Recensioni su Twilight Struggle Indice ↑

Articoli che parlano di Twilight Struggle Indice ↑

Eventi riguardanti Twilight Struggle Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Twilight Struggle: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Twilight Struggle Indice ↑

Cercasi gioco: annunci con gioco disponibile per scambio o acquisto

Questo elenco contiene tutti gli annunci di utenti che cercano il gioco da tavolo Twilight Struggle sia per acquistarlo che per scambiarlo con altri giochi.

Annuncio Tipo Consegna Utente Data
Cerco Giochi da Tavolo e di Ruolo per organizzazione manifestazione Cerco Consegna a mano attiva-mente 27/02/2018
Cerco Twilight Struggle; Mage Wars Cerco Consegna a mano, Spedizione Ibralogia 04/02/2018
Cerco un sacco di giochi Cerco Consegna a mano, Spedizione cool_fra 28/09/2017
Cerco a Milano Cerco Consegna a mano alextrust 04/07/2017
Cerco vari (FI) Cerco Consegna a mano varzyl 29/01/2017

Pagine

Video riguardanti Twilight Struggle Indice ↑

Gallerie fotografiche Indice ↑

Twilight Struggle: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
47375
Voti su BGG:
34440
Posizione in classifica BGG:
5
Media voti su BGG:
8,32
Media bayesiana voti su BGG:
8,17

Voti e commenti per Twilight Struggle

7

gioco perfetto per ricreare la tensione e i cambiamenti del periodo storico target: la guerra fredda.
purtroppo tale perfezione crea inevitabilmente un lato negativo in quanto il giocatore diventa quasi uno spettatore in alcuni momenti in cui il gioco sembra giocarsi da solo.
inoltre le troppe semplificazioni (al nobile fine di allargare il target dei compratori) demandano la decisione ultima al dado (1d6 con pochissimi modificatori); anche quest'ultima cosa contribuisce ad un senso di impotenza in certi frangenti di gioco.
- se volete un gioco politico card driven vi consiglio 1960: The Making of the President

Winter is coming.

10

Nessun commento

8

Nessun commento

10

Il primo card driven che ho comprato...penso il migliore!Un po'lungo ma a fine partita si è soddisfatti indipendentemente dal risultato!Esperienza affascinante e gratificante...

10

Il miglior gioco strategico in circolazione!
Ogni partita è tesa ed intricata come la situazione politica dell'epoca.
Sembra davvero di essere nel bel mezzo della guerra fredda.
Gli do' un bel 10 perchè lo gioco in versione italiana e graficamente completamente rifatta da me.

Ciauz
AmonRa

9

Niente da dire. che non sia già stato detto su questo stupendo gioco. Favoloso

9

Non mi convinceva... non mi attirava... non mi stimolava...

...ma dopo la prima partita son rimasto FOLGORATO!!!

Questo è un Signor GIOCO!

Le meccaniche sono affascinante e per niente complesse, dopo poco ti senti in possesso del controllo della situazione, ma le molteplici scelte da affrontare, le tante combinazioni di carte, l'elevata, se non totale, intereazione col tuo avversario, fanno di questo gioco un caposaldo della bellezza.
Dopo tutti questi elogi, qualche piccolo neo :
-fortuna nella pesca delle carte,
-foruna nel tiro di dado (per i colpi di stato, per i riallineamenti e per la conquista dello spazio),
-assente simbolismo sulle carte e conseguente eccesso di testo (eccesso è un parolone... però se c'erano più icone, simboli o disegnini tutto era più immediato)
-ed infine il fatto che il gioco è purtroppo solo per 2 giocatori (fa diverso)

In sostanza i piccoli "nei" abbattono il voto 10 di un punticino ma questo titolo merita tutta la sua Grandezza...

L'essenziale è invisibile agli occhi.

9

Superbo, meccaniche eleganti, storicamente accurato, educativo.

9

Un giocone per due giocatori, non esente da piccoli difetti, ma assolutamente godibile.

E' un misto fra un gioco di carte e un risiko evoluto, USA e URSS si contendono l'influenza sull'intero pianeta in pieno stile guerra fredda, con sotterfugi, colpi di Stato, invasioni militari, in una escalation di tensione che non deve però mai liberarsi nella 3° guerra mondiale (nucleare), pena la perdita della partita.

La partità può esser vinta in diversi modi, tramite punteggio, ovvero con carte apposite, vincendo una ipotetica corsa allo spazio, con il dominio dell'europa, oppure come già scritto costringendo l'avversario ad innescare la guerra nucleare. Questo significa le strategie per la vittoria possono essere molteplici e non bisogna mai tenere bassa la guardia, per evitare il nemico possa avvantaggiarsi di una breccia lasciata aperta.

Le carte, in perfetto stile GMT, riflettono in pieno gli eventi storici della guerra fredda (il che può esser un buon modo per conoscere eventi storici a cui non si è assistiti, oppure ricordarli), e c'è un certo piacere a giocare, ad esempio, una "carta NATO" o una "Piano Marshall"...

La versione Deluxe ha una componentistica ottima (ma si fa anche pagare!), bellissimo tabellone, è revised, quindi qualche limatina alle regole (mi sembra sopratutto a riguardo della "carta Cina") che aumenta ancora di più un bilanciamento che di base risulta comunque ottimo.
Infatti nonostante ad inizio gioco USA e URSS siano diversamente posizionate sul tabellone, e questo abbia dei benefici e malus sia per l'una che per l'altra, nonché gli URSS si possano subito dotare della carta cinese, sono riusciti non solo a rendere possibile la vittoria con ciascuno dei due schieramenti, ma anche a ricreare un certo vantaggio iniziale degli URSS, che solitamente viene poi raggiunto e superato a fine partita dagli USA, come appunto successe ai tempi.
Questo suggerisce anche un diverso stile di partita, più aggressivo per URSS, più sulla difensiva per gli USA, ma non si è costretti a farli.

In definitiva il gioco ha una ambientazione eccezionale, componenti di alta qualità, un grande bilanciamento, è divertente, difficile chiedere di più!

A parte, ahimé, la traduzione in italiano (il gioco infatti è moltissimo dipendente da questa) e una maggior differenziazione delle carte... mi spiego, le carte sono divise in USA e URSS ed ognuna ha eventi differenti (inerenti la storia di una o l'altra), l'unico problema è che questi eventi abbiano poi le stesse conseguenze, quindi si gioca con due mazzi di carte dai poteri speculari.
In questo modo è più facile bilanciare il gioco, ma in mio parere le partite sono meno varie... mi sarebbe piaciuto USA e URSS avessero avuto maggiori carte "speciali" e quindi si potesse dare maggior "imprevedibilità".
Così come è ora risulta invece molto importante la conoscenza delle carte, che si pescano sì a caso e quindi scomodando un po' di fortuna, ma essendo divise in "blocchi" si sa più o meno quali eventi possano capire e che mosse è più consigliabile/sconsigliabile fare... due giocatori esperti dovranno quindi giocarsela più sui tiri di dado e i piccoli errori dell'avversario.

Durata sul lunghetto (3 ore), per quanto c'è la possibilità di terminare il gioco prima del dovuto. Ricordarsi che su boardgamegeek il gioco è ai primissimi posti anche perché il sito è americano e quindi il tema è molto più sentito... Un po' come se da noi facessero un gioco su fascisti vs partigiani :-)
Sicuramente consigliatissimo a chi piace l'ambientazione, i giochi di guerra e di carte (non c'è niente che gli si avvicini), mentre i tipici fruitori di giochi in scatola (pur apprezzandone le indiscutibili qualità) potrebbero annoiarsi dopo qualche partita.

9

Nessun commento

9

Nessun commento

9

Veramente un bel gioco, non così complesso come scritto dal recensore. Dopo varie partite continua ad essere interessante e sempre diverso. Generalmente usiamo un'home rule di asta per aggiudicarsi la russia (asta in punti vittoria da dare all'avversario) in quanto, specialmente nella fase iniziale risulta molto sbilanciato a favore di questa. L'dizione deluxe con la mappa in cartone rigido è la migliore, anche se preferisco per le carte l'edizione 2006 dove si legge una breve indicazione dell'evento che indica la carta. Sarebbe 8,5 ma sulla fiducia della rigiocabilità e di una piccola espansione delle carte metto 9.

......"Il passato è passato. Quello che conta è il futuro, perchè è lì che dovremo vivere il resto della nostra vita." T.S.

K

7

Dopo aver giocato una ventina di volte e aver ponderato il gioco, la mia opinione è che il titolo sia leggermente sopravvalutato. Onore al merito a molte cose: la ricerca storica, l'ambientazione, la fedeltà ai fatti epocali. Detto questo, il gioco può presentarsi a ogni partita differente, ma mai entusiasmante: nelle mani nelle quali prevlgono le carte avversarie non sempre è possibile neutralizzarle e questo provoca sbilanciamenti pesanti. Nelle partite nelle quali le carte sono più equilibrate, non sempre è chiaro dove sia il vantaggio tra il giocare l'evento o usare i punti associati, dato che spesso il risultato (al netto dei rischi) è praticamente identico. In queste situazioni, magari costretti a bruciare le Scoring card limitandole alla Presenza di entrambi onde evitare di avvantaggiare l'avversario) il gioco diventa ben presto un Risiko, e portare a termine i dieci turni rincorrendosi nel mettere e togliere influenze, è abbastanza annoiante. Nelle partite più equilibrate (leggi noiose) si è tentati di usare Riallineamenti e Colpi di stato un po' più spesso, e qui il gioco diventa pesantemente influenzato dai dadi, che tra l'alto possono avere effetti molto pesanti in termine di aggiunta/rimozione di influenze.
La corsa allo spazio, non contando nello scoring finale, non è particolarmente attraente.
In conclusione, un gioco nel quale i voti alti paiono dati più per premiare l'indubbia genialità dei creatori, ma molto meno l'effettiva esperienza di gioco.

8

Nessun commento

"non si smette di giocare perchè si diventa vecchi, ma si diventa vecchi perche si smette di giocare!!!" - di..non ricordo :)

9

Ancora oggi uno dei migliori giochi per coinvolgimento, tema, strategia. Straconsigliato.

10

Io lo A-D-O-R-O!!!
C'è la strategia, c'è l'alea, ci sono anche belle bastardate!
Un gioco completo.

Attenzione può dare dipendenza!

La vita è una partita a Coyote...
--------------------------------------------------
"Gli sfortunati sono soltanto un metro di riferimento per i fortunati, tu sei sfortunato, così io so di non esserlo."

10

Nessun commento

9

Giudizio meritato, se si ama l'ambientazione ricostruita nella sua complessità senza essere sticchevole. Un "giocone", senza dubbio, che però lascia la voglia di rigiocarci e che sa sfruttare bene l'asimmetria tra russi e statunitensi. E poi la corsa allo spazio, i colpi di stato, i personaggi politici vicini all'uno o all'altro blocco... bello, bello.

9

Questo gioco le ha tutte a suo favore.
Unico nel suo genere (soprattutto per come é fatto) ed é anche molto coinvolgente.
Unica pecca la sua lunghezza.

8

Nessun commento

8

premetto che ho giocato solo 3 partite.
Signor gioco, elegante, proprio ben fatto sia nella componentistica (edizione deluxe in italiano) che nelle dinamiche di gioco.
Regolamento semplice, ambientazione intrigante.
La fortuna ci sta ma forse è un po' troppa ma non ne sono ancora sicuro
purtroppo è un po lunghetto sopratutto le prime partite quando ancora non conosci le carte
per il momento gli do 8 se li merita tutti forse anche di più ma ho bisogno di giocarlo di più per averne le idee più chiare riguardo fortuna e durata

9

Nessun commento

9

Bellissimo e molto divertente. Un giocone dalla durata non esigua (ma che si velocizza se giocato da gente che lo conosce... bastano appena un paio di partite), pieno d'interazione, che non permette in alcun modo di annoiarsi. Il tema non è dei miei preferiti, ma nel complesso è ben reso. I materiali (mi riferisco alla versione italiana) sono ottimi. Certo la fortuna ha un certo peso, soprattutto sulla pesca delle carte Punteggio, ma con giocatori esperti questo effetto si lima un poco (cosa che non avviene certo per i tiri di dado).

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

9

Nessun commento

1

Troppo fortunoso, non apprezzo i giochi di questo tipo.

10

Nessun commento

7

Nessun commento

7

bello... ma non così bello. i pregi sono sicuramente l'atmosfera, che si sente moltissimo; la riproduzione storica della guerra fredda, l'alta interazione e l'indubbia richiesta di capacità strategiche. come difetti direi un po' di alea, la necessità di conoscere bene la carte (e sono parecchie) e soprattutto la durata, a volte davvero scoraggiante.

9

Gioco veramente bello, la versione Italiana deluxe migliora notevolmente la componentistica. Con giocatori che conoscono il game è necessaria una buona strategia di medio termine. Un pò di alea nella pesca delle carte e nei tiri dadi possono non piacere, ma danno un po di incognita alle dinamiche.

9

Nessun commento

9

Giocone molto tattico, che trovo molto coinvolgente, anche grazie al fatto che le carte evento (il motore alla base del gioco) sono tutte legate ad un particolare evento storico. Si tratta di piazzare segnalini influenza in modalità diverse che vanno ben ponderate in modo da non pregiudicarsi la partita facendo mosse troppo avventate.
Arrotondo a 9 ma sarebbe un 8,5; non metto di più solo perchè nelle ultime 3 partite le pesche di carte sono state assurde ed hannno pesantemente condizionato la partita.. per carità, mi sono reso conto che i nostri sono stati casi limite e penso che se rigiochiamo altre 50mila volte è praticamente impossibile che riaccada, però effettivamente posso capire che trovarsi con 2 ore di partita tirata e ponderata al millesimo, buttata per una pesca rovinosa , per qualcuno può risultare un pò seccante. Insomma se da un gioco di questo tipo siete disposti ad acettare anche un pò di fattore alea (ribadisco, molto basso ma comunque presente) acquistatelo a botta sicura, altrimenti datevi una bella letta alle meccaniche e poi pensateci su.

10
10

Meraviglioso, divertente, chiunque dovrebbe averne una copia.

6

Le caratteristiche di questo card driven game sono una forte ambientazione, quella della guerra fredda negli eventi che l'hanno caratterizzata, un regolamento semplicissimo, forse troppo e sicuramente un buon ritmo di gioco. Cosa alla fin fine manca? Beh, una vera strategia... il gioco ha gli elementi per essere un gran gioco di strategia, ma non le regole. Qualche spunto qua e là: le carte scoring sono imprevedibili e non pianificabili, il meccanismo di reintegro delle carte non funziona benissimo, soprattutto verso la fine del gioco; come detto da altri il gioco gioca un po' da solo; la corsa nello spazio ha delle regole un po' troppo casuali (qui, contrariamente secondo me ai vari tiri di riallineamento e colpo il dado impatta troppo...).

Nel complesso 6.5 approssimo a 6.

Valutazione rivista al ribasso perchè i due difetti che ha sono veramente pesanti: la corsa nello spazio e l'uscita delle carte scoring può influenzare tantissimo, anzi troppo, le partite.
Si potrebbe proporre come variante qualcosa che rende palese o schedulata la valutazione, altrimenti il gioco risulta totalmente guidato da quando escono queste carte e a chi escono o se all'ultimo mi esce un tiro al 1-3 per prendere 4 punti di corsa nello spazio. 9 per l'ambientazione, 4 per le regole fa media 6,5 per me...
Mi scuso con chi ha dato 9 e 10 a questo gioco. Io non posso mettere una votazione così alta ad un gioco che sia così poco meritocratico (poi, per l'amordidìo, se uno gioca con un niubbo vince a mani basse, ma raggiunto il numero minimo di partite per cui si finisce al 10 turno ai punti - o con la "carta del culo" wargames il giudizio non può che essere questo...)

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

7

vado controcorrente. pur comprendendone la bellezza delle dinamiche di gioco e la grossa strategia dietro penso che l'aspetto principale sia l'ambientazione. o piace e allora il gioco diventa superbo o altrimenti è dura farselo piacere.

10

E' un vero capolavoro; unica pecca il fatto che sia solo per due giocatori!

9

Gioco veloce e molto bello ambientato nel periodo della guerra fredda. Un po' schematico (USA vs. URSS) ma questa semplificazione aiuta di molto la giocabilità.

7

sarebbe 9.5 se avessi il tempo e la voglia di giocarlo tanto e impararlo bene, purtroppo sono sprovvisto di entrambi.

8

Nessun commento

Stiamo crescendo....
Vendo

9

nessun commento

9

Wargame per eccellenza. Card driven dalla relativa semplicità nel regolamento, con meccaniche ben collaudate e un pizzico di casualità (tra l'altro bilanciata da modificatori gestibili dal giocatore nell'assetto tattico).
Unica pecca può essere la durata delle primissime partite.
Ovviamente sconsigliato come gioco da proporre ai neofiti; consigliatissimo invece come regalo agli appassionati di storia contemporanea.
Ciliegina sulla torta: citazione sulla carta "Wargames" tratta dall'omonimo film dell'83.

9

Fatte 3 partite (tutte con gli USA).
Il gioco mi ha conquistato alla prima partita.
E' pur vero che in alcuni frangenti (leggi quando non sai cosa fare o non ponderi bene le azioni) il fattore Alea può incidere, ma dopo aver terminato 2 partite al 10o e ultimo turno (ma prima dello scoring finale) è evidente che le strategie a lungo termine sono difficili da portare avant.
In generale i russi sono molto avvantaggiati nella prima fase (Early War), cosa che ha permesso a uno dei miei avversari di chiudere una partita (comunque ben giocata da parte sua) in soli 3 turni.Gli USA prendono un po' il largo nella fase finale (Late War) anche se francamente arrivarci è dura.
Le strategie a medio termine sono complicate ma sarebbero quelle da provare più spesso data l'alta probabilità che sia quest'ultima a determinare l'esito finale della partita.
Dopo queste partite ho decisamente deciso di comprarlo (e in italiano, non per la lingua ma per premiare una scelta editoriale) anche perché l'ultima versione (la deluxe, che poi è quella che viene tradotta in italiano) ha dei buoni materiali (inoltre in italiano costerà 15€ in meno di quella deluxe americana....).
E' gioco davvero profondo comunque e la conoscenza delle carte e di come esse siano distribuite nelle varie fasi avvantaggia molto, fino ad essere essenziale.
Un caldo consiglio è di cercare spesso con gente al vostro stesso livello perché è lì dove si nota ancora di più l'importanza strategica di ogni scelta.
Per i primi passi in questo bel gioco vi consiglio i Russi (cosa che io NON ho fatto, però).

Aggiornamento: dopo un'altra decina di partite, equamente divise tra i due schieramenti, capisco che avevo appena scalfito la profondità di questo gioco. Bello, longevo, infinitamente profondo.

Si può scoprire di più su una persona in un'ora di gioco, che in un anno di conversazione. [Platone]

9

Un'opera d'arte che regala momenti di autentico godimento ludico (e di autentica sofferenza).

9

Gioco meraviglioso sotto ogni punto di vista! Secondo me il miglior gioco esistente per due giocatori in compagnia di Through The Ages. Sicuramente il miglior Card Driven in circolazione.

Durata delle partite sicuramente lunga, ma la tensione e il coinvolgimento che offre questo gioco trasforma le ore in secondi. Anche se durasse 24 ore penso lo giocherei tutto d'un fiato.

La componente fortuna è certamente presente anche quando si padroneggia il gioco alla perfezione e si conoscono le carte come le proprie tasche, ma la profondità e la bellezza del sistema di gioco fa passare tutto in secondo piano. Uno dei pochissimi giochi da tavolo in cui sei soddisfatto e contento comunque anche quando perdi o quando la fortuna non è dalla tua.

Longevità infinita determinata dalla grande quantità di carte che ogni volta si gioca in maniera differente. DOpo più di 20 partite non ho ancora giocato una partita tatticamente uguale all'altra.

Materiali superbi e perfetti sotto ogni punto di vista, a parte le carte che per me dovevano essere di qualità migliore. Problema comunque risolvibile con le classiche bustine protettive

Regolamento in italiano della Asterion tradotto in modo magistrale e privo di qualsiasi tipo di ambiguità o dubbio. Per un gioco di questo spessore è davvero una soddisfazione enorme arrivare alla fine della lettura del regolamento e non avere il benchè minimo dubbio.

Secondo me si avvicina ad essere il gioco da tavolo perfetto per due giocatori.

Longevità: 2
Regolamento: 2
Divertimento: 2
Materiali: 1,5
Originalità: 1,5

Nel dubbio, prendi il legno

10

Favoloso a dir poco

10

Che dire?
Una simulazione incredibile e veritiera del periodo della guerra fredda.
Stupenda ambientazione, atmosfera incredibile, 1 Vs 1 che non ha eguali.
Non ce l'avete?
Beh dovete solo comprarlo!!!

The World changed. Crime did not.

10

Nessun commento

9

Bellissimo, non spumeggiante, ma riesce a catturare al 100% lo spirito e riesce a rievocare a pieno la guerra fredda.

9

Finalmente dopo averne sentito parlar tanto,mi son deciso e l'ho aquistato.
Fortunatamente,al contrario di altri giochi,tutte le aspettative sono state ampiamente soddisfatte.
Ambientazione e grafica rispettate in pieno,livello di tensione e capovolgimenti di fronte sempre presenti e soprattutto basta essere in 2 per divertirsi per almeno 2-3 ore buone.
Da comprare assolutamente.
ps sconsigliato comunque a chi non sopporta il fattore fortuna.

10

Voto 10, non c'è niente di meglio di giochi da 2.

9

A lungo nella mia wish list, la versione dell'Asterion mi ha convinto.
Regole molto semplici, non così il gioco. L'atmosfera è resa alla grande, così come la tensione. L'unico aspetto che può scoraggiare è la durata (l'alea invece non mi da fastidio, paradossalmente serve alle meccaniche e all'ambientazione), ma fidatevi, è uno dei 10 giochi da avere.

9

Nessun commento

//www.mamart.net/mamart_logo_S.png)//www.mamart.net/zombicide_index/img/mamart_zombicide_logo_s.png)

9

Dopo tanto tempo recensisco Twilight Struggle!Gran bel gioco, di spessore, in cui ci si immerge completamente nell'atmosfera della guerra fredda. Fattore alea presente, ma che non sminuisce il gioco in alcuna misura. Il fatto di essere un card driven può far pensare che la strategia sia limitata, ma questo è molto lontano dalla verità e, fatto importantissimo, la rigiocabilità è molto elevata!
Galletto

9

Ambientazione ottima, gioco non eccessivamente complicato, ma profondo. Con una sfida all'ultimo sangue e un buon equilibrio di gioco per entrambe le fazioni. Difficilmente mi staccherei da questo gioco...

Tana dei Goblin Rimini
Zuga Remni

10

Nessun commento

"England expects that every man will do his duty" (H.Nelson)

10

Capolavoro assoluto.

"Giunse come il vento, come il vento tutto tocco' e come il vento scomparve." (Da Il Drago Rinato di Loial, figlio di Arent figlio di Halan, Epoca Quarta)

My Collection

9

penso sia un capolavoro... ambientazione sentitissima, meccanica fluida... necessita però di essere giocato molte volte perchè la conoscenza delle carte è d'obbligo...

7

Dopo aver provato a dovere Hannibal, mi vedo costretto a rivedere al ribasso il voto di questo gioco. E' molto bello, l'ambientazione c'è tutta, la partita è sempre tesissima ma, come detto da altri, in caso di pari abilità tra i giocatori, la fortuna la fa veramente da padrona.
In Hannibal, se peschi una mano di carte con eventi pesanti dell'avversario, puoi comodamente usarle per fare operazioni senza subire devastanti effetti collaterali. In Twilight Struggle, se ti capita, sei rovinato. Non parliamo della pesca nel momento sbagliato di carte scoring o del peso troppo consistente del singolo dado in determinati eventi (tipo corsa allo spazio o coup). Normalmente sono uno che non aborre il dado, ma ci sono partite in cui mi pare che, a parità di abilità, sia il risultato di una manciata di tiri a favore o contrari a decretare l'esito finale. Una partita me la gioco sempre volentieri, ma se devo dare la palma di miglior card driven 1vs1, di certo non posso darla ad un gioco il cui esito è spesso fortunoso.

8

Gioco perfettamente ambientato e riproduce alla perfezione la parte storica della guerra fredda il gioco è un pò determinato dalla fortuna tra carta e dato e per giocarlo bene bisogna conoscere veramente bene tutti e due i mazzi!!!!consigliato per chi ama la guerra fredda e i GMT!!!

Luigi La Guardia

9

Nessun commento

9

Nessun commento

9

Nessun commento

//s12.postimg.org/3obm9k6cd/ds2.jpg)
"And there was war in heaven: Michael and his angels fought against the dragon;..."
Revelation 12:7

8

Bello, un gioco serio. Non riesco a capire se lo trovo astratto o ambientatissimo. Cmq un gran gioco. La versione Asterion è stupenda.

[glow=red]VENDO:[/glow]Kickstarter Arcadia Quest Inferno+Pets+Pg+Pg Masmorra_Ashes+2Esp - Uppsala - Club degli spendaccioni - ecc.
9

Nessun commento

Capitano Mio Capitano

7

No Comment

"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"

8

Nessun commento

9

Nessun commento

8

Molto bello, direi affascinante, ma anche un po' pesante (e lungo). Purtroppo essendo un gioco solo da due non ci si gioca quasi mai.

8

Nessun commento

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=brankokikka&numitems=9&header=1&text=none&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

9

Finalmente l'ho provato dopo tanto che ne sentivo parlare e me ne sono letteralmente innamorato... Molto affascinante anche il bilanciamento asimmetrico, con gli URSS che inizialmente sono micidiali e gli USA che invece escono alla distanza... Un capolavoro!

10

Nessun commento

9

Nessun commento

9

Finalmente l'ho comprato(ho aspettato l'edizione italiana)ad occhi chiusi visto e considerato che è tra i 10 giochi + belli,(mi pare che sia al terzo posto),é un piacere giocarci,profondo,semplice ma non banale sembra veramente di vivere la guerra fredda.Insomma da buon collezionista non deve mancare!

"Non si smette di giocare perchè si diventa vecchi,si invecchia quando si smette di giocare"

10

Un'opera d'arte.
Una delle tre che ho scoperto nel 2011.

8

Gioco molto bello. Unico difetto che mi limita nel voto è la durata un po' eccessiva per quello che alla fine è un gioco astratto (seppur ambientatissimo).

Alessandro Bordin

8

Gioco veramente complesso dove il giocatore è costretto a pianificare ogni singola mossa per sperare di vincere. Non gli do il massimo solo per il fattore fortuna nella pesca delle carte...

10

Nessun commento

9

Il gioco è semplicemente magnifico. Non so se sia un 10, personalmente se fossero stati presenti i mezzi voti avrei dato un 9,5 ma rimane lo stesso uno dei migliori se non il migliore in assoluto. Infatti nonostante la durata che può avvicinarsi alle 4 ore per solo due giocatori, la meccanica è di facile assimilabilità. le partite sono sempre varie e diverse e spesso incerte fino all'ultimo. Se a tutto questo (e non è che sia poco) si aggiunge che svolge una funzione importante nel ripasso di un lungo periodo storico che ha condizionato la nostra storia recente allora la perfezione è veramente vicina!!!

10

veramente un gioco bellissimo. Ben bilanciato e ben strutturato che ti tiene con il fiato sospeso fino all'ultimo

10

gioco di carte, 1v1, super immersivo, fatto da dio e "ambientato" nella guerra fredda? orgasmo ludico!

8

Nessun commento.

8

Tanta strategia, ma quanto pesa quel dado singolo

I must not fear. Fear is the mind-killer.
Fear is the little-death that brings total obliteration. I will face my fear.

9

Nessun commento

8

Nessun commento

10

Longevità: 1.5 Regolamento: 2 Divertimento: 2 Materiali: 2 Originalità: 2 Totale 9.5 Voto 10! --> Non è un gioco perfetto e forse il giudizio diminuierà ma dopo varie partite non si può che apprezzare questo gioco. Veramente un gran bel giocone, stratattico, carognoso al massimo e veramente ben fatto. Unici due nei al momento riscontrati: le carte che si disintegrano e una leggera propensione verso l'urss soprattutto nella fase di inizio guerra (scelta probabilmente motivata e comunque dipendende dal fato della pesca delle carte) Assolutamente consigliato!

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare