Recensioni su Runewars Indice ↑

Articoli che parlano di Runewars Indice ↑

  • paesaggio fantasy
    Approfondimenti
    | 11 commenti
    Il fantasy è da sempre un genere che attira moltissimo i nerd in tutti i campi: cinema, letteratura ed anche giochi. Ecco una selezione dei miglori giochi da tavolo fantasy.
    Autore:
    Agzaroth
  • [Report] L'Occhio della Redazione - LOdR: Runewars
    Ho giocato a...
    Buongiorno a tutti amici Goblin! L'Occhio della Redazione da il benvenuto ad un nuovo utente che si è distinto tra gli altri per il bellissimo report scelto questa settimana per la home page! Un applauso a Tullaris per l'impegno, speriamo...
    Autore:
    Tullaris

Eventi riguardanti Runewars Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Runewars Indice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo Runewars in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
Vendita di un gioco usato in ottime condizioni, "Runewars". Consegna a mano o presso la fiera Play Offro gioco singolo €55.00 No Consegna a mano Dylan88 02/03/2017
Vendita di un gioco usato in ottime condizioni, "Runewars". Consegna a mano o presso la fiera Play Offro gioco singolo €55.00 No Consegna a mano Dylan88 02/03/2017
Vendo Runewars Offro gioco singolo €45.00 No Consegna a mano Landaro 22/01/2017

Video riguardanti Runewars Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Runewars: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
8473
Voti su BGG:
6552
Posizione in classifica BGG:
124
Media voti su BGG:
7,69
Media bayesiana voti su BGG:
7,35

Voti e commenti per Runewars

6

Quoto al 100% le considerazioni finali in questa bellissima recensione di questo "giocone" (complimenti!), ma arrivo ad un voto decisamente diverso: 6,5. Spero che questa fantomatica espansione lo sistemi un po' meglio... in 2 parole, manca la sensazione di "epicità".

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

6

Gioco lungo ma che, a mio personalissimo, giudizio, non coinvolge. Inoltre sembra che per i primi 2/3 il gioco scorra da solo, livellando le azioni dei primi turni e lasciando all'ultimo terzo della partita il succo della questione!un pochino troppo per un gico dalla durata di circa 4 ore!
Galletto

8

La prima partita è stata di apprendimento ma comunque significativa.
Il gioco si presenta completo senza essere troppo complesso.
Per vincere, non è necessario eliminare gli avversari e la guerra non è elemento fondamentale. I combattimenti devono essere funzionali agli obiettivi e non il fine della partita.
E' vero che gli eroi sembrano un'applicazione posticcia che poco centra con il gioco ma sono effettivamente quelli che ti permettono di poter giocare e vincere senza trasformarlo in un risiko fantasy.
Di TI3 prende molto ma in modo abbastanza lecito. Forse manca una parte "diplomatica" e "commerciale" tra giocatori.
Somiglia molto a Warcraft (non World of Warcraft) in molti aspetti (non ultime le razze!) anche se lo lascia abbastanza indietro per l'impatto scenico e grafico che è davvero notevole.
Anche i combattimenti sono tutto sommato ben calibrati e intriganti, senza cadere ne nel banale ne nell'eccesivamente complesso.
Unica pecca: chi si aspettava di tirare valanghe di dadi resterà deluso. Non ce n'è nemmeno uno!

7

Tutto molto ricco, ma casuale e incontrollabile. Come il predecessore il meta-gioco degli eroi e della raccolta di rune si integra poco con il resto pur essendo condizione indispensabile di vittoria.
Tuttavia è un gioco divertente e molto "Americano".

8

Rispetto alla ampia descrizione iniziale già fatta sopra, c'è poco da aggiungere.

Il regolamente, anche dovuto all'unica versione inglese, ci vuole parecchio per digerirlo e memorizzarlo. Ovviamente più dimistichezza avrete con l'inglese e meno ci metterete.
Una volta acquisito, dopo i prim turni di rodaggio il gioco scorre in verità liscio e già dalla seconda partita difficilmente dovrete tornare a controllare il manuale, salvo situazioni "strane" che comunque si incontrano raramente

Provato sia in 4 che in 2 giocatori ( in tre ancora non mi è capitato ), devo dire che in 4 giocatori dà sicuramente il meglio di sé.

Personalmente ho trovato il gioco molto divertente ed estremamente personalizzabile con varianti che possono adattarsi ai diversi gusti dei giocatori. Si può modificare facilmente qualche regola che non scorre con qualche "house rule" senza modificare sostanzialmente l'impostazioni del gioco.
Oltre me, è piaciuto sia a chi era piuttosto "nuovo" a giochi di questo tipi, sia a chi aveva avuto mdo già di giocare ai vari Talisan, TI, Descent, Battleore ecc ecc...
E' ovvio che essendo un misto di vari giochi non sarà mai "il gioco definitivo", però la sua forza sta proprio nella verietà degli aspetti che propone ( a patto che ai giocatori piaccia giocare ad un gioco che non è focalizzato solo su un aspetto ). Il fattore casuale c'è negli scontri ma è ben gestito.
La tattica sta nel scegliere con quale unità e dove/come/quando attaccare. Senza parlare ovviamente delle carte ordini che sono alla base di tutto e dove si gioca veramente la partita.

Metterei un 9 come voto, ma metto 8 per un unica nota veramente negativa: il prezzo.

Per quanto visivamente e strutturalmente ben fatto e realizzato, per quanto la quantità e la qualità delle miniature e dei tasselli esagonali sia notevole, per quanto non mi penta assolutamente di averlo comprato e lo ricomprerei altre 10 volte perché ne vale veramente la pena, devo però dire che 90 euro ( 89,90 per l'esattezza ) sono comunque troppi per quello che c'è in dotazione.
La scatola che è apparentemente enorme, una volta aperta rivela che di fatto è praticamente vuota per oltre 2/3 e la grandezza si giustifica unicamente per contenere i cartoni da cui si devono estrarre gli esagoni del gioco e le varie tabelle. Intendiamoci, avrebbero potuto stamparli tranquillamente dimezzando le dimensioni e permettendo l'utilizzo di una scatola grande la metà. A pensar male sembra veramente fatto apposta per enfatizzare le dimensioni della confezione per giustificare il prezzo esorbitante. Della serie "faccio la scatola grossa così ti convinci a spendere 90 euro"
Fra l'altro una volta spacchettato tutto, ci si deve inventare un metodo per sistemare il tutto nuovamente dentro la scatola cercando di evitare possibili danneggiamenti ( in questo caso la scatola grossa aiuta, ma no è certo una giustificazione per il costo elevato ).
A conti fatti, un prezzo onesto poteva essere 60-70 euro.

Consapevoli di questo aspetto negativo, vale comunque la pena comprarlo, se non si hanno ristrettezze economiche. Se ve lo fate regalare è anche meglio ;)

8

Nessun commento

Mi prenoto per un qualsiasi tavolo!

6

Concordo con chi afferma che il Gioco è troppo "astratto", troppo "freddo": coinvolge poco, manca sicuramente di 'Epicità', sembra uno strano incrocio tra un German-Game di piazzamento e gestione risorse e "Warrior Knights" (non so perchè, ma me lo ricorda un pochino)..

Inoltre è troppo Lungo (per quel che offre) ed è troppo dipendente dalla Fortuna, in molti aspetti (ci sono Rewards inutili, così come esistono Rewards che invece ti fanno guadagnare Dragon Runes!!!) :(

6

Giocato due volte prima di rivenderlo e altre 3 dopo averlo venduto (e sono sicuro di aver fatto la scelta giusta). C'è poco da dire, mi aspettavo di più sia dalla scatola che dal gioco stesso. Poco importa se usciranno espansioni che miglioreranno/aumenteranno il numero di giocatori, sono un po' stufo di comperare un gioco a rate. O me lo danno per buono subito o ciccia. In questo caso ciccia.
Come ho gia letto, il gioco è "freddo", manca di epicità (sono scaramucce che durano un'intramuscolare), ci sono secchiate di carte inutili e i materiali non fanno certo griadare al miracolo.
Il regolamento in compenso è chiaro e non troppo lungo.
Posso arrivare ad un 6,5, ma non di più, una volta terminata la partita non ho la sensazione di non aver proprio perso tempo.
Forse un' occasione mancata che probabilmente sarà centrata con l'espansione, ma come dicevo prima: chissenefrega.

"Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media" (Charles Bukowsky)

7

Nessun commento

7

Onestamente, meglio di quanto si potesse sospettare guardando l'autore e il concept. Un gioco più che dignitoso, abbastanza divertente, piacevole da guardare e da giocare. Il regolamento, del tremendo e odioso calcolatore-umano Konieczka, è finalmente un qualcosa di gestibile. Stavolta il losco figuro, dopo le trascorse oscenità, è riuscito a creare un regolamento digeribile e non eccessivamente pesante. Bene, andiamo oltre: ultimamente tra i nerd va molto di moda autoconvincersi che il dado è demodè, che non è fico, che è ora di eliminarlo; naturalmente è una valanga di boiate, ma diamo pure corda a questa ennesima mania. Ecco dunque che entrano in gioco le carte, introducendo regolarmente sistemi macchinosi e scomodi per sostituire i dadi. Runewars soffre di questo difetto, fortunatamente abbastanza gestibile e bene integrato nel gioco. Resta il fatto che sostituire il dado con le carte è un palese modo di mascherare la cronica mancanza di idee attraverso un contentino da poco. E Runewars fa esattamente questo, perchè nelle regole di idee nuove non se ne vedono. Tutto già visto, tutto preso di qua e di là, ma almeno funziona, e direi che ci si può accontentare. L'importante è non farsi prendere dallo sconforto se all'inizio non si capisce una mazza, è perfettamente normale...dopo un paio di turni tutto sarà già chiaro.

I materiali sono nel complesso gradevoli: il tabellone è barocco, le montagne di plastica sono talmente bruttine e kitsch da risultare simpatiche (!), le miniature delle armate sono piccole ma ben scolpite, anche se soffrono di inevitabili deformazioni (es. i cavalieri neri, con le loro spade-banana); le illustrazioni sono abbastanza buone; purtroppo il tutto è rovinato da carte e miniature degli eroi, presi pari pari da Descent (FFG che raschia il barile e risparmia fino all'ultimo cent...), in tutta la loro mostruosa bruttezza. Peccato. L'introduzione di personaggi che dai ritratti mostrano palesi ritardi mentali è un crimine contro il feeling del gioco, ma tant'è, ormai ci sono e ci tocca tenerli. A proposito, riguardo la storia che gli eroi sono poco integrati con il gioco, è vero, ma non la trovo così fastidiosa. Sarebbe solo interessante introdurre una regola che permetta loro di comandare eserciti, ma anche così com'è si ha un gioco su 2 livelli, il che crea una buona profondità e rende sempre varie le sfide. Le quest, però, sono davvero troppo poche.

L'ambientazione, beh è piuttosto classica. Fantasy con buoni e cattivi, nessuna razza è particolarmente caratterizzata, le unità non sono poi troppo diverse, tanto meno le economie...ma alla fine è ancora gradevole cambiarle e, in virtù delle poche differenze, risultano abbastanza equilibrate. Si spera che un'espansione (vacci piano FFG...) introdurrà altre 2 razze, o almeno una 5° neutrale.

Tirando le somme, il gioco merita abbastanza. Non bisogna cercare delle gran novità, ma il divertimento c'è, ed è quello che conta. I difetti peggiori, oltre a quanto detto sopra: gli assedi fatti male, in modo molto piatto; la diplomazia con le creature neutrali, fatta peggio; i duelli fra eroi, che valorizzano solo gli oggetti magici e non le caratteristiche, sono semplicistici e ben poco ispirati; peggio di tutto, il rischio più che concreto di vittorie improvvise, perchè certe carte sono troppo potenti e in un turno c'è modo di beccarsi anche 3 rune, con la giusta dose di sedere; il sistema delle carte ordine funziona, ma rende molto meccanico e prevedibile lo svolgimento dei turni, e non lascia spazio a grandi sorpresa strategiche. Ma in ultimo, i pro sono molti più dei contro. E' un gioco di guerra e strategia, economia limitata, scarse le parti politica e diplomatica, soffre di occasionale pressapochismo ma alla fine c'è tutto in un tempo di gioco ragionevole: promosso.

Materiali 1.5: tutto bellino, miniature nane ma gradevoli; inguardabile la robaccia sugli eroi
Regolamento 1.5: Konieczka finalmente sembra un essere umano, e scopiazzando a destra e a manca ha creato qualcosa di buono
Divertimento 1.5: ambientato bene, abbastanza vario e non pesante da giocare
Longevità 1.75: tante opzioni e tante strade da provare, e l'odore di espansione è (purtroppo?) già nell'aria
Originalità 0.75: niente di nuovo sotto il sole, ma arrangiato in modo valido

S'i' fosse fuoco, arderei 'l mondo;
s'i' fosse vento, lo tempestarei;
s'i' fosse acqua, i' l'annegherei;
s'i' fosse Dio, mandereil' en profondo;

8

Nessun commento

7

Un gioco discreto che non riesce a rendere l'idea "dell'epico" (coma ha scritto il recensore). Interessante il combattimento vista la differenza tra le quattro razze, anche se il menarsi non è l'aspetto essenziale.
Bei componenti anche se non all'altezza dei bigbox precedenti (penso a cosa c'è dentro Descent o Twilight Imperium). Inutili le montagne

Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima
Albert Einstein

6

Ci ho giocato una sola volta e mi è sembrato il solito gioco Fantasy Flight da scatola grande: un casino di componenti, un'ambientazione affascinante (anche se tutt'altro che originale) e un regolamento inguardabile, inutilmente complicato.
Magari giocarlo qualche volta può essere anche divertente, ma decisamente non si sentiva la mancanza di un titolo come questo.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

8

Quando si tratta di Fantasy Flight e soprattutto dei suoi "epic size box" le aspettative sono sempre alte e la critica è sempre molto, forse troppo, severa.
In realtà a mio avviso siamo di fronte ad un validissimo prodotto: i materiali e la grafica sono al solito eccellenti, le meccaniche pur non essendo originali (la meccanica di base è presa dall'ottimo Warrior Knights) sono sapientemente amalgamate, solide e convincenti. Inoltre nonostante il solito manuale di 40 pagine, le regole sono semplici ed intuitive sin dai primi turni di gioco.
Le 4 fazioni in lotta sono ben differenziate e ottimamente caratterizzate ma ciò che più colpisce è la ricchezza e la varietà del gioco: i diversi tipi di carte stagione, tattica, obiettivo, eroi e ricompensa nonchè la mappa modulare che cambia ogni volta offrono partite sempre diverse ed imprevedibili e fanno sì che la rigiocabilità sia garantita.
Ovviamente non siamo di fronte alla perfezione ed il gioco non è esente da difetti (su tutti un set-up iniziale un pò macchinoso e i colori delle tessere mappa non proprio azzeccati) ma ciò non toglie che si tratti di un gioco riuscito ed avvincente che secondo me si merita un 8 pieno...e abbondante.

7

Nessun commento

7

Nessun commento

Quando smetti di giocare non sei adulta. Sei spenta

9

I giochi di battaglia e di quest sono i miei preferiti e questo li lega entrambi senza diventare troppo pesante. Sono entusiasta, anche se ho il dubbio che se uno comincia a perdere militarmente poi faccia molta fatica a recuperare. Per i miei gusti è ottimo.
Nella versione italiana del regolamento c'è una leggera pecca: l'indice degli argomenti non è stato messo in ordine alfabetico e diventa piuttosto difficile da consultare al volo.

"Flagelliamoci perché non abbiamo ascoltato Zot.
L'oracolo aveva ragione su tutto, dal principio."

LupoSolitario

9

sinceramente sono rimasto piacevolmente sorpreso...era da un po' che aspettavo l'edizione italiana,e nel frattempo mi ero lasciato un po' scoraggiare da alcune critiche,un po'troppo ingiustamente negative, secondo me.è vero che alcune meccaniche sanno di "gia'visto",pero' sono state amalgamate estremamente bene.paragoni a parte,runewars regala una esperienza di gioco profondamente strategica e molto divertente.una delle cose che mi piace di piu',è che si inizia a giocare gia' dalla fase di setup.molto bello il sistema di gestione delle risorse tramite i quadranti della scheda fazione.i materiali sono di ottima fattura e graficamente molto belli (un po' meno le schede eroi).le miniature sono abbastanza dettagliate e estremamente differenti per ogni fazione,anche se un po' troppo delicate.unico difetto reale, secondo me,è il prezzo...

commento basato su nove partite fatte...di cui:quattro partite in quattro,due partite in tre e tre partite in due.

8

L'evoluzione della specie... Le meccaniche sono riprese da altri titoli ma, ottimamente combinate, portano a un gioco davvero molto bello e avvincente. Le 4 razze sono diverse e ben caratterizzate, il regolamento semplice e chiaro, salvo alcuni dubbi ben risolti dalle faqs ufficiali. Mi lascia un po' d'amaro in bocca la fase degli eroi, molto semplicistica e breve, avrei preferito qualcosa di più impegnativo ma probabilmente la durata delle partite ne avrebbe risentito in negativo. Già così, finchè non si sono apprese bene le meccaniche, si impiega circa un'ora a giocatore. Geniale il mazzo fato, un "dado calcolato" per combattimenti e test. Riduce notevolmente il fattore fortuna senza però eliminare del tutto la casualità.

Lo preferisco ad altri giochi similari per la durata più contenuta e per il regolamento più semplice e lineare. Un po' alto il costo ma l'epic box è davvero piena di materiali.

0

Nessun commento

"England expects that every man will do his duty" (H.Nelson)

8

Grande bg per questo wargame fantasy molto 'americano'.. la meccanica da digerire bene, ma nella quale già alle prime partite non ho notato difetti; imprevedibilità notevole (capisco che possa non piacere) con le carte che la fanno da padrone, ma non privo di profondità e godibile nell'ampia varietà di scelte
Essenzialmente un gioco strategico di controllo del territorio più che un wargame puro, in quanto il meccanismo di risoluzione delle battaglie non consente l'azzeramento delle forze avversarie, ma è più importante occupare le posizioni strategiche sulla mappa. Bella la componentistica e la mappa, piccole ma evocative le miniature
prezzo comunque molto alto

Dopo diverse partite, Runewars continua a divertire.. peccato per alcuni eccessi che impediscono una pianificazione della propria strategia: l'imprevedibilità domina il controllo delle rune, vanificando a volte buone strategie
Altri difetti: alcune fazioni sono avvantaggiate militarmente e gli eroi non partecipano alla guerra
peccato, sarebbe stato un bel nove
attendiamo l'espansione (in italiano) fiduciosi

9

Giocato in più di due persone è ancora meglio!

giocato solo in due. Molto bello. Sarebbe un nove e mezzo ma tolgo volentieri mezzo punto perchè le carte fato sembrano fatte di burro, pur mescolandole nel modo più delicato possibile si spellano agli angoli.
Rialzo a 9...ho imbustato le carte :D

VENDO:-Masmorra(kickst)-RailroadRevolution-Thunderstone+esp-CastlesOfMadKingLudwig-Raja-Drako-MiTierra(kickst)-TheseusTDO+Esp-Navegador-Uppsala-Flick'emUp-Kanban-Martinique-La Isla-LeHavreAncoraInPorto-Runewars-SignoreDegliAnelliLaSfida ecc.
8

giocato 1 volta; voto: 8.
non sono un esperto wargamer e non ho perciò l'esperienza per poter dire che che RuneWars è un grande "rimpastone". Per me rimane una novità perciò l'ho apprezzato anche sotto questo punto di vista.
mi è piaciuto il sistema delle azioni scelte attraverso un pool di carte e pure il sistema del combattimento. Però diciamolo! se metti le carte al posto del dado l'alea non cambia. l'unico modo per avvantaggiarsi con questo sistema sarebbe: conoscere bene tutte le carte, tenere il conto di ciò che è uscito e di ciò che rimane e fare dei calcoli sulla probabilità di riuscita...ma ne vale la pena!?!
Il gioco ha bei componenti e una ambientazione tutto sommato carina.
Come wargame epico epico ha una durata contenuta (entro le 4 ore, ma tutti devono già conoscere il gioco, oltre alle sole regole).
Difetti? non mi ha molto convinto l'aspetto degli Eroi. mi sembra slegato dal gioco ma fondamentale per la vittoria. la fortuna nella pesca delle ricompense è determinante. Il paradosso è che si potrebbe vince senza combattere gli avversari ( che è quasi accaduto nella nostra partita).

ciò che il bruco chiama fine del mondo, gli altri la chiamano farfalla.

9

Nonostante abbia letto alcuni commenti che affermassero il contrario, questo gioco è assolutamente EPICO. Combattimenti ben strutturati, scalabilità ottima, buoni materiali, un mix di ingredienti di vario tipo non originalissimi ma molto ben amalgamati. Regole chiare e non molto complesse ma ottimo spessore di gioco, la fortuna incide poco alla fine. La componente di esplorazione con gli Eroi aggiunge sale al gioco ma credo vada approfondita ulteriormente, magari in una futura attesissima espansione, che apporti magari anche nuove razze. In 2 giocatori dura sotto le 3 ore, altrimenti si sfiorano le 4 ore, tutto sommato una durata accettabile per quello che offre. Uno dei migliori big box Fantasy Flight che abbia provato.

8

Nessun commento

---THE SUPER GUARD, TO YOUR SERVICE--- ---DELLA MIA COLLEZIONE DI GIOCHI NON VENDO NULLA---

9

Nessun commento

8

Giocato 5-6 volte in 3 e 4 giocatori. Giocone, con un mix di meccaniche prese da questo e da quel gioco (i riferimenti a TI3, WK sono presenti e si sentono), ben amalgamate che danno un tono epico al titolo (salvo qualche eccezione, gestione degli eroi ad esempio, totalmente legata al caso). È un titolo che gioco sempre volentieri, sebbene continui a reputarlo un gradino sotto a WK, a mio parere più completo. Al solito, nell'ultimo turno si rischia il kingmaking come al 90% dei giochi multigiocatore ad attacco diretto.

Plus ca change
Plus c'est la meme chose - Rush / Circumstances - 1978

9

Giocone fantasy, ottimo rifacimento di Battlemist, molto meno macchinoso e pesante.
Grave difetto: mancano i dadi.

The Eagle Goblin

9

Non ero molto ispirato da Runewars, pensando fosse il solito gioco dell'univero di Runebound. Invece giocandoci l'ho trovato divertente, abbastanza profondo e molto scorrevole. Ho gia fatto qualche partita con l'espansione che aggiunge molto al gioco base, tramite i comandanti, le tactical fate, due belle unità per esercito e i miglioramenti che conferiscono abilità nuove alle miniature. Decisamente divertente, dà il meglio di sè in 4.

10

La migliore grafica che abbia mai visto. Noi giochiamo con un "house rule" che elimina qualche carta che facilita l'acquisizione di rune con gli eroi, altrimenti troppo determinanti, rispetto alle battaglie sui territori.
Mi è piaciuto di più giocato in due.

9

Un gioco epico con una durata accettabile... 4 "popoli" completamente diversi l'uno dall'altro, quindi 4 esperienze di gioco molto diverse. Possibilità di vincere militarmente, diplomaticamente ma anche grazie alle imprese dei propri eroi che giocano una partita parallela... ero un pò scettico per l'ambientazione che non è la mia preferita, ma il gioco merita davvero

10

Molto molto molto bello, strategia che vince sulla fortuna, e davvero completo come gioco: diplomazia, conquista, controllo, risorse, eroi, quest, mostri, eventi imprevedibili, aste, c'è davvero di tutto. Partite sempre diverse per via della plancia componibile.
Unico neo che fa sì che non gli dia un 10 completo, e che i combattimenti se non si usa una strategia guerregiante se ne vedono davvero pochi (o nessuno), anche questo fa parte della sua completezza ovviamente, dato che il gioco ti permette di vincere solamente stando in difesa (se altri pg hanno lo stesso modo tuo di giocare e non ti attacano). Ma questo neo è facilmente rimpiazzabile, dato che si possono adottare infinite varianti a piacere della nostra fantasia per regolare quest'ultimo aspetto o altri, dato che non vengono sconvolte le meccaniche di gioco.... Per questo e tantissimo altro, questo gioco davvero è stupendo.

Componentistica sublime

Edit 18/09/2013: Con l'espansione Banners of War raggiunge la perfezione

Dopo aver giocato ad Eldritch Horror, mi è difficile non credere in forze esterne che regolano il destino di questo mondo.

7

Gioco interessante con alcuni spunti davvero accattivanti.
In particolare, adoro la possibilità di esperire azioni attraverso le carte “ordine”, tutte uguali per ciascun giocatore anche se non tutte immediatamente opzionabili nello stesso anno.
Apprezzo i tabelloni di ciascuna fazione raffiguranti i tre quadranti “mobili” delle risorse che donano al gioco un piacevole aspetto di gestionalità.
Trovo infine divertente il combattimento che si svolge attraverso l’utilizzo delle carte (non dei dadi) e si risolve attraverso la cronologia degli attacchi, a partire cioè dalle truppe più agili e meno distruttive per concludersi con quello delle truppe più lente e devastanti.

Alcuni aspetti, però, mi lasciano alquanto perplesso.
Mi riferisco innanzitutto alla figura dell’eroe il quale, come già fatto notare da altri, appare troppo slegato dal contesto del gioco, nonostante il suo più che possibile contributo al raggiungimento della vittoria finale.
Più in generale, però, mi disturba la massiccia presenza di carte ed eventi che finiscono per rendere poco controllabile il gioco e che comportano due importanti conseguenze:
1) Rendono inutilmente farraginoso e lungo un gioco dalle meccaniche tutto sommato piuttosto semplici.
2) I neofiti potrebbero rimanere disorientati dalla presenza di tante regole e regolette sancite sovente da carte pescate a caso (ci vogliono, infatti, almeno tre partite per capirci qualcosa), mentre i giocatori incalliti, al contrario, potrebbero non sentirsi appagati da un titolo nel quale riscontrano troppa casualità.

Concludendo, a dispetto di tanti orpelli o proprio a causa di essi, manca a mio avviso quel senso di epicità che il gioco pare voler promettere.

Sconsigliato a chi non ama i giochi di guerra con un’eccessiva casualità e poco controllo.

Consigliato a coloro che amano la guerra (fantasy) con capovolgimenti di fronte in pieno stile “american”e non disdegnano la presenza, accanto ad una doverosa strategia, di una consistente randomicità.

Dopo il liceo che potevo far, non c'era che l'università...ma poi...il seguito é una vergognaaa!

7

Nessun commento

//www.mamart.net/mamart_logo_S.png)//www.mamart.net/zombicide_index/img/mamart_zombicide_logo_s.png)

9

MERAVIGLIOSO!
decisamente meraviglioso!
perdonate la ripetizione, ma pochissima fortuna e poco determinante per la vittoria, tutto sta nel fare bene la mappa, nonostante l estenuante prima partita mentre si leggeva il regolamento cercando di impararlo (8 ore e mezza :S ) non mi stancherei mai di giocarci, anche perchè una volta imparate le meccaniche di gioco una partita dura un paio d ore....bello bello bello!!!

8

Nessun commento

//s12.postimg.org/3obm9k6cd/ds2.jpg)
"And there was war in heaven: Michael and his angels fought against the dragon; and the dragon fought and his angels.."
Revelation 12:7

9

Bellissimo gioco di strategia e azione.
Le regole sono "Corpose" e vanno studiate molto attentamente. (Io ci ho perso circa 8 ore). Dopo la terza partita ho capito bene tutta la meccanica e mi sta appassionando, come anche i miei 3 amici che ho coinvolto.

Oggi, dopo 8 mesi dall'acquisto di questo bellissimo gioco vorrei aggiungere quaalche altro commento positivo. Dal riscoperto mondo dei board games, mi sono dato alla pazza gioia a son di acquisti e spesso la gente mi chiede quale sia il miglior gioco che posseggo. Per me è proprio RUNEWARS. I miei amici mi chiedono a cosa paragonarlo e io gli metto da vicino lo STARCRAFT e arrivo a descriverne le identità di entrambi ma alla fine anche se ad entrambi gli do un 9, in realtà a RUNEWARS va dato un 9+.

9

Che gioco! Stupendo, solo apparecchiato sul tavolo vale il prezzo! L'unica cosa è la sua durata: un tantino lunga.
Per il resto è un 8,5 che tende a 9

//mypsn.eu.playstation.com/psn/profile/zlatansup.png)

9

Gioco semplicemente meraviglioso,meccaniche interessanti materiali e design bellissimi e sopratutto molto fantasy.Nonostante le apparenze complesse è in realtà un gioco snello e semplice da capire.Tattico ,strategico,poca fortuna e sopratutto divertente e piacevolissimo...unica pecca il prezzo qualità delle miniature mediocre e quindi il prezzo di 90-100 euri nuovo non è giustificato,per me 70- 75 euro era più che onesto...comunque rimane i fatto che è un giocone da tenere assolutamente nella collezione soprattutto per chi è amante del fantasy...in realtà il voto è 9.5...9 per il prezzo

Luigi La Guardia

8

Davvero bello, anzi direi proprio EPICO!!!
Un gran giocone, divertente e che ti permette di pianificare bene e di progettare ottime e bastarde strategie di vittoria. Dopo ore di gioco ancora non si capiva il vincitore e bene o male tutti potevamo fare la mossa decisiva... questo ne dice molto per un gioco così lungo.
Gli eroi non mi hanno molto convinto... considerato che in una partita sono riuscito a prendere 2 rune senza fare combattimenti o chissà che!!! ...direi che sono stati un pelo appiccicati al gioco per curare l'ambientazione e creare quel pizzico di ulteriore variabilità!!! mha...
Meccaniche stupende per la scelta dell'azione e del bonus di supremazia e niente male il modo con cui reclutare unità!!!
Il gioco è bello davvero.
VOTO 8,5 (porto il voto a 8 perché ha un pelo deluso le mie aspettative iniziali, ma sottolineo "un pelo"... forse il fatto che tutti quella della mia combriccola lo elogiavano così tanto che alla fine mi ha indirettamente generato appunto delle aspettative non confermate fino in fondo... altro punto a sfavore del gioco è che a me personalmente i War Game piacciono ma non sono il mio genere preferito)

L'essenziale è invisibile agli occhi.

7

Sette di incoraggiamento per l'impatto scenico e il divertimento in tempi contenuti.

Runewars: tanto ma poco e incompleto.

La mia sintesi per un gioco alla fine divertente e piacevole ma lontano anni luce dai suoi evidenti illustri predecessori.

Tanto:
Una marea di roba vi sommergerà in fase set up. Potrebbe dare angoscia al novizio e libidine all'hardcore gamer.

Poco:
Dopo la prima impressione con relativo senso di smarrimento (o euforia a seconda dei casi) il gioco si riduce a qualcosa di molto semplice e assai fortunoso.

Incompleto:
Strano a dirsi è uscita subito una espansione o meglio nel linguaggio della FFG la seconda parte del gioco stesso. Già, FFG vende i giochi a rate, mica sono espansioni che avete capito?
Runewars, nella sua allegra spensieratezza fantasy risulta evidentemente incompleto.
Mi riferisco alle unità tutto sommato simili, alle razze, tutto sommato simili, agli eroi che non possono unirsi alle battaglie né combattere tra di loro a modo.

Non è una bocciatura sia inteso. Però ci sono tanti però.

Runewars:
NON è epico e completo come Twilight Imperium III (diplomazia, commercio e sviluppo dove sono?!)
NON è tecnico e asimmetrico come Starcraft (zerg, protos e terran li senti in mano...)
NON è strategico e psicologico come Il Trono di Spade (che bluff potrai mai fare?)

Runewars è un gioco semplice, coreografico e fortunoso.
Nel contesto birra è patatine è un gran titolo.
Magari Banners of War accontenta anche i palati più fini, chissà.

Longevità: 1
Regolamento: 1
Divertimento: 2
Materiali: 2
Originalità: 1

8

Davvero un gran bel gioco!

L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!

8

L'unica cosa che non mi ha convinto del tutto è il combattimento che non avviene con il classico tiro di dadi ma con l'estrazione di carte...da rigiocare.
Comunque a parte questo è un gran titolo
Materiali e qualità del tutto sempre al Top come da tradizione FF

8

Nessun commento

semper fidelis

7

Nessun commento

8

longevità 2
regolamento 1
divertimento 2
materiali 2
originalità 1

9

Bel gioco !! da giocare con le regole riviste ( si trovano sul sito della FF ) !

profondo senza essere eccessivamente pesante , ricco di varianti.

Dà il meglio in 4 ma anche in due diverte per l'ottima scalabilità.

tempi, per un gioco di tale mole, decisamente contenuti.

io lo consiglio

8

Nessun commento

Solo nel gioco è possibile per l'uomo essere veramente libero. Il gioco costringe alla parità perché tutti i giocatori hanno le stesse istruzioni, e mette in pratica la certezza del diritto, perché un gioco può esistere solo nel rispetto delle regole.

8

Nessun commento

7

Nessun commento

8

Nessun commento

9

Nessun commento

9

Avevo grandi aspettative per questo gioco, e non sono state deluse. Sistema di gioco ottimo, razze bilanciate e ottima componentistica

8

Un ottimo compromesso tra chi cerca un buon compromesso tra un Wargame e un gioco di ruolo. Al solito, trattandosi di componentistica made in FFG, i materiali sono sublimi e scenograficamente è un titolo che ha il suo forte impatto.
L'elevata numerosità di carte, segnalini, le 4 razze completamente differenti, la mappa a esagoni componibili e la casualità di ogni evento garantiscono una rigiocabilità praticamente infinita.
Ottima la gestione degli ordini ad iniziativa crescente, che azzera i tempi morti e velocizza il gioco.
Il regolamento è ben fatto, immediato e comprensibile (ovviamente per i canoni FFG wargame).
Il sistema di carte fato per lo svolgimento dei combattimenti è innovativo e riduce la fortuna grazie alla percentuale di successo/insuccesso relativa alla forma delle basette.

Per contro, si tratta di un'insieme di meccaniche già viste in parecchi titoli, un mix di alternative di gameplay riprese più volte, che pur trovandosi bene insieme non portano il titolo all'eccellenza in una o nell'altra caratteristica, piazzandolo su un livello medio.
Il difetto peggiore però purtroppo risale nella fase estiva, dove la possibilità di tenere tre eroi per svolgere le missioni altamente distaccate dal resto del gioco se non per un caso in particolare rende in late game la calda stagione lunga ed estenuante rispetto agli altri tempi.
Si sarebbe poi potuta apprezzare una maggior varietà delle stagioni e delle missioni, che rischiano di ripetersi eccessivamente avendo ben poca alternativa.
Altro difetto, non sembra scalare un granché bene, dato che in 2 giocatori vince inesorabilmente chi ha più segnalini influenza iniziali.

Don't worry comunque, sono tutte cose ampiamente risolte dall'espansione Banners of War, purtroppo disponibile solo in inglese.

8

Fantasy strategico con parecchie sfaccettature e bella componentistica, la durata delle partite e' abbastanza lunga ma sapendolo ci si organizza per giocare in un paio di serate.

Siver
_________________
"When playing a game, the goal is to win, but it is the goal that is important, not the winning."
Reiner Knizia

8

Media tra estetica (9) e tipologia di gioco/durata (7)

How can we win when fools can be kings?

8

Nessun commento

Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso.

8

Veramente un bel gioco con molta rigiocabilità. è un otto pieno.

......"Il passato è passato. Quello che conta è il futuro, perchè è lì che dovremo vivere il resto della nostra vita." T.S.

K

9

Nessun commento

8

Nessun commento - [Autore del commento: shadowkla]

5

manca epicità, è solo lungo e con i personaggi totamente slegati dal resto. Dicono l'espansione lo migliori ma francamente mi sono fermato prima. 

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

8

Ottimo gioco a metà fra il controllo territorio e il wargame con ambientazione fantasy, tonnellate di carte, miniature, segnalini, opzioni, scelte, poteri, variabilità.

Le quattro razze sono fortemente asimmetriche, ma comunque bilanciate (utilizzate le regole revised!).

Forse in alcuni casi diventa un po' lungo (conviene forse ridurre l'obiettivo di rune per la vittoria), e i personaggi risultano un po' slegati dal resto, ad inoltre il fattore fortuna non è da trascurare, anche se non eccessivo.

Quasi un 4X, offre ore di gioco american puro a tutti gli appassionati, che possono trovare molti motivi per apprezzarlo.

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare