Recensioni su Runebound (Second Edition) Indice ↑

Articoli che parlano di Runebound (Second Edition) Indice ↑

Eventi riguardanti Runebound (Second Edition) Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Runebound (Second Edition): Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Runebound (Second Edition) Indice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo Runebound (Second Edition) in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
Runebound Seconda Ed. + Esp. L'isola del Terrore + 6 Esp. Carte - NEXUS Offro lotto di giochi indivisibile €99.00 No Consegna a mano, Spedizione €9.00 goiko8844 17/04/2017
Vendo Runebound 2° edizione Offro gioco singolo €25.00 No Consegna a mano, Spedizione €9.00 AlexFab4 12/04/2017

Video riguardanti Runebound (Second Edition) Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Runebound (Second Edition): voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
10016
Voti su BGG:
7633
Posizione in classifica BGG:
839
Media voti su BGG:
6,88
Media bayesiana voti su BGG:
6,60

Voti e commenti per Runebound (Second Edition)

9

Io ho comprato la seconda edizione di Runebound tradotta dalla Nexus. Per prima cosa mi sento di scrivere che il presente board game non è un clone di Talisman ma un gioco differente sotto alcuni punti vista (e talisman lo conosco perchè ho tutte le espansioni della II edizione) perchè ha una trama piuttosto lineare e comunque sono stati realizzati in periodi differenti. Runebound è ben strutturato come board game, il sistema di gioco è molto facile (ha poche regole e il manuale è fi 11 pagine) e la traduzione è ben curata (ho notato solo un errore di stampa sulle carte) e prevede fino a sei giocatori, ma io consiglio di provarlo in massimo 4 persone perchè altrimenti diventa un po' troppo lungo (cmq ci sono regole opzionali a fine regolamento che possono accellerare l'avanzamento dell'esperienza degli eroi) e cmq sempre meno lungo di talisman che con le espansioni dungeon, planescape e city diventava interminabile. Alcuni hanno scritto che la strategia in questo gioco è pochissima e io mi permetto di dissentire perchè soprattutto nei combattimenti l'utilizzo scriteriato o appropriato degli alleati dell'eroe può determinare la riuscita o la sconfitta definitiva del superamento della quest. Insomma io lo trovo un buon gioco adatto sia ai principianti ma anche a coloro che vogliono cimentarsi in sfide impegnative.

7

Nessun commento

In diretta dal paese delle streghe!

4

Per questo commento mi baso su una ventina di partite veramente sofferte.. il gioco è il classico RPG da tavolo in cui ogni giocatore fa evolvere il proprio personaggio per conto suo e il primo che ha la fortuna e la forza di affrontare il drago finale vince la partita. In realtà non sono questi gli elementi che rendono brutto un gioco di questo genere, poiché normalmente sono proprio queste le caratteristiche ricercate in un gioco di questo tipo, il problema è che le meccaniche sono state sviluppate male:
Difetti riscontrati:
-Il gioco ha una durata senza senso, giocarlo in 6 vuol dire lanciare dadi per 4 ore senza mai entrare in contatto con gli altri giocatori e con i loro personaggi, è statico, le azioni si ripetono in maniera quasi meccanica e non può esserci una strategia dietro se non la banale scelta del colore degli obiettivi.
-La gestione delle sconfitte è imbarazzante, quando un personaggio viene sconfitto torna nella città iniziale privato di tutto.. certo ovviamente se sono 3 ore e mezzo che gioco mi divertirò un casino a ricostruire tutto partendo dagli obiettivi verdi mentre i miei avversari già combattono coi draghi rossi.
- il sistema di combattimento tra i giocatori fa rabbrividire, credo che sia inspiegabile la ragione per cui è presente all'interno del gioco, è privo di qualsiasi significato, secondo me se proprio volevano inserirlo avrebbero potuto inserirlo all'interno di un'espansione.

Pregi riscontrati:
- i materiali sono fatti molto bene, tabellone solido, tanti bei segnalini, il regolamento è ben scritto ma il fatto che non ci siano sacchetti per i segnalini è inaccettabile con una quantità così grande di segnalini.

Come valutazioni finali non saprei proprio cosa dire, se proprio si deve prendere un gioco lungo, con un tema fantasy e dadi senza senso allora sono meglio talisman, descent, credo non valga proprio la pena di acquistarlo se non si è veramente patiti del genere..
- [Autore del commento: billy_boss]

4

[voto 4] - Per questo commento mi baso su una ventina di partite veramente sofferte.. il gioco è il classico RPG da tavolo in cui ogni giocatore fa evolvere il proprio personaggio per conto suo e il primo che ha la fortuna e la forza di affrontare il drago finale vince la partita. In realtà non sono questi gli elementi che rendono brutto un gioco di questo genere, poiché normalmente sono proprio queste le caratteristiche ricercate in un gioco di questo tipo, il problema è che le meccaniche sono state sviluppate male:
Difetti riscontrati:
-Il gioco ha una durata senza senso, giocarlo in 6 vuol dire lanciare dadi per 4 ore senza mai entrare in contatto con gli altri giocatori e con i loro personaggi, è statico, le azioni si ripetono in maniera quasi meccanica e non può esserci una strategia dietro se non la banale scelta del colore degli obiettivi.
-La gestione delle sconfitte è imbarazzante, quando un personaggio viene sconfitto torna nella città iniziale privato di tutto.. certo ovviamente se sono 3 ore e mezzo che gioco mi divertirò un casino a ricostruire tutto partendo dagli obiettivi verdi mentre i miei avversari già combattono coi draghi rossi.
- il sistema di combattimento tra i giocatori fa rabbrividire, credo che sia inspiegabile la ragione per cui è presente all'interno del gioco, è privo di qualsiasi significato, secondo me se proprio volevano inserirlo avrebbero potuto inserirlo all'interno di un'espansione.

Pregi riscontrati:
- i materiali sono fatti molto bene, tabellone solido, tanti bei segnalini, il regolamento è ben scritto ma il fatto che non ci siano sacchetti per i segnalini è inaccettabile con una quantità così grande di segnalini.

Come valutazioni finali non saprei proprio cosa dire, se proprio si deve prendere un gioco lungo, con un tema fantasy e dadi senza senso allora sono meglio talisman, descent, credo non valga proprio la pena di acquistarlo se non si è veramente patiti del genere..
- [Autore del commento: billy_boss]

0

Giocato poco e rivenduto subito. Troppo aleatorio e troppo statico, interazione quasi nulla tra i personaggi, meccanica ripetitiva. L'ambientazione risolleva un po', ma per quello tantovale giocare di ruolo. Se devo contare su un sacco di espansioni per guadagnare in giocabilità, evidentemente il gioco è pensato nel modo sbagliato.

7

Nessun Commento

4

LONGEVITA': 0- dopo una partita al gioco base le hai viste tutte, nessuna variazione sul tema iniziale, e l'assenza di cooperazione con gli altri giocatori fa in modo che un giocatore faccia partite tutte uguali con se stesso.

EGOLAMENTO: 1- il regolamento è ben scritto, con qualche difetto qua e la che rende poco chiare alcune situazioni che vengono però chiarite dopo una o due partite.

DIVERTIMENTO: 1- rovina le amicizie, e questo spesso è un pregio in questi giochi perchè tiene alta la competitività e quindi il divertimento, purtroppo però ci si trova davanti a non affrontare e a non confrontarsi con gli altri e questo lo fa scadere, ed in più è tremendamente frustrante

MATERIALI: 1- decisamente la parte migliore, unica consolazione in un titolo altrimenti davvero scadente, miniature fatte abbastanza bene(certo potrebbero anche essere colorate cavolo.. ce ne sono pochissime) ma l'assenza di sacchettini adatti ai miliardi di segnalini fa un pò incazzare.

ORIGINALITA': 1- no comment, il tipico gioco di ruolo rifatto a boardgame, che dieci anni fa appariva QUASI originale.

Il gioco presenta ulteriori caratteristiche: ci sono tre difetti evidenti: il primo è il fato che il combattimento con un avversario sia un'inutile macchietta inserita soltanto perchè sennò qualcuno si sarebbe potuto arrabbiare, e la cooperazione non esiste in questo gioco.
il fattore alea è troppo determinante però in questo genere non è un problema.. almeno fino a quando una sfigata coi dadi ti fa perdere tutto quello che hai ottenuto nel corso della partita.
ultimo e decisamente più importante è il fatto che la meccanica del gioca non funzioni.. la morte è una botta allucinante per un giocatore e se capita in un certo momento della partita ti toglie ogni possibilità di vittoria e data la durata del gioco questo giocatore si potrebbe fare 2 ore di gioco completamente inutile, le regole vanno modificate per fare in modo che la morte non sia un danno così inesorabile, ma un gioco le cui regole vanno modificate per essere reso giocabile non è degno di essere giocato..

8

Da giocare solo ed unicamente in 3 giocatori e con tutte le varianti per rendere la crescita degli eroi più veloce,avere meno limitazioni negli spostamenti e girare 2 carte oggetto ogni volta che si visita una città anzichè una.
Giocato con questi accorgimenti e comprando qualche espansioncina ( 6 sono quelle uscite in italiano ed alcune di queste non solo aggiungono oggetti ed alleati ma cambia completamente le condizioni di vittoria) il voto è un 8.
Per chi ama Talisman: questo è un fantasy completamente diverso, poca l'interazione tra i giocatori, il bello sta nella crescita graduale del proprio personaggio che arriva lentamente, dopo decine di sanguinosi scontri e dopo avere visitato più volte i mercati delle varie città del continente in cerca di oggetti e alleati, a sfidare il signore dei draghi...e se il più forte non ci riesce la sfida passa nelle mani degli altri giocatori.A differenza di talisman, che parte alla grande per poi diventare estremamente noioso e confusionario nella seconda metà della partita,questo parte lento con il divertimento che cresce gradualmente con la crescita dei vari eroi e dei nemici che incontreremo sulla nostra strada.

5

Nessun commento

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare