Recensioni su Tzolk'in: The Mayan Calendar Indice ↑

Articoli che parlano di Tzolk'in: The Mayan Calendar Indice ↑

  • Giochi da tavolo per 4 giocatori
    Approfondimenti
    | 8 commenti
    Per la serie di articoli introduttivi dedicati al mondo ludico, andiamo ora a dare un’occhiata a quelli che, secondo BoardGameGeek , sono i migliori giochi da tavolo per quattro persone, suddivisi per discutibili quanto necessarie...
    Autore:
    Signor_Darcy
  • Foto prototipo Teotihuacan
    Anteprime
    | 3 commenti
    Dal blog tedesco Brettspielbox arrivano le prime (poche) informazioni sul nuovo gioco da tavolo che si preannuncia come il successore di Tzolk'in e Marco Polo: Teotihuacan . Riuscirà ad essere all'altezza dei predecessori?
    Autore:
    finex
  • Immagine raffigurante ingranaggi per descrivere i giochi gestionali
    Approfondimenti
    | 17 commenti
    Cosa sono i giochi da tavolo gestionali? Quali sono i giochi in scatola gestionali? Ecco le principali tipologie di giochi ed i titoli più rappresentativi, cioè quelli che possono essere considerati i giochi gestionali da provare.
    Autore:
    Agzaroth
  • Sulle tracce di Marco Polo
    Approfondimenti
    | 11 commenti
    Proviamo a capire quali sono i giochi da tavolo più belli. Data l’impossibilità di una risposta oggettiva, il tema si presenta come uno spunto per una salutare sbirciata ai piani alti delle classifiche dei giochi da tavolo italiane e...
    Autore:
    Signor_Darcy
  • Tzolk'in - Tracciati dei culti
    Ho giocato a...
    | 1 commento
    Come ogni domenica L'Occhio della Redazione premia il miglior report apparso in "Ieri ho giocato a...". Torna con onore in home page il Signor_Darcy che ci regala uno splendido racconto di leggende maya...
    Autore:
    Signor_Darcy
  • Definizione dei concetti che caratterizzano i giochi
    Approfondimenti
    | 1 commento
    Concetti Caratterizzanti #3 di 3: vediamo alcuni elementi che i game designer sono soliti usare come punto di partenza per sviluppare i concetti caratterizzanti dei propri giochi da tavolo.
    Autore:
    Agzaroth
  • Agricola nuova edizione: partita a 4 giocatori
    Ho giocato a...
    Buona domenica Goblin, tutti noi ludopati terminali abbiamo un sogno, giocare senza sosta, senza dover pensare ad altro che non al gioco stesso. A volte, questo sogno si avvera. È il turno di Cascione di farci rosicare tutti quanti con una...
    Autore:
    cascione
  • Luciani-Tascini, i Vianello-Mondaini del gioco da tavola italiano
    Interviste
    | 1 commento
    Approfondita ed interessante doppia intervista realizzata a due degli Autori italiani più apprezzati sia in patria che all’estero: Simone Luciani e Daniele Tascini !
    Autore:
    predator75
  • Copertina del gioco da tavolo Tzolk'in: il calendario Maya
    Guide Strategiche
    | 1 commento
    Questo articolo è stato tradotto dal post di Stephen McIntosh pubblicato nel dicembre 2013 su BoardGameGeek (link: http://www.boardgamegeek.com/thread/1038126/guide-main-strategies-available-tzolk ) e contiene una guida sulle principali...
    Autore:
    Baggins

Eventi riguardanti Tzolk'in: The Mayan Calendar Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Tzolk'in: The Mayan Calendar Indice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo Tzolk'in: The Mayan Calendar in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
Scambio tzolk'in Offro gioco singolo €0.00 Consegna a mano shiki0160 08/10/2017
Tzolkin (nuovo nel cellophane) Offro gioco singolo €36.00 No Consegna a mano, Spedizione €7.00 davejustin 11/08/2017

Video riguardanti Tzolk'in: The Mayan Calendar Indice ↑

Gallerie fotografiche Indice ↑

Tzolk'in: The Mayan Calendar: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
21028
Voti su BGG:
18558
Posizione in classifica BGG:
32
Media voti su BGG:
7,94
Media bayesiana voti su BGG:
7,79

Voti e commenti per Tzolk'in: The Mayan Calendar

9

Commento basato su 6-7 partite in 4 giocatori.
Un piazzamento lavoratori davvero spesso, molto tattico e molto strategico. L'originalità si limita all'implementazione del fattore tempo con le ruote dentate (il resto è un classico gestionale: prendi risorse, costruisci edifici, avanza tecnologicamente, accumula PV...), eppure questo meccanismo è talmente ben congegnato che sono necessarie diverse partite per iniziare a padroneggiarlo.
A mio parere, l'unico vero difetto di questo gioco è l'interazione troppo indiretta (come ben scritto da Agzaroth nella recensione): di fatto quasi mai conviene fare qualcosa per il solo scopo di ostacolare gli altri, in genere conviene seguire la propria strada "sperando" che così facendo si dia fastidio a qualcun altro. Ma giocare a Tzolk'in lo trovo così divertente che ci giocherei anche da solo!

Il mio voto credo si attesterà su un 8 abbondante, che per ora approssimo a 9 per l'entusiasmo iniziale: dopo centinaia di giochi provati, trovarne uno che mi lascia così tanta voglia di rigiocarci anche dopo 6-7 partite è molto raro. Intendo quindi che, per quanto lo sto godendo in queste prime partite, il 9 se lo merita tutto.

//www.goblins.net/images/tdg_modules/tdgorg/affiliate/tdg_pescara_logo310.gif)

10

meccaniche: piazzamento.
regolamento: chiaro
interazione: indiretta
scalabilità: buono da 2 a 4
durata: rispetta i tempi dichiarati, anzi in 2 si chiude in un'oretta buona
componenti: molto belli, tabellone plastificato e molto colorato, gli ingranaggi sono eccezionali
ambientazione: i componenti lo fanno sentire abbastanza ambientato nonostante sia un german
fattore fortuna: inesistente
originalità: un wp ma con la meccanica degli ingranaggi che definisce il fattore temporale del piazzamento. ci piace!
dipendenza dalla lingua: nessuna
longevità: alta, strategie sempre diverse da seguire e tutte equilibrate
conclusioni personali: questo per me è ciò che avrebbe dovuto essere caylus! è vero manca l'interazione di caylus, ma tzolk'in è molto più divertente, altamente rigiocabile, e bello da vedere. L'unica regola che non ci piace e non usiamo è il doppio giro di ruota. a parte questo, è uno dei migliori giochi del 2012, da avere assolutamente!

9

Una sola partita all'attivo, ma mi sento di dire che è il gioco del Natale di quest'anno! Componentistica e grafica favolosa (i teschi sono una vera chicca!), meccanica ben oliata, forse un pó lento all'inizio, ma poi scorre bene. Possibilità multiple x fare punti, ben oltre l'idea che ci si puó fare del semplice piazzamento.
Spero di giocarlo spesso anche l'anno prossimo, Maya permettendo! ;)

Il fattore "K" è...Bandito!

6

Gioco dei facili entusiasmi e di tanto, ma tanto fumo... oh, alle prime due o tra partite secondo me l'unica espressione possibile è quella del gamer che esulta dicendo "fichissimo, fichissimo...", poi però sembrerà solo il fratello intelligente di vinhos. Do 6 perchè meriterebbe 7 ma mi deve ancora convincere di essere un buon gioco. Per ora ho visto solo un gioco che cerca di coglionarmi con tutti i suoi layers - strati dove gli sforzi per farli funzionare assieme si vedono eccome e che ha una pessima chiusura (che me ne faccio dei materiali avanzati? boooh? speriamo che esca una costruzione che me li faccia usare...)
L'anticristo dell'eleganza, il meccanismo dei lavoratori a tempo c'è anche in altri giochi, qui comunque ha una buona e sicuramente scenica implementazione. Nah... sorry per me dovete fare di meglio, percepisco troppo la scena dei designer "ok ragazzi, e adesso che abbiamo queste ruote dentate che girano che ci facciamo?" Da lì in poi solo un gran lavoro di tappezzeria (aggiunta di elementi e copertura dei buchi). Naturalmente mi riservo di approfondire meglio questa impressione perchè attraverso tanto fumo è difficile dire se sono riuscito a vedere bene o no...

Ah, aggiungo anche che la scalabilità è = 0 anche se questo non influenza il mio giudizio, potrebbe essere utile ad altri.

Mi permetto anche di fare i complimenti al recensore per l'ottima recensione nella quale mi riconosco in larga parte.

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

9

Diciamo 8.5. Nulla da aggiungere all'eccellente recensione. Alzo un po' il voto perchè penso che il difetto di non riuscire a recuperare/ostacolare chi è in testa non esiste o è legato alla differente esperienza nel gioco di quella partita. Inoltre esistono differenti strategie ed è possibile lavorare per poi ottenere tanti punti solo nel finale del gioco. Tirato, appassionante, strategico e divertente fino all'ultimo.

Il miglior gruppo di amici giocatori al mondo!! http://www.giocatredici.it

I giochi che cerco: Pitch Car ext 1, Coal baron, Castles of Mad King Ludwig, Medina, Murano, Village port

7

Sarebbe un 6 e 1/2 . Carino ma nutro forti dubbi sulla longevità

7

Unica vera novità il meccanismo della ruota! Per il resto il gioco non dice nulla di particolare ....piazza puzzillo....prendi risorsa....usa risorsa....costruisci....ripiazza puzzillo!!! Uguale a decine di altri. Sarebbe un 6 ma la ruota univa vera novità (ma non basta) mi fà portare il voto a 7!!! Dopo tante attese dalla lettura delle recensioni sono rimasto deluso!

La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!

9

Due partite all'attivo, regole abbastanza semplici, ma con molte cose da valutare e tenere a mente. Il meccanismo della ruota è molto carino e il tabellone e i materiali sono fantastici, però soffre di un discreto downtime. Secondo me un 8.5, ma voglio dargli un bel 9, anche se penso che calerà ad 8 più avanti.

9

Gioco che mi ha favorevolmente colpito anche se non rappresenta un gioco "di rottura" nell'ambito dei gestionali. La trovata delle ruote ben implementate nel sistema di gioco e la necessità di pianificare in modo oculato le proprie mosse a medio e lungo termine ne fanno un gioco alquanto interessante.

- Materiali: bella componentistica (grafica e di materiali) e gioco indipendente dalla lingua (regolamento esculso);
- Regolamento: chiaro e lineare. Regole non complesse da capire (qualche pecca nella traduzione italiana). Inoltre la plancia aiuta attraverso simboli e colori che richiamano le azioni possibili;
- Originalità: risiede soprattutto nel piazzamento dei propri lavoratori sulle ruote. A livello di tematica e ambientazione non mi sembra nulla di nuovo. Essendo un bel gioco alla tedesca, l'ambientazione, diciamo così, è passata in secondo piano;
- Meccaniche: il gioco non è difficile da imparare ma è tosto da giocare. Una mossa sbagliata può essere iperpenalizzante. Chi resta indietro è difficile che recuperi. D'altro canto le strade che portano alla vittoria finale sono diverse e tutte percorribili, quindi grande varietà di strategie. È necessario non disperdersi ma puntare su pochi elementi e concentrarsi su quelli. La meccanica delle ruote che girano e che modificano l'azione da fare la trovo molto interessante;
- Longevità: per lo stile di gioco direi abbastanza elevata. Garantita inoltre dal cambiamento dei monumenti (che danno punti alla fine della partita) e dalle carte ricchezza iniziali (che cambiano ad ogni partita);
- Scalabilità e tempo di gioco: si esprime meglio in 3/4 giocatori dove ci si può maggiormente intralciare. Potrebbe soffrire di Analysis-Paralysis e quindi i 90' ci stanno tutti. Può però essere giocato anche in minor tempo se i giocatori sono rapidi nel scegliere le azioni;
- Divertimento: il gioco mi è piaciuto molto. Pianificazione, meccaniche, interazione indiretta, presenza delle ruote. È molto ricco e "brucia il cervello" al punto giusto (non troppo ma nemmeno troppo poco).
In definitiva uno dei migliori gestionali usciti da Essen 2012. Lo candido al Kennerspiel des Jahres 2013!

7

Un gioco che ha molti aspetti positivi, come la fantastica meccanica a tempo che lo rende anche piacevole da guardare. Purtroppo, non risolve il problema dell'interazione tra i giocatori, col risultato che i turni degli avversari risultano poco avvincenti. Inoltre, l'ambientazione è scarsamente caratterizzata, e quindi racchiude i classici difetti dei german games. Va detto che ci sono momenti in cui regala davvero grande soddisfazione. Ho adattato le regole per giocarlo in modalità singolo, ed è piuttosto divertente. Il mio voto è 7,5, ma arrotondo a 7 perché gli sviluppatori potevano osare di più inserendo altri Edifici o dettagli per aumentarne la longevità.

8

Nessun commento

9

Eccezionale!! La versione più spaccacervella di Hawaii!! Molto molto divertente e LONGEVO che ricordo non vuol dire che può essere giocato 1000 volte!! A mio parere da avere!

Un vincente trova sempre una strada, un perdente trova sempre una scusa

7

Assolutamente da avere per la componentistica esagerata....

9

ottimo gioco, tanti modi per fare punti. bello il meccanismo delle rotelle.

--- per Jefferson Davis e la Confederazione! ---

9

Chiariamo subito: NON è Caylus, che rimane superiore a tutti. Punto e basta. Detto questo, il gioco è semplice e chiaro nelle meccaniche, ma complesso nella strategia (e nella tattica). I due elementi (strategia e tattica) sono presenti, secondo me, in egual misura. Materiali ottimi, tabellone chiaro, colorato e innovativo (oltre agli ingranaggi va notato che è plastificato!). Solo la zona dei templi poteva essere resa meglio graficamente. Idem dicasi per i colori degli ingranaggi e i ridicoli adesivi della ruota centrale: possibile che si riewsca a cadere così in basso su un tale particolare? Del resto si sa, sono i particolari che fanno la differenza. Tolti questi nei (e tolto il prezzo di vendita in Italia, considerato quello di Essen), devo dire che è il gioco che più mi ha colpito quest'anno (2012), assieme a Copycat di Friese. Bravi gli autori, anche se all'inizio mi puzzava tremendamente di operazione commerciale (un gioco sui Maya nel 2012? Ma dai??). Invece tutto ok, in 9 meritato e convinto.

Non sono le nostre capacità che ci dicono chi siamo veramente, sono le nostre scelte!

9

Bello, originale, longevo, tosto e appagante. Io francamente non vedo difetti a questo titolo che ha scritto una buona pagina fra i piazzamenti dei lavoratori innovando il tutto con la temporalizzazione a mezzo ruote che funziona benissimo! Ottimo

9

Non c'è nulla da dire è un gran bel gioco. Materiali accattivanti la vista della plancia con le ruote è da applauso. La meccanica di base non è originale (parliamo sempre di worker placement), nobilitata dall'effetto tempo rappresentato dalla ruota.
Si possono perseguire varie strade per raggiungere la vittoria, tutte valide e tutte impegantive per essere percorse.

Per ora il miglior gioco presentato ad Essen 2012

6

Il voto sarebbe 7 ma preferisco bilanciare alcuni votoni dati sull'entusiasmo. Questo gioco si sgonfierà velocemente secondo me. Giocato 2 partite e mi ha lasciato poca voglia di rigiocarci. Si salva per la componentistica ma c'è decisamente di meglio tra i WP. Se volete un WP con interazione andate su vanuatu (più interazione, bastardate migliori e bilanciamento più riuscito).

8,5

Un classico "worker placement" con il sistema scenografico e innovativo delle ruote dentate. Semplice dal p.d.v delle meccaniche, ma profondo e impegnativo per quanto riguarda l'aspetto strategico. Interazione alta (non alle prime partite), aumenta nel momento in cui si prende dimestichezza con la gestione dei lavoratori e ci si può concentrare a mettere i bastoni tra le ruote (letteralmente) agli avversari (tramite posizionamento, costruzione, avanzamento del calendario, corsa ai templi). Longevità buona, garantita dalle combinazioni dei monumenti disponibili, dall'ordine d'uscita degli edifici, dalle tessere iniziale e nelle partite a meno di 4 giocatori dalla posizione dei "lavoratori fittizi". Componentistica di ottimo livello. L'unico dubbio riguarda il bilanciamento dei monumenti, a mio avviso hanno un costo troppo simile, considerando che il potenziale di PV che possono dare è molto diverso. Scalabilità: valido in 3, dà il meglio in 4 (in 2 mai provato).

EDIT: Per ora abbasso il voto di mezzo punto a causa della strategia dominante emersa di recente. Per me rimane un piccolo neo in un gioco ben strutturato, ma va comunque corretto con una house rule.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=odlos&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=top10&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=odlos&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

7

Nessun commento

5

Ultima valutazione, 5, una volta conosciuto a fondo il gioco il divertimento è esaurito del tutto in quanto le partite sono fotocopia una dell'altra, da parte mia e anche degli avversari. Sempre e comunque. Dopo n alla n partite l'avrò pure estremizzato ma c'è un'unica tecnica vincente. Chi la applica meglio vince. E' un pò come vedere un incontro di boxe dove entrambi i contentendenti usano solo usano solo il jab sinistro.
---------------------------
Giocato moltissimo. Rivedo al ribasso il voto per l'evidente monostrategicità del gioco che rende le partite tutte uguali, a partire dall'apertura. Al momento mi diverto ancora, ma ad ogni partita il mio giudizio scende di un decimo. Peccato.
-----------------------------------------------
Vecchio commento, voto 8:"Bellissimo worker placement con un tocco di originalità grazie alle ruote e al fattore tempo. Assieme a Trajan è uno dei giochi che sto sfruttando di più in questo periodo.
Non è esente da difetti, alcuni monumenti non se li rifila nessuno e non scala bene in due dove per vincere ha senso concentrarsi solo esclusivamente sui templi.
Non do nove per questi motivi ma è un gioco che consiglio caldamente."

VENDO:-Masmorra(kickst)-RailroadRevolution-Thunderstone+esp-CastlesOfMadKingLudwig-Raja-Drako-MiTierra(kickst)-TheseusTDO+Esp-Navegador-Uppsala-Flick'emUp-Kanban-Martinique-La Isla-LeHavreAncoraInPorto-Runewars-SignoreDegliAnelliLaSfida ecc.
8

Nessun commento

9

Dopo diverse partite rivedo il mio voto al rialzo, passando da un 8 ad un 9.
Adesso che ho dimestichezza col gioco posso tranquillamente affermare che Tzolk'in è un grande titolo.
All'inizio rimani affascinato soprattutto dai bei materiali e il meccanismo delle ruote dentate, ma con tutte le cose che ci sono da fare ti ritrovi a gestirlo davvero faticosamente, con la spiacevole sensazione di essere in balia degli eventi.
Ma in realtà Tzolk'in è molto più semplicemente un gioco di piazzamento permeato di "classicità" fino al midollo dove se si gioca con attenzione ed un altissimo livello di concentrazione si vince.
E lo si fa con un gusto indescrivibile...
E' immersivo come pochi altri titoli, ben bilanciato, fortemente strutturato. Non ti lascia mai troppo indietro anche se dovesse capitarti di fare qualche piccolo errore (però se ne fai troppi paghi salato com'è giusto che sia e davvero chi gioca meglio vince, punto) e si possono fare anche gran belle bastardate, se si riesce a tenere davvero tutto sotto controllo.
E poi, scusate la tautologia, ma Tzolk'in è proprio tanto tanto bello esteticamente (non mi stuferò mai di dirlo)!

Consigliatissimo.

7

Originale il meccanisco delle ruote, tuttavia mi sembra generi più alea che altro...
Il gioco mi sembra eccessivamente macchinoso e con "troppa roba", in questo ricorda un po' vinhos anche se non raggiunge i suoi stratosferici livelli di complessità.
Sarebbe un 6.5 , arrotondato a 7 per aver osato oltre i soliti meccanismi ...

10

Nessun commento

9

Nessun commento

9

Nessun commento

9

Gran gioco,una rivelazione.
Materiali,componenti e grafica bellissimi
Meccaniche conosciute,ben oliate ma sapientemente rinfrescate e modernizzate,le ruote non sono assolutamente uno specchio per le allodole o un'espediente dietro il quale il gioco si nasconde per fini commerciali.Il Gioco c'è e si vede.
Scala molto bene sia in 2,che in 3,che in 4 e la durata si mantiene entro le 2h.
Per me da affiancare senza vergogna ai mostri sacri del genere.
Straconsigliato!

9

Nessun commento

8

bello. il dover prevedere anche il movimento (singolo o doppio) delle ruote aggiunge parecchia strategia, non è un meccanismo di facciata. ci sono molti e contrapposti modi per vincere. anche secondo me è, purtroppo, un gioco minato dai "pensatori", anche se già ad una seconda partita tutto si sveltisce parecchio.davvero interessante la sensazione di connessione tra ogni aspetto del gioco: ruote, edifici, progressi tecnologici e devozione agli dei. materiali fantastici

8

Nessun commento

8

Nessun commento

//www.mamart.net/mamart_logo_S.png)//www.mamart.net/zombicide_index/img/mamart_zombicide_logo_s.png)

8

Nessun commento

Vendo con RIBASSI, The Foreign King Kickstarter 15€, Loony Quest ENG 15€,

8

Geniale implementazione del piazzamento lavoratori con quattro rotelle che si muovono contemporaneamente, costringendo a calcolare al millesimo le proprie mosse. E' anche piuttosto vario, così che si possano provare più strategie. Forse risulta un po' troppo cerebrale e poco "divertente". Una delle migliori uscite del 2012, in ogni caso.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Baol&numitems=10&text=none&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

9

Della tipologia german game: un capolavoro! E' un worker placement temporizzato dove l'interazione è data "dall'anticipo e dall'efficientamento del costo" con cui si fanno le azioni. La produzione è ottima ed è parte del successo di questo gioco.

La luce che vedi in fondo al tunnel non è la tua salvezza, ma il mio fanalino di coda!

7

Ho trovato questo gioco molto interessante e con meccaniche abbastanza fluide, per quanto certamente non originali.

E'un classico worker-placement di germanica influenza con la presenza delle ruote dentate, che di sicuro portano quel poco di novità capace di far apparire il tutto più attraente di quanto in realtà non sia.

Il materiale è piacevole ed il regolamento fluido e completo. L'originalità, come già accennato, non è il suo punto forza: tolta la novità delle ruote, semplicemente pesca un pò qui ed un pò là dai suoi famosi predecessori. Si accumulano risorse, si sfamano i lavoratori, si sale sui templi e si costruiscono edifici o miglioramenti: insomma, un mix tra Caylus, Stone Age ed altri.

Tolto il problema dell'originalità, trovo un altro difetto. Ho il serio dubbio che la vittoria possa essere raggiunta soprattutto (non dico solamente, anche se l'ho pensato) attraverso un paio di canali ben definiti. Quali? Vabbè, dai, almeno questo scopritelo voi! ;)

In conclusione, probabilmente mi aspettavo qualcosa in più. Non gli assegno meno di sette perchè amo i german e perchè lo trovo scorrevole e piacevole nello svolgimento, per quanto non esente da tempi morti e dalla mancanza di grossa interazione.

Comunque interessante ed impegnativo.

"Nella dorata guaina della compassione si nasconde talvolta il pugnale dell'invidia".
F.Nietzsche

8

Dopo 10 partite ho deciso di votare con un 8 Tzolk'in. Ok.. non ne posso praticamente più.. i miei amici vogliono giocare solo a questo.. e sono praticamente 10 settimane di fila che gioco quasi solo a questo gioco.. perciò ci sono momenti in cui vorrei buttarlo fuori dalla finestra! :P Tuttavia riconosco le grandi potenzialità e la profondità di questo gioco che oltre a essere particolarmente bello esteticamente ha anche una buona meccanica di gioco. Purtroppo ancora non sono riuscita a trovare una strategia soddisfacente: il gioco evolve ogni volta in maniera differente ed è davvero difficile capire quale possa essere la strada per la vittoria, ma forse è proprio questa sua particolarità a renderlo speciale: ogni partita è sempre diversa. Addio cervello!

Si scopre più su una persona in un'ora di gioco,che in un anno di conversazione.
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Pupina84&numitems=9&header=1&text=title&images=small&inline=1&show=recentplays&imagewidget=1)

6

L'originalità di certo non manca. Il sistema delle rotelle è geniale ma...tutto qui. Non mi ha entusiasmato.

10

Nessun commento

7

Bello ed innovativo il metodo di piazzamento dei lavoratori, ma IMHO il gioco non è ben bilanciato, alcune carte sono troppo forti ed alcune tattiche più paganti. Un maggiore lavoro di testing ne avrebbe fatto un capolavoro.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=gapsxever&numitems=10&text=none&images=small&show=recentplays&imagepos=center&inline=1&wishlistrank=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

5

Per favore non paragoniamolo a caylus perchè non c'è storia!!Si ci sono le ruote,originali,belle e che girano pure ma non mi"prende"proprio...

9

Un gestionale solido ed impegnativo, non tanto nelle regole quanto nelle strategie a lungo termine imposte dalla rotazione delle ruote. Le dinamiche sono quelle classiche dei gestionali ma la componentistica e l'innovazione nel piazzamento dei lavoratori lo rendono bello e molto rigiocabile [vista anche la durata contenuta].

7

Interessante il piazzamento lavoratori sulle ruote dentate, ancor di più il fatto di dover piazzare O togliere un lavoratore in un turno di gioco. Vedo molte similitudini con il mostro sacro Caylus, però con molta interazione in meno, ecco perché il mio voto si ferma a 7,5.

VENDO

9

Nessun commento

Il gioco è una cosa seria...ma non così seria.

7

Intrigante. Al classico meccanismo di "mettere i lavoratori", aggiunge quello di "toglierli" e l'idea della ruota è un elegante artificio per la gestione della variabile "tempo". Un po' cervellotico, per le tante alternative a disposizione, e con un tabellone non proprio chiarissimo, ma davvero bello.

Il Mago

7

Un buon titolo. Ben fatto, abbastanza originale, materiali di buon livello e meccaniche ben amalgamate. Il problema è che mi è piaciuto ma non mi ha conquistato del tutto. Il voto lo do quindi soppesando sia il valore che ha il gioco sommando tutti i punti di vista (quasi un 8), sia il mero gusto personale probabilmente (appena sopra il 6).

Si può scoprire di più su una persona in un'ora di gioco, che in un anno di conversazione. [Platone]

10

Pienamente apprezzabile solo dopo almeno 5 partite...

8

8.5
Lo apprezzo molto, mi piace un sacco la meccanica delle ruote e del tempo che passa inesorabile.

Le mie ultime partite:
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=lcarus&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

9

La meccanica mi piace molto, il meccanismo delle ruote inserisce il fattore tempo. Pur essendo un piazzamento lavoratori riesce a essere, più che originale, direi diverso. Il bilanciamento mi sembra buono e le strategia possibili abbastanza varie.

8

Nessun commento

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=melkios&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&imagewidget=1)

8

Nessun commento

6

Nessun commento

Cristian
TdG Latina

8

Nessun commento

Le mie ultime partite:
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=shjivak&numitems=10&text=title&images=small&show=recentplays&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1"%20border="0")

9

german style allo stato puro.

7

Dopo tante copie, finalmente un'evoluzione di Caylus: qui viene introdotta una tempistica nella gestione degli ometti lavoratori, i quali , una volta inseriti, di turno in turno si spostano automaticamenete sulle ruote mobili montate sul tabellone finchè non si decide di utilizzarli esercitando l'azione corrispondente allo spazio in cui si trovano in quel momento.
Siccome ogni giocatore dispone di diversi lavoratori e in un sigolo turno si può solo inserire o prelevare (=utilizzare) alcuni o tutti propri lavoratori, ma non le due cose insieme, diventa complesso coordinare gli omini in modo da far loro eseguire l'azione giusta al momento giusto, magari in combo tra loro,tanto più che gli spazi sulle ruote sono ovviamente occupati pure dagli avversari
Mi spiace che a fronte dell'originale meccanismo manchi un po' il "gioco"...tutto si esaurisce nel seguire 'ste ruote...probabilmente manca un pò il confronto diretto che in caylus introducevano il prevosto, il pedaggio per l'utilizzo dei propri edifici, la competizione per accaparrarseli e poi la possibilità di eliminarli rendendo scarse le risorse...qui c'è un poo' di piattume, a cui fa riscontro solo un finale più aperto rispetto a caylus, senza la (quasi) inevitabile e un po' scontata corsa agli edifici di prestigio... Comunque, vince Caylus!

8

Nessun commento

6

Non metto un'insufficienza perché voglio premiare lo sforzo di dare un taglio originale al gioco con il suo tabellone con rotelle che girano, ma, una volta lette le miliardi di regole, si capisce in fretta che è tutta scena. Il gioco è un classico gioco di piazzamento ricolorato per farlo sembrare qualcosa di più originale di quel che è. A questo va aggiunto il fatto che, al contrario di qualsiasi altro gioco di piazzamento dove le regole normalmente sono poche e schematiche, Tzolk'in riesce ad andare all'estremo opposto: miliardi di possibilità tra cui scegliere diluiscono il gioco e rendono confuse e lunghissime le prime partite. Non riesco a farmi venire la voglia di rigiocarlo neanche se mi sforzo.

8

Che dire un gioco di piazzamento come ce ne sono tanti.
Questo però grazie alla trovata delle ruote mi sembra quantomeno originale nel suo essere.
E' uno di quei giochi che non comprerei ma che non si può dire che siano brutti ... anzi...

8

Nessun commento

7

Piazzi l'ométto. Quando cavi l'ométto esegui l'azione.
Prendi roba per costruire cose che danno punti.
Visto e rivisto in mille salse.

Sto giro l'ométto sta su una ruota che gira. Pardon, le ruote sono 5.

Perlomeno coreografico in un contesto trito e ritrito.

Premio il giramento di ruote: l'occhio vuol la sua parte.

9

Gran bel gioco. Era da un bel pezzo che non si vedeva una meccanica innovativa nei german game; considerato che Tzolk'In è anche dotato di una bella grafica, di un'ottima componentistica e di bilanciamento e varietà di strategie molto buoni, io lo considero un must have. Complimenti agli autori!

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

8,7

carino.... ma niente di piu'. 6 1/2 Troppo simile a Caylus e purtroppo per Tzolkin senza i suoi pregi ( l'alta interazione ). Lo gioco volentieri... ma lo trovo piu' noioso e meno bastardo dell' "originale". Stupendo invece graficamente e le ruote del calendario fanno davvero impressione!

Questo scrivevo anni fa.

Oggi, dopo diverse partite, riconosco in Tzolkin un vero e proprio gioiello! Nonostante le strategie dominanti o presunte tali a lui accreditate.

Un gioco da avere in collezione e disporre fra i classici!

sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=sava%2073&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

7

Dopo la prima partita:
L'impressione è stata quella di un gioco molto semplice nelle regole, ma profondo e complesso nello svolgimento e nelle meccaniche (anche se molto crudele: gli errori si pagano e lo svolgimento della partita può risultare estremamente frustrante...). Certo, la componentistica lussuosa e il tabellone con quei grossi ingranaggi facilita il colpo d'occhio favorevole e di conseguenza il giudizio benevolo. Aspetto comunque di rigiocarci per confermare l'impressione positiva

Dopo la seconda partita:
abbasso il voto a 7: il gioco resta molto bello, ma l'impressione è che alcune vi siano alcune strategie più redditizie di altre (salire sulle scale dei templi sembra infatti di gran lunga la migliore) e questo non può certo essere un pregio. Le tessere dei templi e degli edifici, al contrario, sembrano costare un po' troppo in relazione a quello che rendono (anche se averne qualcune che dà degli sconti sul cibo da pagare per i lavoratori è quasi indispensabile...)

8

Nessun commento

7

Tzolk'in è un bel gioco, un ottimo esempio di german game, questo è indubbio.
è un gioco relativamente semplice da apprendere ed abbastanza profondo. tra i grandi pregi
troviamo sicuramente l'ergonomia del gioco, data soprattutto dalle ruote dentate, il che lo rende
piacevole da giocare. ha un ottimo spessore strategico tattico ed un alea assai contenuta.
la longevità credo sia molto alta, anche se penso decisamente inferiore ad altri titoli del genere (Agricola per esempio).
la scalabilità è buona ma non ottimale, i lavoratori fantasma rendono il gioco molto più prevedibile e conferiscono
maggior peso a quella componente strategica dedita al calcolo, da un lato è un bene, anche perché si riducono
anche i tempi di gioco, ma dall'altro il gioco perde mordente, anche e soprattutto nella lotta per i templi, oltre che
per le azioni. preferibile in 4, buono in 3, sufficiente in 2.
le strategie di gioco non sono poi così bilanciate, puntare ai templi è decisamente remunerativo ed è quasi impensabile
rinunciarvi. lo sviluppo tecnologico dell'architettura non è vantaggioso quanto sembra, non usufruisce pienamente dell'azione che permette
di costruire due edifici e questo rende più appetibile l'azione da un edificio soltanto, ma poiché la lotta nella ruota di Tikal è assai serrata,
è davvero arduo ricevere benefici continui dalla suddetta azione, per non parlare della difficoltà nel reperire risorse. in quattro giocatori, puntare
forte sull'architettura è quasi un suicidio.
comunque resta un ottimo titolo; diciamo che lo valuto 7,5, ma preferisco mantenermi basso
e riservarmi la possibilità di aumentare la valutazione a otto, qualora lo ritenessi opportuno.

8

Uno dei migliori giochi "alla tedesca" prodotti in Italia ad oggi: complesso ma non complicato, uno neo l'artificio dei lavoratori "fantasma" quando si gioca in meno di 4 (numero consigliato in cui provarlo).

8

No Comment

"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"

5

Giocato 2 volte in ludoteca e successivamente anche on line. Purtroppo non è il mio gioco. Seppur bellissimo esteticamente, lo comunque trovo caotico. Non mi prende assolutamente.

9

Nessun commento

8

Nessun commento

9

Bellissimo!
Tantissime strategie tutte buone, colorato, originale e con le ruote.

8

bel gioco, piacevole da giocare ogni tanto, un po pesante se diventa il gioco della serata. Una grossissima pecca è l'avere una strategia palesemente facile da perseguire (templi sino alla morte) e che risulta molto efficace. Prima che gli altri giocatori abbiano la giusta esperienza per far funzionare altre strategie (che sono più redditizie dei templi, ma ENORMEMENTE più difficili da fare) si vince senza nemmeno impegnarsi

6

Non mi faccio incantare da una gruppo di rotelle. Poteva essere bilanciato meglio, invece purtroppo la strategia per vincere è una sola e basta. Se non la segui sei tagliato fuori.
Niente non mi ha convinto.

9

Gran bel gioco di piazzamento. Oltre la grafica molto bella con la geniale invenzione delle rotelle resta un solido gioco ben strutturato. Nonostante diversi pareri contrari, credo sia ben bilanciato nelle diverse strategie che si possono seguire per raggiungere la vittoria, semplicemente non bisogna lasciare che un solo giocatore segua una determinata strada. La scelta di turno in turno se piazzare lavoratori e quindi aspettare di poter fare azioni più potenti con gli altri lavoratori o eseguire subito azioni meno potenti è sempre molto ardua. Buona anche la possibilità del doppio giro della ruota che può far scombinare completamente i piani agli avversari.
Non l'ho provato in 2 o 3 giocatori con i lavoratori che bloccano alcune posizioni sulle ruote, aspetto criticato da alcuni.

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

9

Il gioco è entrato direttamente nella top five dei miei giochi preferiti. Nonostante sia un po' astratto e non originalissimo (i richiami ad altri giochi sono parecchi) ha il pregio di mescolare il tutto con eleganza. Le strategie per far punti sono diverse, anche se non tutte facilmente attuabili. Se ben giocato i colpi di scena sono frequenti e rendono il gioco emozionante fino all'ultimo. Viceversa gli errori possono compromettere irrimediabilmente una partita. Comunque un gioco che consiglierei vivamente

8

Meccaniche già viste ma ben utilizzate, l'interazione è molto bassa: un pregio per alcuni, un difetto per altri.

8

Nessun commento

Bazinga!

8

Inizialmente ero scettico, poi l'ho acquistato ed ora sono alla 10 partita in 2 giocatori.
La qualità principale del gioco, oltre ad un piacevole layout complessivo e la meccanica originale delle ruote, è il buon livello di competizione. Dopo poche partite sono entrato nello spirito ed ho piacevolmente scoperto che la partita si svolge appunto su una serrata competizione. Non è facile organizzare i propri lavoratori sulle ruote in modo efficiente. Senza dubbio in 2 è impossibile tralasciare i templi, neanche piazzando molti teschi, pena la sconfitta. Questo è l'aspetto ancora da approfondire: capire quanto i diversi modi di far punti siano equilibrati e permettano davvero la scelta di strategie diverse. Nonostante ciò, se l'avversario è al tuo livello, la partire scorre sul filo ed è piuttosto avvincente, anche se la si gioca dovendo entrambi tenere d'occhio alcune strategie comuni (come ad esempio i templi...).
Diverte senza dubbio, gestionale di buona qualità; da verificare la longevità, con un maggior numero di partite.

La realtà è....vivere oggi e non aspettare domani, perchè il paradiso non è un luogo dove andare, ma una sensazione da provare. The Mission cap.2 pag.20

9

Un ottima miscela di meccaniche viste in altri giochi con un sistema di piazzamento lavoratori davvero originale e funzionale.
Ho sempre voglia di farci una partita.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare