Giochi da tavolo tematici: cosa sono e quali sono?

Il parco giochi a tema The Wizarding World of Harry Potter (Orlando)
Mel 23

Oggi parliamo dei giochi tematici, di cosa sono e di quali siano quelli più rappresentativi, immancabili e moderni per i giocatori, secondo il nostro punto di vista. E secondo voi, quali sono i giochi che meglio sviluppano un'ambientazione?

Approfondimenti
Giochi

Tematico: che costituisce o concerne il tema (= argomento) di opere letterarie, teatrali, cinematografiche, televisive, artistiche, musicali, ludiche.

Di solito con il termine di gioco tematico abbracciamo giochi american o anche ibridi, escludendo wargame e german. Un tematico è genericamente un gioco che sviluppa un'ambientazione, che si pone lo scopo di metterla al centro dell'esperienza del giocatore.

Avevamo già parlato di ambientazione e giochi ambientati in questo articolo. Vi avevamo presentato la trattazione che Games Precipice aveva fatto per la realizzazione di giochi tematici e di certo troverete altri contributi ispirati a questi concetti nel sito della Tana dei Goblin. In questo articolo, invece, faremo una carrellata delle più diffuse e accattivanti ambientazioni in termini di giochi in scatola, facendo un esempio di gioco rappresentativo per ciascuna, scelto tra gli ultimi usciti e i più moderni.

Si ringraziano illupi, s83m, blackholexan, Signor_Darcy e danyjey per il contributo.
robinson crusoe copertina nuova edizione
Robinson Crusoe

Avventura

Robinson Crusoe

  • tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)
  • per: giocatori
  • giocatori: 1-4
  • durata: 90-180 minuti

Nei panni di sperduti naufraghi dovrete resistere alle difficoltà di sette diversi scenari, ciascuno con una precisa e difficile missione. Il sistema di gioco pone sempre la sfida tra il fare poche azioni, ma in maniera sicura, e l'azzardarne di più, rischiando ferite e, forse, la vittoria. La particolare gestione delle carte causa effetti a lungo termine, dato che un problema che si verifica ora, se non neutralizzato, avrà di sicuro conseguenze nefaste in futuro, anche se non si sa di preciso quando.

Un'avventura avvincente, coinvolgente e sempre diversa per questo gioco legato al tema dell'avventura per cui vi rimando alla recensione dedicata nel caso in cui vogliate approfondire.

La guerra civile americana

Copertina della scatola del gioco Freedom: The Undergroung Railroad
Freedom: The Undergroung Railroad

Freedom: the Underground Railroad

  • tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)
  • per: giocatori
  • giocatori: 1-4
  • durata: 60-120 minuti

Durante la Guerra Civile Americana, migliaia di schiavi fuggirono dal sud per raggiungere il Messico o il Canada, in totale clandestinità. I loro percorso non scritto seguiva la via tracciata da chi era fuggito prima di loro ed era pieno di difficoltà e pericoli, favorito però dagli antiabolizionisti dell'Unione. In Freedom: the Underground Railway i giocatori ricoprono uno tra i vari ruoli strategici, ciascuno con una abilità speciale costante ed un'altra monouso. Dovranno mobilitare e distribuire i vari cubetti-schiavo prima tra le piantagioni, poi tra la rete di vie che attraversa l'intero stato, infine verso l'agognato Canada. Il gioco, con la pesca di varie carte, metterà loro i bastoni tra le ruote, disperdendo e catturando gli schiavi lungo il percorso. Se gli schiavi persi in questo modo sono troppi, la partita termina con una sconfitta, altrimenti i giocatori vincono, salvandone un numero adeguato in base alla difficoltà dello scenario. Un gioco collaborativo sviluppato in un'ambientazione atipica, con anche funzioni educative.

Freedom: the Underground Railway non è ancora disponibile in italiano, ma potete recuperare informazioni e il regolamento in italiano caricato dagli utenti dalla scheda gioco.

Flick'em Up copertina
Flick 'em Up

Il tema Western nei giochi da tavolo

Flick'em Up!

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti e/o a squadre)
  • per: tutta la famiglia
  • giocatori: 2-10
  • durata: 30-40 minuti

In Flick 'em Up! si allestisce un vero e proprio scenario tridimensionale con tanto di saloon, cactus ed edifici di vario genere. I giocatori hanno il proprio meeple che rappresenta un cowboy e si sparano usando la schicchera, ovvero scagliando con la destrezza delle dita dei dischetti che rappresentano le munizioni delle loro pistole. Gli scenari proposti sono parecchi, ognuno con un diverso allestimento e condizioni di vittoria specifiche. I materiali sono d'eccellenza e le numerose espansioni introducono nuove regole, opzioni e possibilità. Un gioco che si basa sulla destrezza ma che diverte sempre, qualunque sia l'esito della partita.

Antichità

Copertina di Spartacus: A Game of Blood & Treachery
Spartacus

Spartacus: a game of blood & treachery

  • tipo: competitivo
  • per: giocatori
  • giocatori 3-4
  • durata: 150-180 minuti

In Spartacus: A Game of Blood & Treachery sarete impresari di epoca romana molto particolari: investirete in gladiatori e li farete combattere nell'arena, scommettendo, guadagnando denaro e soprattutto preziosi punti influenza, che sono il metro della vittoria. Tre sono le fasi di gioco: l'Intrigo, in cui si giocano carte Schema e Reazione, prendendo accordi con gli altri ma anche tradendosi, per portare a termine i piani più remunerativi; il Mercato, in cui si comprano e si vendono gladiatori, schiavi, equipaggiamenti e guardie, in una feroce asta; infine l'Arena, in cui i gladiatori scelti da ciascun giocatore combattono a colpi di dadi ed è possibile scommettere denaro sul vincitore, anche contro il proprio guerriero. Spartacus: A Game of Blood & Treachery è un gioco di negoziazione, alleanze e tradimenti, in cui il giocatore, con la sua influenza e dialettica, riveste un ruolo centrale.

Oriente / Narrazione

Copertina di Tales of the Arabian Nights
Tales of the Arabian Nights

Tales of the Arabian Nights

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: tutta la famiglia
  • giocatori: 1-6
  • durata: 120-180 minuti

Ambientazione orientale per questo gioco in scatola, di cui è stata pubblicata recentemente una recensione, dove la narrazione richiesta nel corso della partita lo fa avvicinare al genere librogame.

Questo gioco è, infatti, una vera e propria narrazione di un'avventura vissuta nel mondo de Le mille e una notte. Ogni giocatore ha un personaggio che sposta sulla mappa d'Europa e del Medioriente. In ogni casella raggiunta avrà luogo un incontro, narrato da un altro al tavolo leggendo un paragrafo numerato da un apposito, mastodontico libro. Il giocatore reagirà all'avventura che gli capita come meglio crede, scegliendo tra varie possibilità, che daranno luogo ad esiti differenti. In questo modo ciascuno dà vita ad una storia diversa, tra mostri, castelli, misteri, amori, sfortune, malattie e ricchezze. Vince chi per primo accumula un certo numero di punti Storia e punti Destino, ma il vero gioco sta nel vivere le imprevedibili avventure sempre diverse che ogni partita ti mette di fronte.

Aviazione / Aerei

Copertina di Wings of Glory: WW2 Starter Set
Wings of Glory

Wings of Glory

  • tipo: competitivo a squadre
  • per: tutta la famiglia
  • giocatori: 2-4
  • durata: 45 minuti

Aerei della seconda guerra mondiale, predipinti e preassemblati, riprodotti fedelmente come gli originali nei minimi dettagli: Wings of War è un gioco che riproduce le battaglie aeree in modo simulativo, ma al contempo senza pesanti regole o tabelle. Ogni giocatore comanda il proprio modello tramite uno specifico mazzetto di carte, che ne simula la manovrabilità, piazzando una carta per la manovra attuale e una per impostare quella del turno successivo. Si svelano assieme quelle di tutti i giocatori e si risolvono movimenti e fase di fuoco. È possibile giocare sequenze precise di carte per riprodurre manovre aeronautiche specifiche (come quella di Immelmann), rimanere in scia, cambiare altitudine e quant'altro.

Bluff

Copertina di Battlerstar Galactica
Battlerstar Galactica

Battlestar Galactica

  • tipo: competitivo a squadre
  • per: giocatori
  • giocatori: 3-7
  • durata: 180-240 minuti

Il gioco da tavolo ispirato alla serie televisiva, che riesce a riprodurne tutta l'atmosfera, offre lo spunto per inserire in questo elenco il tema del bluff nei giochi da tavolo.

Il viaggio della nave spaziale Galactica è lungo e pieno di pericoli, tra sabotaggi, mancanza di risorse ed attacchi cylon. Il problema maggiore però sono i traditori nascosti tra i giocatori, che giocano solo per far fallire la missione. A ogni turno il giocatore ha a disposizione un movimento tra i vari luoghi della nave e poi un'azione tra le molte disponibili. Poi si risolve una carta Crisi, alla quale tutti partecipano aggiungendo in segreto carte dalla loro mano: quelle del colore giusto contribuiscono alla sua risoluzione, quelle sbagliate annullano le giuste. La caccia ai traditori è aperta: solo individuandoli ed isolandoli avrete qualche possibilità di vittoria. Un gioco lungo e difficile, ma di grande respiro epico.

Costruzione città

Copertina del gioco tutti contro tutti di Above and Below
Above and Below

Above & Below

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: tutta la famiglia
  • giocatori: 2-4
  • durata: 60-90 minuti

Gioco che ha fatto molto parlare di sé fin dal momento della sua uscita, Above and Below è probabilmente il gioco della consacrazione per Ryan Laukat, che peraltro è anche l'illustratore del titolo. Si tratta, più che di un ibrido tra tedeschi e americani, di un vero e proprio incrocio tra queste due categorie: a una parte - il sopra - prettamente gestionale (un piazzamento lavoratori molto colorato e non particolarmente asfissiante), si affianca infatti il sotto, un narrativo con esplorazione e raccolta set. Nella scatola, tra i numerosi componenti, si trova un corposo (ma non troppo) volume con una serie di paragrafi, il quale ricorda i libri a bivi di qualche lustro fa. Above and Below è in definitiva un bel tentativo di creare qualcosa di nuovo, magari riuscito solo fino a un certo punto per la non perfetta fusione di questi due mondi e una longevità non particolarmente elevata, ma sicuramente interessante e, del resto, con un suo pubblico entusiasta.

Civilizzazione

Mega civilization: la scatola
Mega civilization

Mega Civilization

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: giocatori esperti
  • giocatori: 5-18
  • durata: 5-18 ore

Mega Civilization è l'evoluzione del vecchio Advanced Civilization, questo enorme gioco arriva in una immensa scatola in legno e propone un gioco di civilizzazione antica per ben 5-18 giocatori. Grande nella durata e anche nel prezzo, consente ai giocatori di pianificare attentamente le proprie mosse e combattere senza utilizzare espedienti fortunosi, ma con le truppe che si eliminano secondo rapporti matematici. In compenso c'è una forte fase di commercio in cui ci si possono scambiare merci ma anche terribili calamità, che, assieme a quelle direttamente pescate, funesteranno la vostra civiltà mettendola a dura prova. Un dettagliato e vasto sviluppo tecnologico completa il quadro, fornendo molteplici linee di sviluppo per il vostro popolo.

Deduzione

Copertina del gioco investigativo di Sherlock Holmes
Sherlock Holmes

Sherlock Holmes Consulting Detective

  • tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)
  • per: giocatori
  • giocatori: 1-8
  • durata: 60-120 minuti

Sherlock Holmes Consulting Detective è il gioco investigativo per eccellenza, a metà tra il gioco da tavolo e il librogame. La scatola base contiene dieci casi, ma altri sono disponibili con le espansioni. Sarete messi di fronte ad un mistero su cui indagare e dovrete seguire varie piste, leggendo i capitoli numerati di un almanacco, aiutandovi con i giornali dell'epoca, viaggiando sulle strade di una cartina di Londra. Dovrete stare attenti ad ogni dettaglio ed incongruenza, perché ogni falsa strada che seguirete abbasserà progressivamente il vostro punteggio finale.

Dudes on a Map

Copertina di Cry Havoc
Cry Havoc

Cry Havoc

  • tipo: tutti contro tutti (competitivo)
  • per: giocatori
  • giocatori: 2-4
  • durata: 60-120 minuti

Noto a molti per essersi aggiudicato il titolo del Goblin Magnifico di quest'anno, Cry Havoc non poteva di certo non essere citato parlando di giochi tematici e "dudes on a map" è il genere perfetto.

Tre razze di invasori alieni (tra cui gli umani) si sfidano nel pianeta dei Trog per sfruttarne i preziosi cristalli energetici. Ogni round si pescano quattro carte dal proprio mazzo e si sfruttano per compiere tre azioni, in una partita della durata massima di cinque round. Ci si sposta, si chiamano rinforzi, si costruiscono edifici con abilità speciali, si combatte e si conquista il territorio. Il sistema sfrutta una gestione mano molto stretta, soggetta a scelte difficili, un deckbulding basico ma comunque importante ed un innovativo ed intelligente sistema di combattimento senza dado, influenzato dalle carte, che vede i giocatori distribuire le forze su tre aree: controllo, prigionieri e vittime. A tutto si aggiunge un particolare sistema di punteggio attivato dai giocatori stessi, rinunciando ad una preziosa azione. Le quattro fazioni sono molto asimmetriche e sottendono differenti strategie ed approcci si gioco.

Dungeon Crawler

Copertina di Gloomhaven, gioco coperativo
Gloomhaven

Gloomhaven

  • tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)
  • per: giocatori esperti
  • giocatori: 1-4
  • durata: 60-120 minuti

Gloomhaven è il fenomeno fantasy del 2017, definito lo “Skyrim da tavolo”, di cui recentemente è stata pubblicata un'intervista all'autore.

Caratterizzato da una grande campagna in cui ogni personaggio ha un obiettivo proprio, realizzato il quale abbandona il gruppo e viene sostituito, scelte a bivio, decisioni da prendere, una mappa da scoprire e scatole in stile Legacy che riservano sempre nuove sorprese. Il tutto condito da un sistema di combattimento stimolante ed intelligente, anche se non immediato in quanto ogni giocatore ha un mazzo di carte peculiari. A ogni round il giocatore ne deve giocare due, una per l'azione della parte superiore e una per l'inferiore. Notare che le carte non sono mai sorteggiate, ma scelte, donando al sistema grande controllo. Ogni volta che si esaurisce il proprio mazzo, si scarta pure una carta ed esaurite tutte, il personaggio è fuori dai giochi: le carte diventano così anche un timer della partita. Tutta la campagna ha un forte accento narrativo, con i personaggi che hanno una propria missione personale, realizzata la quale escono dal gruppo, per lasciar spazio ad un nuovo eroe. Quello che ne risulta alla fine è più di una storia: è un pezzo di mondo messo sul tavolo da gioco.

Copertina del gioco tutti contro tutti Bootlegger
Bootleggers

Economia

Bootleggers

  • tipo: tutti contro tutti (competitivo)
  • per: giocatori
  • giocatori: 3-6
  • durata: 120 minuti

In Bootleggers i giocatori impersonano trafficanti di alcol nell'America degli anni '20. Attraverso il piazzamento dei propri agenti e soprattutto con l'acquisizione di carte, i giocatori potranno incrementare i propri traffici e rendite, spedendo carichi in giro per il paese. Soprattutto dovranno contrattare, fare accordi, allearsi, tradire e pugnalare alle spalle gli altri giocatori per infine trionfare. Un gioco che non solo vi mette nei panni di gangster, ma vi costringe anche a comportarvi come tali, se volete vincere.

Ambiente/Medicina

Copertina di Pandemic Legacy, stagione 1
Pandemic Legacy

Pandemic Legacy

  • tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)
  • per: tutta la famiglia
  • giocatori: 1-4
  • durata: 45 minuti

Pandemia è un classico dei giochi da tavolo collaborativi, in cui i giocatori devono debellare quattro pericolose malattie che flagellano il mondo. Coordinazione, programmazione e azzardo sono le parole d'ordine per riuscire a vincere. È possibile modulare il livello di difficoltà a seconda dei propri gusti ed esperienza. Pandemia base propone uno scenario sempre diverso in base alle carte sorteggiate ed è fortemente consigliata l'espansione Sull'Orlo dell'Abisso per aumentarne difficoltà e variabilità. Pandemic Legacy presenta una campagna di dodici scenari collegati, per un totale di circa diciotto partite, organizzate secondo il sistema Legacy. Ogni scenario avrà ripercussioni sui successivi e le modifiche che farete al gioco saranno permanenti, creando una storia unica e rendendo l'esperienza indimenticabile. Non mancheranno i colpi di scena e i pericoli che dovrete affrontare saranno sempre nuovi.

Se volete saperne di più, vi segnalo questo Tutti contro Tutti, una delle varie rubriche de La Tana dei Goblin, scritto per il Goblin Magnifico 2016, dove potrete mettere a confronto le opinioni di vari giocatori che hanno provato questo gioco tematico su ambiente/medicina.

Esplorazione

Copertina del gioco in scatola Seafall
Seafall

Seafall

  • tipo: competitivo, Legacy, gioco su campagna
  • per: giocatori
  • giocatori: 3-5
  • durata: 60-120 minuti a partita, dalle 15 alle 20+ partite

Seafall è il primo gioco della serie Legacy non basato su un gioco esistente (come ad esempio Risk Legacy o Pandemic Legacy). L'ambientazione ricorda quella di giochi per PC come quelli della serie Anno o il vecchio ma intramontabile Pirates! di Sid Meier.

Il gioco è di difficile collocazione poiché è sì un gestionale, ha sì una parte di conflitto ed è un gioco di gestione azioni. Sarebbe quasi un 4X [esplora, espandi, sfrutta, stermina; NdR] ad ambientazione piratesca se non fosse che di sterminare... beh non vi posso dire troppo. Nessuna di queste tipologie vi farà però comprendere di che tipo di gioco di tratta.

E devo stare attento a cosa vi dico (e attenti a cosa commentate che sono quasi alla fine della campagna, eh)... quello che posso consigliarvi è di giocare il prologo, fatto apposta per comprendere il gioco e per darvi la possibilità di non fare cambiamenti definitivi ai materiali di cui si fregia. Sì, li modificherete. Sì, ne scoprirete nuovi e sì, ahimé, ne distruggerete altri.

Il gioco dà il meglio di sé in quattro giocatori, in tre è comunque molto godibile (si perde qualcosina nell'interazione diretta ma permane alta quella indiretta e la "minaccia" di azioni contro i vostri avversari). In cinque potrebbe rivelarsi più lungo (seppure i tempi morti siano allietati dalle letture del diario del capitano).

La trovata geniale dell'autore è senz'altro quella di aver creato regole per inserire o eliminare (temporaneamente o del tutto) giocatori dalla campagna.

Difetti? Ne ho individuati un paio ma non posso parlarne altrimenti vi rovinerei delle (eclatanti) sorprese.

Se vi immergerete con la giusta immedesimazione (e con un decente livello di inglese) il gioco vi saprà catturare.
La Guerra dell'Anello seconda edizione copertina
La Guerra dell'Anello

Fantasy

La Guerra dell'Anello (seconda edizione)

  • tipo: competitivo a squadre (1vs1 o 2vs2)
  • per: giocatori
  • giocatori: 2-4
  • durata: 180-210 minuti

Per il tema fantasy abbiamo scelto un gioco da tavolo ambientato nel mondo di Tolkien: La Guerra dell'Anello.

Le forze oscure di Sauron contro gli eserciti della Luce. Nel mezzo, la Compagnia dell'Anello, che deve sgusciare tra le maglie del male e giungere al Monte Fato per distruggere l'Anello. Ad ogni round i giocatori tirano i rispettivi dadi, con i quali potranno poi eseguire le azioni corrispondenti alle facce uscite. Dalla parte di Sauron si spostano eserciti per conseguire la vittoria militare, ma al contempo si cerca l'Anello, il cui recupero farebbe immediatamente finire la partita. Per i popoli liberi si cercano di mobilitare quante più razze possibili per arginare la forza bellica del nemico e si sposta la Compagnia dell'Anello evitando Nazgul ed altri pericoli. Oltre ai dadi, molte carte multifunzione mettono in gioco eventi ed aiutano nei combattimenti. Un gioco denso di ambientazione, che fa rivivere le avventure del Signore degli Anelli e dei suoi protagonisti. Le miniature riproducono tutti personaggi principali della saga e le maggiori forze in campo, dai Nazgul ai Rohan, dagli orchi ai nani, dagli elfi ai goblin.

Combattimento

Copertina di BattleCON: Devastation of Indines, gioco di carte di combattimento
BattleCON

BattleCon: Devastation of Indines

  • tipo: competitivo (anche a squadre)
  • per: giocatori esperti
  • giocatori: 1-5
  • durata: 30-45 minuti

Un picchiaduro che simula i noti videogiochi per consolle. In un'arena si affrontano due combattenti, ciascuno con la sua peculiare mano di carte. Non c'è casualità nel gioco, ma l'incertezza è data tutta dalla scelta simultanea delle mosse. Conoscere bene il nemico mette però in grado di prevedere con un certo margine i suoi colpi e, se possibile, anticiparlo e socnfiggerlo. Un sistema di gioco molto semplice, che però sottende un'enorme profondità e una longevità infinita, dati i tantissimi combattenti, tutti molto diversi e con uno stile personale. Un capolavoro tra i giochi di combattimento, più volte recensito sul nostro sito.

Copertina del gioco Eldritch Horror
Eldritch Horror

Orrore

Eldritch Horror

  • tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)
  • per: giocatori
  • giocatori: 1-8
  • durata: 120-240 minuti

Eldritch Horror è quello che si può considerare l'affinamento e l'evoluzione del più vecchio Arkham Horror, che viene migliorato in questo collaborativo di avventura sotto tutti i punti di vista. I giocatori sono investigatori esperti in occultismo chiamati ad indagare si strani fenomeni che coinvolgono l'intero pianeta. Dovranno spostarsi per tutto il globo e raccogliere indizi, affrontare pericolosi cultisti e strane creature, addentrarsi sempre di più dentro l'incubo nascente, mettendo a rischio la propria sanità mentale. Il tutto fino allo scontro finale con una delle tremende creature partorite dalla mente di Lovecraft e dell'universo di Cthulhu.

Mafia / Corruzione

Copertina dell'edizione inglese Junta
Junta

Junta

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: giocatori
  • giocatori: 2-7
  • durata: 180-240 minuti
In Junta, un giocatore-presidente assegna i ruoli di governo agli altri. Poi ciascuno vota per assegnare i soldi del tesoro del round corrente. Tra sotterfugi, tradimenti e alleanze, i giocatori cercano di uccidersi a vicenda, di rubarsi il denaro, persino di organizzare un colpo di stato per rovesciare il presidente ed impossessarsi così del centro del potere. Quando tutto il denaro della riserva è terminato, il giocatore che ne ha accumulato di più è il vincitore.
Room 25 copertina
Room 25

Labirinti

Room 25 Ultimate

  • tipo: collaborativo con traditore
  • per: tutta la famiglia
  • giocatori: 1-8
  • durata: 30-60 minuti

Uomini comuni intrappolati in un gioco da incubo. Una serie di stanze cubiche che si muovono continuamente. Molte celano trappole mortali, altre possono essere sfruttate a proprio vantaggio, una sola consente l'uscita e la salvezza. Ad ogni turno ogni giocatore sceglie segretamente due azioni da eseguire col proprio personaggio, poi le svela una per volta, a giro, a partire dal primo giocatore. Si può sbirciare la stanza successiva, far scorrere una intera fila di stanze, muoversi, ma anche spingere un compagno scagliandolo in un'altra stanza. Tra i giocatori si potrebbero infatti annidare uno o più traditori, che agiscono in segreto dalla parte del gioco, con lo scopo di impedire la fuga agli altri. Room 25 Ultimate è un gioco adrenalinico, con un tema forte, in cui la tensione e il senso di urgenza non ti abbandonano mai e nel quale non puoi fidarti di nessuno.

Medioevo

Copertina di Warrior Knights
Warrior Knights

Warrior Knights

  • Tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: giocatori
  • giocatori: 2-6
  • durata: 180-240 minuti

Warrior Knights è un titolo capace di racchiudere diversi aspetti sui quali i giocatori verranno chiamati a confrontarsi. L’ambientazione medievale porrà ognuno nei panni di un barone in lotta per la conquista del trono dal momento che il re, morendo senza lasciare eredi, ha gettato il Regno nel caos. Per tale scopo i baroni si serviranno dei propri nobili, pianificando attentamente ogni mossa e ogni conquista e gestendo adeguatamente la paga dei propri eserciti. Tutto ciò affiancherà le diverse decisioni da prendere su mozioni, approvazione di leggi e assegnazione di cariche o uffici. Conquistarsi un ruolo di potere come il capo della Chiesa o il Presidente dell’assemblea darà ulteriori vantaggi perché, in Warrior Knights, tutto ha un prezzo. Quando non sarà possibile trovare un accordo diplomatico allora sarà il campo di battaglia a decidere!

Omicidio/Mistero

mansions of madness copertina seconda edizione
Mansions of Madness

Mansions of Madness – seconda edizione

  • tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)
  • per: giocatori
  • giocatori: 1-5
  • durata: 120-180 minuti

La seconda edizione del gioco di Mansions of Madness (in italiano Le case della follia) introduce un'app che gestisce quello che prima faceva il master in carne ed ossa, trasformando così il gioco in un collaborativo puro. Attraverso vari scenari i giocatori impersonano investigatori dell'occulto che si avventurano in magioni sperdute. Qui affronteranno mostri e risolveranno misteri, in una corsa contro il tempo. L'app garantisce rigiocabilità ed imprevedibilità, a patto di avere a portata di mano un dispositivo dedicato.

Mitologia

Copertina del gioco Blood Rage
Blood Rage

Blood Rage

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: giocatori
  • giocatori: 2-4
  • durata: 60-120 minuti

Ciascun giocatore manovra un clan vichingo che combatte nel Ragnarok per avere più gloria degli altri. Con un draft di carte si specializza il proprio clan acquisendo abilità speciali e mostri della mitologia nordica da far combattere al nostro fianco. Nelle battaglia conta la maggioranza delle pedine del proprio colore, alle quali ciascun contendente aggiunge segretamente una carta battaglia dalla propria mano. Man mano che la partita prosegue, i punti in palio sono sempre maggiori e i clan diventano sempre più asimmetrici. Un gioco incentrato sui combattimenti e sull'interazione, ma non privo di una buona dose di strategia e tattica. Le miniature sono di eccezionale fattura e riproducono guerrieri vichinghi di vari clan ma soprattutto mostri e personaggi fantastici della mitologia vichinga.

Anche per questo Blood Rage è presente sul sito della Tana dei Goblin un interessante approfondimento dato dalla rubrica Tutti contro tutti, in cui troverete varie opinioni a confronto.

Navale/Pirati

Merchants & Marauders

Merchants & Marauders

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: giocatori
  • giocatori: 2-4
  • durata: 180 minuti
In Merchants & Marauders (Corsari dei Caraibi nell'edizione italiana), gioco dal tema piratesco, potrete vestire i panni di un pirata o di un mercante, nei pericolosi mari dei Caraibi. Accumula ricchezze scoprendo tesori nascosti, assaltando mercantili, portando a termine missioni pericolose. Puoi modificare la tua nave, comprare le munizioni, assoldare l'equipaggio. L'obiettivo è quello di accumulare per primo dieci punti gloria, portando a termine dei compiti o seguendo le leggende narrate nelle taverne, oppure combattendo contro gli altri giocatori, oppure ancora accumulando oro. Migliorando il vostro veliero avrete più chance di vincere... ma l'oro può esservi sottratto e il vostro capitano ucciso, facendovi perdere preziosi punti. Un punto di forza del gioco sta nel decidere se rimanere mercanti o diventare pirati: enrambe le carriere hanno punti di forza e di debolezza.
Copertina di Cosmic Encounter
Cosmic Encounter

Negoziazione

Cosmic Encounters

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: tutta la famiglia
  • giocatori: 3-5 (fino a 8 con le espansioni, compreso gioco a squadre)
  • durata: 60-120 minuti

Cosmic Encounter, storico titolo di conquiste intergalattiche, vede i giocatori impersonare una delle quaranta (solo nel base) razze aliene con lo scopo di espandersi e prendere possesso dei pianeti avversari.

A ogni turno, Il giocatore principale pesca da un mazzo del destino una carta che indicherà la propria destinazione e il difensore. Successivamente gli sfidanti chiamano gli altri giocatori ad unirsi alla propria fazione ed ha inizio lo scontro: se dovesse vincere l'attaccante, lui e i propri alleati potranno fondare una colonia nel pianeta del difensore; in caso contrario la difesa salva le proprie astronavi e mantiene la propria colonia; ma i due sfidanti possono anche stipulare un accordo, nel caso in cui dovessero giocare entrambi una carta Negoziato. Questa semplice struttura di gioco viene completamente stravolta dai poteri delle razze (alcune riavvolgono il tempo, altre rubano carte agli avversari, alcune hanno addirittura proprie condizioni di vittoria esclusive), dalle carte e dalla subdola "diplomazia" dei giocatori che si uniranno, tradiranno e scontreranno per accaparrarsi una colonia esterna, poiché vince chi per primo riuscirà a fondarne cinque nei pianeti avversari.

Politica

Copertina del gioco Rex: Final Days of an Empire
Rex: Final Days of an Empire

Rex: final days of an empire

  • tipo: competitivo/collaborativo a squadre
  • per: giocatori
  • giocatori: 3-6
  • durata: 120-210 minuti

Anche il tema della politica viene rappresentato nei giochi da tavolo e per questa categoria scegliamo di nominarvi Rex: final days of an empire.

Rivisitazione del classico Dune, questo titolo traspone le vicende del pianeta sabbioso nell'universo di Twilight Imperium. I giocatori arruolano truppe, le spostano e fanno battaglie sommando la forza delle milizie alla carta personaggio giocata segretamente e in contemporanea, oltre che alla quantità di truppe che desiderano sacrificare. Nelle battaglie dunque, nulla è in mano al caso, ma l'incertezza è legata all'intuire le intenzioni avversarie, prevenirle e sfruttarle a proprio vantaggio. La particolarità del gioco risiede nella possibilità di stipulare alleanze e di vincere assieme la partita. Ma attenzione: delle carte obiettivo segreto possono consentirti di tradire proprio alla fine i tuoi alleati, sebbene il tradimento sia sempre un'arma a doppio taglio: qualcuno dei tuoi colleghi potrebbe a sua volta rivelare la propria carta che, se soddisfatta e con una priorità più bassa della tua, lo porterebbe alla vittoria. Sei fazioni asimmetriche, ciascuna con specifici poteri speciali, si danno battaglia a colpi di guerra e diplomazia per diventare i re dell'universo.
Copertina di Snow Tails
Snow Tails

Corse

Snow Tails

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: tutta la famiglia
  • giocatori: 2-5
  • durata: 45-60 minuti
Una gara in mezzo ai ghiacci, con slitte trainate da una coppia di cani. Dopo aver assemblato la pista a proprio piacere, i giocatori hanno a disposizione un mazzo di carte da cui pescano la propria mano. Da questa ne giocano due: una determinerà la velocità del cane a sinistra, l'altra di quello a destra e la loro differenza farà curvare la slitta. Un gioco che simula bene la difficoltà di guidare sul ghiaccio, con derapate, slittamenti, ostacoli e scontri. Occorre guidare con perizia i propri cani, accelerando nei rettilinei e rallentando in curva, pena il danneggiamento, che ingolfa la propria mano di carte inutili. Molto divertente, semplice nelle regole, ma anche molto tecnico ed appagante.
pax renaissance copertina
Pax Renaissance

Rinascimento

Pax Renaissance

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: giocatori esperti
  • giocatori: 2-4
  • durata: 60-90 minuti
Potenze economiche si scontrano nell'Europa rinascimentale, muovendo capitali, gestendo rotte commerciali, influenzando gli stati, rovesciando i governi. Una cartina costruita con dieci carte (se ne usa sia il fronte che il retro) riproduce i regni dell'epoca, con le loro linee di rifornimento, le città, le truppe. I giocatori pagano carte da due mazzi comuni e costruiscono la propria plancia: attivandole potranno aumentare il loro potere e soprattutto influenzare quel che accade in tavola. Ci sono ben quattro diverse condizioni di vittoria istantanea più una di fine partita. La cosa particolare è che tali condizioni vengono attivate solo comprandone l'apposita carta, quando viene scoperta dal mazzo e la condizione vale poi per tutti i giocatori. Un gioco difficile, interattivo e particolarissimo.
Copertina Star Wars Rebellion
Star Wars Rebellion

Sci-fi

Star Wars Rebellion

  • tipo: competitivo a squadre
  • per: giocatori esperti
  • giocatori: 2-4
  • durata: 180-240 minuti
Star Wars Rebellion traspone in un gioco da tavolo la saga di Star Wars, coinvolgendone i personaggi principali e ambientando il tutto nell'universo immaginario dell'epopea. Il tabellone infatti riproduce il cosmo diviso in settori, ciascuno con un diverso pianeta. Le forze imperiali, rappresentate da splendide miniature, si espando conquistando e soggiogando, alla ricerca dell'ubicazione della base segreta ribelle. I ribelli, dal canto loro, tentano di portare a termine una serie di missioni segrete con cui guadagnare punti influenza, sfuggendo alle sempre più strette maglie imperiali. Usando i personaggi per tentare le proprie missioni e al contempo contrastare quelle nemiche, i ribelli vincono quando il loro segnalino influenza incontra quello che scandisce i turni. Prima che ciò accada, l'impero vince se trova il pianeta con la base ribelle e lo conquista. Un gioco di strategia su larga scala, con due fazioni che giocano in modo molto asimmetrico, fortemente ambientato e condito da tanti tiri di dado e carte pescate.
Twilight Imperium III copertina
Twilight Imperium III

Esplorazione Spaziale/Space Opera

Twilight Imperium III

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: giocatori esperti
  • giocatori: 3-6
  • durata: 180-360 minuti

Le esplorazioni spaziali affascinano parecchi di noi e in Twilight Imperium III c'è pane per i nostri denti.

Un'epopea spaziale ancora ineguagliata per completezza e vastità. Ogni giocatore sceglie una razza tra quelle presenti, tutte diverse e con specifiche abilità. A ogni round ciascuno seleziona una carta che consente di fare un'azione strategica: tecnologica, politica, militare, eccetera. Pagando un piccolo tributo, tutti gli altri giocatori al tavolo possono partecipare a questa azione, facendola a loro volta, di solito in una versione leggermente meno potente rispetto a chi l'ha selezionata. Poi ciascuno spende i propri punti azione per arruolare e muovere truppe nella galassia. C'è l'esplorazione di esagoni di mappa sconosciuti, c'è un vasto albero tecnologico, ci sono risorse da conquistare, differenti astronavi e truppe terrestri da arruolare, c'è un senato politico in cui si votano le leggi che cambiano le regole di gioco, ci sono trattati commerciali da stipulare e naturalmente tante battaglie da combattere a colpi di dado e carte azione. I punti vittoria si fanno raggiungendo disparati obiettivi comuni a tutti (economici, politici, militari, ecc), più uno segreto.

Spie/Agenti segreti

Copertina di Android: Infiltration
Android Infiltration

Android: Infiltration

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: giocatori
  • giocatori: 2-6
  • durata: 30-60 minuti

Android: Inflitration un tentativo di furto (di dati informatici) in un edificio di una multinazionale futuristica da parte di vari agenti-ladri, ognuno dotato di gadget e trucchetti che gli rendono più facile il lavoro. Tutti cercano di accaparrarsi più dati possibile e fuggire dall'edificio. La particolarità del caso è che l'allarme alle forze dell'ordine è già arrivato, ed esiste un conta-tempo che compie un conto alla rovescia con una velocità che varia di turno in turno, e inizia a diminuire appena i ladri entrano nell'edificio. La polizia arriverà, ma non si sa esattamente quando, e catturerà tutti i ladri rimasti ancora dentro, sequestrando il loro bottino. L'edificio è fatto da varie stanze, da aprire una dopo l'altra, più lontane sono dall'uscita più probabilmente avranno un grosso bottino all'interno. Quindi bisogna tentare la fortuna e capire "quanto spingersi in là" nel furto, cercando di calcolare (e indovinare) quanto tempo/turni si avrà per fuggire senza restare chiusi dentro. Stanze e pericoli sono pescati da un mazzo, quindi ogni partita è diversa, e ogni ladro potrà racimolare oggetti e gadget sempre diversi. Se si resta "prudentemente) vicino all'uscita si raccoglieranno solo briciole, quindi si è spinti a avventurarsi più a fondo per prendere i bottini più grossi.

Android: Infiltration è un gioco relativamente semplice, molto adrenalico pur essendo a turni, non si è mai sicuri di essere "in vantaggio" perchè si potrebbe comunque restare chiusi fuori... quanto vi spingerete in là con la vostra avidità?

Sport

Copertina del gioco tutti contro tutti K2
K2

K2

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: tutta la famiglia
  • giocatori: 1-5
  • durata: 60 minuti

Il tema dello sport in un gioco da tavolo? Sì, è possibile e K2 ne è un esempio.

Ogni giocatore ha a disposizione una coppia di scalatori che procedono verso la vetta del monte K2. Tramite un mazzo di carte comune, le condizioni del tempo e del freddo cambiano continuamente, costringendo i giocatori al continuo adattamento. Ci sono una serie di percorsi percorribili, ciascuno più o meno lungo e difficile, in cui l'ostacolo non sarà solo la montagna, ma anche gli altri giocatori. Giocando carta dalla propria mano, i partecipanti muovono entrambe i propri uomini, resistendo al freddo a ella mancanza di ossigeno e prendendo punti quanto più in alto riescono a spingerli, stando però attenti a non farli morire nell'impresa: uno scalatore morto non fornisce alcun punteggio.
Un gioco semplice ma molto competitivo, in cui la gelida aria di montagna si respira ad ogni stentato passo.

Treni/Ferrovie

Copertina del gioco della serie 18XX: 1830
1830

1830

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: giocatori esperti
  • giocatori: 2-7
  • durata: 180-360 minuti

Il tema ferroviario nei giochi da tavolo si incontra di frequente e della serie 18xx non poteva mancarne uno.

Il gioco, che porta la firma di Francis Tresham ed è stato pubblicato nel 1986, è tra i più celebri e celebrati titoli della galassia degli 18xx, serie creata proprio da Tresham con 1829 e caratterizzata da ferroviari nudi e crudi che poco lasciano all'occhio e molto pretendono dal cervello. Non fa eccezione questo titolo per i quali dovete mettere in conto tre, quattro, perfino sei ore. Si tratta di un gioco di costruzione reti ferroviarie con una spiccata vocazione borsistica, interpretando infatti i giocatori gli azionisti di varie compagnie ferroviarie. I guadagni delle ferrovie, in particolare, possono rimpolpare le casse delle stesse a discapito degli azionisti, oppure tramutarsi direttamente in appetibili dividendi per questi ulitmi. Grafica spartana e molta sostanza, insomma: se volete approcciare i 18xx, questo titolo - il cui nome originale è 1830: Railways & robber barons - può essere un buon punto di partenza (al limite preceduto da 1889, una sorta di versione liofilizzata in salsa nipponica).
Copertina di Galaxy Trucker
Galaxy Trucker

Trasporti

Galaxy Trucker

  • tipo: competitivo (tutti contro tutti)
  • per: tutta la famiglia
  • giocatori: 2-4
  • durata: 60 minuti

Oltre il tema dei treni, anche i giochi tematici sui trasporti non mancano. In questo Galaxy Trucker si parla di trasporti e di viaggio.

I giocatori hanno un tempo limitato per assemblare la propria astronave. Lo fanno pescando in contemporanea, da centro tavolo, una tessera da un mucchio disordinato, esaminandola e decidendo al volo se inserirla come pezzo nel proprio vascello spaziale oppure scartarla, rimettendola nel mucchio. In questo modo pescano motori, scudi, armi e altre cose che devono essere posizionati con un certo criterio nello schema di costruzione. Finita questa caotica fase, inizia quella di viaggio, in cui ciascuna nave è sottoposta a prove, imprevisti e nemici: quella costruita nel modo migliore e più fortunata porterà a termine il viaggio, guadagnando di più. Dopo diversi viaggi chi ha più punti vittoria è il vincitore. Un gioco allegro e confusionario, con esiti spesso catastrofici quanto esilaranti, descritto più nel dettaglio nella nostra recensione.

Copertina del gioco Ta-Pum!
Ta-Pum!

Prima guerra mondiale

Ta-Pum!

  • tipo: collaborativo (tutti contro il gioco)
  • per: tutta la famiglia
  • giocatori: 2-5
  • durata: 30 minuti

Sono molti i giochi da tavolo ad ambientazione storica sul mercato e questo Ta-Pum riesce a rendere il periodo della prima guerra mondiale un coinvolgente gioco collaborativo.

Un gruppo di amici parte per il fronte: nelle asperità della guerra di trincea, tra gelo, bombe, assalti, dovranno lottare per non perdere la propria umanità con l'obiettivo finale di tornare tutti a casa assieme. Ta-Pum è un gioco di carte, in cui occorre finire il mazzo della guerra giocando al meglio quello che si pesca, senza “sballare”. Attraverso comunicazione limitata e rischio calcolato, il gioco coinvolge i giocatori in una atmosfera triste e in partite che sono sempre difficili, anche una volta esperti.

Scatola di Escape from Colditz
Escape from Colditz

Seconda guerra mondiale

Escape from Colditz

  • tipo: collaborativo (tutti contro uno)
  • per: giocatori
  • giocatori: 2-6
  • durata: 180 minuti

In una prigione tedesca una manciata di prigionieri di guerra deve cercare di evadere, eludendo i sistemi di sicurezza e la sorveglianza dei carcerieri, manovrati dall'unico giocatore antagonista. I giocatori alleati muovono le proprie pedine tirando due dadi e poi possono fare viarie azioni scegliendo tra le carte che hanno pescato dai diversi mazzi. Il tedesco fa uguale, spostando le guardie e prevenendo i piani di fuga degli altri.

Un mix di strategia e fortuna per un gioco ambientato e coinvolgente, che ha visto una nuova veste nel 2016, ma la cui prima edizione risale addirittura la 1973.

Zombi

dead of winter copertina
Dead of Winter

Dead of Winter

  • tipo: competitivo/collaborativo
  • per: giocatori
  • giocatori: 2-5
  • durata: 60-210 minuti

Gli zombi sono ormai ovunque e non poteva mancare un gioco tematico come Dead of Winter.

Dead of Winter in realtà dà il meglio di sé quando comprende la possibilità che uno dei giocatori sia un traditore. Tuttavia è possibile giocarlo anche come un cooperativo puro e rimane difficile, dato che in ogni caso il singolo giocatore ha il proprio obiettivo da portare a termine per vincere la partita e spesso questo rema contro lo scopo comune, rallentando i progressi del gruppo. I giocatori sono a capo di una colonia di sopravvissuti all'apocalisse zombi, avvolti nella morsa di un gelo perenne che rende difficile il recupero dei generi di prima necessità. Grazie a scelte difficili, carte con eventi a sorpresa e interessi personali che si antepongono a quelli generali, Dead of Winter è un'avventura appassionante ed ostica, per un gruppo che vuole collaborare ma non troppo: si vince solo se si è raggiunto sia l'obiettivo comune che quello personale segreto.

Commenti

Capisco che l'articolo è interessante e si è voluto inserire un po' di tutto, ma secondo me fatto così è un po' un miscuglio poco chiaro.

Bisognava dividere l'articolo in due.

i giochi sono un po' divisi per tematiche (soggetto trattato, ambientazione, come preferite definirla) e un po' per macrofamiglie di meccaniche.

Forse sarebbe stato più utile fare un elenco dei migliori giochi chè è possibile trovare per le diverse ambientazioni (zombie, fantascienza...), e uno per le diverse famiglie di giochi (avventura, bluff, deduzione).

gli approfondimenti tematici verranno :)

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare