Recensioni su Le HavreIndice ↑

Articoli che parlano di Le HavreIndice ↑

Eventi riguardanti Le HavreIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Le HavreIndice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo Le Havre in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
LE HAVRE ITA Offro gioco singolo €45.00 Consegna a mano, Spedizione gamesbusters 08/01/2017

Cercasi gioco: annunci con gioco disponibile per scambio o acquisto

Questo elenco contiene tutti gli annunci di utenti che cercano il gioco da tavolo Le Havre sia per acquistarlo che per scambiarlo con altri giochi.

Annuncio Tipo Consegna Utente Data
La mia WISHLIST Cerco Spedizione kanaglia 03/01/2017

Video riguardanti Le HavreIndice ↑

Gallerie fotograficheIndice ↑

Le Havre: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
19302
Voti su BGG:
18497
Posizione in classifica BGG:
23
Media voti su BGG:
7,94
Media bayesiana voti su BGG:
7,82

Voti e commenti per Le Havre

Voto gioco:
8

Nessun commento

LUDICI si nasce....Ma F.I.T.A. si diventa. B-M-F forever. Mitico Aledrugo che pur di non far vincere EvD si prostra, si sodomizza e fa diventare RE STEC....che dire tanto temuto e tanto Onore. Grazie di esistere Aledrugo.

Voto gioco:
9

sarebbe un 8,5 (ma voglio giocarci di piu), quoto in toto il recensore in 4/5 giocatori si arrviva facilmente alle 2 ore e mezza di gioco
alla fine le scelte da fare grazie agli edifici in gioco e molta ma il piu delle volte le mancanza di risorse non ti fara fare nessuna mossa
se non pianifichi bene la crescita con la necessaria dose di risorse per alimentare i lavoratori il gioco sara una continua caccia al cibo e diffcilmente farai molti punti
dopo altre partite alzo il voto a 9 ottimo davvero

Voto gioco:
10

Bellissimo gioco. Carte e tabelloni di una pulizia e gradevolezza sublime. Eccellenti meccaniche di gioco. Offre la possibilità di fare qualche bastardata ma sempre con infinita eleganza.
Da provare

Voto gioco:
9

Splendido gioco di gestione risorse, molto rigiocabile in quanto la notevole quantità di edifici e le loro combinazioni permettono di creare partite notevolmente differenti.
Il gioco non presenta fattore fortuna se non in minuscola parte per gli edifici speciali, tutti vedono tutto quello che è in gioco e che verrà, per veri amanti del lavoro di cervello.

In attesa di Essen...

Voto gioco:
10

Gioco a dir poco spettacolare !!!
Un gestione risorse eccellente forse uno dei migliori in circolazione.
Incredibilmente impegnativo, estremamente vario e longevo con un'ottima interazione tra i giocatori.

Dura tanto (3, 4 ore) soprattutto se giocato la prima volta con la versione a 18 turni ma è davvero entusiasmante.

Da avere assolutamente soprattutto se si ama Agricola

Voto gioco:
9

Ottimo gioco di gestione risorse, una continua lotta allo sviluppo e a nutrire i propri lavoratori... le partite sono tese e solo chi programma meglio potrà trionfare, da vedere la longevità...

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

Voto gioco:
10

Un gran gioco gestionale veramente "duro". Un "Agricola" ma senza il caso delle pescate. Nei difetti ci metto una limitata interattività e una curva di apprendimento non velocissima (cioè, le regole sono così semplici che si impara in 15 minuti, ma per giocarlo con cognizione di causa bisogna conoscere tutti i building, almeno quelli base che sono una trentina...) e i materiali che non trovo eccellenti: si sarebbe dovuto pensare alle carte "turni" differenziate per numero di giocatori e non "accorpate" in un'unica carta. Inoltre in 5 risulta un po' troppo dispersivo... Non male in 2, molto bello in 3 e 4, da evitare in 5.
Il gioco breve dura 2-3 ore e quello "esteso" un'ora in più, comunque per me la durata non è un parametro discriminante il giudizio su un gioco...

Voto 9.5

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

Voto gioco:
9

Ottimo gioco creato sulla falsariga di Agricola ma senza la fortuna data dalle carte mestieri e minor improvements di quest'ultimo. Le possibilità di fare punti vittoria sono molteplici e la scelta delle possibili azioni da effettuare aumenta costantemente nel corso della partita. Un must per gli amanti dei duri e puri german games.

Il gioco è un'oasi strana, un momento di quiete trasognata in un peregrinare senza sosta. Eugen Fink

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
9

Non ho ancora provato Agricola ad oggi quindi non ho termini di paragone. Credo che ad oggi questo sia il miglior gioco di gestione risorse cui abbia giocato: numero impressionante di edifici, gran varietà di risorse, ad ogni turno numerose scelte per improntare strategie diverse, poca (ma non nulla) interazione, durata elevata ma non da desiderare di chiudere il gioco prima possibile. Mi ha ricordato vagamente meccaniche già viste in altri giochi (la carta col numero più basso che viene costruita->Power Grid, gli edifici->ovviamente Caylus, chi costruisce e il giocatore dopo può utilizzare la sua opera->Puerto Rico, le navi per spedire merci e fare soldi.... hmmmm :-) ), ma qui son ben miscelate in modo da far scorrere piacevolmente il tempo e desiderare una rivincita. Provato ad oggi in soli 5 giocatori, e leggendo i commenti dovrebbe addirittura essere meglio in 3-4.... Insomma: consigliatissimo.

Plus ca change
Plus c'est la meme chose - Rush / Circumstances - 1978

Voto gioco:
9

Prima impressione. Unica partita giocata in cinque.

Sono veramente colpito. Il gioco si spiega in maniera veramente semplice nonostante le possibilità appaiano infinite: costruire edifici tramite altri edifici e le materie prime necessarie, comprarli semplicemente, utilizzarli anche senza possederli (purchè non occupati da altri), acquisire merci, trasormarle anche ripetutamente e magari bruciando altre merci per ottenere l'energia necessaria, costruire navi di varia stazza e spedirci le merci in eccesso con il miglior valore economico.
Tutto ciò con un occhio al cibo! Mi riempio di comodo pesce subito utilizzabile? Lo affumico prima? Allora tanto vale farmi del pane dalla farina! E se fosse meglio andare di bistecche? Sicuramente una nave può venir comoda, visto che mi regala cibo gratis ogni fine turno...
La chiave del tutto sta in una buona iconografia, in una grandiosa logica simulazionistica che aiuta a capire cosa fare e nell'approccio graduale all'immensità del gioco dovuto al fatto che gli edifici (e le azioni che quindi portano con se) si rendono disponibili solo poco alla volta.
Se non fosse così lungo sembrerebbe perfetto.
Ho solo qualche dubbio su quelli che nel finale sembrano percorsi obbligati. Se tu decidi ad esempio di costruire una nave d'acciaio e spedirci delle merci, facendolo efficentemente, sai già che nei prossimi turni devi: prendere ferro, prendere carbone (tanto), trasformare carbone in coke che ha altissimo valore energetico, trasformare ferro in acciaio (spendendo parecchia energia), trovare un molo libero (preferibilmente già modernizzato, senò mi tocca pure costruirgli il muretto per le navi pesanti) e costruire la nave spendendo altra energia; infine spedire (bruciando altra energia). Sei turni ipotecati in cui non devo far altro che aspettare le mosse altrui sperando non interferiscano.
Certo tutto ciò è vero solo se io mi sono preparato prima con infinite scorte di cibo e abbastanza soldi per pagare tutti gli edifici necessari.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Voto gioco:
9

Che giocone! Bravo Rosenberg, anche questa volta. Anche la versione in tedesco non presenta grosse difficoltà poiché le carte degli edifici presentano simboletti che aiutano. MOOOLTO GIOCABILE! Nro giocatori consigliato per tempistica e divertimento: 3

TIMEO DANAOS ET DONA FERENTES

Voto gioco:
5

Mi spiace per tutti gli entusiasti di questo gioco, ma il mio e' un voto controtendenza. Direi che la frase "Molto rumore per nulla" di shakespeariana memoria lo descrive benissimo. Innanzi tutto voto negativo al lungo setup dovuto al troppo materiale e al regolamento a tratti lacunoso, a tratti pleonastico. I turni (semplici e veloci: unico pregio del gioco) scorrono in modo piatto senza sostanziale interazione nè competizione tra i giocatori: una sorta di solitario multiplayer. Giocandolo infatti ho capito perche' l'autore l'abbia indicato anche per un singolo giocatore: manca completamente l'agonismo! Abilita' e sinergie degli edifici non si imparano alla prima partita e non costituiscono di certo una novita'. Pur essendoci una chiara ispirazione a Caylus, direi che siamo ben ben lontani dal capolavoro di William Attia!
Onestamente preferisco di gran lunga Agricola giocato nella versione base (senza carte il gioco e' molto piu' bilanciato e interattivo), dove ogni mossa va ben ponderata, sia per ottenere l'azione migliore per sè stessi, sia per ostacolare gli avversari.

Quando Chuck Norris vince una mano a poker, l'appende grondante sangue al retrovisore del suo pick-up.

Se perdere insegna a vivere, Pier è un maestro di vita.

Ritratto di pennuto77
Voto gioco:
8

Il gioco è indubbiamnte bello e ben congeniato ma non lo trovo minimamente divertente e piacevole da giocare come il fratello Agricola. Cmq ci ho fatto solo un paio di partite per ora per cui mi riservo di rivedere commento e voto

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
10

Spettacolare! E' veramente il degno erede di Agricola! Non essendo dipendente dalle carte (che spostano pesantemente gli equilibri del gioco se non si adottano tattiche di scelta pre-partita) è strategia (quasi) pura. Da avere e giocare assolutamente!

Voto gioco:
9

Indubbiamente fatto bene, è facile da spiegare e la meccanica ha un paio di finezze originali che lo rendono un ottimo titolo, è molto bella anche la componentistica. Io sono però un "Agricolista" e non lo trovo all'altezza del predecessore come fascino, ambientazione e piacere di giocarci.
Un pò caotica la fase finale con praticamente tutti gli edifici sul tavolo.

--- edit ---
Rivedo volentieri il voto verso l'alto dopo un pò di partite. Il gioco si apprezza sempre + quando lo si conosce. Consiglio, quindi, a chi lo ha provato poco di continuare perchè scoprirà un gioiellino!!!

Voto gioco:
10

geniale..ma volete mettere! andare al mattatoio con la tua mnadria di mucche ottnendo in cambio carne per nutrirti e pelli da vendere meglio se prima trasformat in cuoio!! uno dei migliori gestionali in assoluto!!

Voto gioco:
9

Gioco molto bello, tante opzioni ben integrate che offrono al giocatore più strategie possibili. In effetti verso la fine questo aspetto è quasi amplificato dalla vasta disponibilità di scelta tra gli edifici, ma tutto sommato non ci si perde.
Il confronto con Agricola è quasi d'obbligo e le attinenze sono tantissime, non raggiunge il suo livello ma è davvero ben fatto.

Voto gioco:
9

Come appassionato di Agricola, non posso che dare un gran voto a questo gioco.
Provate 4 partite in 4 a livello semplificato ed una partita in 3 completa con edifici speciali, veramente infinita la gamma di possibilità per fare punti, nella partita completa raccogliere il cibo non è stato affatto semplice.
Difetti, a parte la lunghezza (ma è molto soggettivo, io non mi annoio affatto se il gioco merita) non ne ho trovati, meccaniche facili da comprendere già dalla prima partita, insomma un giocone.
Consigliato vivamente agli amanti del genere agricola, caylus e simili.

ps. Finora ha sempre vinto il primo ad iniziare, semplice caso?

Voto gioco:
7

Noioso

Ritratto di MartyParty
Voto gioco:
7

Nessun commento

La vita è un grande bel Boardgame...peccato avere le regole solo in tedesco! -MartyParty-

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

voto dopo 3 partite.
Bel gioco, ma molto dispersivo

Socio # 1996 - FIlosofi FAntastici GIocosi

Voto gioco:
7

Ho fatto una sola partita ma mi sono divertito. L'unico neo che c'ho trovato è la lunghezza. 3 ore per un gioco tutto sommato semplice mi sembra eccissivo

Voto gioco:
9

Gioco molto bello, complesso e completo! Ho fatto solo due partite, ma ragazzi: le potenzialità si vedono subito! Devo dire che mi sono divertito molto!
Da provare assolutamente!

Buon gioco a tutti,

Voto gioco:
9

Gran bel gestionale, vario, longevo e ben strutturato. Un ottimo titolo frutto di un lavoro genuino del suo creatore. Ambientazione ben riuscita ed originale e gestione del porto divertente ma allo stesso tempo impegnativo.

Consigiato.

"Allora il Capitano Nero si rizzò sulle staffe e urlò con voce spaventosa, pronunciando in qualche ignoto linguaggio parole di potere e terrore tali da lacerare cuori e rocce..."da L'assedio di Gondor (Il Signore degli Anelli)

Voto gioco:
7

La moltitudine di edifici disponibili disorienta chi ci gioca per la prima volta. Nel mio caso solo per i primi turni.
Una volta capita la meccanica di gioco e con una buona memoria si riescono a sfruttare le varie possibilità offerte dal gioco e ribaltare le sorti della partita.

Sebbene si possa giocare anche da soli, credo che bisogna essere almeno in 4 per sfruttare al meglio le potenzialità del gioco

:mysql: Vagabondo

Voto gioco:
8

Chi si aspettava un gioco rivoluzionario resterà deluso da Le Havre, mentre chi si aspettava il solito gestionale dovrà ricredersi.
Le Havre porta all'estremo il concetto di gestione delle risorse, non solo perché ce ne sono moltissime, ma perché introduce anche il concetto di energia (quindi utilizzo una risorsa per trasformare... una risorsa in un'altra).
Quindi gli amanti dei gestionali qui troveranno pane per i loro denti, con moltissime opzioni e strade per arrivare alla vittoria. Rispetto ad Agricola, preferisco Le Havre in quanto non c'è l'assillo del cibo e vi sono sempre molte opzioni tra cui scegliere. Quindi niente di stravolgente sotto il sole, ma un gestionale ben rodato con meccanismi collaudati e che si incastrano alla perfezione.
Verso la fine il gioco tende a rallentare a causa della miriade di possibilità disponibili: ogni carta ammicca al giocatore, promettendogli punti e strategie ardite, è necessario quindi avere bene in mente che cosa si vuole fare.
Sinceramente sono rimasto un po' deluso dalla plancia: mi aspettavo un tabellone "attivo" (stile Colosseum, con i vari segnalini che girano da un edificio all'altro, mentre in realtà serve solo per tenere le varie risorse e poco più), ma è solo un'opinione personale.
In definitiva un bel gioco, forse troppo lungo per i miei gusti (direi che giocare in tre è caldamente consigliato) e che non fa gridare al miracolo come innovazione, ma che si gioca volentieri. Si sente la parentela con Agricola, ma è molto diverso da quest'ultimo. Consiglio di provarlo almeno una volta: rischiate di rimanere delusi o stregati.

PREGI: Bilanciato, permette molte strategie diverse e si può facilmente cambiare strada in corsa. C'è sempre qualcosa da fare, anche se gli altri giocatori (volontariamente o no) ti mettono i bastoni tra le ruote. Meccaniche rodate ed ottimamente incastrate tra di loro.

DIFETTI: Meccaniche solide ma già viste. A parte l'introduzione del concetto di energia, nulla di veramente innovativo. Si nota la parentela con Agricola, da cui però si discosta molto. I 18 turni di gioco sono davvero tanti (anche se necessari per poter sfruttare tutte le risorse a disposizione): uniteli al fatto che le possibilità messe a disposizione dal gioco sono tante (e che ci vuole tempo per valutarle tutte) e rischiate di arrivare alla fine del gioco più stanchi che soddisfatti. Sicuramente un gioco da provare al pomeriggio, preferibilmente in tre giocatori (almeno per le prime partite).
Personalmente trovo che la plancia di gioco poteva essere sfruttata meglio, rendendola più "partecipe" (ma questa è una valutazione soggettiva).

(Commento basato su un paio di partite)

Quando il gioco si fa duro, i duri estraggono i dadi.

Voto gioco:
10

Nessun commento

Voto gioco:
7

Secondo me un po' sopravvalutato. Ogni tanto ci faccio qualche solitario. Ma già con tre avversari la versione full diventa lunga e noiosa, lo spazio di manovra è dispersivo e i tempi per svilupparsi troppo lunghi. Sicuramente bisogna conoscerlo per apprezzarlo, in solitario ci ho giocato varie volte, ma è stato più un passatempo che un puro divertimento. Comunque riconosco che sia un gioco ben studiato e curato, niente è buttato lì a caso.

È la regola!

Poca brigata, vita beata! [Tex Willer]

Voto gioco:
8

Nessun commento

Tutto cominciò per colpa di Lord Fiddelbottom... chi l'avrebbe mai detto!
Poi la seduzione di Madame Zsa Zsa ed il rapporto con Colonel Bubble...hanno fatto il resto!

Voto gioco:
10

Uno dei miei giochi preferiti. Ben ambientato, divertente e valido dal punto di vista strategico e tattico.
L'unico problema è che potrebbe durare troppo, soprattutto perché man mano che il gioco procede ci sono sempre più opzioni fra cui scegliere, per questo motivo credo dia il meglio in 3 giocatori.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

Ritratto di Raffa80
Voto gioco:
9

Nessun commento

Im #1, so why try harder.

Ritratto di Falcon
Voto gioco:
9

Un gioco davvero molto bello, che trovo strategicamente migliore di Agricola (anche se quest'ultimo mi risulta forse più "simpatico"). Alta anche la rigiocabilità, grazie anche agli edifici speciali e all'ordine in cui sono impilati quelli normali, fattori che tendono a variare le possibilità di partita in partita.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento - [Autore del commento: chromaline]

Voto gioco:
10

Fantastico gioco gestionale. Si acquisiscono materie base che possono poi essere trasformate in manufatti (sfruttando gli opportuni edifici). Inoltre, ogni 7 turni, è necessario sfamare il proprio equipaggio. Gioco orginale, grande rigiocabilità, ottimi materiali, bella l'ambientazione e la garfica.

Voto gioco:
9

I punti di contatto con Agricola sono molti, ma questo gioco per me è superiore al precedente (non fosse altro che per la mancanza del fattore caso nella pesca delle 14 carte iniziali...), anche se le partite sono molto più lunghe e dispersive. Comunque veramente notevole, merita un voto davvero molto alto

Voto gioco:
10

Nessun commento

Ritratto di luigi23
Voto gioco:
8

Nessun commento

Il miglior gruppo di amici giocatori al mondo!! http://www.giocatredici.it

I giochi che cerco: Pitch Car ext 1, Coal baron, Castles of Mad King Ludwig, Medina, Murano, Village port

Voto gioco:
8

Ho giocato una sola partita e mi ha fatto un'ottima impressione, migliore di Agricola. Vorrei fare altre partite per poter fornire un giudizio più completo.

Ritratto di Jones
Voto gioco:
7

Premetto subito: 1 sola partita quindi giudizio abbozzato da rivedere, ma intanto per quel che può servire...
Sì bello, sì meccanicamente molto ben fatto (si vede l'esperienza di agricola), sì fludo, ma.... non mi convince. Mi è sembrato *freddissimo*, come se tutto ciò che importasse nel gioco fosse prendere l'ottima idea di Agricola, farne una meccanica perfetta (e devo ammettere che c'è ruscito, tranne che per 5 giocatori) ma pagando il prezzo di un ambientazione che più "calcata a forza" di così non poteva essere.
Merita sicuramente di essere provato e giocato (e lo rigiocherò) ed è indubbio che sia un gestionale coi fiocchi, ma questo non vuol dire che, *personalmente*, mi abbia intrigato.
Pertanto il giudizio sarebbe un 8 meritatissimo, ma dovendo esprimerlo in modo personale e, non lo nego, essendo in un periodo in cui comincio ad essere stanco degli asciutti e perfetti giochi tedeschi tutti simili, per ora mi tengo sul 7.

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

Voto gioco:
9

Nessun commento

......"Il passato è passato. Quello che conta è il futuro, perchè è lì che dovremo vivere il resto della nostra vita." T.S.

K

Voto gioco:
8

Nessun commento

-Ambra-

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Giocata una partita...ma sufficiente a poter dire che è un grande gioco. Strategico e solido anche in due (credo soprattutto in pochi, visto che in 5 si consiglia di essere "esperti"). Durata della partita elevata.

Voto gioco:
7

voto dopo una sola partita con riserva di cambiare il mio voto..
il gioco è carino ma agricola per me è su un altro livello...questo lo trovo un po freddino...e poco personale e trovo che il giro che ti trovi conti parecchio

Voto gioco:
6

Può un gioco con un regolamento così semplice durare così a lungo senza essere noioso…?...se in un turno posso fare solo due cose: compravendita + una delle due azioni obbligatorie, e questo per tre ore e anche più , sarà difficile non annoiarsi anche se potessi scegliere tra mille edifici differenti e tutte le merci del mercato di Fondi… gli edifici speciali sono un' evidente, disperato tentativo di dare longevità ad un gioco che, stante le combo fisse e limitate, ne avrebbe ben poca...si salva grazie alla grafica ruffiana ed al fatto che comunque è interessante e impegnativo. Ma noiosetto.

Voto gioco:
9

longevita' 2
regolamento 2
divertimento 1,5
materiali 1,5
originalita' 1,5

gli do' 8,5 arrotondato a 9.
gioco completo, equilibrato, forse un po' troppo lungo per i miei gusti

Voto gioco:
9

Giocato solo una volta e dare un giudizio è prematuro.
Il gioco mi è piaciuto molto, ben scalabile, bella veste grafica e meccaniche interessati. un buon gestionale con poca interazione, meno che in Agricola ( chi la cerca, eviti questo gioco ).

ciò che il bruco chiama fine del mondo, gli altri la chiamano farfalla.

Voto gioco:
9

Gran bel gioco. Originale, molto strategico e con meccanismi che fanno si che una partita sia sempre diversa dall'altra.L'incubo del cibo che aumenta ad ogni turno è veramente l'ago della bilancia che fa si che ogni giocatore possa giocare la sua partita ad armi pari. Forse in 4/5 giocatori il gioco diventa lungo (ma chi ha detto che la lunghezza sia una cosa così negativa???), certo funziona perfettamente anche in due e questo non è da poco nel progettare un gioco. Unico, se proprio prorio vogliamo trovarne, neo la mappa poteva essere un pochnio più grande, visto che le Havre non costa proprio due soldi. Gioco da avere.

Voto gioco:
9

Gran gestionale, con partite sempre simili ma allo stesso tempo diverse.
Molto cervellotico e con il pregio di permettere a tutti i giocatori di fare sempre qualcosa così che eviti di annoiare o sembrare troppo pesante.
Molto carine le componenti. Peccato per la mancanza di una plancia di gioco su cui disporre i propri tasselli ordinatamente.

Se scopri di stare scivolando nella follia, tuffati.
(proverbio Malkavian)

Voto gioco:
9

Bellissimo gioco di gestione risorse. Complesso da giocare, ma con un regolamento tutto sommato semplice e breve da spigare.

Voto gioco:
7

Ci ho fatto una sola partita, ma mi è sembrato molto interessante e sono curioso di provarlo! Ho però avuto la sensazione che sia da giocare massimo in 3...

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
9

UN gestionale ricco di risorse. La meccanica è semplicissima, o prendi una merce o usi un edificio.
Giocarlo bene invece è tutt'altro che facile. Do un voto in più a quello che avrei dato perché questo gioco è fantastico anche in solitario (davvero un ottimo passatempo che mai avrei creduto!).

Il perfido principe della collina!
_______
Gioconauta, in viaggio nel gioco
www.gioconauta.it

Voto gioco:
8

Game design perfetto, ambientato bene.
Necessita di varie partire per apprezzarlo e capirlo.
IMHO molto più elegante di Agricola.

Voto gioco:
8

Da rivedere, fatte un po' di partite con il regolamento semplificato ed una sola con la versione lunga (che penso sia quella che offra maggiori soddisfazioni).
Capire con me si incastrano gli edifici non è facile, ed è sicuramente la "sfida" del gioco. Quello che trovo stressante è seguire il gioco al tavolo, quando la quantità di carte messe giù inizia ad essere alto è davvero stressante, perchè se non si conoscono a memoria le funzioni fai fatica a leggere le carte di chi sta lontano.
Penso che in 3 sia l configurazione di gioco ottimale, in più i tempi di gioco si allungano e diventa ancora più difficile seguire il gioco, in 2 non l'ho ancora provato.

Confronto con Agricola? Agricola mi diverte di più, questo è indubbio. Sul fatto che le havre sia un gioco migliore, come molti dicono, soprattutto per il fatto che riduce di molto il fattore alea non ne sono convinto. Rispetto ad Agricola, per esempio, mi sembra che l'interazione tra giocatori sia più bassa e vere e proprie azioni di contrasto sono negate. Da riprovare sicuramente!

Voto gioco:
9

Questo gioco mi ha colpito da subito.
Adoro i gestionali e questo è uno dei più belli. La durata è un pelo sopra la media per i miei gusti personali ma questo non lo voglio menzionare come un difetto così grande!
Ottimo gioco

L'essenziale è invisibile agli occhi.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Tolle

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

per gli agricolisti una vera e propria conferma .

Voto gioco:
9

Gioco parecchio divertente e secondo me in grado di appassionare tutti.
Le meccaniche sono semplici e intuitive, ma riuscire a fare una partita senza esclamare almeno ogni tanto: "oh cavolo, ma sono completamente a secco di una risorsa che ora mi servirebbe!!!" è quasi impossibile; nel senso che riuscire a giocare bene, pianificando le azioni sul lungo periodo e tenendo sempre sott'occhio le risorse, per non ricadere nella frase citata qualche riga fa, richiede una certa dose di esperienza e quindi un certo numero di partite alle spalle. Insomma: facile da imparare, ma difficile da giocare bene!
Inoltre è bello ed equilibrato con qualsiasi numero di giocatori e anche a giocarlo da soli è un piacevole passatempo.
Per me si tratta di un gran gioco!! CONSIGLIATO!

POTERE AI DADI!!!

Voto gioco:
8

Gioco elegante nei suoi componenti e intelligente nello sviluppo delle partite. In solitario è veloce e divertente, in gruppo occorre avere un pochno di pazienza. Mi aspettavo forse qualche disco rifornimento in più, in modo da dare ancor più diversità fra le partite... penso che presto vedremo espansioni sul genere Agricola!

Gioco: qualsiasi attività liberamente scelta a cui si dedichino, singolarmente o in gruppo, bambini o adulti senza altri fini immediati che la ricreazione e lo svago.. (vocabolario online Treccani)

Voto gioco:
5

So di essere una voce fuori dal coro, ma proprio non mi piace. Asettico e per niente divertente.

Recently played:
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=kikki&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Voto gioco:
7

- [FAIR-VOTE] Commento basato su poche (meno di 5) partite

Provato alla Play per la prima volta.
La prima partita mi ha trasmesso una sensazione di deja vu che non si è esauruta li. Si effettivamente il gioco viaggia bene e sembra teso ed efficace fino alla fine. Ma resta l'idea di trovarsi davanti all'ennesimo gioco come ce ne sono tanti in commercio.
Sicuramente da riprovare per approfondire il discorso.

Avendo riprovato a distanza di anni il gioco mi sono dovuto ricredere. Le meccaniche restano sempre già viste ma il gioco è molto competitivo fino alla fine con una grande possibilità. se si sbaglia la strategia, di rimanere indietro e non poter recuperare.
Passo il voto da 6 a 7.

MECCANICA 1,6
STRATEGIA 1,6
AMBIENTAZIONE 1,3
COMPONENTI 1,1
LONGEVITA' 0,8

Voto gioco:
8

IL gioco ha acquistato rigiocandolo. Sono sempre convinto che si usino pochi edifici speciali ma tant'è.
Occorre attenta pianificazione per evitare di stare tuttoil tempo a prendere cibo.
4 è il numero veramente MASSIMO di giocatori, forse gira meglio in 3.
Giocato: poco
Grafica/Materiali: 3
Longevità: 4
Divertimento: 2
Originalità: 3
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Voto gioco:
8

Ottimo gestionale incentrato sulla meccanica del worker placement. Probabilmente il migliore nella sua classe, per vastità a profondità. Forse un poco lungo.

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
8

Bellissimo gioco. Forse alla lunga può diventare motono, non ha moltissime strategie possibili.

Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.

Voto gioco:
8

Bel gioco, veramente tante le strategie per vincere, ottimo l'equilibrio, unico difetto (se tale lo si può definire) la durata eccessiva.

Voto gioco:
9

Esperienza ludica intensa. Gioco profondo strategicamente con molte possibilità da esplorare.
Uno dei migliori giochi che abbia giocato.

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Artnes - Vice Vice Capitano dei Grand Openings

Voto gioco:
6

Ben pensato ma non ha l'appeal di Agricola.

The Eagle Goblin

Voto gioco:
7

Nessun commento

Nel tempo dell'inganno universale, dire la verita' e' un atto rivoluzionario...
George Orwell

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
9

Divertente e non troppo pesante gioco di gestione risorse/lavoratori.
Nonostante non sia stressate e/o impegnativo come altri giochi, la lunga durata (circa 3 ore) può spaventare giocatori neofiti

Draskar - Vice Capitano Dei Grand Openings

Voto gioco:
7

Un 7,5.Tutto molto bilanciato, strategico, con qualche (non troppe) variazione sul tema. Solo che non mi prende.

Voto gioco:
9

Per ora il gioco vale un bel 9 pieno, aspetto di provarlo in 5 e vedere se gira da favola come in 3/4 giocatori. In 2 giocatori non mi ha molto entusiasmato.

Voto gioco:
9

Gioco davvero bello, personalmente lo trovo anche migliore di Agricola. Ciò che più apprezzo è il numero pressoché infinito di strategie utilizzabili per accomulare il maggior numero di soldi, oltre che l'elevata longevità garantita dal grande numero di "edifici speciali" che possono essere costruiti.

Facile nel regolamento, difficile nel gioco (sfamare i lavoratori non è per nulla semplice).

In ogni caso, consigliatissimo.

Ritratto di computer82
Voto gioco:
6

6 di fiducia

...non avro' altro dIO, all'infuori di me!

Voto gioco:
8

Meccaniche simili ad Agricola, ma ambientazione completamente diversa; così come diverso è il modo in cui cresce la propria comunità portuale. Eì un gioco che merita molto anche per la sensazione di vera e propria evoluzione che si ha durante tutta la partita... bisogna fare attenzione alla pianificazione di tutto perché molto spesso si arriva a non avere più a disposizione azioni da compiere prima di aver raggiunto i propri obiettivi!!
Assomiglia ad Agricola anche nella relativamente poca interazione tra i giocatori!
Sottolineo il fatto che "assomiglia" ad Agricola, ma NON è per niente lo stesso tipo di gioco!!!
Molto divertente e abbastanza impegnativo...

Voto gioco:
9

Uno dei miei giochi preferiti.

Sicuramente impegnativo, non adatto a giocatori alle prime armi, ma alla fine neanche così tanto difficile da non essere proposto a chi di giochi ne ha già visti un pò (ma è giusto il consiglio dell'autore di limitare le partite a 5 giocatori a persone esperte).
Sconsigliato a chi trova poco piacere nel ragionare troppo, ma non stiamo parlando di un gioco da ragionieri.

Non l'ho trovato così simile ad Agricola, benchè vi sia da accumulare un certo quantitativo di cibo (o soldi..e questo fa la differenza).
Molto interessante la disposizione casuale in colonne degli edifici disponibili per la costruzione, meccanica che difatto aggiunge molto alla rigiocabilità (anche per la presenza degli edifici speciali scelti casualmente ).
Si ha spesso la sensazione di avere poche azioni per quello che si vuole, ma la verità è che puoi fare davvero tante cose.
Ho trovato poco utile la presenza delle navi di legno, in particolare elevato il loro costo per quello che possono rendere.
Il cuio e la pelle mi sembrano, rispetto alle altre, risorse secondarie, salvo la presenza di alcune strutture speciali non sempre presenti. Credo che una piccola espansione con più strutture, basi e speciali, potrebbe togliere questo piccolo Bug e aumentare ancor di più la rigiocabilità.

Longevità 2
Regolamento 2
Divertimento 2
Materiali 2
Originalità 1 (ma parliamo di massima esaltazione di alcune meccaniche non nuove)

Edit: A mio parere, sarebbe comoda la presenza di piccoli segnalini per ogni giocatore(stesso colore) , da posizionare sugli edifici costruiti, in modo da indicarne la proprietà e rendere possibile la disposizione di TUTTI gli EDIFICI RAGGRUPPATI.Questo renderebbe più facile la percezione di tutte le azioni disponibili.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare