Wendake: anteprima essen 2017

Wendake Cover
Placentia Games

Abbondantemente finanziato su kickstarter, Wendake sfruttta un'innovativa meccanica di scelta azioni per portarci tra gli indiani d'America a capo di una tribù che vuole primeggiare nel territorio dei grandi laghi.

Anteprime
Giochi
Giochi collegati:
Wendake

Avevamo giocato a Wendake già parecchio tempo fa, quando era ancora un prototpo dal titolo I grandi laghi e, già allora, il titolo ci aveva colpito. In questo anno e mezzo il gioco è stato rifinito e migliorato pronto per entrare nelle nostre case a partire dallo Spiel.

Wendake tabellone (prototipo)
Wendake tabellone (prototipo)
A differenza della maggior parte delle anteprime, abbiamo potuto giocare Wendake al GiocAosta e questa anteprima si basa su quest'ultima partita.

Il gioco

Ogni giocatore dispone di una plancia su cui trovano posto le nove tessere azione. Nel proprio turno, il giocatore può piazzare uno dei propri segnalini su un'azione della griglia o per prenotare l'ordine di turno. I segnalini piazzati sulla propria tabella vanno però disposti tutti sulla stessa riga, colonna o diagonale. Dopo aver svolto le azioni le tessere selezionate vengono ribaltate (mostrando l'azione rituale) e scorrono verso il basso. Seguendo il nuovo ordine di turno si scarta una delle tre tessere uscite dalla plancia per sostituirla con una nuova tessera azione (più potente) tra quelle disponibili. Le tre tessere vengono mescolate e posizionate nei tre spazi liberi della riga più in alto della nostra plancia. Nel gioco vengono valutati quattro aspetti della vita del clan: quello militare, quello economico, quello religioso e quello rituale. Questi quattro tracciati sono abbinati casualmente a coppie all'inizio della partita.

Le azioni possibili sono:

  • piazzare nuove canoe;
    Wendake plancia giocatore (prototipo)
    Wendake plancia giocatore (prototipo)
  • muovere i guerrieri su territori adiacenti decidendo se combattere gli avversari e se preparare il terreno per la produzione (eventualmente sostiduendo i guerrieri con token uomo e donna);
  • raccogliere, ottendendo le risorse dalle zone produttive cui hanno accesso le donne della tribù;
  • cacciare, ottendendo i castori dalle zone di caccia cui hanno accesso gli uomini della tribù;
  • conciare i castori ottenendo una pelle ciascuno;
  • pescare, ottenendo un pesce per ciascuna barca in gioco;
  • ottenere punti militari:  prima si assegnano eventuali tessere tartaruga di cui si hanno i requisiti (che forniranno punti a fine partita) poi si ottengono punti militari in base al numero di territori su cui si ha la maggioranza di guerrieri.
  • ottenere punti maschera: prima si pesca una carta maschera poi si può giocare una combianzione di carte e ottenere i rispettivi punti. 
  • commerciare: si possono scambiare risorse con la riserva fino al numero di canoe possedute, dopodiché si pesca una carta e se si contrae il vaiolo si perde un nativo. Dopodiché si può acquistare una tessera progresso pagando le risorse richieste e ottendendo il bonus relativo e i punti sui tracciati riportati. Infine si possono convertire fino a 5 diverse risorse in altretttanti punti commercio.
  • fuoco: consente di svolgere una qualsiasi delle altre azioni (ma non quelle che sono già state attivate o verranno attivate nel turno in corso).
  • rituale (l'azione sul retro delle tessere): consente di ottenere un punto per ogni tris, composto da uomo/donna /soldato nel nostro villaggio di partenza, e posizionare due nuovi nativi nel villaggio.

Dopo che tutti i giocatori hanno svolto tutte le azioni, si procede con la fase di ripristino e preparazione del turno successivo. Alla fine del settimo turno il gioco termina e si calcolano i punti sommando il valore dell'indicatore più in basso su ciascuna coppia di tracciati.

Prime impressioni

Wendake Componenti
Wendake Componenti
Dopo aver giocato i primi quattro turni, eravamo molto felici di aver scelto Wendake per il nostro primo pledge. La cosa che ci è maggiormente piaciuta è l'originalità della meccanica di scelta azioni che obbliga il giocatore a rivedere ad ogni turno la propria idea di strategia. E il pizzico di casualità che si ha nella disposizione delle tre tessere nella riga superiore non è mai fastidiosa. Credevamo che la fortuna potesse incidere sulla pesca delle carte maschera ma in realtà ci siamo ricreduti. Si può sempre scegliere e ci sono tessere progresso che possono aiutare a mitigarla ancora di più. Le tessere progresso, così come le tessere azione di valore sempre crescente che entrano in gioco, danno un ottimo sprint di crescita alle nostre possibilità e ci permettono di innescare combo e trovare incastri che premiano i giocatori che hanno saputo meglio programmare il proprio turno. La variabilità è altissima, non ci potranno mai essere due partite uguali per la grande quantità di tessere progresso e azione, oltre che dalla semplice diversa disposizione delle azioni sulla plancia e l'interazione non è quasi mai distruttiva ma si sente specialmente sui territori e nell'ordine di turno. Infine, la trovata molto kniziana del "miglior punteggio peggiore" obbliga i giocatori a migliorare su tutto, invece di concentrarsi su un solo aspetto, rendendo le partite tese e avvincenti.

Per noi sarà uno dei giochi che più faranno parlare di sé durante questa edizione dello Spiel.

 

Commenti

Via, mi sa che alla fine lo prendo.

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Grazie della bella recensione....mi ricordo benissimo della vostra prima partita ad IDEAG!

Danilo

Chemako

Sempre più interessato.

Proprio il gioco che fa per me. Non vedo l'ora di provarlo a tavoletta. Certo mi munirò di un bel calumet per cercare di placare gli animi quando ce le daremo di santa ragione. 

Mi piace il meccanismo continuo di modifica del lotto di azioni disponibili.

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare