Rank
100

Trajan

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7 su 10 - Basato su 97 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2011 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 90 minuti
Autori:
Stefan Feld
Categorie gioco:
AncientPolitical
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Trajan Indice ↑

Articoli che parlano di Trajan Indice ↑

Eventi riguardanti Trajan Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Trajan: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Video riguardanti Trajan Indice ↑

Per questo gioco non ci sono video, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un tuo video.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Trajan: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
16988
Voti su BGG:
14567
Posizione in classifica BGG:
95
Media voti su BGG:
7,77
Media bayesiana voti su BGG:
7,52

Voti e commenti per Trajan

8

Provato a PisaCON 2012. Il gioco mi è decisamente piaciuto: meccaniche carine con alcune piacevoli novità (l'utilizzo delle ciotole/conchette in cui si spostano i barrel e con i quali si determinano le azioni è proprio una bella idea), grafica non male e durata onesta.

Forse ci sono sin troppi modi di fare punti e forse l'interazione fra i giocatori è un po' scarsina, ma nel complesso ho avuto l'impressione di avere davanti un buon titolo. Certo, per capire meglio se le cose stanno veramente così dovrò riprovarlo, ma la voglia di fare qualche altra partitella a Trajan c'è tutta! Aggiornerò il mio voto in un prossimo futuro.

Buon gioco a tutti!

7

Gioco vietato ai neofiti, molto intricato e di difficile attuazione.

Le ciotole sono fondamentali e ci vuole un po' di pratica per dominarle, da rigiocare al piu' presto

8

Ho fatto la prima partita ieri sera. A me è piaciuto. Originale il meccanismo di determinare l'azione, ottieni punti in tanti modi diversi. Non ho capito dove si trova la componente di fortuna, il tutto mi sembra assolutamente gestibile.
I materiali sono ottimi. Mi ha un pò ricordato Notre Dame. Sicuramente ci giocherò nuovamente.

8

E chi se ne frega dell'ambientazione, l'importante è che sia un bel gioco. E lo è.

5

Una sola partita: da rigiocare.

PREMESSA: altamente non indicato a neofiti o a chi ha problemi blandi di concentrazione.

Una cosa è evidente dopo pochi secondi di gioco: freddissimo. Poteva trattarsi della pulizia di un circo nel corso delle esibizioni come dell'andamento dell'infezione del colon di un pensionato. Le meccaniche di gioco in sé avrebbero retto comunque. In altre parole l'ambientazione è un pretesto.

Si tratta di un gioco composto da tanti sotto giochi: le ciotole, il piazzamento, le maggioranze eccetera. Ricorda nulla? A me sì: rientra nella categoria hardcoregermangamers, è un Vinhos fatto meglio. Il che non implica però che sia un bel gioco in quanto Vinhos a mio parere è davvero pessimo.

Personalmente non posso quindi negare la bellezza "meccanica" asettica del gioco. Ciò non di meno inizio a chiedermi il perché di tutto ciò: il mancala con l'Impero Romano con match di colori e minigiochi in solitaria? Perché dovrebbe essere un gioco?
Lo riproverò, forse. Di Feld forse The Year of the Dragon era il limite estremo di astrazione che personalmente sono in grado di apprezzare. Qui siamo davvero troppo oltre.

Longevità: 0
Regolamento: 2
Divertimento: 0
Materiali: 2
Originalità: 1

8

Giocato alla GobCon Deluxe '12, molto bello, astratto (l'ambientazione è un casuale, poteva essere una qualunque altra) ma questo non è un difetto, e se proprio ne devo trovare uno è la plancia poco leggibile... nel complesso divertente ed allo stesso tempo complesso nello svolgimento. Da provare.

7

il meccanismo "mancala" è veramente originale e interessante, e da solo vale il gioco.
per il resto l'ho trovato "sovraccarico": 2 o 3 tipi di azioni sono "di troppo" (navi, carte merci, tessere traiano...), e sembrano messe lì solo per riempire il gioco in qualche modo...
comunque le sole 2 partite che ho giocato forse sono insufficienti per valutare completamente un gioco abbastanza complesso.

5

bello bello bello!!!
magari! purtroppo il gioco non mi e' piaciuto per niente.
il mancala e' poco controllabile (badate bene: poco, non per niente), ed e' impossibile pianificare e prevedere le mosse degli altri.

ambientazione insignificante e posticcia

ma soprattutto, passato il primo anno, non rimane piu nulla o quasi da fare (edifici andati quasi tutti via, territori per la guerra quasi tutti completati) quindi non vedo perche prolungarlo per altri 3 anni ...

e' di una noia e ripetitivita' pazzeschi! chi ha giocato a notre dame, nell'anno del dragone sa di cosa e' capace di fare feld ....
qui ha fatto un errore!

5

commento basato su poche (meno di 5) partite

Un paio di partite, e nessuna voglia di rigiocarci: davvero troppo troppo troppo freddo e con un tipo di interazione che non mi piace... sinceramente non mi sembra neanche di giocare.
A livello di design nudo e crudo il prodotto è sicuramente pregevole: l'insieme di mini-games legati dal mancala è intrigante, il gioco è abbastanza pulito e con un po' di fantasia si riesce a trovare il fil rouge che lega tutto quanto e che porta al risultato finale. Insomma, mi rendo conto che a molti può piacere.
Ma, ahimé, non mi diverte: più che un gioco, mi sembra un esercizio di stile da parte di Feld. Da qui il 5, che non vuol essere una stroncatura secca (se vi piace il genere potrebbe diventare il vostro gioco preferito) ma che purtroppo non può non tenere di conto della mia delusione.

6

Il voto reale sarebbe 6,5. Il sistema dei piattini legato alle tessere e all’arco di traiano è bello e non è vero che sia ingestibile, pianifichi tranquillamente almeno tre mosse e spesso puoi cambiare all’ultimo in seguito alle mosse degli avversari. Bello anche il sistema di avanzamento della partita legato sempre ai segnalini azione che girano nei piattini. Buoni anche i materiali, bellissima la grafica della scatola, appena accettabile la grafica di tabellone schede giocatore e materiali. Quello che proprio non và è l’assoluta mancanza di ambientazione, il miscuglio di giochini completamente slegati tra loro (e la guerra, che tutto è tranne che guerra è veramente brutta!), la mancanza di mordente che ti porta noia. La mancanza di strategia a lungo termine, si vive sulle tre mosse al massimo. Pochissima longevità. E poi qualcuno mi sa dire a che servono tutti quegli omini? 15! Qualcuno è riuscito ha usarne più di 4/5?
Dargli 9 come a Caylus o Brass…. Non li vede nemmeno con il telescopio!

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare