Classifica personale di dimarco70

Titolo Voto giocoordinamento crescente Commento Data commento
Modern Art 9,0

Capolavoro.
Molti giochi usano le aste come facile meccanismo per bilanciare (o meglio per far bilanciare ai giocatori) le varie opzioni. In questo caso il gioco si basa SOLO sulle aste, e ne risulta un meccanismo affascinante basato su un solido impianto matematico. Unica pecca: necessita di giocatori attenti e possibilmente dello stesso livello.

10/11/2005
Age of Steam 9,0

Capolavoro.
Bellissimo e spietato gioco di gestione risorse, pianificazione, piazzamento e trasporto. Media la simulazione con la giocabilità, proponendo semplici (ma interessanti) modelli per i fattori economici e tecnologici. Richiede esperienza e attenzione. Buoni i materiali, anche se graficamente non è appagante. Consigliato a chiunque sia appassionato di giochi medio-lunghi (2/3 ore)

15/11/2005
Puerto Rico 9,0

Il classico.

08/04/2010
The Princes of Florence 9,0

Probabilmente il gioco tedesco piu' elegante: lineare nella sua struttura e spietato nella conduzione. Per essere giocato in maniera compatitiva richiede una elevata padronanza del meccanismo, e la capacita' di valutare il valore di ciascuno degli oggetti che vengono messi all'asta.
Fantastico.

01/04/2010
Taj Mahal 9,0

Gioco molto bello e difficile.
Richiede una accurata fase di analisi iniziale, ed una capacita' elevata di adattarsi al gioco degli avversari.
Cambia moltissimo (pur restando sempre molto buono) a seconda del numero di giocatori

31/10/2005
Tigris & Euphrates 9,0

Il gioco di posizionamento per antonomasia. Un regolamento tutto sommato contenuto per un gioco che si impara facilmente, ma si padroneggia con estrema difficolta'. Necessario in ogni collezione.

10/11/2005
Die Macher 9,0

Gigantesco, lungo e impegnativo gamers' game. Pur essendo un gioco tedesco, le meccaniche ben si fondono con il tema. Il gioco si svolge su turni lunghissimi, suddivisi in fasi le cui scelte e azioni si intrecciano in modo arguto e interessante. Da provare almeno una volta.

30/03/2010
1830: Railways & Robber Barons 9,0

Nessun commento

11/11/2011
Indonesia 9,0

Bellissimo gioco economico sulla compravendita di aziende di produzione e trasporto. Geniale il meccanismo di ricerca e sviluppo che permette di differenziare le strategie, e bellissimo il meccanismo di fusione che permette una dinamica variazione delle proprietà. Richiede una notevole mole di calcoli: molti lo definirebbero un lavoro piuttosto che un gioco,

31/03/2010
Terra Mystica 9,0 18/01/2013
Magic: The Gathering 9,0

la vera rivoluzione ludica degli anni 90. Può essere contestabile per la notevole quantità di denaro che può assorbire, ma è comunque la pietra miliare del gioco degli ultimi 20 anni.

02/04/2010
Dream Factory 8,0

Splendida ambientazione (anche se e' un gioco di Knizia) per un interessante gioco d'aste.

27/06/2007
Chicago Express 8,0

Nessun commento

22/02/2013
Vikings 8,0

Gran bel gioco.
Itelligente, veloce ma non banale, ben fatto.
Buoni i materiali.
Ssarebbe 7.5, ma non essendoci i mezzi voti....

14/11/2007
Through the Desert 8,0

Ottimo gioco con informazione completa.
Veloce, intelligente e interessante.
Modello ideale di gioco da tavolo "tedesco".
Si adatta perfettamente al numero di giocatori (anche se 4 e' probabilmente il numero perfetto).

31/10/2005
Amyitis 8,0

Amyitis non presenta sostanziali innovazioni dal punto di vista delle mecaniche di gioco. Il suo centro è la temporizzazione delle azioni. Tipico di casa Ystari: il gioco procede per tuni "atomici" dove il giocatore esegue una di varie possibili microazioni: conseguentemente il gioco procede in maniera apparntemente lenta e faticosa.

30/03/2010
Snow Tails 8,0

Ottimo gioco di corse, varsione avanzata del brillante Ave Caesar. La regola per il movinento delle slitte è interessante, innovativa e tematicamente azzeccata. Ottima l'idea delle plence modulari. Altre ditte (DoW?) ne avrebbero approfittato per generare migliaia di tabelloni di espansione da farsi pagare a peso d'oro....

11/04/2010
Power Grid 8,0

Gioco di aste e piazzamento. Interessante, ma sopravvalutato da tanti. Inelegante in alcune delle scelte di realizzazione, necesarie per evitare il fenomeno del "rich gets richer".

08/04/2010
Imperial 8,0

Gioco economico bellico basato sulla rondella. Il migliore. Integra un semplice ma intrigante sistema azionario con un semplicissimo sistema di produzione/bellico. Per pensatori.

01/04/2010
Web of Power 8,0

Uno dei migliori giochi di Schacth. Basato su una semplice regola, Ottimo gioco di maggioranze, consigliato per 3 giocatori. Caotico in 4 o 5.

14/04/2010
Cavum 8,0

Giocone di Kramer. Interessante gioco di interconnessioni, sorta di ferroviario rovesciato. Complesso e lungo, teme i cosiddetti pensatori.

30/03/2010
Samurai 8,0

Ottimo gioco di posizionamento. Belli ed eleganti i materiali. Ottima la scalabilita' in funzione dei giocatori. Lunghezza appropriata.

10/11/2005
Genoa 8,0

Uno dei punti di riferimento nei giochi di contrattazione con regole forti. Cpme tutti i giochi di contrattazione, necessita di un gruppo di persone adatto.

15/04/2010
Agricola 8,0

Bel gioco, che riunisce un gioco tedesco classico (la versione per famiglie, senza le carte) con un gioco che può solleticare anche un pubblico più americano (dove l'esperienza vince sul perfetto bilanciamento dei poteri)

30/03/2010
1960: The Making of the President 8,0

Interessante gioco di maggioranze per 2 giocatori. Più breve e semplice di Twilight Struggle, lascia più spazio alle strategie a lungo termine.

14/04/2010
Amun-Re 8,0

Affascinante gioco di asta e gestione delle risorse. Interessante nelle meccaniche e nelle startegie. Ottimo in 5.

N. Giocatori Consigliato: 5>4>>3

02/02/2006
San Juan 8,0

Buon gioco gestinale di carte. Offuscato da Race for the Galaxy, adatto ad un pubblico di giocatori.

11/04/2010
Commands & Colors: Ancients 8,0

Ottimo gioco di combattimento tattico. Il migliore della famiglia (che include Memoir 44 e Battlelore) per la perfetta integrazione fra le meccaniche e il tema di battaglie dell'antichità.

30/03/2010
Dominion: Prosperity 8,0

Nessun commento

22/02/2013
Commands & Colors: Ancients Expansion Pack #1 – Greece & Eastern Kingdoms 8,0

Espansione per il gioco base: altre armate, molto materiale, tanti nuovi scenari.

30/03/2010
Attika 8,0

Buon gioco per 2 giocatori. La componente fortuna non e' trascurabile, ma se ne puo' tenere conto in fase di gestione e sviluppo delle startegie.
Buono anche con 3 giocatori, mentre con quattro diviene caotico e imprevedibile.

N. Giocatori Consigliato: 2>3>>4

10/11/2005
Wallenstein (first edition) 8,0

Ottimo gioco di gestione e influenza su area ailmente mascherato da wargame.
Un po' lungo, ma il sistema di scelte simultanee e il combattimento tramite la torre permettono di ridurre al minimo i tempi morti.

10/11/2005
Union Pacific 8,0

Nessun commento

27/06/2007
Ginkgopolis 8,0

Nessun commento

22/02/2013
Power Grid: France/Italy 8,0

Nessun commento

06/03/2007
Le Havre 8,0

Ottimo gestionale incentrato sulla meccanica del worker placement. Probabilmente il migliore nella sua classe, per vastità a profondità. Forse un poco lungo.

02/04/2010
Ra 8,0

Interessante gioco di aste, dove le offerte sono vincolate e note a tutti. Valuta e punti vittoria sono separati. L'asta è di tipo a giro singolo. Interessante il metodo per fare punti vittoria, che rende ogni lotto di valore diverso per i giocatori. Un classico

09/04/2010
Brass: Lancashire 8,0

Compleso gioco economico, ricco di sfumature e cattiveria. Come per i migliori giochi di Wallace, è sorprendente la quantità di "simulazione" inclusa in un set di regole contenuto. Cerebrale.

30/03/2010
Wealth of Nations 8,0

Voto al regolamento della seconda edizione, che smussa i principali problemi.

14/02/2012
Glory to Rome 8,0

Nessun commento

22/02/2013
Tinners' Trail 8,0

Breve ma intenso gioco gestionale. Rielabora in maniera intelligente ill sistema di "calendario azioni" introdotto in Neuland e Jenseits von Theben. Non ben fatto il sistema di acquisto dei punti vittoria (simile a PRinces of Florence, ma non altrettanto ben riuscito).

13/04/2010
Reef Encounter 8,0

Elaborato gioco di piazzamento. Affascinante, rende al meglio in tre giocatori.

09/04/2010
Chinatown 8,0

Brillante e caciarone gioco di contrattazione simultanea e senza vincoli. Preparatevi a perdere la voce.

30/03/2010
Liberté 8,0

Ottimo di gioco di maggioranze, sufficientemente collegato alla sua ambientazione storica. E' prevalentemente un gioco di "pareggi" e della loro risoluzione. Come in molti giochi di Wallace, sono presenti più modi di terminare il gioco.

02/04/2010
Schotten Totten 8,0

Ottimo gioco per 2, profondo anche se e' un gioco di carte. Nettamente superiore a Lost City.

10/11/2005
Dominion 8,0

L'invenzione dell'anno 2008. Un vero e proprio uovo di colombo. può non piacere.

30/03/2010
Through the Ages: A Story of Civilization 8,0

Bellissimo gioco di civilizzazione senza mappa. Troppo lungo in 4, è forse un poco inelegante nella gestione dei segnalini. Consigliato.

15/04/2010
Village 8,0

Secondo uno schema che sta diventando sempre più diffuso, Village assembla una serie di minigiochi con una macromeccanica di raccordo. In questo caso la meccanica è semplice (richiede solo un minimo di pianificazione anticipata), ma molto interattiva (le attivazioni disponibili in ogni round sono contate e in molti casi assai contese), mentre particolare attenzione è stata dedicata a come i vari giochi interagiscono fra loro, dando una sensazione di sviluppo armonico della partita, anche in casi di strategie molto focalizzate.
Valore aggiunto del gioco è la valuta "tempo", spesso alternativa e ortogonale alle altre valute, che introduce una ulteriore dimensione da considerare nella condotta di gioco. La scomparsa dei propri segnalini con un ordine parzialmente prefissato e non necessariamente congruente con l'ordine di ingresso sul tabellone obbliga a considerare una serie di manovre tattiche molto interessanti: si tratta di un gioco incentrato sul ritmo e la corretta temporizzazione. L'ampio spettro di opportunità (specialmente all'inizio del round) e la necessità di considerare le possibili scelte degli avverari lo può rendere prono alla paralisi di analisi, anche se generalmente la durata del turno di ogni giocatore è piuttosto breve.

Un gioco interessante, con una buona integrazione tema meccaniche, che non va a scapito di fluidità e semplicità delle regole.

29/04/2012
Cuba 8,0

Gioco gestionale economico ambientato su un'isola dove devono essere prodotte risorse da imbarcare su delle navi. Se l'ambientazione risente chiaramente dell'influenza di Puerto Rico, tuttavia la realizzazione del gioco è sufficientemente diversa, così come devono essere diversi i modi di approcciarsi al gioco (se si ha intenzione di giocare in maniera competitiva!)

30/03/2010
La Città 8,0

Arguto gioco di gestione risorse e pianificazione. Interessante il sistema di interazione fra i giocatori,

02/04/2010

Pagine