Rank
13

Brass: Lancashire

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 8,54 su 10 - Basato su 191 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2007 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 180 minuti
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Brass: Lancashire Indice ↑

  • Brass è il gioco da tavolo più famoso di Martin Wallace: si tratta di un gioco da tavolo di gestione carte e costruzione rete, ambientato nell'industria del cotone del Lancashire, che risulta essere dotato di spessore strategico e tattico...
    Autore:
    Agzaroth
  • Brass è un ottimo gioco da tavolo economico/gestionale, dalla grafica appena sufficiente, a volte un po' troppo complesso, ma che appagherà i giocatori più esigenti dopo averne assimilato il regolamento.
    Autore:
    Gwaihir

Articoli che parlano di Brass: Lancashire Indice ↑

  • Approfondimenti
    | 10 commenti
    Il nostro viaggio nel mondo delle meccaniche prosegue con la costruzione reti, tra possibilità e limiti.
    Autore:
    Agzaroth
  • Approfondimenti
    | 1 commento
    In questo nuovo capitolo di Meccaniche e affini trattiamo la gestione mano, ovvero tutti quei giochi basati sulle carte e sul loro utilizzo.
    Autore:
    Agzaroth
  • Editoriale
    | 29 commenti
    Una riflessione sui kickstarter tra stereotipi e aspettative - ben consci che le seconde, a volte, non vengono attese.
    Autore:
    Signor_Darcy
  • Approfondimenti
    | 9 commenti
    Per la serie di articoli introduttivi dedicati al mondo ludico, andiamo ora a dare un’occhiata a quelli che, secondo BoardGameGeek , sono i migliori giochi da tavolo per quattro persone, suddivisi per discutibili quanto necessarie...
    Autore:
    Signor_Darcy
  • Notizie
    | 16 commenti
    On line su YouTube la prima puntata di TG Goblin: notizie dal sito de La Tana dei Goblin e dalle nostre affiliate e approfondimenti sui migliori giochi in scatola di sempre con la top 10 dei giochi da tavolo più belli.
    Autore:
    IGiullari
  • Approfondimenti
    | 17 commenti
    Cosa sono i giochi da tavolo gestionali? Quali sono i giochi in scatola gestionali? Ecco le principali tipologie di giochi ed i titoli più rappresentativi, cioè quelli che possono essere considerati i giochi gestionali da provare.
    Autore:
    Agzaroth
  • Approfondimenti
    | 12 commenti
    Proviamo a capire quali sono i giochi da tavolo più belli. Data l’impossibilità di una risposta oggettiva, il tema si presenta come uno spunto per una salutare sbirciata ai piani alti delle classifiche dei giochi da tavolo italiane e...
    Autore:
    Signor_Darcy
  • Ho giocato a...
    | 7 commenti
    Con le migliaia di novità che escono ogni anno in ambito giochi da tavolo si rischia di perdere di vista i grandi capolavori del passato diventati classici e che sarebbero da giocare molto di più. Per fortuna qualcuno di tanto in tanto ci...
    Autore:
    IGiullari
  • Notizie
    | 11 commenti
    Ritorna l'appuntamento con la nostra periodica "abbuffata" di suggerimenti sui titoli di maggiore interesse per i mesi di aprile e maggio 2017 provenienti dal colorato mondo di Kickstarter a cura mia e di MarcoC, i vostri impavidi "...
    Autore:
    TheTaliesin
  • Ho giocato a...
    Buongiorno amici Goblin, l'occhio che tutto vede ha scelto di portare in home page l'impresa ludica avvenuta in quel di Bricherasio, 12 ore di giochi a cui solo i più resistenti han potuto partecipare per consolarsi dall'impossibilità di...
    Autore:
    MichyLo
  • Interviste
    | 4 commenti
    Intervista a Martin Wallace, autore di moltissimi giochi da tavolo, tra cui Brass, Pochi Acri di Neve, Automobile ecc., in cui ci racconta dei suoi giochi, dei suoi giochi preferiti, dell'esperienza sul crowdfunding e molto altro ancora.
    Autore:
    aledrugo1977
  • Articoli
    | 1 commento
    “ È dentro noi un fanciullino che non solo ha brividi, come credeva Cebes Tebano che primo in sé lo scoperse, ma lagrime ancora e tripudi suoi. Quando la nostra età è tuttavia tenera, egli confonde la sua voce con la nostra, e dei due...
    Autore:
    ema77
  • Notizie
    | 22 commenti
    Salve a tutti, il momento è arrivato. Nella prossima edizione degli Italian Masters 2015 festeggeremo i 10 anni della manifestazione in primis con un periodo "allungato", ovvero 1-3 maggio, e poi rendendo omaggio a quei titoli che ci hanno...
    Autore:
    Lobo
  • Notizie
    Primo torneo online di Brass, gioco da tavolo economico di Martin Wallace, per la Tana dei Goblin. Vuoi sfidare altre pelle verde in questo gioco di gestione carte e costruzione rete comodamente seduto da casa? Segui le istruzioni e...
    Autore:
    linx
  • Guide Strategiche
    Brass è un gioco da tavolo profondo e complesso, ostico alle prime partite: ecco quindi alcuni consigli per formulare una strategia vincente! Vediamo come poterci creare una rendita in base agli edifici disponibili, analizzandoli uno ad...
    Autore:
    linx
  • Notizie
    Brass di Martin Wallace adesso è giocabile online al sito web della University of Sheffield Wargames e CCG Society.
    Autore:
    Morpheus
  • Notizie
    È di qualche tempo fa la notizia che il gioco da tavolo Brass di Martin Wallace ha vinto il premio come miglior gioco in Portogallo 2007. L'autore ringrazia ed ironizza sul clima portoghese.
    Autore:
    Morpheus
  • Notizie
    Su un sito francese è stato pubblicato un report dettagliato di una partita di playtesting di Brass, il nuovo gioco di Martin Wallace che attendiamo per Essen 2007: ecco cosa ne pensa chi ha già provato questo gioco da tavolo.
    Autore:
    Morpheus

Eventi riguardanti Brass: Lancashire Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Brass: Lancashire Indice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo Brass: Lancashire in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
Brass - edizione White Goblin (inclusa sped.) Offro gioco singolo €30.00 Consegna a mano, Spedizione €0.00 arkanskar 11/12/2018
Brass: Lancashire Offro gioco singolo €30.00 Consegna a mano, Spedizione renard 30/11/2018
Brass Lancashire - scatola da KS Offro gioco singolo €50.00 No Spedizione €8.00 Spera32 25/11/2018
vendo Brass Lancashire Ed. ks Deluxe con chips Offro gioco singolo €75.00 No Consegna a mano Matteob 14/10/2018
Vendo brass (Imola,BO) Offro gioco singolo €25.00 No Consegna a mano, Spedizione €9.00 hexyer 05/08/2018
Vendo Offro lotto di giochi indivisibile €120.00 No Consegna a mano, Spedizione €13.90 eclipse 20/03/2018
Vendo: Brass, 1960 Making of President, Masmorra, Tragedy Looper, Axis & Allies Revised e tanti altri Offro lotto di giochi indivisibile €10.00 Consegna a mano, Spedizione Aibindrye 04/07/2017
Brass Offro gioco singolo €40.00 No Consegna a mano, Spedizione €0.00 phobos 03/05/2017

Cercasi gioco: annunci con gioco disponibile per scambio o acquisto

Questo elenco contiene tutti gli annunci di utenti che cercano il gioco da tavolo Brass: Lancashire sia per acquistarlo che per scambiarlo con altri giochi.

Annuncio Tipo Consegna Utente Data
Giochi vari Cerco Consegna a mano, Spedizione Roland_Deschain 02/12/2018
Cerco i seguenti giochi Cerco Consegna a mano Keperer 31/08/2018
Spirit Island e altri giochi Cerco Consegna a mano, Spedizione EleBi 24/07/2018
Cerco numerosi titoli, Play Modena o Rimini Cerco Consegna a mano Blade 09/03/2017
Brass Cerco Consegna a mano raoninja 07/02/2017

Video riguardanti Brass: Lancashire Indice ↑

Gallerie fotografiche Indice ↑

Brass: Lancashire: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
18174
Voti su BGG:
13728
Posizione in classifica BGG:
24
Media voti su BGG:
8,10
Media bayesiana voti su BGG:
7,88

Voti e commenti per Brass: Lancashire

9

Secondo me il miglior gioco di Wallace. Gioco per soli hard-gamers, molto profondo, con diverse strategie percorribili e grande interazione (indiretta). Per i difetti concordo in pieno con il recensore: regole sulla costruzione delle industrie molto farraginose (anche se necessarie), la prima partita si sbaglia in continuazione e poi veramente indecenti le monete (poi se confrontate con quelle di Age of Empires III...). La grafica non è esaltante, soprattutto le carte, se avesse grafica e materiali migliori potrei dargli anche un 10.

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

8

Uno dei giochi più completi e interessanti di Wallace, con tutti i suoi pregi (meccaniche solide, strategie diversificate che ne garantiscono la longevità) e i difetti (difficile apprendimento e grafica minimale). Per goderlo appieno ci vogliono almeno 3 o 4 partite per assimilare le regole.

se il nan0 è vivo...
ammazza il nan0!

9

Premetto che amo i giochi di Wallace per il fatto di riuscire a mescolare molto bene meccaniche "tedesche" con una bella ambientazione che "si sente" e Brass non fa eccezione.
Il regolamento va assimilato e la cosa richiede una certa fatica iniziale come è ammesso dallo stesso autore: alcune regole facilmente si perdono per strada, alcune parole vanno interpretate ...ma una volta saltato il duro scoglio l'esperienza è veramente notevole! sicuramente tra i suoi giochi migliori: lo metto all'interno della magica triade con Age Of Steam e Struggle Of Empires... e per chi apprezza questi sicuramente la grafica e i componenti di Brass non saranno un problema.... anzi l'aspetto grafico, secondo me, calza benissimo col gusto retrò del gioco... sulle monete invece non ci sono proprio scuse: inutile fare paragoni con i favolosi dobloni di Age of Empire;-) .... d'altra parte anche il costo ed il target sono differenti.
Un acquisto obbligato per chi ama i giochi economico-gestionali di grande spessore e strategia: con un po' di pazienza e sacrificio iniziale vi conquisterà!

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Hogweed&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

8

Il miglior gioco di Wallace dai tempi di Age of Steam. Un meccanismo interessante ed innovativo, semplice ma avvincente per un gioco dalle potenzialità davvero elevate. Non mi sbilancio ancora con un nove perché non l'ho giocato abbastanza per poterne valutare la rigiocabilità (uno dei pregi di Age of Steam).

Il gioco è ricco di fascino e tensione in entrambe le fasi e difficilmente la partita viene decisa troppo presto. Seppur necessario giocare con strategia e premeditazione la flessibilità delle carte e della mappa permette di recuperare anche dopo una partenza non brillante.

Il meccanismo delle risorse (ferro e carbone) e di come vengono assegnati i punti vittoria è stupendo.

Sicuramente non un gioco per giocatori occasionali ma uno dei titoli migliori di questo 2007 ricco davvero di belle sorprese.

Commento basato su poche (meno di 5) partite

8

Devo dire che le aspettative per questo gioco sono state rispettate in pieno, mi aspettavo un gioco da gamers, intenso, dannatamente avvincente nella lotta per lo spazio tra i giocatori, e non lunghissimo. Ebbene c'è tutto e tutto fatto bene. Ma dato che è un gioco per gamers le regole sono complesse soprattutto le regolette che riguardano le spedizioni di carbone e ferro, che a secondo se si spedisce o si produce hanno effetti diversi.

La grafica è la solita della Warfrog, ad alcuni può non piacere, sinceramente a me non dispiace ma quella è una mera questione di gusti. Concordo con il fatto che le monete potevano essere fatte meglio, ma tant'é.

Di sicuro occorre una seconda partita per rodare i meccanismi per forza di cose indigesti alla prima. Inoltre credo che la longevità sia allungata dal fatto che ci sono vari modi da sperimentare per poter raggiungere l'obiettivo finale: la vittoria.

Longevità: 8
Regolamento: 6
Divertimento: 9
Materiali: 8.5
Originalità: 8.5

Voto: 8

9

Gran gioco di M. Wallace, il migliore fatto insieme ad Age of Steam.
Il regolamento è un po' ostico all'inizio ma secondo me, spiegato bene da chi l'ha già giocato, è comprensibile anche a chi fa la prima partita.
Le strategie valide sono molte e l'interazione fra i giocatori si fa sentire.
Uno dei miei giochi preferiti ed il migliore del 2007.

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

10

Davvero un gran bel gioco all'altezza di Age of Steam.....forse non il migliore che secondo me è PotR semplicemente perché è più interattivo e divertente ma si sta parlando cmq di tre capolavori.

Dopo innumerevoli partite ho alzato il voto a 10. Si tratta di un gioco eccezionale! Molteplici strategie, nessuna mossa è scontata, il bilanciamento è perfetto e la rigiocabilità praticamente infinita! Probabilmente il miglior titolo di quel geniaccio di Wallace!

8

Stranamente, nonostante sia un gioco di Wallace, le componenti non sono oscene!!!

9

Il gioco è veramente bello e credo che serviranno parecchie partite per approfondire gli aspetti tattici ed entrare a fondo nei meccanismi dei giochi.
Il materiale non è eccelso (vengono ancora proposte le pedine di cartoncino), i colori tendono a confondersi e si fa fatica a vedere le differenti tipologie di pedine quando il tabellone è pieno.
Il regolamento non è chiarissimo.

La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!

10

Un altro centro per Wallace: bello, profondo e molto molto appagante una volta compreso il funzionamento delle meccaniche.
Sono possibili diverse strategie ben bilanciate, senza il rischio di fossilizzarsi troppo sulle "mosse obbligate", poiché il gioco è (parzialmente) vincolato dalle carte.
Un ottimo connubio fra gestionale e ferroviario, profondo ma non pesante.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

8

Gioco molto bello. Sicuramente non per novizi, in quanto ha diverse possibili stategie, un pò di risorse e parecchie regole da dover tener conto. Ricalca un pò Age Of Steam e Raylroad Tycoon, con la gestione degli edifici (costruzioni) che mi ricorda vagamente Caylus (per costruire determinati edifici necessitano le risorse). Molto carino anche se le meccaniche appunto mi risultano copiate da altri giochi esistenti. Però l'atmosfera di gioco e la tensione è molto piacevole durante una partita (che peraltro dura il giusto, circa un paio d'ore + o -). Fattore fotuna ridotto al minimo (la pesca delle carte non risente di alea). Se mal si parte non si recupera più, ed il primo periodo, quello dei canali, deve essere gestito al meglio per poter fare il gioco startegico giusto quando inizia il secondo, quello dei binari. materiali sicuramente migliorabili visto il prezzo (al posto delle tessere canale e binario, delle navi e dei treni in plastica modello Raylroad Tycoon no??). Comunque un ottimo gioco, forse il migliore di Wallace (visto i non eccezionali Bizantiyum e Tempus), che ricomprerei assolutamente. Una nota per il produttore/autore Wallace: ma perchè non usi dei materiali più decenti e non quelle schifezze di gettoni per le monete??????????.

9

Ho cambiato completamente il mio giudizio dopo la seconda partita.
Dopo la prima infatti non l'avevo capito (è un gioco molto difficile...) e di conseguenza non mi era piaciuto; dopo la seconda, al contrario, l'ho capito molto meglio, e devo dire che l'ho apprezzato anche più di Age of Steam, tanto per restare sullo stesso autore.

7

Il gioco inizalmente macchinoso e dalle dinamiche quasi oscure si rivela dopo la prima oretta di gioco particolarmente piacevole e profondo. Sono sicuro che alla prossima partita, ormai assimilate le regole potrò dedicarmi meglio anche alla strategia.
Contrariamente al parere di molto l'estetica non mi è sembrata particolarmente brutta, anzi...

Per alzare il voto, cosa che sicuramente questo titolo merita devo giocarci almeno un altro paio di volte

Perigastus
Non c'è niente che un uomo non possa fare usando la sua immaginazione.Heinrich Schliemann (1822 - 1890)

8

Compleso gioco economico, ricco di sfumature e cattiveria. Come per i migliori giochi di Wallace, è sorprendente la quantità di "simulazione" inclusa in un set di regole contenuto. Cerebrale.

9

Gioco per giocatori! Impegnativo con la possibilita` di sviluppare diverse strategie di vittoria e ogni volta diverse.
Ha il pregio inoltre di far sentire molto l'ambientazione, quindi e` chiaro sia un gioco economico e di sviluppo.
Ha un regolamento non troppo complesso, con qualche errore corretto nelle faq. Certo ha qualche piccolo cavillo da dover digerire per gestirlo al meglio ma... stiamo parlando di un gioco per giocatori!!!!
Nel suo genere secondo me diventera` un classico come Funkenschlag o altri!
Dopo moltissime partite abbasso il commento ad 8, solamente perche` le strategie vincenti possono essere diverse, ma non possono prescindere dal giocare in alcuni punti del tabellone. A quel punto, come per puerto rico, diventa importante da giocarlo con persone che lo conoscono bene.

La luce che vedi in fondo al tunnel non è la tua salvezza, ma il mio fanalino di coda!

8

L'ho giocato solo una partita. Aspetterò di giocarlo ancora prima di postare il commento.

The Goblin Creative...

Assimilerò ogni vostra peculiarità ludica e sociologica.
La resistenza è inutile.

8

Premettendo che siamo praticamente fuori dalle preferenze personali, Brass è un gioco solido e studiato molto bene. Diciamo che occorre qualche partita per assimilare correttamente il funzionamento e inquadrare le malizie necessarie per fare la differenza (ad esempio bruciare le risorse nel porto e incasinare i giocatori successivi). Un prodotto per core gamers e appassionati del genere i quali troveranno ogni spunto tipico di un gestionale alla tedesca: gli errori si pagano, risorse alle strette, possibilità strategiche, riordino dell'ordine nel turno, calcolo millimetrico del denaro o si rimane impantanati. Per fortuna c'è anche una discreta interazione, di solito estromessa. Le carte rappresentano la componente aleatoria e non posso negare che in alcuni casi hanno dato qualche seccatura, ma probabilmente è più questione di esperienza e capacità di adattarsi in corsa. Graficamente inguardabile e le monete vabbè: brivido lungo la schiena come in Caylus prima edizione.

8

Il mio commento era "Per ora (ma mi riprometto di rivedere il giudizio dopo qualche partita in più) un tiepido entusiasmo. Questo gioco pluriosannato mi è sì piaciuto, ma con riserva. Ho nettamente avuto la sensazione che avere la carta giusta al momento giusto possa aiutare parecchio, non capisco ancora se in maniera determinante o meno.
Ho giocato in 3, credo che sia decisamente meglio in 4.

Voto totale 7,5 "

Ora, dopo un altro paio di partite posso confermare il voto.
Si tratta di un buon gioco, in cui una buona strategia è sicuramente necessaria per vincere e le possibilità sono molte. Meriterebbe un 9 se si migliorasse il meccanismo di pesca delle carte: poter scegliere tra più carte nella pesca o addirittura passare le carte ad altri giocatori renderebbe il gioco molto più tattico.
Due difetti di media entità portano invece il gioco molto al di qua della linea di perfezione: la suddetta pesca della "carta giusta al momento giusto" può dare un grosso aiuto (per dire quella delle navi) e bruciarsi un'azione in questo caso è un palliativo (d'altronde wallace se non ci mette le carte non è contento), l'altro (la cui risoluzione mitigherebbe ulteriormente il primo problema) è che esistono zone morte della mappa (4-5 locazioni in alto e in basso a destra). Altra regola bruttina è la vendita nei distant markets che comporta un fattore di rischio non necessario (anzi, inutilmente e stupidamente caziante)
Ho avuto la netta sensazione che il gioco fosse nato per 3-5 giocatori e poi ridimensionato a 3-4 senza però mettere a punto tutti i dettagli... inoltre tutte le varie regoline sono martellate poco eleganti a casi poco probabili di gioco...
In breve un buon gioco non esente da difetti: 7,5
Regolamento e materiali: 5,5
Gusto personale & carisma: 9
Tattica & strategia: 7

Voto 7,5

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

9

Divertente ed appagante. Permette una varietà notevole di strategie. Materiali forse non bellissimi da vedere, ma la grafica è chiara ed essenziale. Il regolamento va letto almeno un paio di volte.
Mi ha decisamente e favorevolmente impressionato.

10

Per me è IL Gioco!
Ripeterò quello già scritto da molti...
il gioco è veramente bello e molto appagante giocarlo! le strategie per fare punti sono molte e tutte abbastanza valide;
la piccolissima componente di fortuna nella pesca delle carte è ampiamente bilanciata dalla conseguente strategie che si dovrà adottare.
il particolare tipo di interazione (scelta giusta al momento giusto, i ritardi e le disattenzioni si pagano) IMPONE di valutare con estrema attenzione OGNI mossa!
gioco tosto da avere!

8

Un eccellente gioco. Richiede preparazione delle mosse, strategie adattive per le carte in mano e schema tattico per evitare di essere tagliato fuori. Insomma c'è molta carne al fuoco. Profondo e ben strutturato. Però non raggiunge un voto eccellente per un semplice motivo, le partite si svolgono con un andamento standard, le carte impongono tattiche non produttive come altre e la fanno un po da padrone. La fortuna è presente perché se si hanno carte sbagliate al momento sbagliato si può fare poco. Ovvio se si è stati lungimiranti preparandosi per mi tempi di vacche magre, si può vincere... si può. E poi l'ambientazione non mi da nessuna appeal, ma proprio nessuno. Tralascio poi la grafica che rimane un difetto dei giochi di Wallace...

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

9

Gioco complesso, non facile da imparare né da padroneggiare, destinato a coloro che amano cimentarsi a fondo con l’analisi delle posizioni e col ragionamento. Richiede attenzione e impegno, ripagati da una sfida molto stimolante. Si può vincere in molti modi diversi, ma – soprattutto - ogni partita insegna qualcosa. Qualcosa che fino a quel momento era sfuggito.

10

Gioco ottimo e di grande profondità. Varie strategie possibili e nessuna veramente migliore delle altre.
Da avere.
Integro dopo aver giocato più di 50 partite.
Il gioco presenta una profondità che ho appreso solo in un secondo momento.
P-E-R-F-E-T-T-O!!

La vita è una partita a Coyote...
--------------------------------------------------
"Gli sfortunati sono soltanto un metro di riferimento per i fortunati, tu sei sfortunato, così io so di non esserlo."

8

Davvero impegnativo, ma anche appagante.

If the doors of perception were cleansed, everything would appear to man as it is: infinite

10

Gioco bellissimo! Meccaniche eleganti e profonde, azzeccatissima anche l'ambientazione. Migliora un pò rispetto al passato la grafica di Wallace ma rimangono indecenti le monete. Sicuramente per giocatori assidui, è un MUST da ludoteca ideale.

9

Nessun commento

//www.pisacon.it/images/Loghi/ProssimaEdizione.png)

9

Rivedo il voto decisamente al rialzo (dopo la prima partita era un 7).
Perché è un gioco dalla meccanica elegante e fine senza essere eccessivamente complessa.
Ad onor del vero certi aspetti del gioco -che tanto funzionano nel gioco- rispetto all'ambientazione sono imprecisi o fuori contesto.
Intendo l'indubbio vantaggio a contrarre robusti debiti a inizio attività mentre i debiti successivi peseranno di più rispetto a quelli iniziali (è il contrario nella realtà).

Ma infondo il gioco gira bene così com'è...quindi bravo Martin.
Materiali al solito poco ispirati.

Longevità 2
Regolamento 2
Divertimento 2
Materiali 1
Originalità 2

9

Voto 9. Per me uno tra i gestionali più belli cui abbia giocato, ho solo 3 appunti da fare per non dare il massimo dei voti. 1) Fattore fortuna. Con carte sfortunate in mano si è penalizzati rispetto a chi ne ha di "buone". Mitigato dal fatto che giocando 2 carte si può costruire ovunque, ma 1 azione la si perde cmq... 2) Regole cervellotiche. Ancora oggi mi domando perchè si siano scritte regole cosi poco chiare ed allucinanti per il canale di Birkenhead... 3) Limite di giocatori a 4. Mi sarebbe piaciuto poterlo giocare in 5... Per il resto, stupendo. Ogni partita è una fine lotta scacchistica a prendersi i posti migliori e cercare di massimizzare le proprie industrie...

Plus ca change
Plus c'est la meme chose - Rush / Circumstances - 1978

6

Nessun commento

8

Gioco strategico profondo e divertente ambientato nell'Inghilterra della rivoluzione industriale.

Winter is coming.

9

Un gran bel gioco, intenso e per buoni giocatori. Necessita di dosi di pianificazione a lungo termine basata sulle carte possedute. Io poi amo questi giochi di Wallace dove l'indebitamento fa veramente parte del gioco e non è solo una mossa da non farsi o un segnale di crisi.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

9

Gran bel gioco gestionale dove le scelte da fare sono tante ed ognuna apre scenari e possibilità diverse. Grafica non eccelsa e materiale a la Wallace (della serie ...si poteva fare di meglio)...ma il gioco è indubbiamente un titolo per palati sopraffini.
Da provare

Il gioco è un'oasi strana, un momento di quiete trasognata in un peregrinare senza sosta. Eugen Fink

8

Nessun commento

9

Voto basato sul solo "feeling" della prima partita: ambientazione, sviluppo del gioco, agonismo tra i partecipanti. Esperienza divertente, da ripetere.

Voto confermato da altre partite, sia dal vivo che online.

Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)

9

semplicemente geniale: il migliore wallace. anche l'estetica retro..per una volta non stona

9

Riveduto il vecchio voto (al rialzo). Forse uno dei giochi migliori di Wallace (assieme a PotR). Per apprezzarlo ci vogliono 3/4 partite.

Ottimo titolo di Wallace (anche se per me Prince of the Renaissance è ancora irraggiungibile...). Buona interazione e moltissime possibilità di scelte durante il turno. Grafica e materiale alla Wallace...
Da provare (almeno un paio di volte per cominciare ad apprezzarlo)

9

Geniale, rimane sempre la voglia di rigiocarlo, seppur le meccaniche non siano complicate non è 1 gioco per tutti.

La vita è un grande bel Boardgame...peccato avere le regole solo in tedesco! -MartyParty-

8

Nessun commento

Grand Openings

9

Gioco davvero splendido !!!
Sicuramente molto difficile (si apprezza molto dalla seconda partita in poi) ma la resa è davvero notevole.

Peccato per la componentistica che poteva essere fatta meglio soprattutto per le orrende monete tipo gioco delle pulci.

Da acquistare assolutamente.

8

Nessun commento

7

Decisamente un gran bel gioco: "german style pure 100%" come piacciono a me.
Il voto non altissimo e' dovuto alla forse eccessiva macchinosita' di alcune regole che ne aumentano la curva di apprendimento e alla discreta possibilita' di king making dell'ultimo giocatore di turno nell'epoca delle ferrovie.
Mi piacerebbe provare qualche correttivo tipo: dividere le carte luoghi e fabbriche in due mazzetti e dare la facolta' al giocatore di scegliere dove pescare; non far partire due collegamenti (canali o ferrovie) dello stesso giocatore da una stessa citta'.

Quando Chuck Norris vince una mano a poker, l'appende grondante sangue al retrovisore del suo pick-up.

Se perdere insegna a vivere, Pier è un maestro di vita.

6

Non capisco bene tutto questo entusiasmo, il gioco di per se funziona, ma è davvero troppo macchinoso e lascia ben poco spazio ad un diverso modo di interpretare la partita tra i giocatori.
Grafica e componenti insufficienti (le monete sono le più brutte mai viste) che concorrono a non rendere coinvolgente l'ambientazione, lasciando il tutto abbastanza distaccato.

8

Nessun commento

9

Giocato una sola volta, ma l'ho trovato entusiasmante e appagante. Sicuramente
la pesca delle carte è legata alla fortuna, ma la variabilità del meccanismo di pesca
rende ogni partita diversa dall'altra e gli dona una grande longevità.
Lo annovero tra i miei preferiti. Assolutamente da avere. Voto reale 9.5

"maledetta argilla..chi mi dona un'argilla per un legno? per una pecora? per un grano? maledetti...maledetti coloni della malora..."

8

Nessun commento

9

Nessun commento

9

Gran bel gioco che miscela germanicità con quel pizzico di alea tipicamente statunitense.
Uno dei migliori di Wallace (se no non lo avrei scelto per il master).
Alla lunga però la strategia vincente sembra una sola.
Giocato: moltissimo
Grafica/Materiali: 1
Longevità: 3
Divertimento: 4
Originalità: 4
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

8

Bello e difficile, al TdG ci ha dato filo da torcere. Ha qualche analogia con RR Tycoon, ma è molto più gestionale. Astenersi mezze calzette.

Il fattore "K" è...Bandito!

9

molto molto bello. per giocatori ma anche per amanti dei giochi di interazione, vista una buona componente di antagonismo.

da avere.

Sois grand avant d'etre gras (Paul Eluard)
//www.triware.it/ebay/richard/100stazioni.png)

9

Nessun commento

LUDICI si nasce....Ma F.I.T.A. si diventa. B-M-F forever. Mitico Aledrugo che pur di non far vincere EvD si prostra, si sodomizza e fa diventare RE STEC....che dire tanto temuto e tanto Onore. Grazie di esistere Aledrugo.

9

Un giocone. molto molto molto bello...

L'obiettivo del giocatore è vincere
ma lo scopo del gioco è DIVERTIRSI

9

Aggiorno il commento dopo aver fatto a Brass circa 80 partite tra il gioco al tavolo e la versione giocabile online.

Penso che Brass si sia guadagnato un posto di tutto rispetto nel gotha dei gestionali.
Un gioco, certo, non semplice, con un po' di "regolette" da mandar giù e e con una curva di apprendimento non banale. Non è semplice alle prime partite intuire le strategie vincenti e Brass è un gioco profondamente strategico, in cui dovete "impostare" la partita in base alle scelte degli altri giocatori e alle carte che pescate.
...le carte, sono forse la parte più difficile da digerire e che fa dire a molti che il gioco è troppo condizionato dalla pesca. Mi sento di dire che non è vero, l'errore è voler impostare una strategia senza tener conto della pesca (e degli scarti avversari, se volete salire di un livello).

Bellissimo il legame con l'ambientazione, personalmente trovo affascinanti gli scenari industriali che il buon Wallace dipinge alla perfezione (tipo di ambientazione non a tutti gradita)
...e vi dirò di più, a me non dispiace neanche la tanto vituperata grafica del gioco, quello stile da racconto d'epoca che si intona benissimo allo scenario della rivoluzione industriale.

La prima stesura del regolamento ha le solite pecche wallaciane...ma è stato riscritto, quindi andate su BGG e scaricate la nuova versione.
Invece state decisamente lontani da Age of Industry, il gioco "estratto" da Brass che la Treefrog ha di recente pubblicate (se volete leggere la mia opinione su AoI guardate il mio commento sulla rispettiva scheda).

Insomma...un capolavoro, con la versione online che hanno realizzato (che si gioca benissimo) è diventato una droga.

10

tra i migliori titoli a cui abbia mai giocato.
difficile da spiegare e la grafica non si lascia amare, ma superato lo scoglio...è solo godimento. il gioco ha tutto quello che è richiesto da un posizionemento-Gestione.Risorse. troppo bello giocarci.

ciò che il bruco chiama fine del mondo, gli altri la chiamano farfalla.

6

Nessun commento

2

mamma che palle!!

8

Gioco decisamente bello; complesso nelle strategie (rigorosamente a lungo termine) ma allo stesso tempo semplice nelle meccaniche!

8

Nessun commento

8

Nessun commento

6

Nessun commento

Tutto cominciò per colpa di Lord Fiddelbottom... chi l'avrebbe mai detto!
Poi la seduzione di Madame Zsa Zsa ed il rapporto con Colonel Bubble...hanno fatto il resto!

9

Il più bel gioco di Wallace.

//esigarettaportal.it/sign/sign.php?n=rporrini&g=31&m=1&a=1981&d=30&c=0,75)
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.

9

bellissimo gioco economico e di piazzamento. Difficile da apprendere per via della difficoltà del regolamento non è per tutti.

"...vince chi fa più punti vittoria..."

9

Veramente un bellissimo gioco!
EDIT: alzo il voto a 9. E' uno di quei giochi che cresce con le partite. Il regolamento è tutt'altro che elegante, ma funziona e anche le carte non mi dispiacciono (solitamente gli elementi casuali mi danno fastidio, ma qua regalano sapore al gioco e sono tutto sommato gestibili). Insieme a Imperial e Caylus è tra i miei giochi preferiti.

9

Giocone. Unisce le meccaniche del gioco ferroviario a quelle del gioco di gestione economica e di trasformazione soldi => punti.
I modi per vincere sono diversi e bilanciati. Per apprenderne appieno la profondità bisogna giocarlo diverse volte.

//i.imgur.com/8WRAG0Q.png?1)

8

[FAIR-VOTE] Commento basato su molte (almeno 20) partite
L'ho giocato molto online. Brass è affascinante e colpisce il perfetto bilanciamento del tutto e le diverse strategie applicabili, tutte altrettanto vantaggiose. Bello

RòmeNdil (goblin chierico), ultimamente ho giocato a:
//goo.gl/163wiY)
"L'importante non è né vincere, né partecipare: è divertirsi, davvero!"

8

Gran bel gioco, subito acquistato dopo la prima partita!
E' cervellotico solo alla prima partita, io e gli altri giocatori l'abbiamo capito veramente solo verso metà e fortunatamente con noi c'era chi lo conosceva! Quindi dopo le prime difficoltà ci siamo ambientati bene e i punteggi finali sono stati equilibrati.
La grafica non è così male, il vero difetto sono proprio le monete tanto che ad un certo punto un giocatore aveva paura di aver considerato le monete da 10 come se valessero 1 e ha dovuto rifarsi i conti di cosa aveva costruito per risalire all'ammontare di soldi in sui possesso. Sarebbe bastato scrivere sopra alle monete il valore...

9

Nessun commento

L'importante non è vincere ma far divertire gli altri

9

Un grande gioco in un regolamento inaspettatamente chiaro e accessibile.
Relativamente semplice ma profondissimo nelle strategie. Incredibile come quelle 2-3 regole di differenza tra la prima era e la seconda cambino totalmente l'esperienza di gioco durante la partita.
La grafica (monete a parte) per me non è male.
Ah, se tutti i giochi di Wallace avessero una grafica come questa e un manuale così chiaro!... ma ve la ricordate la mappa di "Princes of renaissance"????
In ogni caso, nella mia personale Wallace-statistica, questo è uno dei suoi migliori prodotti secondo solo a "Struggle of empires".
Consigliatissimo.

8

Nessun commento

Mi prenoto per un qualsiasi tavolo!

9

Alcune parti della mappa sembrano un pò piazzate lì a caso, e alcuni meccanismi totalmente fuori ambientazione ti lasciano un pò di amaro in bocca e si fanno ostici da memorizzare (perchè il carbone viaggia, il cotone pure, ma il ferro vola?)
Resta comunque un grandissimo gioco...

10

Nessun commento

Artnes - Vice Vice Capitano dei Grand Openings

9

Nessun commento

Nel tempo dell'inganno universale, dire la verita' e' un atto rivoluzionario...
George Orwell

9

Nessun commento

8

Giocone strategico penalizzato dalla grafica non entusiasmante. Richiede diverse partite per entrare bene nell'ottica del gioco.
Consigliato per gli hardgamer!

Tutti i GIOVEDI', birra&giochi a Roma Ovest: //tinyurl.com/h36zvft)

9

bello bello bello... top game

9

Merita decisamente la sua fama di "giocone"!

Non di eccessiva complessità il regolamento (anche se alcune regole necessitavano di una migliore esposizione) e setup un pò trafficoso (..che nervi mettere in ordine le tessere!) ma il gioco è brillante, vario e divertente.

Il posizionamento delle tessere impone un'attenta valutazione (...attenti ai giocatori affetti da "Paralisys Analisys"!) e l'attenzione allo sviluppo del Lancashire non deve mai scemare!

Una grande scoperta che non ho intenzione di mollare.

Consigliato vivamente.

8

Non è il mio genere preferito, ma avendolo provato risulta cmq un titolo di grande spessore.Ogni mossa va ben pianificata sopratutto in vista dei turni a venire.C sono molte possibili strategie per arrivare alla vittoria.Rimane cmq un titolo per gente a cui piacciono i gestionali tosti.
Voto: 8.5

//s12.postimg.org/3obm9k6cd/ds2.jpg)
"And there was war in heaven: Michael and his angels fought against the dragon;..."
Revelation 12:7

9

Non è 10 per i motivi gia detti e ridetti: la grafica e quelle monete oscene!
Il gioco però è bellissimo. Il fattore fortuna è presente nella scelte delle carte, e non poco, inoltre partire per ultimo è un forte handicap. Servono molte partite per entrarci dentro e arrivare a giocarlo bene. Poi quando vinci, cavolo quanta soddisfazione ti dà! Consigliatissimo, per giocatori assidui.

10

E' forse uno dei migliori titoli a cui abbia mai giocato.
Semplici regole, anche se i meccanismi complessivi non sono immediati e necessitano di rodaggio.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare