Recensioni su Tyrants of the Underdark Indice ↑

Articoli che parlano di Tyrants of the Underdark Indice ↑

Eventi riguardanti Tyrants of the Underdark Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Video riguardanti Tyrants of the Underdark Indice ↑

Gallerie fotografiche Indice ↑

Tyrants of the Underdark: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
7137
Voti su BGG:
5562
Posizione in classifica BGG:
192
Media voti su BGG:
7,90
Media bayesiana voti su BGG:
7,30

Voti e commenti per Tyrants of the Underdark

9

[Versione italiana con anche espansioni]

Capolavoro. 

Deckbuilding, maggioranze e controllo territorio adatto a chiunque (sia ai neofiti che ai gamers).

Le regole sono poche e l'apprendimento è immediato. Scalabilità perfetta (in ogni combinazione il gioco "gira" bene e diverte). Durata contenuta (max 90 min) e pertanto ideale anche per serate brevi. Longevità illimitata data dalla presenza di ben 6 mazzi in grado di rendere originale e diversa ogni partita. Meccaniche ben oliate e aderenti al gioco (nessun orpello inutile). Interazione alta (sia indiretta con le carte comprate al mercato, sia diretta tramite le "bastardate" o gli inserimenti  che ogni giocatore può implementare a danno di uno o più altri giocatori). Rapporto strategia tattica ottimale. Difetti? Il manuale in primis (scritto malissimo e troppo sintetico, nella prima partita non avevamo compreso che alcune azioni possono essere fatte solo se si possiedono le carte. In ogni caso una volta compreso il gioco è spiegabile in 5 minuti e comprensibile da chiuque) e una leggera, ma inevitabile, alea.  Infine materiali non eccelsi, a parte le carte che sono meravigliose ed ispirate a dungeons&dragons, ma funzionali (Preferisco in ogni caso spendere meno ed avere dei materiali sufficienti rispetto a spendere molto di più per avere dei materiali perfetti).

In sintesi:

- Materiali: 3/5

- Meccaniche: 5/5

- Rigiocabilità / Longevità: 5/5

- Eleganza: 5/5

- Egonomia: 4/5

- Profondità: 5/5

- Rapporto qualità e prezzo: 4/5

- Rapporto Tattica Strategia: T ---I-----S

- Adatto ai neofiti: Si

- Interazione: Molto Alta

- Durata: 45-90 min

- Incidenza Alea: Medio-bassa

- Curva di apprendimento: Bassa

- Scalabilità: Perfetta

 
 

 

 

7,5

Bel gioco che unisce maggioranze su mappa con deckbuilding. Quest'ultimo la fa da padrone, essendo le carte a dettare le azioni. Il tabellone con i luoghi da controllare é quasi un contorno ma funge benissimo al suo scopo. Si trova in commercio l'edizione italiana che contiene giá i mazzi con le espansioni ma sostituisce le miniature con gettoni di cartone; non essendo le  miniature essenziali per lo scopo del gioco, e nella versione inglese nemmeno di ottima fattura; tanto meglio. Chi ama e conosce l'ambientazione di D&D sará molto compiaciuto da personaggi e disegni.

8

Bel gioco davvero! Sul gameplay non mi dilungo.. Deve piacere il deck Building e la meccanica degli scontri x maggioranze.. a me piace XP 😛.. Ma a parte questo amo anche l'ambientazione (da vecchio giocatore di dnd drow=Cool.. in più è ambientato in forgotten realms.. fantastico) e il fatto che in questa ristampa (in italiano.. Hallelujah!) siano già inclusi i mazzi espansione.. non morti ed aberrazioni.

8,3

Deckbuilding con controllo territorio su mappa, buona scalabilità e longevità, tanta interazione. Meccanicamente nulla di originale, ma ben strutturato. Materiali di buona qualità, la grafica poteva essere curata di più. 

Gioco edito solo in inglese, testo presente sulle carte abbastanza basilare. Prezzo di vendita un po’ caro. 

10

Uno dei miei giochi preferiti! Rende in maniera egregia l'ambentazione nel mondo dei drow e la costante lotta fra le casate in corsa per aumentare il proprio potere. Ottimo mix fra deck-building e conquista/difesa sul tabellone! La lingua inglese non inficia la giocabilità: il regolamento si trova tradotto in italiano e per le carte basta imparare una manciata di parole per essere operativi.

8

Casati drow che si scannano senza pietà come se non ci fosse un domani.

8,3

Ottimo gioco di deckbuilding con controllo territorio su mappa, buona componentistica (tranne le carte, troppo sottili), strategia profonda e possibilità di scegliere come giocare con i vari semimazzi del mercato. Buona la scalabilità, ottima la profondità, interazione da vendere e gomitate per farsi largo. Sicuramente promosso.

8

Un deckbuilding originale, vario, e dalle molteplici strade per la vittoria.

Astenersi giocatori che si offendono facilmente... C'é tanta interazione

8,5

Un gioco ambientato nell'universo di D&D, nel sottosuolo della città più famosa dei Reami Dimenticati.

4 Famiglie di Drow si contendono il dominio di quel luogo lugubre attraverso una rete di spie, assoldando di volta in volta seguaci pronti a fare il lavoro sporco.

Un deckbuilding con elementi di controllo territorio. Materiali belli, tabellone meno, ma in compenso, utile ai fini della leggibilità. Le miniature delle spie sono evocative e la grafica delle carte riprende le illustrazioni dei manuali del più famoso gioco di ruolo. La scalabilità del titolo è ottima, in quanto la mappa è divisa in aree, usate in base al numero di giocatori, per favorire appunto l'interazione molto alta. Forse il più bel titolo di questo 2016

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare