Essen 2017: domenica - report finale

classifica finale dei giochi votati a Essen 2017

Domenica è quasi un sogno, quei sogni in cui capisci che stai sognando e tra poco ti sveglierai ma ai quali cerchi di aggraparti. Si sa che la magia sta per finire, ma ti ci aggrappi con le unghie e con i denti.

Report
Giochi

[pennuto77] La domenica è sempre un giorno tranquillo, la gente è poca ma non si siede molto ai tavoli, impegnata com’è a fare gli acquisti di fine fiera. Io teoricamente non faccio eccezione, se non fosse che molte cose ormai si troveranno in madre patria e con il nostro idioma, per cui rimando tutto a Lucca o nei prossimi mesi. Libero dall’incombenza di dover comprare riesco a provare molto più del solito e finisco… per comprare ben 5 giochi che invece non erano previsti (tranne Native che alla fine ero deciso a prendere e che ho fatto provare e comprare anche ad altre tre persone del gruppo che lo hanno giustamente apprezzato).
Ma veniamo ai titoli provati oggi che sono tanti come la mia stanchezza di fine fiera:

Keyper 

[pennuto77] La serie “K” mi piace molto e mi aspettavo un bel gioco anche questa volta, per cui decido di recarmi al tavolo prima dell’apertura al pubblico per provare questo ultimo nato del bravo Breeze. La fortuna vuole che, senza esserci messi d’accordo prima, ci si ritrova allo stesso tavolo con il Giullare barbuto e MikyLo. Dopo un’ottima ma parziale spiegazione, ci si apre davanti in tutta la sua magnificenza questo gestionale con piazzamento lavoratori in cui si può fare un po' di tutto. Ma gli elementi interessanti sono diversi e vanno dal piazzamento congiunto dei lavoratori fra i vari giocatori per reciproco vantaggio, alla plancetta semovente con cui gestire le azioni a disposizione. Ci sono buone idee sulle fasi di scoring così come sulle modalità di recupero e di utilizzo degli omini verso la fine del turno. Insomma tante cose già viste tipiche dell’autore insieme ad elementi nuovi e freschi che contribuiscono ad un amalgama davvero ottimo. Ci alziamo tutti molto soddisfatti di quanto visto (una stagione sulle quattro totali del gioco). Per noi uno dei migliori giochi della fiera se non il migliore in assoluto.

  • Voto per tipo di gioco: 8
  • Voto personale: 8,5

[Giullari]Puntiamo subito l’ultimo titolo della serie Key, che adoriamo, e che è l’ultimo titolo della nostra wishlist a massima priorità rimasto da provare. Ci incontriamo al tavolo con Pennuto e ci sediamo. Per le regole rimandiamo all’anteprima di Killa, aggiungendo solo il senso di spaesamento iniziale, date le tante opzioni e le possibilità strategiche. Il gioco è molto bello, con elementi già visti in Keyflower ma ottimamente implementati. Bellissime le plance pieghevoli, che danno la possibilità ai giocatori di impostare strategie sempre diverse. Non un gioco apprezzabile appieno dopo un solo turno, ma le premesse sono ottime.

  • Prime impressioni: 8/9
Keyper
Keyper

The Ruhr:

[pennuto77] Altro cinghialone setoloso che avevo una gran voglia di provare ma che, avendo un solo tavolo a disposizione, avevo rinunciato a sperare di conoscere. Invece passando ho la fortuna di potermi sedere per una partita e con altri tre giocatori italiani per giunta! Il gioco fa quel che prometteva. Un titolo di trasporto e commercio tosto, strategico, con tante opzioni tattiche e moltissime cose a cui fare attenzione. Bello, appagante e difficile da padroneggiare (non da giocare). Ottimo gioco che merita la seconda edizione che abbiamo provato vista l’irreperibilità della precedente. Promosso.

  • Voto per tipo di gioco: 7,5
  • Voto personale: 8
The Ruhr
The Ruhr

Alien Artifacts:

[pennuto77Gioco di carte dalle ottime illustrazioni e belle scelte cromatiche. Fine dei punti a favore. Tutto già visto e nulla, di ciò che ho trovato di vagamente nuov.o mi è piaciuto. Le risorse a inizio turno si pescano a caso, le abilità per potenziarsi si pescano vedendo solo quella in cima e spendendo per poter avere un minimo di scelta in più. Gli attacchi fra i giocatori, poi, sono ridicoli, visto che non forniscono praticamente nessuna ricompensa per chi li sferra ma danno solo malus al perdente. Francamente, prodotti simili fatico a capirli e mi lasciano freddo e perplesso… bocciato.

  • Voto per tipo di gioco: 5,5
  • Voto personale: 5
alien artifacts
Partita in corso

Overbooked:

[pennuto77] Giochino tipo tetris di una piccola casa giapponese, in cui occorre riempire di passeggeri un aereo cercando di piazzarli nel modo migliore secondo dei criteri di adiacenza e senza andare in overbooking come dice il titolo stesso. Tutto semplice e lineare ma non banale per un filler che, pur non brillando per originalità, fa bene il suo lavoro senza sbavature. Dovrebbe uscire su Kickstarter a breve e non nego che potrei essere uno dei futuri acquirenti. Carino

  • Voto per tipo di gioco: 7
  • Voto personale: 7
Overbooked
Overbooked

Harvest:

[pennuto77] La GMT è rinomata per questi giochi in formato ridotto che tuttavia fanno bene il loro lavoro senza far gridare al miracolo ma senza scontentare chi cerca un gioco non banale e facilmente portabile ovunque. In questo titolo dobbiamo piantare in un fantomatico mondo fantasy le nostre strane piante facendole crescere e moltiplicare per fare punti anche tramite l’acquisto di edifici che danno abilità aggiuntive. Tutto questo tramite il piazzamento dei nostri due lavoratori su aree comuni e su carte pescate di turno in turno. Carina anche la meccanica che stabilisce l’ordine di turno così come altre piccole idee che fanno di questo titolo un giochino simpatico. Nulla che faccia propendere il sottoscritto per l’acquisto, ma non posso neppure parlarne male. Sufficiente 

  • Voto per tipo di gioco: 6,5
  • Voto personale: 6
Harvest
Harvest

Ethnos:

[pennuto77] Mori viene editato dalla CMON e non ci si può certo esimere dall’andare a provare tale connubio ludico. Tuttavia alla fine dei due giri di prova rimango deluso da un gioco che non è altro che l’ennesima declinazione di una meccanica di maggioranze su mappa tramite l’uso di carte. Il fatto che ci siano sei poteri particolari per le carte non basta a sollevare dall’anonimato questo titolo. È sufficiente dire che le abilità descritte sul testo di tali carte erano in tedesco, ma non c’è stato alcun problema a giocare lo stesso, dopo un turno di spiegazione, visto il loro numero molto esiguo. Mi aspettavo di più da questo sodalizio. Insoddisfacente

  • Voto per tipo di gioco: 6
  • Voto personale: 5
Ethnos
Ethnos

Frutti di mare, vedi,vidi,antipasti

[IGiullari] Il gioco con l'ambientazione più scema dello Spiel non potevamo non provarlo. Il titolo si rivela un wargame nel quale, muovendo cozze e gamberetti sulla plancia di spaghetti esagonali, dobbiamo conquistare il centro col nostro re. Il gioco funzionerebbe pure ma… il downtime è alto, il menù sul quale sono spiegati poteri e caratteristiche delle unità è scomodo. Nulla di nuovo e soprattutto tanta ingenuità di un piccolo editore.

  • Prime impressioni: 5
Frutti di Mare
Frutti di Mare

Pixie Queen

[IGiullari] Passiamo a questo piazzamento lavoratori (di cui qui potete leggere un riassunto delle regole) abbastanza classico nelle meccaniche ma con qualche bella idea e soprattutto con tanta interazione, anche diretta. Siamo tutti molto stanchi e fatichiamo ad ascoltare la spiegazione, minuziosamente precisa e quindi lunga, ma il titolo ci diverte pur senza farci gridare al miracolo.

  • Prime impressioni 7
Pixie Queen
Pixie Queen

Natives

[Giullari] Proviamo il titolo di carte tanto osannato da Pennuto nel report di ieri e dobbiamo concordare che, a fronte di un regolamento snello e dietro ad una grafica piuttosto orrenda, si cela un bel giochino, che scorre via veloce e ci stupisce piacevolmente. 

  • Prime impressioni 7 ½ 
Natives
Natives

Majesty for the realm

[Giullari] Eravamo molto curiosi del titolo sin dalla nostra anteprima. Vediamo un tavolo sul quale la partita sta per volgere al termine e ci accomodiamo. Il regolamento è solo in tedesco e nessuno ce lo spiega ma, interpretando qualcosa in teutonico e grazie alle prewiev lette e scritte ce la caviamo. Il titolo è molto semplice, più rispetto a Splendor, ma comunque permette delle scelte e si può cercare di ragionare sulle mosse altrui. Il prezzo è esagerato per quel che c'è nella scatola, ma comunque ci piace. MichyLo invece lo trova insignificante.

  • Prime impressioni: 7
Majesty: For The Realm
Majesty: For The Realm

Hack Trick

[Giullari] Il gioco non è una novità ma è stato dotato di una nuova edizione con materiali migliorati. Lo giochiamo perché una partita a questo piccolo gioiello non si rifiuta mai. Se non lo conoscete leggete la nostra recensione qui. 

  • Voto: 9
Hack Trick
Hack Trick

Mystic ScROLLS

[Giullari] Ci sediamo un po’ a caso al tavolo di questo titolo di autore ed editore greco nel quale rolliamo freneticamente dadi per attivare quanti più incantesimi possibile. Dopo averne piazzati alcuni, se ne riprendono altrettanti dal pool comune e si prosegue fino a quando il pool si esaurisce o si riesce ad attivare l'incantesimo al centro del tavolo. Con gli incantesimi attivati si possono attaccare gli avversari o curarsi e l'ultimo a restare in vita… vince! 
Il gioco ci piace molto, semplice, divertente e con bei materiali. Promosso

  • Prime impressioni 8
Mystic ScROLLS
Mystic ScROLLS

Treachery in a Pocket

[Giullari] Eravamo incuriositi dal nuovo titolo di Christian Giove pubblicato da Atripia e di cui Michylo ha scritto l'anteprima. Il gioco si compone di un mazzetto di carte personaggio con belle illustrazioni e carte azione con una simbologia non troppo chiara né accattivante. Il gioco è carino, ma senza particolari spunti. 

  • Prime impressioni 6 ½ 
Treachery in a Pocket
Treachery in a Pocket

Speed Colors 

[IGiullari] Ci fermiamo a vedere questo titolo di rapidità in cui si guarda una carta con oggetti colorati per poi ricolorarla uguale sul retro. Simpatico giochino per bambini... durante la partita il barbuto fa la figura del pirla. 

  • Prime impressioni 6 1/2 
Speed Colors
Speed Colors

E così anche questa volta vi ho raccontato i titoli provati in questa Essen: anno 2017. Vista l’ora tarda e la stanchezza mi sono sempre limitato a raccontare solo lo stretto necessario in merito ai titoli giocati ma Essen è molto di più e nel prossimo articolo “di colore” cercherò di trasmettervi ciò che davvero rende sempre speciale, almeno per me, questa fiera ludica. Per ora me ne andrò bellamente a dormire che domattina mi dovrò svegliare presto per andare a prendere l’aereo del triste ma dolce ritorno a casa dalla mia famiglia… solo per ripartire due giorni dopo per Lucca (ma solo un giorno mi vedrà al padiglione Games a giocare). Buonanotte amici dalla pelle verdognola.
Pennuto77

La fiera è finita. Mentre scriviamo siamo già in viaggio. Proviamo a tirare le somme ma è difficile. Restano belle impressioni su alcuni giochi, sicuramente da approfondire, brutte su altre, dettate forse dala stanchezza o dalla saturzione dovuta a token, dadi e fustelle ovunque.

La messe è un luogo mitico in cui tempo e spazio ai fondono in una bolla. È stupendo trovare amici vicini e lontani, riconoscersi coi dimostratori da un anno all'altro e da una fiera all'altra. È magnifico trascorrere tutto il tuo tempo al tavolo con persone nuove e scoprirsi amici grazie ai giochi.
Grazie a tutti. Di tutto.

I Giullari

Pennuto con Alberto e Valentina (I Giullari)
Pennuto con Alberto e Valentina (I Giullari)

Commenti

che dire ai ns eroi se non GRAZIEEEEEE e buon riposo...fino a lucca almeno ;-P .....

speravo un po' di più per treachery in a pocket. forse manca un'ambientazione reale storica con personaggi veri e fatti realmente accaduti

Così a naso direi che Harvest è della TMG e non della GMT (che è quella dei wargames :D)

Cmq ottimi report! Grazie ragazzi!!!

Grazie a voi di aver strappato tempo al sonno e soprattutto al tavolo per stendere questi report.

Ad maiora.

Ma Pennuto77, nelle impressioni al gioco Harvest, voleva dire "GMT" o "TMG"? Credo la seconda, la differenza è sostanziale :D

Ehi biondo, lo sai di chi sei figlio tu? Sei figlio di una grandissima puttaaahahahahahahaaaaaaaaa....

Grazie per l'immenso lavoro svolto.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=pomilius&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=random&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Grandissimi grazie per i report volevo sapere se Agra lo avete provato e se c'era l'ultimo di Rosenbrg Nusfjord..

Grandissimi grazie per i report volevo sapere se Agra lo avete provato e se c'era l'ultimo di Rosenbrg Nusfjord..

 

Agra lo abbiamo acquistato. La fiera non era di certo il luogo migliore per provare un gioco così complesso.

Di Nusfjord sono arrivati pareri super negativi e ci è passata la voglia di provarlo

Agra lo abbiamo acquistato. La fiera non era di certo il luogo migliore per provare un gioco così complesso.

 

Ottimo! Speriamo sia un buon cinghiale saporito. 

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=gapsxever&numitems=10&text=none&images=small&show=recentplays&imagepos=center&inline=1&wishlistrank=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Volevo parlarte con I Giullari in privato, quale strumento posso usare?

 

Volevo parlarte con I Giullari in privato, quale strumento posso usare?

Messaggio privato dal forum

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Leggendo vari report ho notato una cosa che li accomuna un po' tutti: nessuna menzione dei tre Fable di Friese.

Sono stati una delusione?

Giocare fa bene!

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare