Lazy Squire Games in merito alla traduzione sono io ahahahah quanto è piccolo il mondo

Matteo Baiguini

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare