Rank
4

Through the Ages: A Story of Civilization

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 8,95 su 10 - Basato su 187 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2006 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 240 minuti
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Through the Ages: A Story of Civilization Indice ↑

Articoli che parlano di Through the Ages: A Story of Civilization Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Through the Ages: A Story of Civilization Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Through the Ages: A Story of Civilization Indice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo Through the Ages: A Story of Civilization in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
through the ages, a story of civilization Offro gioco singolo €30.00 Consegna a mano, Spedizione €9.00 vincypolice 09/09/2017
Through the Ages: A story of civilization Offro gioco singolo €30.00 Consegna a mano, Spedizione €6.00 Shirak 28/08/2017
Through the Ages (1a edizione) Offro gioco singolo €24.00 No Spedizione €8.00 BoardgameAZ 07/07/2017
Through the Ages Eng - Spedizione compresa Offro gioco singolo €40.00 No Consegna a mano, Spedizione €0.00 netspawn 25/04/2017
Through the Ages: A Story of Civilization Offro gioco singolo €30.00 No Consegna a mano Blackwave 26/02/2017
Through the Ages: A Story of Civilization - ENG Offro gioco singolo €25.00 No Consegna a mano, Spedizione €9.00 OrcoBoja 22/02/2017
Through the Ages ed. 2006 Offro gioco singolo €20.00 No Consegna a mano, Spedizione €9.00 Beorne 29/01/2017

Cercasi gioco: annunci con gioco disponibile per scambio o acquisto

Questo elenco contiene tutti gli annunci di utenti che cercano il gioco da tavolo Through the Ages: A Story of Civilization sia per acquistarlo che per scambiarlo con altri giochi.

Annuncio Tipo Consegna Utente Data
Through the ages Edizione Italiana Cerco Consegna a mano, Spedizione padawans 15/09/2017
Cerco classici Cerco Consegna a mano, Spedizione Ulrich_III 07/04/2017
Acquisto giochi, possibile scambio/permuta Cerco Consegna a mano, Spedizione kirito_1987 02/01/2017

Video riguardanti Through the Ages: A Story of Civilization Indice ↑

Gallerie fotografiche Indice ↑

Through the Ages: A Story of Civilization: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
16050
Voti su BGG:
15661
Posizione in classifica BGG:
18
Media voti su BGG:
8,07
Media bayesiana voti su BGG:
7,90

Voti e commenti per Through the Ages: A Story of Civilization

8

Nessun commento

9

Un gioco assoluto, uno strategico puro. Molto lungo e molto complesso. Occorre prestare attenzione a fin troppe cose. Molto buona la gestione della popolazione e il fatto che l'aspetto militare sia intenso in senso astratto e non fisico, cosa che lo rende davvero strategico e un gioco tedesco a tutti gli effetti. Molto intelligente la gestione del governo con le differenziazioni appropriate. Grafica e componentistica non a livello e molto noiosa, ma il gioco è troppo bello. Universale, completo e complesso.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

10

Bello, bello, bello e ancora bello. Davvero geniale questa simulazione di espansione della civiltà, da un'epoca storica remota (i primi leader sono Omero & company) fino praticamente ai giorni nostri (che la sagoma dell'inventore di Civilization sia con il punto di domanda per non pagare diritti sull'immagine di Sid Meyer ???). Incredibilmente strategico anche se forse una piccolissima dose di fortuna su come escono le 13 carte disponibili sul tabellone forse c'è. Però il gioco è talmente vasto e con innumerevoli possibilità di strategie che questo praticamente non lo si avverte. Si deve tenere conto praticamente di tutto, dallo sviluppo della popolazione alla produzione delle risorse e a come spenderle per progredire. Davvero geniale il meccanismo che ricalca davvero il Civilization del PC. Forse un pochino astratto a livello mappale (essendo comunque un gioco di carte non si ha molto la sensazione dello sviluppo e del passare del tempo della propria civiltà) ma questo è davvero poco. Divertente, scala perfettamente i partecipanti (perfetto anche per due) e con la durata giusta che dovrebbe avere un gioco che ricalca Civilization, infatti la partita al Full Game, una volta assimilate bene regole e carte (fodamentale il conoscerle) si aggira più o meno sulle 4 ore. Ottimi anche la fattura dei componenti (versione Fred Distribution 2008). Credo il più bel gioco di carte misto a meccanica da puro tedesco esistente in circolazione. Questi ragazzi Cechi hanno davvero fatto un capolavoro. Gioco non da neofiti ma da giocatori che hanno masticato un pò di regolamenti (i neo-giocatori potrebbero perdersi sulla quantita di azioni regole e possibilità strategiche di gioco). In ultimo grande complimento al redattore del manuale che ha fatto si che questo sia davvero chiaro, ben fatto e molto capibile per giocare un gioco così complesso. Unico neo (se proprio vogliamo trovarlo un difetto!!) poteva essere stilato un elenco dettagliato delle carte e dei componenti (lo si trova comunque su Boardgamegeek). Mi associo a Sargon: Universale.

10

Adorabile questo gioco!

Molteplici possibilità strategiche offerte da questo ottimo gioco.

Un po' complesso da imparare all'inizio, ma poi tutto fila via liscio ed è giocabilissimo!!!

Assolutamente da avere nella propria collezione!!!

9

Un gestionale davvero completo, molto tattico e con la possibilita' di perseguire tante scelte strategiche diverse.
Per me non vale 10 solo per i materiali, che in questa edizione sono veramente scadenti. Speriamo presto in una edizione Deluxe (tra l'altro ne ha gia' abbondantemente il prezzo...)

10

10 e lode!
Il gioco più bello che io possiedo e che abbia mai giocato.
Finalmente un gioco di civilizzazione che prende in considerazione tutti gli aspetti per mandare avanti una civiltà senza doversi perdere in regolamenti esageratamente complicati.
Tutti gli aspetti sono collegati in modo magistrale e sottovalutare un elemento della propria civilltà può causare l'immancabile declino.
Piacerà sicuramente ad ogni giocatore esperto che si rispetti.
Da avere!

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

9

Gioco veramnete molto bello, e per me ancora tutto da scoprire (infatti ho giocato solo la versione base, 3 volte...). Però solo pochi altri giochi mi hanno lasciato intravedere una così grande profondità. Prestissimo proverò la versione avanzata...anche se la lunghezza, un pò potrebbe disturbare il mio gruppo di giocatori.

Ha una modalità di utilizzo delle carte che un pò mi ricorda il St. Petersburg ( un pò per la striscia delle carte e sostanzilamente perchè come il St. Pt. si sviluppano proprietà rappresentate dalle carte stesse...) , per quello che riguarda la gestione delle risorse invece è decisamente alla Puerto Rico.

Unica parte fortunosa del gioco è quella dell'uscita delle carte sull'apposita striscia e la pesca delle carte evento, ma mitigata da meccanismi ben funzionanti.

Componentistica buona (ma al prezzo a cui propongono il gioco in Italia dovrebbe essere almeno 3 volte meglio!!), meccaniche molto valide e rigiocabilità altissima.

Da avere, o almeno da giocare giocare e rigiocare!! Se siete giocatori accaniti vi divertirete di sicuro!

Buon gioco a tutti!

8

Questo è un giocone, in tutti i sensi, profondità e durata. Al momento ho all'attivo solo 2 partite, ma ne son rimasto talmente entusiasta che credo tranquillamente di potere dare un voto elevato come il 9. Parto dalle pecche, a mio parere: componentistica/prezzo. Come ci si lamenta per titoli italiani dal costo elevato, in questo caso si parla di titolo straniero il cui rapporto qualità componentistica (qualche cubetto di legno + 4 player mat e un tabellone oltre alle ovvie carte che si mescolano piuttosto male) e prezzo non va sicuramente a braccetto. Molto migliorabili (aggiungiamo poi il discorso dei fixpack da ricevere ancora dalla FRED Distribution/Eagle Games per chi ha come me la 2nd edition fallata e con componenti mancanti / carte errate e il tutto non fa sicuramente onore al titolo). Diciamo che forse ho pagato il sistema di gioco per consolarmi. Pregi: il sistema di gioco è geniale, copre tutti (o quasi, probabilmente l'aspetto territoriale non è propriamente approfondito) gli aspetti di crescita di una civiltà , politico / militare / risorse / popolazione / corruzione / rivoluzione / cultura / guerre , con un sistema semplice da apprendere e profondo allo stesso tempo. Ogni partita è storia a se, c'è la possibilità di stringere patti con avversari su diversi fronti grazie a carte da giocare, in 2 la partita non offre questa possibilità ovviamente. Mi manca da giocarlo in 4 giocatori, ad oggi in 3 è stata un'esperienza notevole, lunga ma veramente appagante. Il regolamento avanzato (non abbiamo ancora giocato a quello completo) è stata una spiega di 45 minuti circa e la partita è durata 4 h circa. In 2 è durata 3h + spiegazione. Credo che rigiocandolo i tempi si accorcino ma non di cosi tanto. Purtroppo credo la durata enorme sia il prezzo da pagare per sviluppare la propria civiltà in modo completo. Consigliatissimo a chi ha il tempo giusto da dedicarvici per provare e riprovare.
EDIT: Rivedo il voto al ribasso dal 9 all'8.5 (stando sull'8 per via dei componenti) dopo una quarantina di partite disputate (mai online per ora, solo con il gioco da tavolo): trovo che il caso nella pesca delle carte politiche incida veramente troppo. Pescare al momento giusto la carta colonizzazione, difesa o punteggio finale cambia di parecchio il finale di gara, e spesso si termina con la vittoria per pochi punti di differenza grazie a queste carte.

Plus ca change
Plus c'est la meme chose - Rush / Circumstances - 1978

10

È un gioco meraviglioso. Probabilmente il più bello a cui abbia mai giocato. Si può sviluppare la propria civiltà praticamente in qualsiasi direzione si desideri e come tutti i capolavori del genere si ha sempre l’impressione di avere troppe poche azioni a disposizione. È perfettamente bilanciato, tutte le azioni e le reazioni sono collegate e ambientate in modo superbo, alla stessa stregua di agricola. Bisogna sempre stare attenti a non esagerare da una parte trascurandone un’altra altrimenti si pagano amare conseguenze (la corruzione se si stoccano troppe risorse, la consunzione se si aumenta troppo la popolazione, ecc. ecc.). L’aspetto guerresco non da la vittoria ma trascurarlo porta ad una sicura sconfitta. I materiali della terza edizione sono ottimi ed il coinvolgimento nel giocare è enorme. La complessità è notevole ma i turni scorrono bene e fluidi e le regole sono chiare e ben fatte. Una perla che non deve mancare nella ludoteca di qualsiasi giocatore serio. Le uniche pecche sono la difficoltà nel reperire la terza (e migliore edizione) e la durata superiore alle 4 ore (che però non si sentono affatto a causa della bellezza del gioco).

Dopo parecchie (più di 10) partite confermo il 10 e aggiungo la lode dato che in tre giocatori (se tutti ci hanno già giocato e senza pensatori eccessivi) la durata si attesta sulle tre ore mentre in quattro si arriva a 4 ore di gioco non di più.
Confermo che è il più bel gioco di sempre!

9

Gioco che regala una lunga esperienza di gioco permettendo partire sempre diverse, un'intellegente combinazione di gestione risorse, ricerca, politica ed azioni militari.

In attesa di Essen...

8

Ho giocato solo una volta (versione completa) quindi resto basso, il gioco mi sembra comunque davvero avvincente e molto vario. Peccato per la componentistica non proprio di primo livello e per la difficoltà nel reperirlo (sarà una domanda retorica, ma perché se è un gioco che ha suscitato tale interesse e giudizi positivi non viene stampato in un numero adeguato di copie? Mah...).

7

avrà anche uno spessore strategico alto, avrà anche regole di sviluppo bellissime, ma lo trovo lento e noioso.

9

Commento basato su una (unica temo) sola partita:
Gioco immenso, impegnativo e appagante. Il giocatore ha per tutta la partita la sensazione che le scelte fatte indirizzino la strategia esattamente nella direzione pianificata, nonostante che tante variabili impongano una continua revisione della rotta. Si ha poi la certezza che nessun aspetto possa essere trascurato (meno che mai quello militare a dispetto del regolamento), e nel contempo risulta evidente che la supremazia in un campo non garantisce di per sé la vittoria finale.
Ampio spazio alla programmazione strategica, ma interazione sempre presente e incombente sulle moltissime scelte da compiere.
Trovo poi ben congegnato in particolare il finale di partita in cui il concretizzarsi di tutti gli eventi futuri, a giochi ormai fatti, lascia una grande suspance fino all’ultimo momento.
Fattore Fortuna ridotto al minimo, al limite influente sulla scelta del primo leader e della prima armata aerea.
Longevità tendente all’infinito considerata la marea di carte e di possibili combinazioni delle stesse.
Materiali non eccelsi ma comunque piacevoli e pratici.
Eccessiva per i miei gusti la durata visto che dubito si possa restare sotto le 5 ore.

//www.pisacon.it/images/Loghi/ProssimaEdizione.png)

9

Stupendo gioco di civilizzazione, implementato in maniera egregia. E' emozionante rivedere alcuni meccanismi del gioco per PC. Sarebbe un 10.
Ma non posso evitare di considerare che il gioco è sicuramente perfettibile:
1) La componentistica è da gioco tedesco, completamente insufficiente.
2) La componente territoriale è assente, avrebbe favorito l'immedesimazione.
3) L'aspetto militare è implementato in maniera superficiale: dove sono i dadi? Cosa vuol dire che mi difendo se ho pescato una carta difesa?
4) Avrei preferito un albero delle tecnologie con prerequisiti per aggiungere una nuova tecnologia. Magari potendo scegliere per conto proprio senza aspettare che escano tra le carte da scegliere, per di più in competizione con gli altri.
5) Magari delle differenze tra le varie civilità, che so delle unità militari differenti...

..sto forse descrivendo Twilight Imperium? :-)))

The Eagle Goblin

8

Veramente bello, profondo, ricco di pianificazione a breve, medio e lungo termine, molto appagente e mai banale.

Un difetto per me molto grave è senz'altro la lentezza, che lo rende inaccessibile in 4, mentre in 3 va bene solo se si pensa molto velocemente.
Inoltre c'è da dire che alla lunga si sente una certa ripetitività, anche perché ci si accorge che non tutte le strategie siano ugualmente valide, fermo restando che un giocatore può decidere solo parzialmente quale adottare durante la sua partita, che è influenzata molto dall'ordine con cui escono le carte.

A parte i difetti sopra citati, è un titolo che gioco molto volentieri.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

9

Gli metto "solo" nove per via del look e delle componenti fin troppo essenziali e anche perchè l'ho giocato una volta sola.
Trattasi comunque di un capolavoro.

9

Nessun commento

"Lighting the world with a butterfly touch"

10

Uno dei giochi migliori di sempre! Semplicemente completo! Ha tutti gli aspetti che rendono un gioco di sviluppo di civiltà perfetto: avanzamento tecnologico, produzione di risorse, costituzione del proprio esercito e delle proprie tattiche.

Le carte sono fortemente ambientate e la durata del gioco non spaventa: con un pò di pratica si può arrivare ad una durata di un'ora per giocatore. Per le prime partite è assolutamente consigliato un tavolo a tre giocatori.

Semplicemente eccellente. L'aspetto che trovo eccezionale è che dopo una partita di quattro ore ho voglia di rigiocarlo immediatamente.

Le illustrazioni sono buone ma la qualità dei materiali non eccezionale, se proprio vogliamo travare dei difetti a questo che posso reputare "IL GIOCO"

The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
//nuke.goblins.net/spaw/images/lib3/ilGoblinSulComo_banner.jpg)

10

Mi piace da impazzire! Attenzione a non rimanere troppo deboli militarmente ;)
Va decisamente giocato alla versione completa. Ho provato quella che finisce alla seconda era, ma interrompe il gioco sul più bello.

10

Davvero stupendo. Il migliore che abbia giocato ultimamente. Fortemente ambientato, e, anche se la mole di regole potrebbe forse spaventare, in realtà si lascia giocare con cognizione fin dalla prima partita. Offre una varietà di strategie valide da scoprire con piacere ad ogni nuova partita. La sua particolarità più accattivante è che, finita la prima partita, la voglia di giocare la seconda è immediata, anche se la durata del gioco è consistente. Giocatelo!

I thought what I'd do was, I'd pretend I was one of those deaf-mutes.

7,9

Dopo alcune partite, sia in 3 che in 4 giocatori, posso dire la mia.. :) Questo gioco mi ha fatto pensare a come ottenere lo stesso risultato con minor 'ingombro'. Mi spiego: qual'è la soddisfazione che può dare una partita a "Through the Ages"? - Il gusto di sviluppare la propria Civiltà - le infinite mosse e scelte possibili - una gestione articolata delle proprie risorse - l'avere in mano tutti gli aspetti di una civiltà (progresso civile, economico, militare, culturale, ecc) calati in una realtà storica (personaggi e meraviglie realmente esistiti, ecc) Con cosa si paga questa soddisfazione? - con una lunga durata - con un'interazione minima (quasi mai si guarda cosa combinano gli altri Giocatori) - con dettagli di gestione risorse (Consumption, Corruption, ecc) abbastanza pesanti - con una gestione del gioco troppo fastidiosa e frequente (lo scorrere delle Carte, il calcolo dei punteggi per ciascun Turno, ecc) Alla fine mi diverto ogni volta a "Through the Ages", ma ogni volta mi viene da pensare: 'Ma non si potrebbe ottenere lo stesso risultato in modo più streamlined'? Comunque, rimane un bel gioco

8

Giocato due volte

Il gioco è molto bello ed ha una meccanica abbastanza geniale, ci trovo però vari difetti che secondo me l'autore si poteva risparmiare, ci giocherò sicuramente altre partite, probabilmente alzerò a 9 ma il 10 non mi sento di darglielo ne ora ne mai.

Draskar - Vice Capitano Dei Grand Openings

8

Siamo sicuramente di fronte ad un gran bel gioco. Questo non si mette in discussione.
Non riesco però a dargli 10 e questo per 2 motivi:
1) I materiali di gioco. Secondo me nella 3° edizione potevano lasciare perdere le plance con le carte stampate a cui è difficile poi sovrapporre altre carte. E soprattutto i segnalini: piccolissimi. Basta un soffio per spostare tutto.
2) E' stato inventato dopo Advanced Civilization.
Se do 10 a questo gioco quanto devo dare a AC???
AC ha tutto questo e molto di più: Equilibrio tra popolo e cibo, interazione MOLTO più elevata, divertimento e risate (vedi la fase di commercio), una mappa VERA che immedesima decisamente di più di un gioco astratto, progressi, semplici regole di guerra...
Certo Through the Ages rimane un esempio perfetto di strategia "in miniatura" peraltro supportata da un manuale tra i più chiari che mi sia mai capitato di leggere.
Non posso negare un bel voto a questo gioiellino.
Ma non posso neanche negare il fatto che un suo concorrente mi offre anche di più!

8

Il gioco è sicuramente bello, ma mi sembra ripetitivo nelle meccaniche. Più o meno sei costretto a fare sempre le stesse cose

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

9

Da provare assolutamente! Gioco di pianificazione divertente e coinvolgente.

//i.imgur.com/8WRAG0Q.png?1)

9

tre ore di gioco (quando va bene) in tre giocatori che passano senza accoregersene, credo sia questo il miglior biglietto da visita per questo gioco...
Molto ben strutturato, buoni i materiali, peccato solo per i fastidiosissimi cubi non compatibili con le scale "piccole" di punteggio.
Una esperienza ludica da provare sicuramente, più volte.

10

In assoluto il gioco più bello a cui abbia mai giocato!
Per quanto lunga possa esser stata una partita appena finita, la voglia di rigiocarlo subito c'è sempre!
Ovviamente non è il gioco per tutti e, soprattutto nelle prime partite, il tempo da dedicarvi non è poco ma saranno ore molto appaganti...se poi vi aggiungo che ad ogni inizio partita piango sempre di gioia che altro devo scrivere per farvi capire che il titolo stramerita anche la vostra attenzione??? :D
Giocato : 40 e + partite
Durata media partite a 2: 1h45min
Durata media partite a 3: 2:50min

La vita è un grande bel Boardgame...peccato avere le regole solo in tedesco! -MartyParty-

9

Nessun commento

10

Se un gioco vorresti giocarlo e rigiocarlo subito, vuol dir che vale 10, perchè per me questo è il senso del gioco.

Fortunato colui che ha potuto conoscere le cause delle cose. (Virgilio, Georgiche, lI, 489).

9

Un gran bel gioco ...
Sei sempre in corsa e se un era non è andata bene puoi sempre rifarti !!
L'unico neo è come a detta di molti la componentistica che poteva esser migliore (anche le carte ci stanno precise sul tabellone ..per non parlare dei piccolissini cilindretti) e che essendo un giocone occorre un pomeriggio intero per svilupparlo appieno ...
Se avete il tempo ogni tanto per giocarci vi ripaga regalandovi ore di divertimento e partite sempre diverse...

"L'uomo non smette di giocare quando invecchia , ma invecchia quando smette di giocare"

9

Come hanno detto già molti è bellissimo ed appagante però do un 9 e non un 10 per la durata.

Essendo un giocone penso che non sia giusto giocarlo in maniera 'superficiale' ed un minimo di 'studio' della mossa ci vuole il che vuol dire in più di 3 persona almeno 4 ore di gioco ( almeno ).
Poi ci sta che diventati pratici si giochi più velocemente ma a quel punto mi vien da pensare che possa diventare un pò ripetitivo.

Sicuramente il fascino del gioco ( almeno per me ) risiede nel fare combo tra leader e meraviglie.

9

I giochi sulla civilizzazione hanno sempre un fascino particolare per me:
che strano gioco sulla civilizzazione questo! senza mappa, senza albero tecnologico (addirittura è in teoria possibile scoprire prima il cinema e poi il teatro!) , ma è tremendamente avvincente e poi riprende veramente bene alcuni punti fermi del gioco per PC a cui si ispira. Geniale il meccanismo dei pallini colorati, è incredibile come siano riusciti a semplificare così tanto le cose senza perdere di efficacia: non ci sono 10 risorse da gestire, un pallino giallo può rappresentare una miniera di bronzo oppure un pozzo di petrolio a seconda su quale carte si trova!)
Il gioco è un mix di buona strategia e abilità ad ottimizzare la pesca delle carte (inutile aspettare un leader che ci piace di più se all'inizio dell'era possiamo prenderne un altro ugualemte valido.
La parte militare si deve saper giocare (altrimenti il gioco ne perde).

Il regolamento contiene alcune parti poco chiare, soprattutto perchè è scritto in 3 parti (versione semplice, advanced e full) e volte non sai dove pescare le informazioni....cosa abbastanza inutile, perchè la versione "vera" del gioco è quella "full", inutile perdere tempo con le versioni abbreviate (per le quali alcune carte sono sicuramente sbilanciate).
Riguardo i materiali: inutile il tentativo di voler risparmiare spazio, tanto non è un gioco di carte ed alla fine hai bisogno comunque di un bel tavolo per giocarci, soprattutto se in 4, fare carte, tabelloni e pallini colorati più grandi sarebbe stato meglio.

8

Un piccolo gioiello. Devo dire che il gioco riesce in pieno nel suo intento, calandoti nell'ambientazione e facendo si che le ore scorrano via veloci: la tua civiltà progredisce e si espande, il tutto utilizzando solamente due risorse (grano e pietra). Le meraviglie sono tutte ugualmente utili, forse un po' meno i leader (anche se questo dipende molto dalla strategia adottata). Personalmente ci gioco sempre molto volentieri e non lo trovo nemmeno pesante, finita una partita ho già voglia di farne subito un'altra. Il fatto poi che ci siano solo due risorse da tenere sotto controllo non fa che piacere, perché ti permette di concentrarti su altri fattori.
Molto bello poter giocare Carte Evento che ci fanno guadagnare punti, salvo poi pescarle al momento meno opportuno: spesso carte in un primo momento a noi favorevoli vanno poi ad avvantaggiare altri giocatori. Il fatto di giocare noi stessi gli eventi futuri permette di avere un certo margine di manovra nella pianificazione della tattica da perseguire.
Giocato sia in 3 che in 4 persone, in quest'ultimo caso la partita è più in salita visto che non ci sono carte per tutti e che i raid e le guerre sono molto più presenti. Queste ultime possono ribaltare l'esito di una partita, ma solo se ci si concentra sulle invenzioni e gli edifici urbani, tralasciando di investire nel comparto militare. Insomma, a parer mio un gioco da avere.
Il voto sarebbe un 9 se non fosse per il fatto che la parte grafica non è curata come si deve: giunti alla terza edizione ci imbattiamo ancora in una carta Oil affetta da un errore di stampa (manca il costo) e mai ho visto un tabellone di gioco che sapesse unire così sapientemente scomodità e mancanza di senso estetico. E' così difficile fare un tabellone? Le carte hanno il dorso grigio chiaro e... grigio scuro?
Capisco che non abbiate voglia di mettermi (come in Carcassonne, Locande e Cattedrali) delle tessere per indicare che ho fatto il giro del tabellone (e magari fare un segnapunti in cui i cubetti non coprano 2 zone diverse), capisco che non abbiate voglia di mettermi qualche disegno sul tabellone o sul dorso delle carte per differenziarle maggiormente, ma almeno scegliete due colori diversi!
Peccato, perché sembra che abbiano voluto fare un gioco il più possibile freddo e privo di fronzoli, mentre bastava solo un po' d'impegno (e neanche tanto. Più che il poco impegno, imputo loro un certo menefreghismo).
Aspetterò (non sto scherzando) la quarta edizione.

PREGI: Semplice a dispetto della profondità di gioco. Vario, con molti leader tra cui scegliere. Le partite sono lunghe, ma il tempo passa senza accorgersene ed alla fine si ha proprio la sensazione di avere costruito qualcosa. Anche se non si vince, resta comunque la soddisfazione di vedere la propria civiltà evolvere e progredire.

DIFETTI: Materiali migliorabili, a partire da una plancia straordinariamente scomoda ed asettica.
Alcune combo sono davvero micidiali e rischiano di incanalare il gioco uccidendone la varietà.
Tante piccole regole da ricordare: niente di difficile, ma alcune partite di prova sono assolutamente necessarie.
In un tavolo di pensatori, i tempi di attesa possono dilatarsi notevolmente.
La parte militare va implementata assolutamente, anche se per natura non si è dei guerrafondai, visto che guerre e raid possono davvero rovinarti la partita e che molti eventi tendono a penalizzare proprio chi ha meno forza militare.

(Commento basato su cinque partite).

Quando il gioco si fa duro, i duri estraggono i dadi.

9

Che bestia di gioco!! Profondo, completo, complesso ma allo stesso tempo fluido.
Come hanno detto altri, in effetti, è un po' lunghetto ma la soddisfazione di costruirsi la civiltà e la sensazione epica nel farlo fanno dimenticare il passare delle ore.

Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima
Albert Einstein

10

Lo reputo un grande gioco che merita di essere giocato e posseduto, anche se a ben guardare è un po' lui a possederti.
La prima partita può risultare un po' ostica per le molteplici variabili da considerare e, sebbene il regolamento sia corposo, le regole in realtà sono poche e facili da apprendere.
Le partite sono lunghe anche nel gioco avanzato (la versione base è solo per a prima per imparare a giocarlo), ma in tutte le partite che ho giocato il tempo è volato via come fossero minuti, e la possibilità di iniziare il proprio turno quando gli altri stanno terminando il proprio può velocizzare molto il gioco.
Trovo il gioco perfetto in 3 per mitigare la durata, ma in 4 giocatori che conoscono il gioco (esperti?) si riescono ad ottenere dei buoni risultati.
È un gioco che si presta a molte espansioni non ufficiali, ma disponibili su internet.

:mysql: Vagabondo

8

[Commento basato su 1 sola partita]
Vinti i miei pregiudizi che me lo facevano ritenere un po' troppo astratto per i miei gusti, alla GobCon del Cansiglio ho provato questo gioco, e mi ha soddisfatto. Aspetto di giocarlo altre volte per provare altre strategie ed eventualmente alzare il voto.
Un'unica impressione ben definita in me però è questa : è un gioco che non perdona...Io mi sono ritrovato carente in produzione e ho praticamente agonizzato nelle ultime due ere... :-(

Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)

9

Un grande gioco, completo sotto ogni aspetto, dalle regole abbastanza semplici ma dalle infinite implicazioni strategiche. Gli elementi di casualità introdotti dalle carte sono sempre bilanciati e aiutano ad alleggerire la frenetica attività lavorativa a cui è costretto il cervello. Le partite comunque non risultano faticose, piuttosto lascia sempre appagati e con la voglia di rigiocarlo. Con le regole per la versione intermedia si può giocare anche in tempi contenuti, per le serate non troppo lunghe, senza alterare troppo l'esperienza di gioco.
Per come sono strutturati i turni di gioco risente moltissimo dei giocatori lenti
I materiali della seconda edizione sono buoni, a parte i microscopici segnalini che sfuggono da tutte le parti e rendono problematica la partita di chi ha le dita tozze.

9

Strana la plancia, ma super funzionale, gioco di civilizzazione fantastigliosoooooooo

//4.bp.blogspot.com/_Qy-825mvCrk/TOKPoV-Sp6I/AAAAAAAAGT8/zZMlHL0E_pI/S150/banner23.jpg)

8

Nessun commento

//s12.postimg.org/3obm9k6cd/ds2.jpg)
"And there was war in heaven: Michael and his angels fought against the dragon; and the dragon fought and his angels.."
Revelation 12:7

10

Per me il miglior gioco uscito negli ultimi 10 anni. Finalmente, dopo paccate di giochi tedeschi dalla profondità spesso più decantata che reale, ecco un gioco dove la strategia a lungo termine la fa da padrona, e dove la casualità, nonostante possa sembrare pesantemente presente con la pesca continua delle carte, conta molto, ma molto meno dell'abilità di pianificazione e gestione dei giocatori stessi.

Inoltre, essere riusciti ad infilare l'intensità dello storico Civilization di Sid Meier in un boardgame, e a mio modesto parere, migliorarla addirittura, è un'impresa attuabile da pochi eletti.

Bravo Chvatil!

Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!

9

dopo un altro paio di partite alzo il voto a 10
il gioco è davvero ben congeniato e ricco di idee c'è una continua lotta fra tutti,mi lascia sempre un po di amaro in bocca il fatto che nn ci sia una mappa vera e propria,tuttavia dopo un paio di partite nn ci si pensa nemmeno più,assolutamente da avere o almeno provare

9

Fantastico gioco di carte. Abbastanza ambientato (ma sempre di carte). Di grande soddisfazione ogni partita anche se abbastanza complesso da gestire. Le partite sono abbastanza lunghe anche se in tre giocatori esperti in 3 - 3,5 ore si completa. Da evitare con i pensatori e in 4, il tempo di attesa per tornare al proprio turno potrebbe essere davvero troppo lungo.
Imperdibile.

La luce che vedi in fondo al tunnel non è la tua salvezza, ma il mio fanalino di coda!

9

Sicuramente voto meritatissimo. Gioco particolarmente impegnativo, ma molto geniale!
Niente 10 per le 8 ore di partita...un po' troppo, però per il resto Perfetto!

"Quelli come te, quando ero alle superiori, mi andavano a prendere il panino giù alle macchinette, non scordarlo caro"...

10

Per me il migliore in circolazione.

10

il miglior gioco di sempre!! Giocato tante volte sia in due che in 3 che in 4 giocatori. In due lo trovo molto piu carino, forse perchè i turni sono piu corti, in 4 si puo arrivare anche a giocare 6-7 ore! Veramente il miglior gioco provato fino ad ora, non credo mi stanchero mai di giocarci! :D

9

Che gioco! Dopo 20 e più partite escono fuori ancora nuove strategie, nuovi incastri di carte a cui nessuno aveva pensato! Giocato con avversari degni è davvero teso e difficile perchè bisogna spendere tanto sul militare e cercare di fare comunque cultura!
Le meccaniche del gioco sono perfette, unico appunto la pesca casuale delle carte militari che può dar fastidio specialmente se si punta molto sulla guerra (e non ti escono le carte-.-).

Giocato in 4 da il massimo ma mettete in conto 5 orette di gioco, in 3 è più leggero ma meno combattuto.

Grafica un pò spartana, giunti alla quarta edizione ci si può aspettare un po di più. Ma già è tanto che non ci siano più errori sulle carte!

Straconsigliato comunque ;)

10

Mamma mia quanta roba... una civiltà da sviluppare, personalità da eleggere a leader, possibilità di costruire le meraviglie che renderanno la tua civiltà famosa... tutto questo in un gioco complesso in cui occorre occuparsi di tutte le sfaccettature (forza militare, cultura, felicità dei seguaci, risorse...)
Un gioco lungo ma divertente... merita il tempo speso!

10

Meraviglioso! Unico di fetto i puzzilli rotondi ...se tiscappano di mano non li pigli più..

9

Ancora ci ho giocato poco, ma mi sembra davvero un giocone!
EDIT: è uno di quei giochi che migliora col tempo... se continua così lo porto a 10...

9

Ci ho fatto solo un paio di partite, ma è senz'altro un ottimo gioco. Grafica e materiali buoni, meccaniche di gioco tutto sommato semplici, se si considera che si tratta di far sviluppare una civiltà dall'antichità fino ai giorni nostri. Non gli assegno 10 per la durata del gioco, riservandomi di modificare il voto dopo averci giocato molte partite (sembra che, con l'esperienza, i tempi si accorcino).

Commento basato su parecchie (da 6 a 10) partite

"Se vuoi che una frase sembri una citazione, basta che tu la scriva fra virgolette!"

8

Nessun commento

Mi prenoto per un qualsiasi tavolo!

10

La miglior esperienza di gioco che abbia mai fatto.
Variabili di gioco infinite che rendono ogni partita diversa dalle altre. Il regolamento non è dei più semplici e con alcune carte è necessario avere una conoscenza della lingua inglese.
In 3 o 4 giocatori una partita diventa veramente lunga ma il tempo durante il gioco passa davvero velocemente.

8

Bellissimo gioco di civilizzazione senza mappa. Troppo lungo in 4, è forse un poco inelegante nella gestione dei segnalini. Consigliato.

9

Nessun commento

7

Interessante adattamento da tavolo del classico di Sid Meier. Artwork e materiali sono davvero scarsini ma le informazioni risultano comunque abbastanza chiare. Il gioco è essenzialmente una continua gestione delle risorse e utilizza come punti di interazione le carte militari e la condivisione di una fonte comune di carte-evoluzione. Interessante ma dalla durata davvero molto elevata (si sforano tranquillamente le quattro ore), un problema considerando che per via di determinate scelte è possibile che un giocatore rimanga nettamente indietro e arranchi per due-tre ore di partita senza grandi speranze di recuperare. Va giocato più volte tra utenti esperti per essere apprezzato appieno e per rivelare le sue qualità.

--
Stef - Stefano Castelli

9

Nessun commento

8

TTA è un gioco profondo, ricco, nonostante le apparenze, di interazione tra i giocatori, costantemente all'erta per le mosse dell'avversario e sempre alla ricerca di un modo ottimale per sviluppare la propria civiltà.
Mi fanno storcere un po' il naso alcune combinazioni di carte francamente troppo forti, delle quali non si sentiva il bisogno, specie essendo parzialmente legate al fattore alea.
Se siete giocatori perfezionisti ed amate approfondire e padroneggiare un titolo, preparatevi ad una drammatica assuefazione!

Assolutamente da provare anche su boardgaming-online.com (in mancanza della possibilità di giocare al tavolo, o per allenarsi durante l'orario di lavoro :D ).

10

Stupendo!

9

veramente molto bello in due si gioca benissimo in quattro se non ci sono giocatori bravi diventa lungo e diffcile da gestire

10

che dire? sono alla mia quarta partita ed ogni volta mi emoziono di piu'!
lungo ? sono uno di quelli che pensa che cio' che conta non è la lunghezza ma il rapporto durata profondità , perchè è poi quello che ti fa annoiare o appassionare
nella versione avanzata una volta preso il giro in 3 non arriva alle 3 ore (dopo qualche partita)
in 4 supera di poco le 4 ore

scusate , ma stiamo parlando di un gioco di civilizzazione..

se poi vogliamo di piu': vai con la versione completa e li ..aggiungete un'altra ora.. di DIVERTIMENTO!
Perchè è di questo che si sta parlando! personalmente, quando finisco..avrei voluto ancora avere tempo a disposizione!!
sarebbe un 9.5 ..perchè un gioco così bello alla sua ennesima ristampa meriterebbe un'edizione "lussuosa" sono convinto che tutti i possessori del gioco lo ricomprerebbero anche spendendo il doppio , per avere una super edizione di uno dei giochi piu' belli della storia dei boardgames !! Grande Vlaada!!

9

Che si può dire... se come me siete fanatici di Civilization per PC e siete fan di quel geniale autore che è Cvaatil... è il suo capolavoro.

E' un capolavoro, arriverei al 10 se avesse grafica e materiali all'altezza, e per le meccaniche devo giocarlo ancora un pò di volte prima di stabilire se è perfetto o se ci si avvicina soltanto.

Chapeau.

8

- [FAIR-VOTE] Commento basato su 1 sola partita

Finalmente ho potuto provarlo dopo averlo a lungo occhieggiato nei tavoli e sugli scaffali alle convention. A prima vista può deludere aprendo la scatola l'assenza del tabellone e quindi del controllo del territorio. Ai puristi ed ai giocatori a cui piace vedere le pedine sul tabellone (come me che sono un adoratore di Advanced Civilization) potrebbe in un primo momento disorientare la mancanza appunto di questo. In effetti il gioco, sta scritto anche sulla scatola, è un gioco di carte. Però cominciando a giocare si capisce che il gioco è profondo, le scelte possibili sono molto numerose e sviluppare la propria civiltà in modo armonico è necessario per vincere la partita.
La prima partita è stata fatta con il regolamento base, quindi si è fatto molto sentire l'efetto "Agricola" ovvero interazione tra i giocatori poca o nulla, ognuno impegnato a coltivare il proprio orticello.
Badate bene non è un demerito, io stesso amo Agricola, ma l'impatto della forza militare risulta pressocchè zero.
Spero a breve di provarlo con il regolamento esteso anche se ho letto che comunque la parte militare gioca un ruolo di secondo livello ed ad alcuni potrebbe non piacere (è il gioco sbagliato per darsene di santa ragione). Sicuramente molto interessante e ben fatto. I puzzilli per segnare le risorse e la popolazione sono un poco minutini, ma tutto il resto è soddisfacente.

MECCANICA 2,1
STRATEGIA 1,9
AMBIENTAZIONE 1,7
COMPONENTI 1,5
LONGEVITA' 1,3

9

Gioco molto equilibrato che, a parer mio, non risente della mancanza di miniature o grafica particolare. Veramente spettacolare per la varietà di combinazioni che permettono di creare sempre nuove situazioni. Piccola pecca, che può anche rivelarsi un pregio visto la tipologia del gioco, è la dimensione ridotta di tutto ed in particolare di alcuni pezzi: mi riferisco ai cilindretti mignon (....azz se rotolano).
Regolamento ad apprendimento difficoltà crescente: molto ben fatto e chiaro. Ottima anche la traduzione che si trova nella Tana ;-)
Bello bello bello
Consigliatissimo

Gioco: qualsiasi attività liberamente scelta a cui si dedichino, singolarmente o in gruppo, bambini o adulti senza altri fini immediati che la ricreazione e lo svago.. (vocabolario online Treccani)

8

ottimo gestionale con un sistema completo (e complesso) della gestione della propria civiltà. L'interazione è presente anche se non in forma massicia e dipende molto da come vogliono giocare i partecipanti. L'uscita randomica delle carte comndiziona comunque il gioc rendendolo un po' imprevedibile e se da un lato inserisce un elemento di continuo adattamento strategico, dall'altro può penalizzare qualcuno e favorire altri.

correggo il mio voto abbassando da 9 a 8: per lo stesso livello di complessità ci sono giochi meno complicati e con una durata e una scalabilità più accettabili.

10

Per i miei canoni una partita dura tanto, ma ne vale veramente la pena.

6

Commento basato su 4 partite (2 in tre e 2 in quattro).

Più lo gioco, e più non mi piace. Ed è strano perché il suo difetto principale è che, come la gran parte dei giochi di combo, lo può apprezzare solo chi lo conosce molto bene.
È un gioco macchinoso, con un downtime snervante, dal regolamento poco elegante, ed inutilmente complesso e lungo per quello che offre. senza contare che la metà delle azioni che devi fare, sono automatiche! Forse una versione per computer sarebbe molto più godibile, e durerebbe un'oretta anzichè 4.

L'ultima partita giocata è stata la terza consecutiva in cui il vincitore è stato chiaro fin dall'inizio della seconda era... all'inizio della terza era abbiamo interrotto il gioco e concesso la vittoria al primo, irrecuperabile (giocatori tutti allo stesso livello, sia chiaro). Divertimento? Zero. Ora, capisco che può succedere anche in un gioco da 4 ore che una partita esca male, contando anche giocatori non espertissimi del gioco, ma dev'essere una su 100, non 3 su 4, diamine!

La sufficienza la mantiene giusto perché l'ambientazione è molto coinvolgente, e perché tutto sommato è una interessante fusione tra gioco europeo ed americano. E poi, perché c'è Alex Randolph tra i Leader!

//www.goblins.net/images/tdg_modules/tdgorg/affiliate/tdg_pescara_logo310.gif)

10

Questo gioco è fantastico! E' la dimostrazione di come si possa fare un gioco di civilizzazione con belle meccaniche e SENZA MAPPA!
Durata inoltre nelle 3-4 ore.

7

Qualcuno mi spieghi il genere civilizzazione perchè per me con TTA non vuol dire nulla. E' il solito gestionale lento, macchinoso e pacchiano, dove le carte la fanno da padrona, dove se sei al momento giusto prendi le cose più interessanti a discapito degli altri. Bah. Non vi sono moltissime scelte, tutto si limita a tenere sotto controllo i parametri chiave e non sottovalutare l'esercito, tanto basta per tenere lontano gli avversari. Ah sì, ogni tanto ci sono pure gli avversari, sporadicamente si asta, ogni tanto si rompono le scatole con qualche carta. Appunto la pesca delle carte pesa troppo. Una palla mortale da 3 ore. Ci si esalta con poco.

7

Beh, giocare a TTA è sicuramente un'esperienza...giocato in tre e quattro giocatori, e sono state sicuramente ore (molte!) divertenti!Devo dire però che, sebbene giocare ad un gioco di civilizzazione senza un tabellone sia intrigante, questo gioco soffre per alcune situazioni (come ad esempio vedere stupende carte, uscite dopo il tuo turno, arraffate dagli altri giocatori...e con gusto!) alle quali non si può porre rimedio...e mi sembra un gran difetto per un gioco di pianificazione!Nonostante tutto, l'esperienza di gioco è favolosa!
Galletto

10

Fantastico. E aspetto ancora di giocarlo in 4...

8

Nessun commento

alfredo

8

Impressione a caldissimo dopo solo mezza partita di prova in due. Di solito i giochi stra acclamati possono deludere per le grosse aspettative: mi sento di dire che le aspettative sono anche aumentate dopo una sola prova.

Premesso questo ho una gran voglia di rigiocarlo a modo. E' talmente astratto e semplificato da risultare per assurdo molto ambientato e decisamente complesso. Intendo quel complesso che implica godimento nel giocarlo.

In altre parole con solo due risorse simula in modo semplice -ma complesso a livello di ottimizzazione della gestione- lo sviluppo della civiltà. La marea di carte permette scelte di sviluppo all'apparenza davvero personalizzabili. Davvero spartano nella grafica -forse troppo per il bel gioco che sembra essere-.

Per chiudere ho voglia di farci almeno 5-10 partite nel breve: di questi tempi vuol dire che mi ha colpito davvero in positivo ma non mi sbilancio oltre l'entusiasmo di un tutto sommato prematuro 8 dato da sensazioni positive.

Piacevolissima sorpresa.

Longevità: 1
Regolamento: 2
Divertimento: 2
Materiali: 1
Originalità: 2

10

giocato tra le 5 e 10 volte.
Splendido gioco che, insieme a Brass, riceve un meritato 10.

Un boardgame per esperti, che dopo un paio di partite di rodaggio non deluderà assolutamente.
perfettamente scalabile, alta interazione, ottimo sistema gestionale e numerose strategie di vittoria. la fortuna è praticamente assente ed è sentito il progredire di una civiltà.

difetti? forse la lunghezza

ciò che il bruco chiama fine del mondo, gli altri la chiamano farfalla.

10

L'unico vero 10..difficile da imparare ma ha una longevità mai vista prima...e purtroppo è come una droga...poi da quando si può giocare online..si moltiplicano le persone che hanno superato il traguardo delle 100 partite.

9

Nessun commento

Nel tempo dell'inganno universale, dire la verita' e' un atto rivoluzionario...
George Orwell

9

Nessun commento

Take my land, take my love, take me were I cannot stand...I don't care I'm still free, you can't take the sky from me

10

Uno dei migliori giochi mai realizzati. Se avete a cuore questo tema questo titolo non può mancare alla vostra collezione. Il gioco è molto impegnativo, come vuole la tradizione dei german. L'Alea legata alla pesca random delle carte militari a mio avviso è positiva in quanto alleggerisce leggermente l'analisi della propria posizione, contribuendo a velocizzare e rendere più piacevole la partita

4

Lo compri, perchè ti aspetti un gioco di civilizzazione, poi ti ritrovi tutt'altro nelle mani

Gestionale, freddo, dalle meccaniche ferragginose e poco intuitive, ambientazione sputata sul tabellone, dove le carte non hanno nulla di storicamente evocativo, a parte i nomi di alcuni personaggi storici.

Asettico, potrebbero esserci i personaggi di barbapapà con le carte che indicano le loro barba-trasformazioni , che avrebbe lo stesso effetto

Una delusione enorme, uno dei tanti giochi sopravvalutato in Tana

[glow=red]« Nessun amico mi ha reso servigio, nessun nemico mi ha recato offesa, che io non abbia ripagati in pieno » Lucio Cornelio Silla[/glow]

10

Ho fatto più di 10 partite alla versione avanzata e siccome il gioco non permette di avere strategie prestabilite mi son sempre trovato di fronte a partite molto diverse tra loro.
Inoltre le carte evento garantiscono il fatto che raramente ti senti sicuro della vittoria molto prima della fine del gioco, anzi mi è sempre capitato di vivere partite giocate sui filo del rasoio e che sono state decise dagli ultimi eventi. Personalmente ho trovato apprezzabile anche la componente militare con aggressioni e guerre, che ti porta ad investire risorse in una componente, quella militare, che altrimenti non ti porta altri vantaggi, ma che invece storicamente è presente nell'evoluzione delle civiltà.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare