Goblin Magnifico 2020: la selezione della giuria

Per chi non ha avuto modo di vedere la puntata speciale di Focus on Boardgames:
La selezione della giuria per il Goblin Magnifico 2020

Notizie
Premi e Riconoscimenti
Magnnifico 2020 cover
Magnifico 2020 cover

La lista...per chi non è riuscito a vedere la diretta di Focus on boardgames

Ricordiamo anche che sono aperte le votazioni dello Scelto dai Goblin, per offrire a tutti i goblin la possibilità di esprimere le loro preferenze (fino a 3).

Tutti i giochi saranno presentati nell'area dedicata a Play nel padiglione A, sabato 4 Aprile 2020 ore 12:00 in area Visibility, padiglione A, ci sarà la cerimonia di premiazione, con l'annuncio dei vincitori per il Goblin Magnifico e lo Scelto dai Goblin.

In rigoroso ordine alfabetico:

Copertina Barrage

Barrage

di Tommaso Battista e Simone Luciani
Edito da: Cranio Creations

***

 

Copertina Bios: Origins

Bios: Origins

di Phil Eklund, Jon Manker
Edito da: Sierra Madre Games, Ion Game Design

***

 

Copertina Crystal Palace

Crystal Palace

di Carsten Lauber
Edito da: Feuerland Spiele, Capstone Games. Prossima edizione italiana: Cranio Creations

***

 

Copertina Pax Transhumanity

Pax Transhumanity

di Matt Eklund
Edito da: Sierra Madre Games, Ion Game Design

***


Copertina: Space Gate Odyssey

Space Gate Odyssey

di Cédric Lefebvre
Edito da: Ludonaute. Edizione italiana a cura di 3 Emme

***

 

Copertina: Terramara

Terramara

di Flaminia Brasini, Virginio Gigli, Stefano Luperto, Antonio Tinto
Edito da Quined Games. Prossima edizione italiana: Tesla Games

***

 

Copertina: The Crew

The Crew: The Quest for Planet Nine

di Thomas Sing
Edito da Kosmos

***

 

Copertina Undaunted: Normandy

Undaunted: Normandy

di Trevor Benjamin, David Thompson (I)
Edito da Osprey Games. Prossima edizione italiana: Ghenos Games

Commenti

Bravi! Non so come spiegarlo ma Pax Transhumanity mi ispira! Spero che ne facciate un articolo in italiano. Grazie

Luca Locompetitivo

Mi stupisce molto l’ assenza di Nemesis.

ciao

piffi

Io concordo con Viofla: non credo che proporre Barrage sia una buona idea.

Il gioco sarà valido, ma la produzione e tutto il resto che gli sta dietro non dovrebbe essere premiata. Presentarlo tra il Magnifico serve già a dargli visibilità e aumentarne le vendite, ma la Cranio proprio non lo merita.

Non solo sono stati un disastro nel ks, ma anche nel retail le cose non sono andate troppo bene. Nel mio piccolo mi sono trovato problemi sia con il base che con l'espansione e la "soluzione", se così possiamo chiamarla, è arrivata dopo 80 giorni (in pratica gioco inutilizzabile per quasi 3 mesi dopo aver pagato 100 euro) con l'arrivo delle rotelle del kickstarter scartate e con problemi annessi: perno centrale che non le tiene stabili sul tavolo, raggi imbarcati dove si incastrano i pezzi, mio gioco composto ora da ruote tipo nuovo del retail e tipo vecchio del ks, nessuna risposta dalla Cranio di spiegazioni nonostante diverse mail.
Per come si è comportato l'editore ritengo che il gioco non andrebbe inserito: dobbiamo dare un segnale anche da questo punto di vista.

Mia opinione personale.

Buona giornata a tutti

Cerco:
- War Chest
- Battle for Rokugan
Vendo:
- Descent 2 ed. + Espansioni (vedi inserzione mercatino)

***---***---***---
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=akirafudo75&numitems=7&header=1&text=none&images=medium&show=random&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

l'osservazione di akirafudo è pertinente.  Le implicazioni della nomina vanno quantificate oltre all'apprezzamento della dinamica del gioco.  A questo punto se alla prossima espansione mancano qualche pezzo non dispiacerà a nessuno.  alla fine, il problema si risolve con una stampa a colorinmagari da scaricare sul sito cranio, un po' di adesivo...  oppure aspettate il prossimo kick.

 

@ akirafudo e blacklotus: in nessun punto dello statuto c'è scritto che il Magnifico valuti la conduzione di una campagna Kickstarter, anzi i giochi vengono presi in esame solo quando arrivano retail. I parametri primari (non i soli) su cui si basa il giudizio sono originalità, solidità, profondità ed eleganza. Per cui no: in nessun modo il giudizio verrà viziato da elementi non pertinenti.

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Go Undanted go!!

per me:

NO

The Crew: The Quest for Planet Nine

Space Gate Odyssey

SI

Pax Pamir (Second Edition) (2019)
 Maracaibo (2019)

FORSE

 Cloudspire (2019)

edit: con asticella prezzo leggermente spostata

- m@ -
La perfezione nel design si ottiene non quando non c'è nient'altro da aggiungere, bensì quando non c'è più niente da togliere (A Saint-Exupéry)

Non sono d'accordo con il discorso del "boicottare" giochi causa materiali/distribuzione/casa produttrice, in questo caso si premia il gioco più bello che rientra nei parametri del regolamento, punto.

Faccio un esempio per capirci al volo, se fosse un premio alla poesia più bella scritta in quell'anno, verrebbe premiata la poesia, punto, non il fatto che la poesia A sia stata stampata su carta riciclata e un po' rovinata, mentre la poesia B su fogli ricavati da cellulosa di abete vergine dell'Himalaya accarezzati giornalmente dai monaci buddisti mentre voci di vergini intonavano per loro soavi canti. :D

Insomma, ci siamo capiti, si premia il gioco, non il prodotto, sono due cose ben distinte.

Sempre riguardo a Barrage: non mi sembra giusto penalizzare gioco valido e autori a causa di campagne ks mal condotte e/o pezzi da sostituire.

Cercate di vedere voi stessi nei vostri avversari. Vi porteranno a capire il Gioco. Ad accettare il fatto che il Gioco riguarda la gestione della paura. D.F. Wallace, Infinite Jest

Dei selezionati conosco solo Barrage (che non poteva mancare, secondo me, dato che lo ritengo davvero un gioco straordinario), mi incuriosiscono molto Bios, The crew e un po' space gate odissey. Non ho ancora giocato Crystal Palace e Terramara, ma li abbiamo nel gruppo, quindi dovrei riuscire a provarli.

Mi sarei aspettato di vedre King's Dilemma per la sua originalità e particolarità.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Zadrow&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Io ho Bios: origins (ancora da giocare purtroppo), Barrage e Terramara con The crew in arrivo a marzo.

Tifero' per Eklund, ma la vedo dura. Space gate odyssey intriga anche me.Anch'io sono rimasta sorpresa dalla mancanza di Nemesis.

Comunque bei titoli.

Io non sono convinto di questa lista.
Agzaroth ha spiegato ieri come molti pesi massimi (come quelli elencati da lui stesso) non siano presenti anche per il costo inerente che avrebbe portarli a dimostrazione sui tavoli del Magnifico.
Non so se è una scelta o è necessità, ma se il problema sono i soldini che mancano me ne voglio fare una ragione, sperando che, citandolo ancora  l'anno prossimo si trovi una soluzione per una scelta problematica.

Problematica perché fa fare al premio Goblin un netto passo verso lo Spiel der Jarehes, un passo controverso che ne farebbe cadere di tanto la possibilità di diventare un riferimento internazionale condannandolo all'irrilevanza a o quasi.

O quasi: perché in Italia non rimane nessun'altra voce altrettanto autorevole, ancora, ma si lascerebbe lo spazio per crearla.
Mi spiego.

Il vero premio dei Goblin è il Goblin Magnifico, perché frutto di giudizio di una giuria esperta con personaggi che sono pubblici (almeno per il settore) o penne ben conosciute (almeno per il settore, non me ne voglia Darcy :D). E' questa la firma della Tana.

Scegliere per la metà della lista dei gestionali e aggiungere come sovrappiù un The Crew che è un gioco decisamente atipico per questa giuria non rende l'idea di quello che ho letto e visto anche sulla Tana quest'anno e posiziona il premio della Tana indicativo di gusti di un pubblico definito.

Non discuto la qualità dei giochi scelti dalla Giura in questo segmento: sono giudici per una ragione.
Mi domando se non fosse stato il caso di inserire almeno un king's dilemma 
(non dico BRW, Cloudspire e Nemesis che a punto di diritto erano estromessi)
al posto The Crew, scommettendo su questo come fenomeno di massa come dovrebbe essere nello "scelto dai Goblin".

Insomma, già sono stato fin troppo lungo e chiudo con una domanda:
Il Magnifico dove vuole andare?   

P.s.
firmato: l'ultima ruota del carro dei giocatori, nessuna velleità di essere messiah o genio incompreso qui, sia chiaro

Bellissima selezione... ci sono diversi titoli che mi incuriosiscono! Mi sarei aspettato di vedere anche Maracaibo, visto l'inclusione di Blackout l'anno scorso, visto che i commenti sulla sua maggior qualità rispetto al precedente sono abbastanza unanimi. Ma si vede che i competitor quest'anno avevano un livello più alto...

Su Nemesis, un vero peccato. Il limite dei 100€ ha sicuramente il suo perché (vedi l'articolo dove viene spiegato nel dettaglio)... però veder esclusa la miglior uscita del 2019 oltre che uno dei migliori american di tutti i tempi, fa un certo effetto. Oltretutto questo limite penalizza fortemente il genere american che vedrà quasi sempre decapitati i suoi cavalli migliori per la corsa al Magnifico. Facilmente vincerà lo Scelto dai Goblin... ma sappiamo tutti che non è la stessa cosa. In ogni caso questo è il regolamento e questo è il risultato. Sono comunque sempre contento di leggere gli 8 titoli della selezione per scoprire titoli nuovi e lasciarmi ispirare, al di là di ogni preferenza personale.

@akirafudo + @blacklotus

Insistere ancora con questa diatriba nel contesto del premio "il Magnifico" non ha alcun senso. "il Magnifico" premia il GIOCO (e relativi autori). La casa editrice che lo ha pubblicato, e le relative problematiche inerenti il servizio clienti, sono parametri che non sono (giustamente) neanche presi in considerazione. Barrage è un signor gioco, e merita di stare in lista a prescindere da una plancia storta o da una non risposta del servizio clienti. Quando sarà fatto un concorso che premia la "casa editrice migliore e più virtuosa", tali parametri saranno presi in considerazione sicuramente.

Dal mio punto di vista, potenzialmente, potrebbe essere "più sbagliato" inserire un gioco che ha un regolamento che è incomprensibile, come tutti quelli di Eklund (almeno per me), ma ciò non toglie che una volta superato lo scoglio regolamento, il gioco sia realmente valido e meritevole.

 

Per Nemesis: per il prossimo anno sicuramente troveremo una soluzione percorribile che non lascerà fuori il nuovo Nemesis, se ci sarà. 
Gloomhaven due anni fa ha poi vinto giustamente lo Scelto dai Goblin ed è stato dimostrato all'area Magnifico a Play. Votate Nemesis quest'anno (io l'ho fatto) e votatelo in massa... perché le cose non sono così scontate ;p

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Al termine del video di presentazione dei candidati, si annuncia anche che Cole porterà Oath alla Play e sarà possibile provarlo.

Immaginando la ressa che si creerà per provare il gioco, ci sono già delle idee su come organizzare le partite? Saranno demo libere, a ruota, come per gli atri titoli del Magnifico oppure su prenotazione?

per Oath ci saranno sicuramente un paio di partite organizzate da Play con la stampa, così come un paio organizzate da Tana. Per il resto penso sia come sempre: chi prima arriva...

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Capisco l'amarezza di akirafudo perchè ho seguito le sue rogne e condivido lo sdegno per il modo in cui Cranio ha condotto non solo la campagna, ma anche il retail (su BGG è appena "esplosa" la questione del retail USA, molto problematico e ora totalmente senza supporto), ma concordo, non possono essere questi i parametri di giudizio per il premio al GIOCO.
Veder esultare il CEO però, lo ammetto, mi darà molto fastidio.
Riguardo il "tetto" di prezzo, senza flammare troppo, capisco tutte le ragioni esposte nel famoso articolo di Agz, già visto e commentato l'anno scorso; resta il fatto però che il mercato è cambiato tantissimo in pochi anni e se un limite deve esserci, non può essere di 100 € - ormai è semplicemente troppo basso, restano esclusi troppi titoli. Volente o nolente, il Goblin Magnifico è ormai da anni considerato IL premio, l'unico non rivolto al solito target semibabbano dei vari SdJ o GdA del caso. Ci si aspetta quindi che ne esca IL gioco, senza se e senza ma, tutto lì.

* Orto Mio!!! *

Avevamo visto gia' dall'uscita di Barrage una sorta di sommossa per indirizzare una posizione politica.

Lo abbiamo chiarito da subito: nessuna posizione politica per il Magnifico. Giudichiamo quello che c'e' nella scatola, non fuori.

nel fare le veci del mitico otelma direi che il vincitore sarà barrage.

domanda: ma living planet come mai non c'è?

@peppe 74

in realtà i componenti stan dentro alla scatola (detto questo per me barrage è top).

inoltre, anche il decidere di non valutare i materiali è una scelta discrezionale, quindi "politica"

Ok barrage, e tutto sommato anche crystal palace.

Mai giocati pax transhumanity e undaunted, e non mi interessa farlo. Curiosissimo invece di provare BIOS:origins (seconda edizione) perchè ne leggo ovunque meraviglie. 

Ci stà the crew, lo prenderò a breve.

Assolutamente in disaccordo per terramara e space gate odyssey, a mio avviso due titoli davvero mediocri che non avrebbero meritato neanche una top 20. 

Immaginavo che la selezione di quest’anno si esponesse a qualche polemica in più, però arrivare a dire che ci si sta spostando verso il livello dello Spiel mi sembra esagerato.

7 giochi su 8 sono tutto tranne che facili, forse in qualche modo quest’anno c’è più varietà sul livello di difficoltà, ma non può essere il solo The crew (tra l’altro titolo azzeccatissimo anche se decisamente light) a cambiare l’inclinazione del premio. 

Quanto a Barrage sarebbe ingiusto per l’autore non distinguere il suo lavoro dal disastro combinato dalla Cranio, pur valutando comunque l’ergonomia dei materiali ai fini del gioco. E lo dico come principio, visto che a me il gioco non è piaciuto granché.

 

per me è chiaro vincerà Barrage, paradossalmente proprio per le ragioni esposte dai detrattori.

Questo premio incarna proprio l'importanza assoluta del gameplay e lo spregio di tutti gli altri fattori che invece paiono preminenti nel mercato boargame attuale: componenti, campagne, ruffianerie social, rapporto con i clienti, in una parola la "commerciabilità" del prodotto.

La sua (per me prevedibile) vittoria sarebbe un messaggio inequivocabile in tal senso.

si può essere in disaccordo ed è comprensibile, una posizione simile non può che configurarsi come voce di minoranza ma, forse per questo, assolutamente sensata e preziosa nel panorama attuale.

@eomer

io per la ridicola pantomima che c'è stata in seguito all'anteprima di terramara sto gioco non lo voglio prendere neanche in considerazione come esistente.

in altre parole: quando leggo o sento "terramara" il mio cervello applica un filtro automatico e la parola si perde nel vento

@niconiglio

cosa è successo all'anteprima di terramara??

Io proverò con curiosità Terramara, ne ho sentito parlare molto bene invece

* Orto Mio!!! *

@eomer

vai a leggere i commenti sotto l'anteprima di essen; per non parlare della pubblicazione istantanea di una recensione entusiasta quasi a smentire l'anteprima (il che si commenta da sé), prontamente rimossa dalla Redazione, per essere ripubblicata in seguito. 

the crew: un tipo di risorsa, due attributi, due meccaniche e la nostalgia di vecchie osterie. Sono basito.

il tempo è ciò che impedisce alla luce di raggiungerci

The Crew.
Un filler? Tecnicamente no: è un gioco a campagna che prevede 50 missioni con obiettivi via via più difficili.
Poco innovativo? Un no ancora più deciso: un trick taking cooperativo a campagna finora non lo aveva inventato nessuno.
Ha inoltre il merito di essere un collaborativo che elimina del tutto il problema dell'alpha player, grazie al twist sul sistema di comunicazione dell'indizio.
Non mi sembra mica poco…

@ niconiglio: Living Planet non c'è perché uscito nel 2020. È in lizza per il Magnifico 2021

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

@Agzaroth

grazie! avevo controllato su bgg e se non ho visto male dà 2019 (magari è la data di quando è partito il ks ma retail è come dici tu 2020)

un po' come se una mousse al cioccolato arricchita con crema di bacche di goji  fosse in lizza per vincere il premio "magnifica creazione haute cuisine" perché nessuno ha pensato mai a tale accostamento. A chi no piace il cioccolato? con le bacche di goji poi? Mmmmh, da leccarsi i baffi. Ottimo ma pur sempre un piatto banale nella sua semplicità.  Una risorsa,  due attributi, due meccaniche.

il tempo è ciò che impedisce alla luce di raggiungerci

L'anagrafica di BGg non è sempre aggiornata (parlo di Living Planet), On Mars la hanno aggiornata da poco.

Tutti giochi che valuteremo per la prossima edizione perché si trovano in retail solo a partire dal 2020  (e, per quello che ne so io, anche i KS sono stati consegnati solo nel 2020)

Thegoodson scrive:

per me è chiaro vincerà Barrage, paradossalmente proprio per le ragioni esposte dai detrattori.

Questo premio incarna proprio l'importanza assoluta del gameplay e lo spregio di tutti gli altri fattori che invece paiono preminenti nel mercato boargame attuale: componenti, campagne, ruffianerie social, rapporto con i clienti, in una parola la "commerciabilità" del prodotto.

La sua (per me prevedibile) vittoria sarebbe un messaggio inequivocabile in tal senso.

si può essere in disaccordo ed è comprensibile, una posizione simile non può che configurarsi come voce di minoranza ma, forse per questo, assolutamente sensata e preziosa nel panorama attuale.

Non mi è chiaro cosa dovrebbe veicolare il messaggio, però. Perchè messa giù così, sembra che Barrage sia stato concepito volutamente in questo modo: tutta sostanza e poca fuffa.
In realtà però è il contrario, era stato presentato ovunque come il german con la qualità produttiva migliore di sempre, ricchissimo, addirittura opulento (a prescindere dalle meccaniche).
Barrage vincerà perchè è un gran gioco e lo sarebbe stato anche disegnato a penna su fogli a quadretti e con cartoncini al posto di meeples e cubetti: ma non vincerà *perchè* hanno cannato completamente il KS (e mille altre cose). Semmai, vincerà *nonostante* ciò. Il gioco sarebbe stato ancora più bello se non fossero stati commessi errori e fossero state mantenute le promesse, questo voglio dire.

* Orto Mio!!! *

cherecche scrive:

un po' come se una mousse al cioccolato arricchita con crema di bacche di goji  fosse in lizza per vincere il premio "magnifica creazione haute cuisine" perché nessuno ha pensato mai a tale accostamento. A chi no piace il cioccolato? con le bacche di goji poi? Mmmmh, da leccarsi i baffi. Ottimo ma pur sempre un piatto banale nella sua semplicità.  Una risorsa,  due attributi, due meccaniche.

Bah, con questa logica non sarebbe praticamente più possibile inventare nulla - le meccaniche di base ormai sono codificate. Io da non amante dei cooperativi sono affascinato da The Crew, proprio per le ragioni esposte da iuval. Tra parentesi, se c'è una cosa difficile, è essere geniali nella semplicità (con questo non voglio dire che The Crew sia geniale - devo ancora provarlo).

* Orto Mio!!! *

Sul twist sulla comunicazione:

E' una variazione del tressette incrociato muto, semplicemente regolamentando quelle che sono consuetudini quando si gioca coi soldi veri.
Di primo palo si è muti, dopodichè si dichiara quando c'è certezza.
La ratio è che questa consuetudine funziona bene ed è una caratteristica di questo tipo di giochi competitivi,
la variazione serve a non abusare nella comunicazione per raggiungere gli obiettivi cooperativi.

 

La presenza di Die Crew mi ha spiazzato, ma pensandoci bene, ci sta eccome. L'ho provato con 4-5 gruppi di persone diverse. Nonostante sia un gioco con poche regole, è tosto e capita di avere persone al tavolo in seria crisi/difficoltà perché non sanno cosa fare e non hanno idea di cosa sta capitando... Poi con il tempo le cose migliorano. È un titolo che ha il potenziale di soddisfare sia novizi che giocatori esperti.

Sebbene non sia un fan di Nemesis (per me non merita il magnifico, ma una nomina ci sta), trovo peccato che la categoria dei giochi tematici debba pagare dazio a causa dei prezzi alti (la sensazione a pelle è questa).

La famiglia Eklund così presente non me l'aspettavo. Ma effettivamente la seconda edizione di Bios: Origins pare essere sufficientemente diversa dall'originale. Dalle nostre parti abbiamo chi ha iniziato il trip con gli Eklund... A me la fama che ha l'autore (Phil) non piace granché (su come fa i giochi). Che sia tempo di ricredersi? Mah...

La presenza di Barrage non la vedo problematica, anzi. Sarebbe stato ingiusto non includerlo.

Insomma, tanta gente che si lamenta, ma per me la selezione di quest'anno ha un senso e mi piace.

terramara..., il twist di cui parla peppe nel video, cioè quello dell'esploratore che si recupera dopo un po' di tempo, non assomiglia forse a quello di barrage dove l'azione viene svolta e poi le risorse tornano dopo aver girato la rotella?

- m@ -
La perfezione nel design si ottiene non quando non c'è nient'altro da aggiungere, bensì quando non c'è più niente da togliere (A Saint-Exupéry)

Assomiglia sì, anche se in Terramara è più opzionale, mentre in Barrage è un passo obbligato

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Elijah scrive:

La presenza di Die Crew mi ha spiazzato, ma pensandoci bene, ci sta eccome. L'ho provato con 4-5 gruppi di persone diverse. Nonostante sia un gioco con poche regole, è tosto e capita di avere persone al tavolo in seria crisi/difficoltà perché non sanno cosa fare e non hanno idea di cosa sta capitando... Poi con il tempo le cose migliorano. È un titolo che ha il potenziale di soddisfare sia novizi che giocatori esperti.

Sebbene non sia un fan di Nemesis (per me non merita il magnifico, ma una nomina ci sta), trovo peccato che la categoria dei giochi tematici debba pagare dazio a causa dei prezzi alti (la sensazione a pelle è questa).

La famiglia Eklund così presente non me l'aspettavo. Ma effettivamente la seconda edizione di Bios: Origins pare essere sufficientemente diversa dall'originale. Dalle nostre parti abbiamo chi ha iniziato il trip con gli Eklund... A me la fama che ha l'autore (Phil) non piace granché (su come fa i giochi). Che sia tempo di ricredersi? Mah...

La presenza di Barrage non la vedo problematica, anzi. Sarebbe stato ingiusto non includerlo.

Insomma, tanta gente che si lamenta, ma per me la selezione di quest'anno ha un senso e mi piace.

È più che una sensazione direi. 

Con la corsa dei prezzi degli ultimi anni non so quale altra scelta ci sia se non alzare l’asticella del prezzo.

Sicuramente la scelta da fare è quella. Ci stiamo ponendo il come. Sia per tempo, che per per costi, per fare in modo che la scelta venga fuori da aver effettivamente un panorama ampio sull'anno considerato.

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

personalmente abolirei qualsiasi soglia di prezzo. non perché io sia ricco, tutt'altro.. si dice che si valuta il gioco e non i componenti? ok. perché non ragionare allo stesso modo col prezzo? 

alla fine se quello che interessa è la meccanica, che meccanica sia e ci si liberi di sti vincoli che dan solo fastidio (nel senso che sono un impiccio ogni volta)

Questo anno non ho seguito molto delle uscite papabili per il magnifico, per capirci, ho provato solo The Crew e Undaunted nello scenario introduttivo. Devo dire però che gli Eklund e The Crew mi fanno tirare un sospiro di sollievo rispetto all'idea che potesse essere un'annata di  sola rappresentanza della stagnante pianura germanica. Well done. Auuri a chi spiegherà Pax T. e Bios Al Play !!!

Azy01 scrive:

Sul twist sulla comunicazione:

E' una variazione del tressette incrociato muto, semplicemente regolamentando quelle che sono consuetudini quando si gioca coi soldi veri.

Di primo palo si è muti, dopodichè si dichiara quando c'è certezza.

La ratio è che questa consuetudine funziona bene ed è una caratteristica di questo tipo di giochi competitivi,

la variazione serve a non abusare nella comunicazione per raggiungere gli obiettivi cooperativi.

 

ci ho giocato e mi sono divertito parecchio, come si divertono quei bambini che saltano all'elastico, superano la prova e poi si dicono "adesso lo facciamo un po' più difficile, con una gamba sola e poi ancora un po' più difficile: con una gamba sola e battendo le mani". Molto divertente , ci rigiocherei mille volte ma... geniale? Magnifico?

Suvvia

il tempo è ciò che impedisce alla luce di raggiungerci

Belli i giochi scelti, poi 2 Eklund nella rosa dei candidati, neanche l'oracolo del sud lo avrebbe predetto, è ora di rispolverare Neanderthal, PAX Renaissance e Greenland. Chiaramente utilizzando le Living Rules.

 

 

@ Agzaroth

Ciao Agzaroth,

il mio post in alto, il n.3, non si riferisce alla versione KS.

Io ho acquistato la versione retail in negozio fisico. Oltre ad avere problemi sia nel base che nell'espansione mi ritrovo "beffato" per aver ottenuto una sostituzione dopo ben 80 giorni e con gli scarti del KS che nessuno vuole. Ora il mio bel gioco retail è parte con pezzi retail funzionali e parte con pezzi scarti del KS.

Per questo motivo dico che la cosa dovrebbe essere considerata. Capisco che possa capitare una scatola fallata, ma a me è capitato sia il base che l'espansione, ma non è ammissibile un ritardo di 80 giorni per rendere il gioco giocabile e con pezzi scartati da altri.

Dargli visibilità lo ritengo fuori luogo, soprattutto visto che non rispondono nemmeno alle mail che ho inviato. Quindi ben venga valutare un gioco per la sua funzione, ma è vero che dovrebbe essere almeno indicato se ci sono problemi in modo che il possibile acquirente possa valutare anche questo aspetto.

Io personalmente, sentendo i problemi del ks, ho atteso un bel pò prima di acquistarlo, proprio per non avere rogne e ora mi devo accontentare di giocare con ruote diverse dove i pezzi si incastrano e le ruote girano su se stesse tipo trottola.

 

Chiarito questo, scusate, lo sfogo.

Cerco:
- War Chest
- Battle for Rokugan
Vendo:
- Descent 2 ed. + Espansioni (vedi inserzione mercatino)

***---***---***---
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=akirafudo75&numitems=7&header=1&text=none&images=medium&show=random&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Ah ok, non sapevo... non concordo ma ok,  Nemesis e’ Un gran gioco indipendentemente dal costo dato dalle miniature, sarebbe un gran gioco anche con cartoncini, anche se decisamente meno scenico.

ciao, grazie

Pagine

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare