Maria

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 8,62 su 10 - Basato su 21 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2009 • Num. giocatori: 2-3 • Durata: 210 minuti
Sotto-categorie:
Wargames
Famiglie:
Age of Kings

Recensioni su Maria Indice ↑

Articoli che parlano di Maria Indice ↑

  • Approfondimenti
    | 12 commenti
    In quanti siete? Da dove venite? Che cosa portate? Vi trovate spesso in tre? Ecco una selezione di giochi da tavolo che scalano perfettamente in tre giocatori, dai più semplici ai più complessi, per organizzare una sfida ludica e avere...
    Autore:
    Agzaroth
  • Approfondimenti
    | 4 commenti
    Tre è un numero strano per giocare. Di solito o si è in due o in 4. E di solito ci si lamenta che non escano più giochi direttamente da 5, oppure che il quinto te lo facciano pagare nell'espansione. Tre è un numero evitato, anche con...
    Autore:
    Agzaroth

Eventi riguardanti Maria Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Maria Indice ↑

Cercasi gioco: annunci con gioco disponibile per scambio o acquisto

Questo elenco contiene tutti gli annunci di utenti che cercano il gioco da tavolo Maria sia per acquistarlo che per scambiarlo con altri giochi.

Annuncio Tipo Consegna Utente Data
MARIA Cerco Consegna a mano DaKa 16/10/2018

Video riguardanti Maria Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Maria: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
3067
Voti su BGG:
2155
Posizione in classifica BGG:
254
Media voti su BGG:
7,97
Media bayesiana voti su BGG:
7,12

Voti e commenti per Maria

10

Nella sua categoria questo gioco merita il massimo.
Cura storica, eleganza del tabellone, potenza ludica. Straordinario.

8

Mi sbilancio colto da stupore: capolavoro!

Semplice nel regolamento ma appagante da giocare con tante sfumature. Solo il tempo (in altre parole almeno una decina di partite da fare ancora) potrà dire se è pure bilanciato: per ora mi pare che Maria (l'austriaco, nda) sia difficile da giocare...se si sbaglia si prendono delle mazzuolate turche!

Peccato solo da 3 fisso.

Capolavoro comunque.

10

Grandioso e Immenso sono solo alcuni degli aggettivi che definiscono bene un giocone come Maria, profondo, storicamente corretto e dalle meccaniche fluide ed estremamente eleganti!
un'eccellenza nel suo genere, a mio parere si tratta di un raro caso di gioco di soli pregi, ottimamente bilanciato, i cui unici non-difetti possono essere quello di durare potenzialmente un'intera giornata e di essere SOLO per 3 giocatori...

8

Ancora da valutare appieno, ma la prima impressione è decisamente buona. Il gioco è fortemente asimmetrico e difficilmente decriptabile. Dopo ogni partita viene voglia di rigiocarci provando qualche strategia alternativa. Maria è un pochino più debole degli altri e va quindi giocata con grande accortezza.
La variabilità è data da quanto siamo forti su certi colori rispetto agli altri e all'uscita delle carte politiche, oltre che, naturalmente, a come giocano gli altri. Una componente di caso c'è, ma è più da definirsi come "hand management". La durata a regime secondo me può essere tenuta sotto le 4 ore... Non amo questo genere di giochi, ma questo è molto ben fatto. Mi riservo di cambiare il voto dopo qualche altra partita...
Aggiungo una nota: su BGG stanno raccogliendo la statistica delle vittorie che vede francesi e prussiani/pragmatic army al 40% e Maria al 20%. La sensazione che una HR che rimetta un po' in pari le cose ci vorrebbe.

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

9

Giocati 3 game, in nessuno abbiamo raggiunto il secondo inverno. La mia impressione è che sia dannatamente difficile mantenere il gioco in equilibrio che, con l'avanzare dei turni, il logoramento degli eserciti e la riduzione delle carte a causa dell'intensa attivitá politica e bellica, può solo peggiorare. Indubbiamente l'inesperienza ha il suo peso nel determinare gli esiti di aspetti così delicati e rimane il sospetto che il gioco non sia perfettamente bilanciato, svista mio avviso grave dato che il gioco sacrifica quasi ogni aspetto simulativo a favore di un'ambientazione di grande fascino e di meccaniche eleganti ma forse leggermente troppo legate alla fortuna nella pesca delle carte.
Sicuramente un titolo da approfondire, a patto di saper reggere la curva di apprendimento.

Edit: dopo qualche altro game rivedo decisamente al rialzo il voto di questo piccolo capolavoro. Resta un gioco che può essere apprezzato pienamente solo da giocatori esperti o perlomeno disposti ad investire in qualche partita di apprendimento. Ogni aspetto del gioco, sia politico, che militare o diplomatico, deve essere valutato con estrema attenzione: le risorse sono poche e sbilanciarsi potrebbe essere fatale! Un gioco di equilibrismi nel quale il fattore alea determinato dalla pesca delle carte impone una strategia flessibile.
Attenzione nel lamentare brutte carte, la maggior parte delle volte, quelle in proprio possesso possono, e devono, essere giocate meglio!

8

Dopo due partite fatte, probabilmente poche per un gioco come questo, mi sento di dare come primo tentativo di voto un 7.5 che approsimo ad 8.

Gioco molto raffinato, non conosco il predecessore Friedrich, ma a parte questo non penso ci siano giochi simili, quindi anche originale. Un sistema di gioco a metà tra il wargame classico ed un "tedesco", del "tedesco" prende ovviamente alcune astrazioni e semplificazioni.

Contrariamente da quanto detto dal recensore e da altri n mi sembra che l'elemento aleatorio sia più importante di quanto sembri e spesso incisivo. E' vero che è un "hand management", ma se in una battagli cruciale vedete giocare 2-3 jolly (capitato) come si fa a dire che non conta la pesca delle carte? Del resto non capisco perchè, pur avendo stampato 4 mazzi con dorso diverso, non si faccia giocare ciascuna superpotenza con un mazzo (o almeno io lo avrei preferito), in quel caso si poteva parlare di "hand management".

Comunque ho voglia di riprovarlo (e quasi quasi di comprarlo) ed è la cosa che conta di più.

8

Bel gioco, buone regole, bella grafica, lo devo provare affondo ancora ma il voto è più che positivo.

Lunga vita e prosperità.

Come è morta Lucy?
Bèh…
Ha sofferto molto?
Sì, ha sofferto molto, ma poi le abbiamo tagliato la testa, conficcato un paletto nel cuore e l’abbiamo arsa. Finalmente ha trovato la pace!

9

Veramente veramente un gran bel gioco di guerra. Le forze in campo (in particolare all'inizio della partita) sono distribuite in maniera asimmetrica e si susseguono continue oscillazioni nell'equilibrio dinamico che si viene a creare (se questo non succede ovviamente uno dei giocatori ha vittoria facile).
Tutte le meccaniche sono ben integrate e degne di nota: l'utilizzo di una singola risorsa(le carte numerate) per ogni aspetto del gioco, la "doppia personalità" del giocatore che controlla Prussia e Armata Pragmatica, la fase politica che può modificare sensibilmente gli equilibri del gioco e va tenuta in costante considerazione.
Ci ho fatto per ora tre partite e sento odore di piccolo capolavoro. Tutti gli amanti di wargame dovrebbero provarlo senza timore di restare delusi.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

9

gran gioco di strategia, tattica e diplomazia. Da giocare esclusivamente in 3 con regole complete. Forse le carte hanno un impatto un po'troppo forte rispetto al numero di truppe in campo, avrei preferito valori più ribassati.

6

Il gioco con più regole del mondo, la partita avanzata è praticamente un esame universitario tanta è la mole di regole e regolette da ricordare contemporaneamente.
Sarà anche una fonte di profondità per il gioco, ma arrivati ad un certo limite per me questo rappresenta un difetto.

8

Nessun commento

8

VOTO BASATO SU UN PAIO DI PARTITE. CHE DIRE , GRAN BEL GIOCO... A MIO AVVISO LO APPREZZERO' MAGGIORMENTE DOPO 5-6 PARTITE IN QUANTO NELLE PRIME SI COMMETTONO ERRORI GROSSOLANI CHE RISCHIANO DI COMPROMETTERE TUTTO L'ANDAMENTO DELLA PARTITA. IL MECCANISMO DELLE CARTE E DELL'ASSEGNAZIONE DELLE TRUPPE E' DAVVERO ORIGINALE, OCCORRE COMUNQUE GIOCARLO E RIGIOCARLO CON PERSONE ESPERTE DEL GIOCO QUINDI MANTENERE SEMPRE LO STESSO GRUPPO PER OTTENERE UN GRADO DI SFIDA SEMPRE PIU' STRATEGICA DI PARTITA IN PARTITA, NONCHE' RUOTARSI NEI VARI RUOLI. COMPLIMENTI AGLI IDEATORI, UN 8 DI PARTENZA CHE SARA' DESTINATO INEVITABILMENTE A SALIRE

10

Nessun commento

9,5

Un capolavoro. Un'attenzione maniacale all'attinenza storica del periodo, una semplice quanto efficace trasposizione delle dinamiche militari in una gestione delle carte con relative zone di migliore/peggiore potenza bellica sul territorio, un gameplay limpidissimo nonostante la difficile gestione delle possibili alleanze incrociate. Bellissimo, teso, avvincente. Nel suo genere, imprescindibile.

Vendo: Assault on Doomrock + espansione - Endeavor - SteamRollers - Posthuman KS - Axis & Allies Revised - Samara KS - Matterhorn - Redacted + espansioni
Compro: Piste Formula Dè (Interlagos/Silverstone/Suzuka) - Lisboa - Divinity Derby

9

Bellissimo gioco di battaglia con molta cura nel tentativo di ricreare l'ambientazione corretta. Apparentemente il gioco non è immediato, in realtà una volta partito procede lineare senza troppi problemi. Strategicamente bisogna sempre tenere d'occhio entrambi gli avversari perché, giocando a fasi alternate, è possibile conquistare gli ultimi punti vittoria in maniera relativamente veloce. Per vincere bisogna adottare una strategia molto offensiva, ma scoprire troppo il fianco all'avversario risulterà irrimediabilmente rischioso. I 3 giocatori impersonificheranno gli austriaci (Maria Teresa) con una partenza decisamente in salita; i francesi (Luigi XV) alleati con la Baviera che secondo me hanno un buon vantaggio e i prussiani (Frederick) alleti con la Sassonia ma anche con l'onere/onore di seguire le armate pramatiche, compito nevrotico dovendo spalleggiare a volte gli austriaci e a volte i francesi. Un gioco da provare, dalla durata variabile grazie alle possibili (secondo me frequenti) vittorie anticipate. Giocato in 2 secondo me il gioco perde molto del suo fascino. - [Autore del commento: ottobre31]

9

Grande gioco, sia come resa storica sia come meccanica di gioco.

9

particolare wargame per tre giocatori, con un interessanti sistema di risoluzione bellico e un giocatore alleato e avversario allo stesso tempo... Per un'opinione più estesa, vedi la mia recensione

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

9,1

uno spettacolo, dall'inizio alla fine.

Perfetto, come il numero dei giocatori che supporta.

sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=sava%2073&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

9

Gran gioco da 3. Regole implementate con l’ambientazione e con una gran cura storica. Difficile trovare dei difetti, anche perché riuscirlo a bilanciare per 3 è solo da eroi. Bello, bello, bello

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=R%40ge&numitems=8&header=1&text=title&images=small-fixed&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1"%20border="0"/>)

7

Bel gioco, e i war game  di solito non mi piacciono. Non do un voto più alto perche secondo me è un pò rovinato dal fatto che si possono perdere guerre in continuazione senza subire alcun danno significativo. Si posso perde apposta tutte di uno  o 2 punti e rimanere cmq vicino alla tua zona di interesse. In questo modo è difficilissimo liberarsi di un esercito nemico in una posiziona scomoda. Sicuramente una regola da correggere, magari con un house rule del tipo "l'esercito perdente non può muovere al turno successivo". Cercare di non perdere una battaglia diventerebbe molto più importate. 

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare