Big Kini

Giochi collegati:
Big Kini
Voto recensore:
6,6
In Big Kini i giocatori si contendono il predominio (economico e politico) di una serie di atolli confinanti nel mare del pacifico: per ottenerlo occorrerà controllare le fabbriche di tabacco, i siti di produzione di pesci, conchiglie e perle e le posizioni di potere nelle varie isole, dal Barone della Baia, al Ministro della barriera Corallina fino al grado più basso di amministratore di un isola. Nel finale anche i soldi ed il numero di isole esplorate hanno una loro importanza.

Svolgimento del gioco
Big Kini si svolge in 12 turni. In ogni turno ogni giocatore sceglie un'azione da compiere, la esegue e poi si passa al giocatore successivo. Questo ciclo viene eseguito due volte ogni turno dopo di che c'è una fase finale e si inizia un nuovo turno.

All'inizio della partita si determina l'esagono di partenza di ogni giocatore e ne vengono disposti altri (in numero dipendente dal numero dei giocatori) coperti sulla tavola.

Il gioco è basato sul controllo delle isole. Ogni esagono della mappa rappresenta 3 isole raggruppata assieme in un atollo. Per poter eseguire le azioni su una certa isola occorre averne il controllo. Gli Amministratori di un isola controllano una sola isola, i ministri della barriera corallina ne controllano due mentre il Barone della Baia controlla tutte e tre le isole di un atollo. La stessa isola può essere sotto il controllo di più giocatori, che occupano vari ruoli della scala gerarchica all'interno di quell'atollo.

Ogni giocatore può occupare una qualsiasi delle cariche vacanti ogni volta che sposta dei suoi segnalini su un isola. Unica eccezione e' il ruolo di Barone della Baia che può essere ottenuto solo tramite un'elezione.

Scelta delle Azioni
Durante il proprio turno di gioco ogni giocatore può scegliere una delle 6 possibili azioni. Il primo giocatore nel turno a scegliere un'azione ha il diritto di eseguirla due volte. La terza volta che una azione viene scelta occorre pagare 2 "Baroni della Baia" alla banca. Un'azione può essere scelta al massimo per 3 volte in un turno (2 volte solo l'azione di esplorazione).

Le azioni possibili sono:

- Proliferazione: si può aggiungere un nuovo colono in una casella insediamento libera
- Movimento: si possono spostare pezzi da un atollo ad un altro o all'interno di un atollo. Per potere spostarsi fuori dall'atollo occorre controllare il porto e ci si può spostare di un numero massimo di esagoni pari al numero di navi presenti nel porto (1-4). Per ogni esagono percorso occorre pagare 1 "Barone della Baia"
- Riscossione: si ricevono i soldi da una fabbrica di tabacco. La fabbrica è marcata come usata e non può produrre soldi fino alla fine del turno
- Raccolta: si possono raccogliere pesci, gusci o perle da un sito sotto il proprio controllo
- Elezione: viene indetta una elezione in un atollo. Ogni colono presente sull'atollo ha 1 voto. Il Barone della Baia ha voto doppio. In caso di parità vince chi ha indetto le elezioni
- Esplorazione: si può esplorare un nuovo esagono muovendo un proprio colono in un atollo ancora inesplorato.

Eseguiti due cicli (2 azioni a testa) il turno finisce, vengono rigenerate tutte le risorse, le fabbriche possono tornare a produrre e il segnalino "Primo giocatore" passa al giocatore successivo.

calcolo dei punteggi

Il gioco si sussegue in questa maniera fino alla fine del turno 12. I punteggi vengono calcolati in base alle cariche occupate sui vari atolli (5 punti al Barone della Baia, 2 al Ministro della Barriera e 1 all'Amministratore), alle isole esplorate (2 punti per ogni isola), ai soldi (1 punto ogni 8 "Baroni della Baia") e alle risorse (3 punti ogni set completo - guscio, pesce e perla - di risorse).

considerazioni finali

Il gioco è davvero semplice ma molto ben studiato. L'interazione tra i giocatori è tanta e in realtà il controllo delle isole e degli atolli passa spesso di mano durante una partita. Per vincere occorre sapere sfruttare bene i turni in cui si è primi di mano (con la possibilità di scegliere un'azione eseguendola due volte) e mantenere il controllo delle isole in cui si è Baroni. La posizione i Barone della Baia e' importante sia in vista del punteggio finale ma anche perché permette con un solo colono di potere sfruttare tutte e tre le isole di un atollo.
I tempi di attesa tra una azione e l'altra sono davvero pochi. I soldi sono importanti durante la partita, soprattutto nella fase iniziale, perché permettono di compiere esplorazioni e di muovere i propri coloni. Nel finale invece non contano tanto.

La grafica del gioco è davvero gradevole anche se forse gli esagoni sono un po' piccoli e all'inizio può essere difficoltoso capire chi e cosa uno stia controllando.
Pro:
Meccaniche molto ben studiate con un regolamento semplice e con pochissime cose da ricordare e pochissimo tempo d'attesa.
Nessuna dipendenza dalla lingua con grafica ed ambientazione riuscite.
Contro:
Nelle partite a 4 non si riesce ad interagire con tutti.