Rank
346

Container

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,44 su 10 - Basato su 75 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2007 • Num. giocatori: 3-5 • Durata: 90 minuti
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su ContainerIndice ↑

Articoli che parlano di ContainerIndice ↑

Eventi riguardanti ContainerIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Container: Scarica documenti, manuali e fileIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare ContainerIndice ↑

Video riguardanti ContainerIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Container: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
2657
Voti su BGG:
3529
Posizione in classifica BGG:
503
Media voti su BGG:
7,11
Media bayesiana voti su BGG:
6,78

Voti e commenti per Container

Voto gioco:
8

Gioco di tipo economico molto arduo da padroneggiare, se non si sta più che accorti nella gestione delle entrate e uscite si rischia di stallare il gioco.
Da gamers sicuramente.

Longevità: 7.5
Regolamento: 8.5
Divertimento: 8
Materiali: 8
Originalità: 7.5
Voto: 7.9

Voto gioco:
8

Fatte 3 partite finora. Molto interessante anche al variare dei giocatori. Sicuramente con i principianti se sbagliano strategia si rischia decisamente di stallare/fallire e alterare le condizioni di gioco (e' vero che succede anche nella realtà tra domanda e offerta, ma alcuni giocatori potrebbero spazientirsi/odiarlo per questo). In una partita ho giocato con un laureando in economia e commercio ed era entusiasta della espressività dei rapporti domanda e offerta che il gioco induceva.
A me e' piaciuto decisamente.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=mechvigiak&numitems=5&header=1&text=title&images=medium&show=random&imagesonly=1&imagepos=left&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)
Ex presidente Treemme e Giudice Lucca Games.
Ho collaborato con aziende e operatori del settore, di recente con Pendragon Game Studio.
Gli interventi sul forum sono personali, da non considerarsi a nome dell'azienda salvo ove esplicitamente indicato.

Voto gioco:
7

Tre partitre fatte, il grigiore dei pezzi ti permette di entrare appieno nell'astosfera dei porti. Un altro giochino in cui devi dare significato allo spostamento di cubetti in giro per il tavolo.

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
8

Commercio allo stato puro, produci e vendi cercando di guadagnare il più possibile da ogni tua azione, dopodichè crei dei carichi appettibili agli altri e cerchi di aggiudicarti i loro sempre con il miglior rapporto offerta/ricavo.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
9

Il Board Game Container vuole riproporre sul tavolo da gioco le dinamiche microeconomiche presenti in un mercato reale. Con poche ma accurate regole, mette i giocatori a diretto confronto sul mercato. Ogni giocatore, in ogni partita, assume molteplici ruoli: -produtture - venditore (all'ingrosso e al dettaglio) - compratore (all'ingrosso e al dettaglio). Ogni partita risulta diversa e l'equilibrio del gioco è direttamente collegato alle scelte strategiche dei partecipanti.Solo i giocatori possono fare in modo che i prezzi salgano o scendano, in base alle loro differenti strategie ... come in un mercato reale! Consigliato! (NB: anche un giocatore non esperto può arrivare ad apprezzare questo Board Game, mentre un giocatore esperto ha la possibilità di misurarsi ogni volta con gli equilibri del mercato che, logicamente, continuano a cambiare!)

Mauro

Voto gioco:
8

Il gioco è bello, semplice nelle regole ma impegnativo nella conduzione (in effetti il rischio è che si sbaglia qualcosa il gioco va in stallo, questo è innegabile). Ben ricreato il modello economico di domanda/offerta senza diventare pazzi con mille regolette. Ambientazione originale (un passo avanti rispetto alle trite e ritrite ambientazioni medievali/rinascimentali "alla tedesca") e un significato più marcato alla componensitica (basta con i cubetti legno, pietra...!).
Purtroppo la qualità dei materiali non è omogenea, le navi sono bellissime, ma le plance potevano decisamente essere migliori.
Consigliato a tutti gli amanti dei gestionali che desiderano qualcosa di diverso dal solito.

Voto gioco:
8

Otto, ma anche qualcosa di più. Semplice da capire come meccanismo, non per questo facile e piatto, anzi. Ottima l'interazione, buono anche il meccanismo di conteggio e la durata (né troppo lungo, né breve da dire: "è finito quando iniziavo a ingranare". Davvero un bel gioco.

bravi tutti

Voto gioco:
8

Meccanica nuova e un po "stramba" pero' un bel gioco che merita di essere rigiocato.

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
8

Un gioco di calcolo e fine strategia commerciale. Sicuramente un ottimo titolo per chi gradisce i giochi economici

The angel that deserves to die

Ritratto di pennuto77
Voto gioco:
7

Sicuramente un bel gioco con meccaniche solide e molto tosto da padroneggiare però mi ha lasciato molto freddo coinvolgendomi poco.....inoltre mi ha dato l'impressione che durante il gioco si rimane troppo iun balia delle decisioni prese dagli altri giocatori......
Cmq ci ho fatto una sola partita per cui dovrò provarlo di nuovo prima di darne un giudizio definitivo....

Ritratto di michez
Voto gioco:
8

Davvero un ottimo gestionale economico, forse il migliore del genere. generare denaro è difficile e spesso si è costretti a compromessi terribili pur di portare a casa qualche profitto in più. praticamente suicida la mossa di contrarre il doppio debito con la banca se non si hanno ingenti incassi in arrivo.

materiali perfetti per l'immedesimazione nel tema.

discreto coinvolgimenti anche di giocatori alle prime armi.

certo, recuperare uno svantaggio è davvero dura...

Ritratto di Falcon
Voto gioco:
7

Bello ma non entusiasmante. Le azioni degli avversari sono troppo influenti sulle proprie scelte, ed a volte questo diventa frustrante. un gioco non venuto male, ma che non mi appassiona particolarmente.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Voto gioco:
8

Tra i giochi della mia collezione, Container è quello che in assoluto si presenta peggio: quando lo proponi agli amici, loro notano subito la scarsa qualità delle plance e dei componenti in legno. A questo si aggiunge una pessima scelta dei colori, un vero e proprio incubo per i daltonici.

Poi inizi la partita, e capisci che la grafica non è più importante:

- C'è un modello economico di domanda / offerta che pur non essendo macchinoso risulta estremamente realistico.

- C'è una profondissima interazione tra i giocatori: la farfalla che sbatte le ali in Cina provoca un uragano in America. Ogni mossa, tua e degli altri, altera l'intero turno, proprio come il nostro sistema economico.

- C'è il rischio d'impresa, e vedersi pignorare i beni non è improbabile: quando la merce passa di mano, devi ritagliarti un margine alto quel tanto che basta per rientrare nei costi, ma basso abbastanza da risultare conveniente e appetibile.

- Non è immediato percepire chi sta vincendo, e con gli obiettivi segreti il rischio Kingmaking è limitato. Inoltre, eliminare a fine gioco le merci più comuni, oltre a aggiungere realismo al gioco, rende i calcoli sugli avversari molto più complicati.

Non capita spesso di sentire dagli amici - "Lo giochiamo anche la prossima volta?" - prima che la partita corrente sia finita. Mai fermarsi alle apparenze: Container ha un brutto vestito, ma sotto nasconde un piccolo capolavoro.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

//www.pisacon.it/images/Loghi/ProssimaEdizione.png)

Voto gioco:
8

Meccanica originale, con un sistema di acqusti/vendite ed aste incessante che porta ad una estrema incertezza fino al conteggio finale. Ambientazione molto presente e ben ricreata. Peccato la qualità non eccelse delle stampe e soprattutto la scelta infelice di due colori dei giocatori e delle risorse che si confondono facilmente.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

POSITIVI
Meccanica fantastica ed innovativa
Non è il solito gioco di piazzamento
L'interazione con gli altri giocatori
La riproduzione di un sistema finanziario reale
Grafica piacevole e dettagliata

NEGATIVI
I colori dei container (arancio, marrone, marroncino...)
I colori delle navi (verdino e azzurrino)
Prezzo non spropositato ma neppure concorrenziale per la dotazione

Voto gioco:
8

Ritengo che questo Container sia un bel gioco: è molto divertente la parte legata alla produzione e alla compravendita dei vari container, quindi c'è una bella interzione fra i giocatori e la fase d'asta per accaparrarsi i conteiner sull'isola è un tocco di classe. I materiali non sono malaccio...però si passa dalle navi( belle!!) realizzate con una resina particolare, delle buone carte, conteiner di legno standard a dei "cartoncini" bruttarelli che rappresentano le zone portuali/industriali. Ah, c'è pure da dire che i colori non sono il massimo. Ma se si chiude un occhio su queste cose della parte grafica(cosa però non banale visto il costo elevato del gioco), devo dire che vale proprio la pena di avere questo gioco nella propria ludoteca.

Voto gioco:
7

Un gioco particolare, 4 regole e tante pagine i come giocare, ma in realtà, non c'è una strategia vincente. Il gioco lo fanno i giocatori, lo indirizzano, lo determinano, lo formano man mano. Versatile e intrigante, questo tioli pretende una grossa concentrazione nell'essere giocato, non si può sbagliare e occorre decidere tutto. E' bello il meccanismo per cui non si compra da se stessi e si compra solo al prezzo stabilito dagli avversari creando un gioco di domanda offerta spettacolare. Investire è importante, ma non occorre mai esagerare pena il debito... Bellissime le navi in resina. Insomma un titolo particolare cma che non può non esaudire le aspettative dei più esigenti. Un po freddo e una stampa non eccelsa dei tabelloni le vere pecche. In effetti è anche troppo costoso...

Edit: abbasso il voto di un punto. il gioco si incala troppo volte e troppo spesso in una partita già vista. Poche variazioni sui prezzi laddove il libero mercato abbassa sempre il prezzo di vendita e questo porta a guadagni minimi, rallenta il gioco e di fatto rende inutili gli scompartimenti più costosi, se ci si azzarda a iniziare una produzione diversa e alzare il prezzo, non si fa altro che costringere qualcuno a fare quella stessa merce a prezzo più basso. Insomma in un mercato libero da regole si premia il prezzo più e c'è sempre un prezzo più basso. Inoltre si instaurano cicli di vendita tra pochi giocatori escludendo alcuni.

Il gioco rimane validissimo ma stenta a decollare. Speriamo nell'espansione.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

Voto gioco:
6

Questo gioco ha grosse premesse di fare qualcosa di originale. All'inizio intriga anche, se si è abbastanza arguti da intravedere i giusti meccanismi per avvantaggiarsi (che comunque non sono affatto facili da vedere e alla portata di pochi).
Il vero problema del gioco è il bilanciamento. Nel senso che il gioco lascia il bilanciamento completamente in mano alla bravura dei giocatori, senza applicare nessun vero filtro.
Si possono così ottenere delle partite veramente disastrose come mai ne ho viste prima con i giocatori che temporeggiano in uno stillicidio di tempo naufragando verso una fine del gioco che tutti sperano primo o poi arrivi (a meno che qualcuno propenda per un veloce suicidio anticipato).

Il meccanismo di punteggio che fa scartare tutte le merci possedute in maggior numero funziona malissimo e fa sì che in realtà ogni merce assuma praticamente lo stesso valore e che si tenda ad avere un pari numero di merce per ogni tipo per miglior convenienza (tranne la merce 5/10 che deve rimanere un gradino sotto le altre). L'alternativa è comprare un sacco di merci che per noi valgono pochissimo appositamente per poterle buttare a fine gioco. Situazione assolutamente parodistica.
Ci si trova così in una situazione dove in realtà qualsiasi colore proposto in vendita al porto o in fabbrica è interessante in egual maniera e si forma un livellamento dei prezzi che avrebbe un serio bisogno di un garante per la concorrenza e delle aste all'isola che assumono valori stranissimi a seconda della combinazione di colori che i giocatori hanno sulla propria banchina nella stessa.

Mi spiace dare un voto così basso ad un titolo del genere ma putroppo è quello che merita.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Voto gioco:
6

Ho sollevato anch'io gli stessi problemi di Linx e Sargon verificati nelle 3 partite disputate a questo titolo (di cui 2 appunto con Linx); come già detto, mi ripeto, il gioco dipende dai giocatori, troppo. E le partite tendono a incanalarsi sullo stesso binario già visto del "io produco la tua stessa merce ma a prezzo più basso di te cosi ti frego i clienti", che porta a rendere inutili le caselle di vendita a prezzo medio-alto. Il gioco diventa cosi una gara a chi propone la nave col carico migliore per i giocatori al momento giusto, spesso aiutato da una buona dose di fortuna (o capacità mnemonica nel memorizzare le carte coi valori delle merci distribuite). Il rischio di stallo nel sistema economico è sempre presente, e anche iniziare con più capitale a disposizione non ha cambiato la partita sensibilmente se non riducendo il numero di prestiti fatti. Insomma, un gioco che poteva essere un gran titolo ma all'atto pratico mi ha lasciato un po' di amaro in bocca. Spero che l'espansione risolva i problemi trovati.

Plus ca change
Plus c'est la meme chose - Rush / Circumstances - 1978

Voto gioco:
8

Giocato 4 volte, 3 in 5 e 1 in 4, il gioco mi piace, meccaniche originali, riproduce bene un sistema economico in cui tutto è gestito dai giocatori quindi non saprai come sarà la partita e non puoi pianificare strategie collaudate. Non abbiamo mai avuto grossi problemi di liquidità e raramente abbiamo fatto ricorso ai prestiti, anzi in una partita si è instaurato un meccanismo di inflazione per cui giravano carichi pagati fino a 45$ ( !!!! ). Ho apprezzato piu il gioco in 4 che non in 5 perche il fatto che fin dall'inizio una merce non venga prodotta causa più instabilita e piu possibilita di mercato. Vero che i prezzi piu usati sono quelli medio alti per non andare fuori mercato, e non abbiamo comprato piu di 2 magazzini a testa.
In complesso un buon gioco, imprevedibile, il fatto che possa stallare a causa dei giocatori è a riprova che simula bene un sistema economico e questo puo non piacere a tutti.
In conclusione gioco semplice da spiegare e discretamente veloce da giocare, meno semplice capire cosa fare di primo acchito....voto finale 8.

Voto gioco:
9

Molto ben congegnato, difficile al punto giusto.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

ho fatto poche partite. regolamento chiaro. tattiche sfruttabili innumerevoli. quando tutti i giocatori sanno cosa stanno facendo (ci vuole almeno una partita di rodaggio) ci si massacra pesantemente! materiali e colori a mio avviso molto migliorabili anche se le navi sono molto belle.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

E' senz'altro un gran gioco. Riproduce i meccanismi di domanda-offerta in maniera molto realistica, ed è davvero profondo. L'interazione tra i giocatori è estrema. Sembra rendere bene anche in 3.
L'ambientazione è molto ben riprodotta, e la componentistica è buona (le navi in resina sono una figata!): nel complesso, a mio parere, un ottimo design. Solo costa un po' tanto.
Qualche obiezione sulla durata media dichiarata sulla scatola: tutte le mie partite sono durate almeno 2-3 ore; sarà che eravamo tutti inesperti, ma 60-90 minuti mi sembra davvero poco!

Abbasso il voto da 9 a 8. Ho qualche dubbio sulla rigiocabilità: ultimamente mi è parso un po' ripetitivo. Devo comunque dire a tal proposito che non mi è capitato di giocarci con esperti, e che non sono ancora riuscito a provare l'espansione (che costa decisamente tanto, per essere un'espansione!).

//www.goblins.net/images/tdg_modules/tdgorg/affiliate/tdg_pescara_logo310.gif)

Ritratto di templare
Voto gioco:
8

la sua bellezza è la dificoltà nel gestire il denaro,non è mai sufficiente,ci si indebita facilmente e il tasso di interesse che bisogna pagare ogni turno è molto penalizzante!

"Non si smette di giocare perchè si diventa vecchi,si invecchia quando si smette di giocare"

Voto gioco:
8

Buon gioco commerciale di compravendita. Abbastanza complesso e con un'ottima interazione tra i giocatori.
Potrebbe non piacere a tutti, ma sicuramente verrà apprezzato da coloro che hanno apprezzato Traders of Genoa.
Da provare (almeno un paio di volte)

Voto gioco:
5

Non mi ha proprio convinto!
nonostante la componentistica notevole (tranne i colori spenti), il gioco è triste e non aggiunge nulla al panorama.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
6

Poco longevo e ripetitivo. Per me le strategie sono scontate e ridotte al minimo

Voto gioco:
6

L'idea di base è buona, ma purtroppo il sistema di commercio fra i giocatori è implementato male e il risultato è un gioco dalle meccaniche poco snelle e dallo scorrere lento e pesante. Considerata anche la freddezza dell'ambientazione, mi sento di consigliarlo solo agli amanti del genere.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

Voto gioco:
7

le aspettative da parte mia e dei miei amici nei confronti di Container erano molto alte: il gioco è bello, la componentistica ottima, le meccaniche interessanti... manca a mio avviso quel qualcosa che lo possa far considerare un top game nel suo settore

Voto gioco:
6

L'ambientazione originale, le navi e la mancanza di alea mi hanno fatto acquistare questo gioco, però dopo poche partite una sola parola: delusione! Il gioco non decolla e va avanti monotono. Le aste, senza la possibilità di poter rilanciare, non coinvolgono. Il mercato va sempre "al ribasso". Peccato, ci speravo tanto.

Voto gioco:
7

Gioco economico complesso e piuttosto "pesante".

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

Voto gioco:
7

Buon gioco di scambi, commercio ed aste; peccato che il mercato vada sempre al ribasso, si gioca sempre su prezzi da 1 e 2. Molto carina la componentistica, soprattutto per le navi.

Se scopri di stare scivolando nella follia, tuffati.
(proverbio Malkavian)

Voto gioco:
6

Mi ha lasciato un senso di anormalità, alieno, misto a un sistema inquadrabile al primo colpo. Tralasciando la vergognosa scelta di colori e materiali (incomprensibili e improponibili), il gioco ha meccaniche strane per una tradizionale schematizzazione di gestione e sviluppo di risorse, occorre mettere in chiaro che ciò che si produce e si vende, non ci deve riguardare. Sorpassata questa "incongruenza" il titolo sfila liscio. Senza emozioni, lieve kingmaking, poco entusiasmo. Inoltre soffre di un leggero ingolfo se non girano soldi e risorse, ancora peggio il rischio di arenarsi se non si viene preventivamente avvisati sulle conseguenze nell'esporsi troppo economicamente su punti banali come la produzione risorse. Il semplice dover passare un denaro quando si produce, maschera la necessità iniziale di far sopravvivere il gioco. Come evidenziato dal Linx, ddregs e Sargon, non decolla e annoia rapidamente specialmente come lo affronta il gruppo di gioco. La corsa al ribasso lo rallenta pericolosamente. Se a un certo punto del gioco non si sa cosa fare con sole due azioni disponibili, qualcosa non va. Incoerente come il recensore lo abbia classificato esente da difetti mentre va bastonato senza riserve. Personalmente da provare ma non necessario.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
3

Piatto. L' ho messo subito sotto le alte scatole, non credo sarà un fastidio.

Voto gioco:
5

Nessun commento

L'importante non è vincere ma far divertire gli altri

Voto gioco:
7

Nessun commento

TIMEO DANAOS ET DONA FERENTES

Voto gioco:
8

Longevità 1.5
Regolamento 1.5
Divertimento 2
Materiali 1
Originalità 2

Gioco magnifico. E' strano e alla prima partita il meccanismo lascia spiazzati, ma una volta capito scorre bene e si vede che è un buon meccanismo.
Le navi e i container sono spettacolari, peccato per alcuni colori davvero fastidiosi (i già citati container beige e marrone, o alcune navi). Il problema dei container però si risolve prendendo la busta di container "riveduti e corretti" (che alcuni regalano con l'acquisto dell'espansione).

Do 1.5 alla longevità perchè benchè sia divertente e bello da giocare, non sono sicurissimo sia molto longevo, forse dopo un po' può stancare... al regolamento invece do 1.5 perchè non ho avuto modo di leggerlo ma è tradotto in 4-5 lingue tra cui l'italiano, e si merita 1 solo per questo...

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
8

Bello, consigliato però a persone esperte!

Ritratto di Tambo
Voto gioco:
8

Nessun commento

//i.imgur.com/8WRAG0Q.png?1)

Voto gioco:
8

Questo è un 8,5 per un gioco perfetto con l'unica pecca di essere un pochino astratto. Tuttavia è appassionante, e perfetto per chi ama i giochi di aste e che rispecchiano il sistema domanda offerta.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

il gioco è tosto il sistema economico difficile da gestire saper accettare l'offerta e molto importante rifiutarla potrebbe compromettere la partita. Anche vedere i colori degli altri non è facile da tenere sotto controllo soprattutto se si gioca in tanti. Le regole non sono difficili il gioco è difficile. sarebbe un 7,5 arrotondo 7

Voto gioco:
4

Nessun commento

Voto gioco:
6

Nessun commento

The Eagle Goblin

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

L'impatto non è dei migliori,complicato e diverse regole da assimilare...ma già dalla seconda parrtita si scopre un ottimo gioco peccato per la durata.

i colori dei giocatori e dei container andrebbero rivisti,nella carta obiettivi dei container si possono confondere e i materiali delle navi sembra molto fragile.

Meglio giocare da 4 in su,in tre perde e con l'espansione che aggiunge materiale e regole per evitare che il gioco vada in stallo.
Senza espansione il voto scende a 7 ....

Voto gioco:
8

Simulatore di sistema economico... in cui i giocatori hanno un duplice ruolo, quello di acquirenti delle merci e quello di imprenditori che gestiscono tutto il percorso di una merce; la produzione, lo stoccaggio, il trasporto e le varie vendite di cui l'ultima con un'asta al buio(dalla fabbrica al porto, dal porto alla nave acquirente e dalla nave al mercato dell'isola straniera), semplice nelle regole, ma complesso nel saperlo gestire al meglio. Materiale buono, bellissime le navi porta container.
Da giocare con giocatori esperti per la migliore esperienza di gioco. Veramente spietato.

Con l'espansione vengono integrati altri aspetti economici come i monopoli, l'economia di scala, articoli di lusso e le corporazioni finanziarie.

Voto gioco:
10

Nessun commento

Emanuele
Playbazar.it

Voto gioco:
7

Rivedo leggermente al ribasso il mio voto per questo titolo.

Pur apprezzandone molto la contestualizzazione, ho sempre trovato molto difficile padroneggiarlo.. pure avendo diverse partite all'attivo. E' un gioco che secondo me soffre di alcuni problemi:

1) essendo un gioco con una micro-economica, è possibile che si vengano a creare delle situazioni di forte indebitamento dove tutti i giocatori hanno difficoltà a comprare ed investire.. e se mancano i soldi il gioco si inceppa, perdendo tutto l'interesse ed il divertimento nel giocarlo.
2) si tratta di un gioco dove le decisioni dei giocatori al proprio fianco possono essere fortemente penalizzanti.. probabilmente ancora di più rispetto a titoli come Puerto Rico.
3) questo titolo necessita dell'espansione per divenire più giocabile.
4) la meccanica che obbliga il giocatore a non poter comprare direttamente dalle proprie fabbriche è sicuramente necessaria per il funzionamento del gioco, tuttavia snatura l'ambientazione.

Voto gioco:
7

Il funzionamento dell'economia portata sul tavolo di gioco. Devo approfondire meglio questo titolo, ma posso già affermare, dopo un paio di partite, che c'è del genio nelle meccaniche.

Voto gioco:
8

Bello e decisamente sottovalutato.

Voto gioco:
8

Regole semplici ma svolgimento assai complesso. L'impressione dopo la prima partita è che sia un gioco di difficile interpretazione e proprio per questo non facile da apprezzare, ma comunque estremamente valido.
Forse potevano ridurre il valore dei soldi avanzati a fine partita (anziché 1$=1PV forse 2$=1Pv sarebbe stato più equilibrato), altrimenti incassare il denaro sulle aste dei container trasportati dalle proprie navi, per via del mexccanismo di raddoppio della cifra (prelevando direttamente dalla banca) rischia di diventare più conveniente che accumulare i container nella propria riserva.
Comunque, lo ripeto, è un giudizio basato su una sola partita, giocata fra l'altro con l'espansione, che introduce un ulteriore tipo di container, modificando parzialmente la strategia.

P.S. un appunto al recensore: sono d'accordo sulle critiche ai colori (facilmente confondibili) di navi e container, mentre non lo sono affatto sul materiale delle navi: è una resina di consistenza vetrosa estremamente fragile. Se disgraziatamente dovessero cadervi per terra andrebbero in mille pezzi, e anche dentro la scatola rischiano comunque di scheggiarsi... non era più ovvio e più semplice un normale materiale plastico meno fragile???

Voto gioco:
7

No Comment

"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"

Voto gioco:
8

E' un mondo mordi e fuggi. I gamers, anche e soprattutto quelli più accaniti, giocano un titolo una o due volte, pertanto funzionano e piacciono i giochi per acefali dove si viene portati per la manina attraverso il gioco (al netto di immancabili svarioni alle regole). Container è gioco spietato e cattivissimo, esattamente come il mercato che si prefigge di rappresentare. Non è a prova di cretinate (esattamente come altri ben più blasonati titoli), ma pochi si occupano di leggere correttamente i regolamenti (dove tra i suggerimenti strategici viene indicato come fare funzionare correttamente il gioco). Se avrete il buonsenso di comprendere il gioco prima di votarlo vi si aprirà un mondo di perfezione unica. Le regole sono semplicissime, i materiali essenziali. Qualche brutta scelta cromatica, che però si scorda a metà della prima partita (difetto orrendo se giocate un gioco una volta, invisibile alla quarta). Qualcuno ha osato dire che le navi in resina si rompono, al solito si parla per sentito dire: l' autore, all'epoca, ne aveva dato dimostrazione lasciando cadere la scatola da un metro di altezza e trovando le navi all' interno intatte. E' un gioco SANDBOX, ovverosia modella un mondo e voi ci potete fare quello che volete. Sperimentare è fantastico. Capire le intenzioni degli altri giocatori equivale a comprendere il mercato, dunque a vincere. La semplicità delle regole e dei calcoli arimetici rispetto ad altri titoli economici è a dir poco commovente (Alta Tensione/1830/Indonesia in questo possono davvero imparare). Senza ombra di dubbio il miglior gioco economico a cui io abbia mai giocato. Come tutti i masterpiece pretende di essere compreso prima di essere apprezzato. Un titolo per pochi.

Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.

Voto gioco:
8

E' un mondo mordi e fuggi. I gamers, anche e soprattutto quelli più accaniti, giocano un gioco una o due volte. Pertanto funzionano e piacciono i giochi per acefali dove si viene portati per la manina attraverso il gioco. Container è gioco spietato e cattivissimo, esattamente come il mercato che si prefigge di rappresentare. Non è a prova di cretinate (esattamente come altri ben più blasonati titoli), ma pochi si occupano di leggere correttamente i regolamenti (dove tra i suggerimenti strategici viene indicato come fare funzionare correttamente il gioco). Se cercate di comprendere il gioco prima di votarlo vi si aprirà un mondo di perfezione unica. Le regole sono semplicissime, i materiali pressochè perfetti. Qualche brutta scelta cromatica, che però si scorda a metà della prima partita (difetto orrendo se giocate un gioco una volta, invisibile alla quarta). Qualcuno ha osato dire che le navi in resina si rompono, al solito si parla per sentito dire: l' autore ne ha dato dimostrazione lasciando cadere la scatola da un metro di altezza e trovando le navi all' interno perfette. E' un gioco SANDBOX, ovverosia modella un mondo e voi ci potete fare quello che volete. Sperimentare è fantastico. Capire le intenzioni degli altri giocatori equivale a comprendere il mercato. La semplicità delle regole e dei calcoli arimetici da fare rispetto ad altri titoli economici è a dir poco commovente (Alta Tensione/1830/Indonesia). Senza ombra di dubbio il miglior gioco economico a cui io abbia mai giocato. Masterpiece.

Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.

Voto gioco:
8

E' un mondo mordi e fuggi. I gamers, anche e soprattutto quelli più accaniti, giocano un gioco una o due volte. Pertanto funzionano e piacciono i giochi per acefali dove si viene portati per la manina attraverso il gioco. Container è gioco spietato e cattivissimo, esattamente come il mercato che si prefigge di rappresentare. Non è a prova di cretinate (esattamente come altri ben più blasonati titoli), ma pochi si occupano di leggere correttamente i regolamenti (dove tra i suggerimenti strategici viene indicato come fare funzionare correttamente il gioco). Se cercate di comprendere il gioco prima di votarlo vi si aprirà un mondo di perfezione unica. Le regole sono semplicissime, i materiali pressochè perfetti. Qualche brutta scelta cromatica, che però si scorda a metà della prima partita (difetto orrendo se giocate un gioco una volta, invisibile alla quarta). Qualcuno ha osato dire che le navi in resina si rompono, al solito si parla per sentito dire: l' autore ne ha dato dimostrazione lasciando cadere la scatola da un metro di altezza e trovando le navi all' interno perfette. E' un gioco SANDBOX, ovverosia modella un mondo e voi ci potete fare quello che volete. Sperimentare è fantastico. Capire le intenzioni degli altri giocatori equivale a comprendere il mercato. La semplicità delle regole e dei calcoli arimetici da fare rispetto ad altri titoli economici è a dir poco commovente (Alta Tensione/1830/Indonesia). Senza ombra di dubbio il miglior gioco economico a cui io abbia mai giocato. Masterpiece.

Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.

Ritratto di Agzaroth
Voto gioco:
8,5

gioiellino economico che con una manciata di regole mette su una simulazione di mercato di tutto rispetto. Occorre qualche partita per padroneggiarlo.  Vedi la mia recensione per un commento più esteso ed approfondito.

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare