Classifica personale di dimarco70

Titolo Voto giocoordinamento crescente Commento Data commento
Modern Art 9,0

Capolavoro.
Molti giochi usano le aste come facile meccanismo per bilanciare (o meglio per far bilanciare ai giocatori) le varie opzioni. In questo caso il gioco si basa SOLO sulle aste, e ne risulta un meccanismo affascinante basato su un solido impianto matematico. Unica pecca: necessita di giocatori attenti e possibilmente dello stesso livello.

10/11/2005
Die Macher 9,0

Gigantesco, lungo e impegnativo gamers' game. Pur essendo un gioco tedesco, le meccaniche ben si fondono con il tema. Il gioco si svolge su turni lunghissimi, suddivisi in fasi le cui scelte e azioni si intrecciano in modo arguto e interessante. Da provare almeno una volta.

30/03/2010
Puerto Rico 9,0

Il classico.

08/04/2010
Terra Mystica 9,0 18/01/2013
Age of Steam 9,0

Capolavoro.
Bellissimo e spietato gioco di gestione risorse, pianificazione, piazzamento e trasporto. Media la simulazione con la giocabilità, proponendo semplici (ma interessanti) modelli per i fattori economici e tecnologici. Richiede esperienza e attenzione. Buoni i materiali, anche se graficamente non è appagante. Consigliato a chiunque sia appassionato di giochi medio-lunghi (2/3 ore)

15/11/2005
The Princes of Florence 9,0

Probabilmente il gioco tedesco piu' elegante: lineare nella sua struttura e spietato nella conduzione. Per essere giocato in maniera compatitiva richiede una elevata padronanza del meccanismo, e la capacita' di valutare il valore di ciascuno degli oggetti che vengono messi all'asta.
Fantastico.

01/04/2010
Taj Mahal 9,0

Gioco molto bello e difficile.
Richiede una accurata fase di analisi iniziale, ed una capacita' elevata di adattarsi al gioco degli avversari.
Cambia moltissimo (pur restando sempre molto buono) a seconda del numero di giocatori

31/10/2005
Indonesia 9,0

Bellissimo gioco economico sulla compravendita di aziende di produzione e trasporto. Geniale il meccanismo di ricerca e sviluppo che permette di differenziare le strategie, e bellissimo il meccanismo di fusione che permette una dinamica variazione delle proprietà. Richiede una notevole mole di calcoli: molti lo definirebbero un lavoro piuttosto che un gioco,

31/03/2010
1830: Railways & Robber Barons 9,0

Nessun commento

11/11/2011
Tigris & Euphrates 9,0

Il gioco di posizionamento per antonomasia. Un regolamento tutto sommato contenuto per un gioco che si impara facilmente, ma si padroneggia con estrema difficolta'. Necessario in ogni collezione.

10/11/2005
Magic: The Gathering 9,0

la vera rivoluzione ludica degli anni 90. Può essere contestabile per la notevole quantità di denaro che può assorbire, ma è comunque la pietra miliare del gioco degli ultimi 20 anni.

02/04/2010
Dominion 8,0

L'invenzione dell'anno 2008. Un vero e proprio uovo di colombo. può non piacere.

30/03/2010
Thurn and Taxis 8,0

Interessante commistione di meccaniche gia' viste (China, Ticket to ride, Atlantic Star), abilmente mixate in modo da produrre un gioco veloce, interessante, facile ma sufficientemente profondo.

30/05/2006
Notre Dame 8,0

La rinascita dell'Alea. Gioco adatto a tre giocatori, incentrato sul meccanismo di "Draft" di un insieme di carte. Molto "German" nelle meccaniche e nel tipo di interazione. Uno dei capostipiti dei giochi che "odiano" i giocatori, nel senso che li sottopongono a continui attacchi da cui devono difendersi piuttosto che lasciarli liberi di sviluppare il miglior "motore" di punti vittoria.

08/04/2010
Le Havre 8,0

Ottimo gestionale incentrato sulla meccanica del worker placement. Probabilmente il migliore nella sua classe, per vastità a profondità. Forse un poco lungo.

02/04/2010
Through the Desert 8,0

Ottimo gioco con informazione completa.
Veloce, intelligente e interessante.
Modello ideale di gioco da tavolo "tedesco".
Si adatta perfettamente al numero di giocatori (anche se 4 e' probabilmente il numero perfetto).

31/10/2005
In the Shadow of the Emperor 8,0

Complesso gioco di maggioranze, ad informazione completa. Funziona bene solo in quattro, a causa del sistema di votazione attorno a cui ruota buona parte del gioco. Ottima l'ambientazione e geniale l'inredipendenza fra tema e regole.

31/03/2010
Hanabi 8,0

Nessun commento

22/02/2013
In the Year of the Dragon 8,0

La vera rinascita dell'Alea. Un gioco cattivo, che assale il giocatore, costringendolo a tappare le falle piuttosto che a creare il "motore" per vincere.

31/03/2010
Dominion: Seaside 8,0

Espansione: il problema del bilanciamento si sente anche qui, ma l'idea delle carte che estendono il loro effetto su due turni è a dir poco geniale!

30/03/2010
Hawaii 8,0

Nessun commento

22/02/2013
Hive 8,0

Astratto per due, quasi scacchistico. Bellissime le tessere in bachelite della seconda edizione.

31/03/2010
Blokus 3D 8,0

Bellissimo astratto tridimensionale. Semplice e intrigante.

09/04/2010
Tinners' Trail 8,0

Breve ma intenso gioco gestionale. Rielabora in maniera intelligente ill sistema di "calendario azioni" introdotto in Neuland e Jenseits von Theben. Non ben fatto il sistema di acquisto dei punti vittoria (simile a PRinces of Florence, ma non altrettanto ben riuscito).

13/04/2010
Kupferkessel Co. 8,0

Ottimo gioco per 2.

01/04/2010
Shogun 8,0

Riedizione di Wallenstein, di cui condivide alcuni dei pregi ed alcuni dei difetti. Lento e iperstatico, ma molto interessante, gioco di guerra e gestione (ma la seconda porevale quasi sempre sulla prima).

11/04/2010
Endeavor 8,0

Breve, ma intenso gioco di colonizzazione. Pur essendo tedesco nelle meccaniche e nei metodi di punteggio, ammette una certa interazione diretta fra giocatore. Simile per certe meccaniche ad Hanse Teutonica, pubblicato nello stesso anno.

30/03/2010
Amun-Re 8,0

Affascinante gioco di asta e gestione delle risorse. Interessante nelle meccaniche e nelle startegie. Ottimo in 5.

N. Giocatori Consigliato: 5>4>>3

02/02/2006
Louis XIV 8,0

Gioco di maggioranze guidato da carte, Ottimo in 4. Le maggioranze vengono convertite in risorse che a loro volta sono convertite in "missioni", che forniscono punti vittoria e abilità speciali, differenziando le startegie dei giocatori. Pervarso dalla casualità, lascia comunque ampio spazio a scelte tattiche e strategiche.

02/04/2010
Kaivai 8,0

Nessun commento

22/02/2013
Myrmes 8,0

Gioco di piazzamento tessere e lavoratori ben strutturato, onesto e accuratamente progettato. Non brilla per originalità, ma è molto solido.

21/12/2012
Mr. Jack 8,0

Gioco di deduzione per due giocatori.

02/04/2010
Attika 8,0

Buon gioco per 2 giocatori. La componente fortuna non e' trascurabile, ma se ne puo' tenere conto in fase di gestione e sviluppo delle startegie.
Buono anche con 3 giocatori, mentre con quattro diviene caotico e imprevedibile.

N. Giocatori Consigliato: 2>3>>4

10/11/2005
Keyflower 8,0

Nessun commento

22/02/2013
The Great Zimbabwe 8,0

Non bellissimo a vedersi, ma impressionante per ergonomia e usabilità. Un gioco logistico eccellente, che premia l'esperienza e non perdona errori.

24/12/2012
Reef Encounter 8,0

Elaborato gioco di piazzamento. Affascinante, rende al meglio in tre giocatori.

09/04/2010
Genoa 8,0

Uno dei punti di riferimento nei giochi di contrattazione con regole forti. Cpme tutti i giochi di contrattazione, necessita di un gruppo di persone adatto.

15/04/2010
Twilight Struggle 8,0

Nessun commento

11/11/2011
Stephensons Rocket 8,0

Gioco di speculazione. Versione ferroviaria di Acquire. Knizia rende tutto meno ovvio aggiungendo altri obbiettivi e metodi per fare punti.

11/04/2010
Schotten Totten 8,0

Ottimo gioco per 2, profondo anche se e' un gioco di carte. Nettamente superiore a Lost City.

10/11/2005
Through the Ages: A Story of Civilization 8,0

Bellissimo gioco di civilizzazione senza mappa. Troppo lungo in 4, è forse un poco inelegante nella gestione dei segnalini. Consigliato.

15/04/2010
Dream Factory 8,0

Splendida ambientazione (anche se e' un gioco di Knizia) per un interessante gioco d'aste.

27/06/2007
Power Grid 8,0

Gioco di aste e piazzamento. Interessante, ma sopravvalutato da tanti. Inelegante in alcune delle scelte di realizzazione, necesarie per evitare il fenomeno del "rich gets richer".

08/04/2010
Automobile 8,0

Arido e spietato gioco econimico. Quasi un lavoro piuttosto che un gioco. Tuttavia è esaltante: bellissime le meccaniche e come esse interagiscono col tema. Da evitare se odiate la matematica!

30/03/2010
Samurai 8,0

Ottimo gioco di posizionamento. Belli ed eleganti i materiali. Ottima la scalabilita' in funzione dei giocatori. Lunghezza appropriata.

10/11/2005
San Juan 8,0

Buon gioco gestinale di carte. Offuscato da Race for the Galaxy, adatto ad un pubblico di giocatori.

11/04/2010
Imperial 8,0

Gioco economico bellico basato sulla rondella. Il migliore. Integra un semplice ma intrigante sistema azionario con un semplicissimo sistema di produzione/bellico. Per pensatori.

01/04/2010
Race for the Galaxy 8,0

Elaborato gioco di gestione, cugino di San Juan. Interessante il duplice utilizzo delle carte. Bella l'interazione fra le varie meccaniche che permette di perseguire diverse strategie.

09/04/2010
Wallenstein (first edition) 8,0

Ottimo gioco di gestione e influenza su area ailmente mascherato da wargame.
Un po' lungo, ma il sistema di scelte simultanee e il combattimento tramite la torre permettono di ridurre al minimo i tempi morti.

10/11/2005
Commands & Colors: Ancients 8,0

Ottimo gioco di combattimento tattico. Il migliore della famiglia (che include Memoir 44 e Battlelore) per la perfetta integrazione fra le meccaniche e il tema di battaglie dell'antichità.

30/03/2010

Pagine